• onegold
    • Onegold

    • 13 maggio 2014 in Amore

    Harem del 2014

    Rob de mat!

     

    http://www.lettera43.it/cronaca/spagna-maniaco-delle-modelle-arrestato-shoja-shojai_43675129254.htm

     

    Aveva una villa in stile arabo a Marbella dove teneva segregato il suo harem. Un ricco cittadino britannico di origine iraniana, Shoja Shojai, 56 anni, è stato arrestato dalla polizia spagnola con l’accusa di aver sequestrato diverse donne, per lo più aspiranti modelle, che non potevano uscire dalla casa e dalle quali avrebbe avuto almeno sette figli. Nella proprietà la polizia avrebbe trovato anche droga, fra cui il rohypnol, farmaco degli stupri, che viene usato per inibire le vittime di abusi sessuali. ADESCATE STUDENTESSE E ASPIRANTI MODELLE. Shojai avvicinava soprattutto studentesse di moda e aspiranti modelle, in particolare arrivate dall’Est Europa a Londra. Sognavano la carriera sulle passerelle e lui offriva loro di lavorare nella sua scuderia e di trasferirsi nella sua proprietà di Marbella, che poi si rivelava essere nient’altro che un harem moderno. Per adescarle si inventava di tutto: diceva di essere un tycoon del settore petrolifero, amico del presidente americano Barack Obama e di quello russo Vladimir Putin. FIGLI TRA I NOVE MESI E I SETTE ANNI. Le donne e i loro figli, di età compresa tra i nove mesi e i sette anni, sono stati affidati agli assistenti sociali, mentre il loro aguzzino è stato rilasciato su cauzione. Le modelle hanno spiegato che potevano uscire da Casa Saf, così si chiamava la villa in cui erano rinchiuse, solo se accompagnate e che Shojai minacciava ritorsioni sui loro figli e le loro famiglie se fossero fuggite. LA VILLA CON 10 CAMERE DA LETTO. Le aspiranti indossatrici hanno raccontato anche che, una volta giunte nella villa di Shojai, dotata di dieci camere da letto, venivano obbligate a dormire con lui a turno. L’aguzzino non abitava con loro, ma in un’altra villa adiacente alla prima, chiamata Casa Nabil. RAGAZZE ACCUSATE DI FURTO DA SHOJAI. Shojai, dal canto suo, ha chiesto alla polizia di indagare sul presunto furto, avvenuto durante le 48 ore da lui trascorse in cella, di milioni di sterline in gioielli, opere d’arte e tappeti persiani che sarebbero stati sottratti dalle donne. Ma gli avvocati delle modelle hanno respinto le accuse. LE TESTIMONIANZE DEI VICINI DI CASA. Secondo quanto raccolto dal quotidiano locale Dario Sur, i vicini di casa di Shojai non avrebbero mai avuto l’mpressione che le giovani donne fossero trattenute contro la loro volontà: «Erano sempre vestite in modo impeccabile e giravano con le guardie del corpo», hanno dichiarato.


    Onegold ha scritto anche:



      • CCSP
      • CCSP

      • 13 maggio 2014 at 14:39

      Stiamo lavorando per costruirne uno uguale sul vascello….
      C’è solo qualche problema logistico per le dieci camere da letto :-?
      Eventualmente qualcuno di noi andrà a dormire sul ponte! :ar

         2 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 13 maggio 2014 at 14:42

      “Shojai, dal canto suo, ha chiesto alla polizia di indagare sul presunto furto, avvenuto durante le 48 ore da lui trascorse in cella, di milioni di sterline in gioielli, opere d’arte e tappeti persiani che sarebbero stati sottratti dalle donne.”

      Ovviamente a saccheggiare tutto,donne comprese, siamo stati noi! :ar

         2 Mi Piace


      • onegold
      • onegold

      • 13 maggio 2014 at 15:05

      off course :ar
      In ItaGlia almeno Silvio non ha subito furti! :))

         2 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 13 maggio 2014 at 18:38

      Infatti…Olgettina Docet !!! :doubleup

      ps: Poi le vorrei vedere come erano ” infelici e costrette…” Bah, nulla di nuovo sotto il sole, Fratelli :dreaming

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 13 maggio 2014 at 19:37

      Comunque questo non l’aveva studiata così male, mi è piaciuto soprattutto il fatto che nemmeno stava nella stessa casa, stava in casa adiacente :)) , della serie anche se le ho segregate non voglio beghe di nessun tipo lo stesso :)) vado solo quando ho voglia :))

         4 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 13 maggio 2014 at 20:06

      Ciao a tutti, volevo solo apportare un piccolo dato su questa vicenda della quale, per circostanze che esulano dallo scopo di questo multiblog (o “sitarello”), conosco alcuni dettagli.
      Il Sr. in questione é un noto collaboratore del MI inglese, per il quale si occupa di temi relazionati con l’Oriente medio in generale e con Iran e Iraq ín particolare.
      Che facesse una vita da nababbo stravagante era da tempo a Marbella “un secreto a voces”, ossia un segreto urlato…
      A Marbella ci sono almeno un centinaio di individui che per le loro relazioni “speciali”, (del tipo che siano) con il Medio Oriente fanno letteralmente quello che vogliono.Trafficanti d’armi, sceicchi, collaboratori dei servizi ecc.
      Avrá pestato qualche piedino?Non avrá tenuto fede a qualche accordo?
      Non credo che alla fine gli succeda nulla e mi sembra di sentirlo: “Certamente le modelle che frecuentavano casa mia non erano schiave, a meno che non chiamiamo schiave a persone alle quali compriamo una BMW o dei brillanti come se fossero pasticcini e che vanno e vengono quando e come vogliono.Certo, ogni tanto c’é una festicciola “informale” e sono tutte presenti per addolcire l’atmosfera e facilitare le relazioni sociali fra noi e i nostri invitati o celebrare qualche accordo o successo dei nostri piani.”
      Non per nulla in certi ambienti queste persone sono chiamati “facilitatori”.
      E aggiungerebbe:”Per favore , non lo chiamiamo “bunga-bunga” che é da poveri eheheh….”

         5 Mi Piace


        • DrMichaelFlorentine
        • DrMichaelFlorentine

        • 13 maggio 2014 at 20:34

        Vero CaVo @luporosso “facilitatore” mi piace molto di più anche a me, molto più elegante e consono alla situazione :))

           2 Mi Piace



    • Bella questa…anche se ovviamente le cose raramente stanno come vengono scritte sui giornali e quindi è da prendere sempre tutto con un pizzico (o una buona dose) di sale.

         0 Mi Piace


      • onegold
      • onegold

      • 14 maggio 2014 at 9:08

      …il mio più grande rammarico è pensare che forse morirò senza aver mai avuto l’occasione di partecipare a certi festini :dreaming

         0 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 14 maggio 2014 at 11:22

      @onegold “…il mio più grande rammarico invece e’:…che certamente morirò,e lascerò in tavola ancora un sacco di ben di Dio!” :-P

         1 Mi Piace


      • magic_mirror
      • magic_mirror

      • 14 maggio 2014 at 18:49

      Praticamente questo Shojai voleva creare un fac-simile del paradiso islamico in terra…con l’unica differenza è che le 10 …non credo fossero vergini…

         1 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 14 maggio 2014 at 20:25

      dragodoro:
      @onegold “…il mio più grande rammarico invece e’:…che certamente morirò,e lascerò in tavola ancora un sacco di ben di Dio!”

      hahhahhhaah a chi lo dici….

         0 Mi Piace


      • onegold
      • onegold

      • 15 maggio 2014 at 9:47

      ahahahahahah prospettiva interessante anche questa :ar

         0 Mi Piace



    Post a Comment!