• …Ma che ci fai con la Poesia ?…

    Io sono rimasto un po’ sovrappensiero. I chilometri, le sensazioni e le emozioni che stavo provando, mi lasciavan scosso. Forse anche il Ron Pampero della sera prima tracannato con un Moschettiere di Florentia, o la falanghina bella fresca che avevo davanti. ormai vuota, in attesa della seconda.

    Poi ridendo risposi e dissi ad alta voce, rivolto al tavolo dei commensali tutti :- Beh…che ci fai con l’aria, la respiri !!! Io con la Poesia, ci vivo !!!- Il gusto di sdrammatizzare, di prendere la vita sotto gamba, di giocare tra il serio ed il faceto ironizzando al punto da poter dire sfrontatamente la mia piccola verita’, beh non lo perdo mai. O di dare risposte proprio di Poesia, e quindi a qualcuno qualcosa a cui pensare, modestissimamente invitare a riflettere persone che per carita’, nella semplicita’ trovan certezze.

    Poi mi sono alzato e ho preso mia nipote sottobraccio e inforcando il mio bel solito personaggino e le scarpette taccate da ballo, ho cominciato un paso de Salsa. Non prima d’esser passato al tavolo Buffet ed aver agguantato al volo un’oliva Ascolana bella cicciotta e calda. La gente, poi pensai…qui e’ benedetta da Dio almeno per questo !!!

    Ma insomma dopo un paio di giorni, ho focalizzato e ripensato al tutto. E non son nemmeno sposato e fidanzato embe’ !!!

    Come diceva Trilussa…” forse ste bestie nun me capiranno, ma armeno provo la soddisfazione de pote’ dì le cose come stanno senza er rischio de finì ‘m priggione”. Si, e’ proprio cosi. Vivere di Poesia e’ sempre facile, farlo capire o vederlo negli altri ormai difficile.

    Non che ci si campi economicamente, sia ben chiaro; almeno non nel mio caso. Ma parlo d’altro.

    Vivere di poesia e’ uno stato mentale, un affrontare cose e gente; situazioni e punti di vista.

    Non vuol dire nulla. Ma ti riservi il privilegio di vedere il mondo come  pare a te.

    Ecco ancora adesso sono qui a riflettere sul perche’ ancora c’e’ chi fa’ queste domande. Su come sia possibile che molta gente perde la Poesia, nella vita. Non sto’ a sindacare se sia giusto o no averne. Ma almeno che sia lecito farlo, quello si. La maraviglia a me la suscitano altre cose; il rancore, l’invidia; la bruttezza e la grettezza della gente, a volte. L’inganno della vita. O come il Fato si accanisce o diverte con noi quattro burattini che ci muoviamo nel mondo; si diverte a sbatacchiarci senza sosta e soffia vento e tempesta sulle  teste, sulle nostre vite.

    E quando ad alcuni li vede persi, aggrappati al nulla o a poveri rami putridi e zuppi…lancia il fulmine ultimo, finale. Che ti polverizza. E allora ??? Io questa soddisfazione alle persone e al Fato non gliela do’; o almeno, li faccio stancar parecchio, che magari rinunciano. Almeno per quella volta.

    Gli sbatto in faccia la Poesia, l’estraneita’ dal mondo dei cliche’, del tutto fatto e scritto;  tengo stretto in mano e nella mente il libro dei miei sogni, e ci combatto tutto e tutti. Ed agli eretici, increduli ed agli esterrefatti gli grido e rido la Poesia.

    E ci guadagno un altro giorno nel mio personale Paradiso. Finche’ e laddove si puo’, irrinunciabilmente.

    Non aver capito che si riesce a viver solo se si tiene luccicanza nel cuore, e fantasia nelle mani e poesia nella testa e’ cosa triste e grama. Sventurati quelli che non sono mai Folli, che non ridono mai. Che guardano il vivere del mondo con pietre nere in petto.

    In questi giorni ho visto strade e vecchie facce; e facce e strade nuove. E quindi ancora vivo e sogno , la vita che abbandoni ti corre sempre appresso. Ed in un solo istante ti ricordi chi sei; o te lo fanno ricordare.

    E vedi aprirsi scatoloni di risa e di dolori. E parli di cose mai viste ma che sai. E senti che la vita in fondo e’ bella, perche’ una signora ti fa’ cogliere rami di lauro e tua sorella piange e ti bacia. E arrivano come fulmin prevedibili di Destino i tuoi di scatoloni.

    Scrissi tanto tempo fa’ :

    – …Cavalieri d’altri tempi e d’altra tempra,  trasmetton sensazioni da piu’ mondi. Un falco gira il mondo in grandi cerchi, mentre la vita e’ sempre piu’ cio’ che non sembra.

    Il rosso del tuo fuoco e del mio sangue, colorano la vita fortemente.

    Ma cio’ che fa’ l’eroe, il saggio lo rimpiange.-

    Ecco, forse ancora non so’ dirmi se sono stato e sono piu’ un saggio od un eroe…ma certo che continuo a viver dentro di Poesia. E se me lo chiedono, di risposta una risata non la neghero’ mai .  A nessuno.

     

     

     

     


    Aurelius ha scritto anche:



      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 14 maggio 2014 at 22:22

      Si pensa che di draghi non ce n’è più neanche uno. E neppure l’ombra di una Principessa. Che bello sbagliarsi ! Principesse e cavalieri, incantesimi e draghi, avventura e mistero….Sono tutto quel che c’è e c’è sempre stato ! (Richard Bach)
      Come hai detto cit. ” ti riservi il privilegio di vedere il mondo come pare a te.” Un grande privilegio, non che sia una cosa che non piacerebbe a tutti, difficile farla, il frastuono che c’è nella vita di tutti i giorni a volte confonde.
      Il tuo Amico Moschettiere da Florentia ;-)

         1 Mi Piace


        • aurelius
        • aurelius

        • 15 maggio 2014 at 7:01

        DrMichaelFlorentine:
        Si pensa che di draghi non ce n’è più neanche uno. E neppure l’ombra di una Principessa. Che bello sbagliarsi ! Principesse e cavalieri, incantesimi e draghi, avventura e mistero….Sono tutto quel che c’è e c’è sempre stato ! (Richard Bach)
        Come hai detto cit. ” ti riservi il privilegio di vedere il mondo comepare a te.” Un grande privilegio, non che sia una cosa che non piacerebbe a tutti, difficile farla, il frastuono che c’è nella vita di tutti i giorni a volte confonde.
        Il tuo Amico Moschettiere da Florentia;-)

        Infatti CaVissimo…servirebbe silenzio a volte. Oltre che dai luoghi anche dalle persone… :Boh Bah !!!
        Vabbe’, il tuo Amico Romano de Boemia con GambaDiLegno incorporata…saluta ringrazia e nel frastuono se ne va’ !!! ;-)

           1 Mi Piace



    • CaVissimo Campa Ti Legno, fin troppo facile per te dire “prendere la vita sotto gamba”… ;-) …eh beh! Eh no bello mio…non è mica così che gira la giostra!
      Quì c’è un regolamento da rispettare e si esige disciplina assoluta! E senò son manganellate su tutte le ruote… :punch
      Ma non preoccuparti comunque…è tutto sotto controllo, al massimo avrai preso un po di sole in testa. Bevi la Falanghina e tutto si sistemerà, vai tranqui! :clown

         1 Mi Piace


        • aurelius
        • aurelius

        • 15 maggio 2014 at 6:55

        Eeeeeeeeeeeehhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh……………. :rotfl :D :rotfl

           1 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 15 maggio 2014 at 9:07

      “Mi piaceva pensare che i problemi dell’umanità potessero essere risolti un giorno da una congiura di poeti: un piccolo gruppo si prepara a prendere le sorti del mondo perché solo dei poeti ormai, solo della gente che lascia il cuore volare, che lascia libera la propria fantasia senza la pesantezza del quotidiano, è capace di pensare diversamente. Ed è questo di cui avremmo bisogno oggi: pensare diversamente.”

      Tiziano Terzani
      :dreaming

         3 Mi Piace


      • onegold
      • onegold

      • 15 maggio 2014 at 9:46

      :youdaman

         1 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 15 maggio 2014 at 10:27

      :dreaming :dreaming :dreaming :clap

         2 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 15 maggio 2014 at 14:20

      @aurelius

      Bravo Zio Aure’, tu hai la poesia nell’animo, i tuoi scritti, i tuoi pensieri, le tue citazioni parlano chiaro, sei un esempio per tutti :-)

         1 Mi Piace



    • Caro @Aurelius, hai la sensibilità di Casanova proiettata nel nostro secolo: come lui si sentiva beramente libero solo col suo linguaggio, tu lo sei attraverso la tua poesia.
      Come te ha scelto la Rep. Ceca per vivere, e non esitava a consumare con le libertine ben prima che fosse costruito lo Show Park :)) e rivive la sua vita attraverso la scrittura. “Bon vivant, genereux et homme de goût” proprio come te, solo che anzichè alla gamba lui ha avuto problemi alla minchia, che comunque riusciva a curare e continuava come un pazzo a trombare ed a mangiare ostriche, urlando a tutti
      “A MORTI DE FAMEEEEE” :)) :)) :))

         2 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 15 maggio 2014 at 17:27

      Embe’…erano pensieri in senso sparso, RaCazzi…grasssie !!! :clap
      E vedo che un pensiero, in Poesia, ne stimola sempre altri…Pene, Pene !!! :))
      Tutti belli, grazie, particolarmente @CSSP Terzani lo leggevo spesso tempo fa’, anche se all’inizio mi sembrava ostico o melenso a prescindere. Sbagliavo.
      Cheffone ma scusa…perche’ hai messo la foto di @Bombolo ??? :rotfl
      :ohplease

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 15 maggio 2014 at 17:31

      LittleTruths:
      :dreaming:D:doubleup

      Tie’, becchete pure questo…chi ti ricorda !?! :))

         0 Mi Piace



      • MaTonna mia, ma che hai trovato un negozio di Gatti col monocolo per caso? :O :dreaming :yea

           0 Mi Piace


          • aurelius
          • aurelius

          • 15 maggio 2014 at 17:50

          :)) …beh il fantastico monTo Tel web caVissimo !!! :))
          questo simula ” l’Altro” sempre con tuba e monocolo ;-)

             1 Mi Piace



      • :dreaming

           1 Mi Piace


          • aurelius
          • aurelius

          • 15 maggio 2014 at 18:16

          :D :D :D …si vabbe’, ma questo nun ce l’hai !!! :a-a
          (Gatto con pianola politically correct !!! :)) )

             1 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 15 maggio 2014 at 18:04

      Signor @aurelius non puo aver idea di come mi risulti facile capirla.
      Sono anni che avviso mia moglie di riferire in giro, nella sua ricca vita sociale, alla domanda : “cosa fa tuo marito ?” rispondere : “Poeta” . Non che ne scriva regolarmente o tantomeno pubblichi collezioni di rime, ne genero ogni tanto quali figlie dell’ occasione alla qual madre le abbandono: semplicemente faccio tesoro nello scorrere dell’ opere e dei giorni di una visione poetica del mondo che mi circonda.
      Non e che viva sempre lieto e libero di qualsivoglia affanni…se cosi fosse sarei Buddha o qualcosa di simile; ma la sera quando torno dal lavoro e parcheggio la macchina davanti casa e magari sono scazzato e rabbuiato e son li magari a lottare con i conti che non tornano una parte di me mi aspetta sul tetto di casa e mi urla : “testa di cazzo! non sono i conti che non tornano, ma i torni che non contano! ” rotolandosi dalle risate e allarmando il gattone rosso randagio che gli fa compagnia tra le tegole.
      E cerco magari, nei giorni peggiori, di pisciarmi pure in testa mentre frugo le chiavi per aprire la porta.
      Ma mia moglie non mi obbedisce. Riferisce il mestiere che mi fa mettere il pane in tavola e che secondo lei “aiuta la gente” e invece secondo me mi attira addosso paranoici e scassacazzi.
      Chi distruba invece un poeta ?
      Chi ti chiede oggigiorno di scrivergli una poesia ?
      L ‘ultimo che me lo chiese fu un mio zio tanti anni fa, per le nozze d’argento ( o erano d’ oro ?) di un suo cognato. Gente semplice di campagna che mi riconosceva come il letterato di famiglia.
      La poesia e canto allietano il cuore e mi accompagnano come un recitativo secco scandito tra battute di clavicembalo

         4 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 15 maggio 2014 at 18:13

      Ebbene CaVo @AtiLeong ha centrato il punto. Tra mazzi e cazzi lasciarsi andare a frizzi e lazzi…potendo. E averla negli occhi la Poesia, antidoto alle mogli, ai gatti ai derelitti e ai conti che ahime’, a volte non tornano. Neanche a cena. ;-)

      Et allora la esorto…scriva, scriva che le fa’ bene, ci fa’ bene !!! :dreaming

         1 Mi Piace



    • Eccellente CaVo CampaTiLegno. Eccellente! :clap

         1 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 15 maggio 2014 at 18:35

      AtiLeong,

      Bellissimo Sig. AtiLeong :dreaming diciamo che con questo commento la libero dall’impengo che si era preso nella promessa di scrivere un
      3D sul matrimonio nell’ottica del Pirata, perfetto, tutto chiaro :))

         1 Mi Piace


        • DrMichaelFlorentine
        • DrMichaelFlorentine

        • 15 maggio 2014 at 18:35

        @AtiLeong

           0 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 15 maggio 2014 at 23:08

      Una masnada di Mostri e Poeti… tutto quello che avrei sempre voluto essere e che forse per pigrizia o incapacità non sono mai stato…
      Keep going siete i miei Idoli… :-]

         1 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 15 maggio 2014 at 23:11

      Poi GdL famme sape’ come t’e’ andata… :-] [sul Forum Riservato]

         1 Mi Piace


        • aurelius
        • aurelius

        • 16 maggio 2014 at 7:43

        CaVa Zietta @DeeJay gaYa …l’ho fatta la richiesta alla CIA per poterti parlare…vediamo che risponTono !!! :Boh B-) :ouch
        Si cmq ok, tutto bene, la solita… :-)

           1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 17 maggio 2014 at 21:22

      Poesia, poesia, sembra che non ci sia…

      http://www.youtube.com/watch?v=A-4c0M-ZXG8

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 18 maggio 2014 at 7:55

      Eh si CaVo @Matt …ed invece su questo splendido Vascello ce n’e’, ce n’e’ !!! ;-)
      Sai…e’ tutta questione di ” Filing ” !!! :)) ( ps: Filing, scritto e trascritto cosi come trovammo su vari post di un altro “sito” tempo fa’) :D
      :dreaming

         1 Mi Piace


      • pv1
      • gt1

      • 18 maggio 2014 at 14:54

      C’era un tempo in cui gli imperatori avevano come massima ambizione quella di essere considerati poeti, perché la poesia e’ un raggio di luce, musicale, sull’esistenza.
      Oggi disgraziatamente siamo in un era senza più valori. Tanto per dirne una, oggi potrebbe pure capitare ( non crederete a quello che sto per dirvi però fidatevi che è proprio così) che uno fa un Giuramento, chiamando addirittura a testimone il Divino (usando l’espressione ” un fioretto”) e poi quando è il momento di rispettarlo accampa mille scuse fino ad inventarsi addirittura che si trattava di un “pour parler”!!! Vabbe’, cose da non credere ma vere, datemi retta, proprio vere.
      Per me il più grande poeta italiano è Giacomo Leopardi, e la sua poesia è anche filosofia, e pura luce.
      Fra i narratori apprezzo anche @epicuro e mi piacerebbe ritrovare qui sul MULTIBLOG (occhio a non fare l’errore grave di dire “forum” perché poi il Capitano s’incazza) i suoi racconti brevi sulle crociere con le melanzane (si può usare nel MULTIBLOG questo termine?) e sulla sua giovinezza in Salento.

         2 Mi Piace



      • CaVo @gt1,
        Certo, il termine “melanzane” si può usare, ma è punito da @Matt con almeno una ventina di manganellate, quindi fai un po tu… :skull
        La differnza tra un blog o multiblog ed un forum c’è; senza andare nei dettagli la struttura di un forum è molto più complessa e ricca di possibilità, mentre quella di un umile blog come questo è più semplice e limitata. :Whis

           0 Mi Piace



    Post a Comment!