• Matrimonio e Patrimonio

    Noi Pirati nelle relazioni di coppia con le ragazze straniere dobbiamo cercare di essere modulari, convivenza, matrimonio, badante o badamante che sia.

    Ecco un prontuario di diritto di facile comprensione con qualche trucco del mestiere che può tornare utile per capirci qualcosa di più ed anche per sfatare qualche luogo comune.

    CONVIVENZA

    La prima forma di relazione di coppia ed anche quella che si affronta con meno pensieri, consente di conoscersi e di sperimentare. Tutto bene finché non ci sono figli, se ci sono quelli nel nostro ordinamento giuridico cambia ben poco rispetto alla coppia sposata.

    E’ comunque previsto il mantenimento del nascituro fino al raggiungimento dell’indipendenza economica (non 18 anni, finché non è economicamente indipendente, anche 35/40 da noi). Il mantenimento consiste in un assegno mensile fissato dal giudice e nei contributi una tantum per le spese straordinarie (apparecchio per i denti e così via).

    Ci può comunque essere l’assegnazione della casa adibita a casa familiare a lei anche se è tua. Non è nemmeno così sicuro che non spetti un assegno di mantenimento anche alla fatina, dipende dalle sue condizioni economiche.

    Si evitano sempre e comunque i diritti successori del partner, cioè se, toccandosi, succede qualcosa i beni rimangono alla famiglia di origine e non vanno a finire negli urali o nelle filippine.

    MATRIMONIO

    Sfatiamo subito il mito della separazione dei beni, va fatta ovviamente, sempre e comunque però serve a ben poco. Sia in regime di separazione che di comunione dei beni tutto ciò che era stato acquistato prima del matrimonio rimane comunque di proprietà individuale, così come eventuali beni che si ereditano durante il matrimonio, in caso di separazione e divorzio il trattamento che comprende l’assegnazione della casa familiare (se ci sono figli) e l’assegno di mantenimento è lo stesso, sia nel caso di comunione che di separazione dei beni.

    Quello che cambia è che in caso di separazione dei beni se durante il matrimonio acquisti qualcosa, una casa o un’auto ad esempio, è di proprietà di chi se la intesta, non c’è cioè la presunzione che sia stata acquistata a mezzo come nel caso della comunione. Inoltre con la separazione dei beni proprio per la mancanza di presunzioni soprattutto se uno fa un lavoro autonomo o d’impresa non ci sono beghe se uno va da un notaio per fare un qualsiasi atto, vai e fai tutto da te, con la comunione dei beni in alcuni atti il notaio richiede anche l’intervento del coniuge.

    La separazione dei beni è anche utile per le operazioni di distrazione del patrimonio, ovvero proprio per il fatto che uno è in grado di fare e firmare da solo è allo stesso tempo in grado di vendere e fare sparire beni in caso di aria di tempesta, bene anche fare sparire i liquidi che se ne ricavano però.

    Parlando di matrimonio inoltre c’è da ricordare che nel nostro ordinamento la separazione è cosa ben diversa dal divorzio, molti fanno la separazione e poi lasciano tutto così dicendo ma chi se ne frega tanto io non mi risposerò mai, grande errore, finché non c’è il divorzio vero e proprio i diritti successori del coniuge rimangono ancorché separati, tutto quello che è vostro nel caso succeda qualcosa va a lei. Quindi bene chiedere il divorzio non appena è possibile e durante il periodo di separazione cautelarsi con un testamento anche olografo (cioè scritto di pugno) in cui ci si limita a dire che si destina ad altri tutto ciò che non rientra nella successione legittima, cioè la quota che per legge va comunque al coniuge finché non c’è divorzio, se uno non scrive nulla va tutto a lei.

    PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE – IMPORTANTISSIMO

    I principi di diritto internazionale per noi che abitualmente frequentiamo ragazze straniere sono fondamentali, prima cosa se uno si dovesse trovare a sposarsi con una ragazza straniera, per amore, per documenti o per regolarizzare la badante o la badamante sempre bene farlo nel Paese della ragazza e MAI in ItaGlia, da noi lo registri dopo tramite Consolato.

    Questo per un semplice motivo, le leggi sul divorzio sono sempre molto più favorevoli negli altri paesi dove oltretutto non sono quasi mai previsti alimenti per lei (solo per il figlio ed in genere fino ai 18 anni) e dove i procedimenti sono velocissimi, qualche mese per il divorzio, da noi invece si passa prima dalla separazione, in totale tra cazzi e mazzi da noi ci vogliono 4/5 anni e ti fanno un culo tanto.

    Importante sapere che secondo i principi di diritto internazionale una volta che un procedimento viene aperto in un paese la giurisdizione poi rimane lì, nell’altro paese non può più essere ripetuto, ci si limita a registrare la sentenza di divorzio ottenuta nel paese estero.

    Insomma, per farla breve, se uno si sposa all’estero e poi lo registra in ItaGlia in caso di arietta di burrasca se apre per primo un procedimento di divorzio all’estero mai e nessuno potrà più rompergli i coglioni in ItaGlia, da noi poi registra direttamente la sentenza di divorzio estera.

    Questa cosa che ho spiegato apre un’altra grandissima opportunità, se uno si trova a doversi sposare anche per regolarizzare i documenti di soggiorno della fidanzata o per potersi portare in casa una badante o badamante volendo c’è la possibilità di concordare tutto prima.

    Cioè ti metti d’accordo con lei altrimenti gli dici chiaramente che non lo farai mai, ti sposi all’estero, prima di chiedere la trascrizione in ItaGlia chiedi subito il divorzio consensuale, una volta che lo hai ottenuto chiedi la trascrizione del certificato di matrimonio estero che ti è rimasto in mano. In questo modo ottieni una situazione perfettamente regolare in ItaGlia, documenti, reversibilità della pensione (le badamanti soprattutto puntano a quello in cambio dei loro servizi), eredità e tutto il resto per lei, se poi dovesse arrivare la burrasca hai comunque in mano una sentenza di divorzio estera, ti basta farla tradurre, prendere il motorino ed andare al tuo Comune di residenza e chiedere la trascrizione, l’effetto sarà retrodatato alla data della sentenza di divorzio. Arrivederci e grazie insomma.

    NUDA PROPRIETA’

    Concludo ricordando l’istituto della nuda proprietà, una cosa che può tornare molto utile per tutti coloro che si dovessero trovare da soli in età avanzata, la vendita della nuda proprietà consiste nel vendere la casa dove si abita e dove si presume di schiattare tenendosi l’usufrutto, cioè  la possibilità di abitarci finché uno campa o comunque di disporne, se uno ad esempio va in una casa di riposo per problemi contingenti di cure mediche può comunque affittarla ed arrotondarci la pensione anche se in pratica se la è già venduta.

    Ovviamente il valore di mercato della nuda proprietà aumenta all’aumentare dell’età del venditore e comunque anche in caso di età elevata è inferiore al valore di mercato della vendita dell’immobile in piena proprietà, si arriva però tranquillamente a valori del 60/70 % rispetto al prezzo di mercato dell’immobile libero.

     

    Questo 3D è forse un po’ inusuale per P.V. ma forse nemmeno più di tanto, già il fatto di averle pensate tutte è Follia Assortita a tutti gli effetti, comunque sono cose che ero in grado di scrivere velocemente perché le conosco per il lavoro che faccio, ho ritenuto giusto e utile farlo, ormai ci conosciamo tutti, tutti in situazioni alquanto strane e singolari, meglio sapere come funziona tutto, fatine, badanti, e badamanti comprese.

     


    DrMichaelFlorentine ha scritto anche:




    • :)) :)) :)) :ohplease

         1 Mi Piace


      • oasiall

      • 11 maggio 2014 at 20:48

      Tutto molto interessante doc. Direi che la
      Cosa migliore è sposarsi e divorziare all’estero al limite.

         2 Mi Piace



    • Nah, davvero….ottimo post che mette in chiaro una volta e per tutte procedure ed accorgimenti utili a qualunque buddhaniere internaziUnalO che si rispetti.
      Tra l’altro sposarsi all’estero e non in itaGlia l’è sempre la cosa più semplice, immediata e facile da fare, e quindi un motivo in pià per farlo.
      In Sudafrica ci si sposa assoldando il Pastore (non quello che pascola le pecore sciancate sulle colline, ma piuttosto quello che racconta storie in chiesa la domenica mattina N.d.R.) e con in mano i certificati di stato civile e di nascita voilà; si é sposati in men che non si dica!
      In itaGlia devi fare pubblicazioni, cazzi e mazzi e ti ci vuole un par di mesi se tutto va bene, oltre che ti si fanno er culo mentre lo fai.
      Ho apprezzato molto anche la Perla dello “schiattare” :dreaming :dreaming :dreaming …puro stile romantico-piratesco come piace a noi! :ar
      Eccellente post Fratello….eccellente… :doubleup

         1 Mi Piace



    • Ah, dimenticavo…
      Assolutamente diabolica la Perla dello sposarsi e divorziarsi al volo per po far le trascrizioni di matrimonio in ItaGly mentre si tiene la sentenza di divorzio al sicuro nello scrigno seppellito sull’isola deserta…una mossa a dir poco Macchiavellica!
      C’è da esser davvero orgogliosi di te Fratellone! ;-)
      Particolarmente apprezzabile il fatto che mette in un un’unica mossa sia lo Stato ItaGliano che la dolce donzella al loro posto; quello dello scemo della situazione al primo, quella dell’impiegata già licenziata alla seconda! :))
      :clap

         1 Mi Piace


      • pv1
      • gt1

      • 11 maggio 2014 at 21:14

      Grazie molte Dott.
      Informazioni preziose, e stavolta non sto scherzando.

         1 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 11 maggio 2014 at 21:17

      GraSSie @oasiall le conclusioni che ne hai tratto sono perfette !

      Fratello @LittleTruths sei diabolico :devil :)) ero certo che avresti appreZZato quell’approccio Macchiavellico che c’era nel 3D :)) cit. “Particolarmente apprezzabile il fatto che mette in un un’unica mossa sia lo Stato ItaGliano che la dolce donzella al loro posto; quello dello scemo della situazione al primo, quella dell’impiegata già licenziata alla seconda!” :)) A volte riesco a farmi paura anche da solo :)) tipo quando @Zest dice che si vede in faccia senza specchio :skull

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 11 maggio 2014 at 21:20

      GraSSie @gt1 ;-)

      P.s. @LittleTruths il romantico-piratesco dello “schiattare” ci stava e piace tanto anche a me :)) :ar

         1 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 11 maggio 2014 at 22:11

      Io la cazzata l’ho giá fatta: ho contratto matrimonio in ItaGlia…. :-(
      Grazie lo stesso DottMichael in ogni caso.

         1 Mi Piace



    • :)) :)) :)) E dai Micheluzzo, il mantenimento fino a 40 anni non si puo’ sentire, l’aiutino, vitto e alloggio in tempi di crisi, ma piuttosto che l’apparecchio ai denti glieli faccio saltare a calci :))
      Scherzi a parte è utilissimo quello che scrivi, eviti future cazzate a chi ancora non l’ha fatta, io mi sono sposato in Francia, il giorno della salita al pontificato di Benedetto XVI :)) e non mi sono mai chiesto cosa succederebbe se… ma avrei forse dovuto farlo, di tutti i miei amici siamo in due a non essere separati, le altre coppie sono scoppiate.
      Meglio non sposarsi, anche se io l’ho fatto, il rischio che si corre è altissimo :-) Sei sempre un grande comunque :clap :clap :clap

         2 Mi Piace


      • Bombolo
      • Bombolo

      • 11 maggio 2014 at 23:47

      Grazie anche da parte mia. Mi permetto una domanda. Supponendo che ci si sposi all’estero per agevolare la permanenza sull’italico suolo della trombobadante sudamericana e contestualmente si divorzi, e dopo un paio d’anni ci si stanchi, con che faccia si va a presentare l’atto di divorzio che ha una data di 2 giorni successiva a quello di matrimonio ? Mi spiego meglio: Se noi abbiamo ottenuto un lungo permesso di soggiorno per la nostra neo moglie, appunto perché era la moglie, come è possibile dopo un paio di anni dichiarare che si è in realtà divorziati in data antecedente alla richiesta stessa del permesso di soggiorno ? Non sono un avvocato ma suppongo si configuri una truffa ai danni della pubblica amministrazione o qualcosa del genere.

         1 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 12 maggio 2014 at 1:32

      @epicuro cit.”piuttosto che l’apparecchio ai denti glieli faccio saltare a calci” :)) :)) :))

      @Bombolo domanda pertinente e sensata, anche io non sono un avvocato, le due cose però viaggiano su binari diversi, il visto per motivi familiari e la successiva carta di soggiorno sono una cosa, le successive trascrizioni di stato civile un’altra, non importa quale sia la data di effetto, ai fini della cronologia delle operazioni conta il momento in cui le fai.
      Inoltre la carta di soggiorno te la rilasciano anche dietro dichiarazione di mantenimento tua, e quello se serve lo fai, anche perchè effettivamente ci vivi insieme, non è un rapporto simulato, è vero a tutti gli effetti, l’eventuale successiva richiesta di trascrizione di una sentenza di divorzio può ovviamente precludere successivi rinnovi, a meno che lei non si organizzi, lavori ecc.
      Cosa molto più delicata è la cittadinanza, quella meglio lasciare perdere stante certe premesse organizzative ;-)

         1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 12 maggio 2014 at 7:26

      Articolo molto interessante, complimenti per la lucidità e il necessario cinismo @DrMichaelFlorentine. Anche io pero’ sono già sposato, e con un’italiana: i miei beni sono quindi al sicuro, non finiranno mai negli Urali…. :-?
      Non so come interpretare il paragrafo sulla nuda proprietà: anche se qualche pirata come me è abbastanza “esperto” mi sembra prematuro…oppure è un suggerimento per adescare qualche vecchia ricca libidinosa e acquistare i suoi immobili a prezzo stracciato?

         1 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 12 maggio 2014 at 7:46

      …In Campana…!…occhio! Se incazzata potrebbe anche mordere…uomo avvisato…………. :D

         2 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 12 maggio 2014 at 8:36

      @dragodoro :))
      Questo scritto serve un bel po’!
      Purtroppo bisogna essere ragionieri in queste cose. In un mondo ideale no, ma in questo si….
      Mi ricordo di un amico che si sposò una zoccola di pattaya in thailandia, non ricordo se in ambasciata oppure no….
      Ma mi ricordo che mi disse che per le pratiche del divorzio gli ci vollero una mezza mattinata e 50 bhat :))
      Non so se ebbe altre spese o no, ma lo trovai parecchio esilarante

         3 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 12 maggio 2014 at 10:23

      Bellissima la vignetta @dragodoro :)) :)) :))

      @Matt il paragarafo sulla nuda proprietà nasconde tra le righe un stile machiavvellico che nemmeno quel diabolico di @LittleTruths è riuscito a cogliere :devil

      E’ qualcosa da fare intorno ai 65/70, quindi prematuro per molti di noi, ovviamente se uno non ha figli (o se li ha e li vuole diseredare perchè magari sono teste di cazzo).

      Ti faccio un esempio diabolico, età avanzata, ti prendi la badamante, lei punterà a fare un pò di bella vita e ad ottenere alla tua dipartita la reversibilità della tua pensione e magari anche la tua casetta.

      Tu ti vendi la nuda proprietà senza dire un cazzo, con quei soldi integri le nostre misere pensioni italiane e ti diverti con lei, quando schiatti lasci i parenti a piangere sul serio, cioè la badamante si prende soltanto il 60% della tua pensione vita natural durante e dica anche grazie ;-)

         2 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 12 maggio 2014 at 12:31

      …Fatti non foste per viver come bruti… ;-)

      :dreaming :dreaming :dreaming

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 12 maggio 2014 at 16:47

      LittleTruths,

      Dedicato… Al Mosch. Pizzato @DrMichaelFlo :dreaming

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 12 maggio 2014 at 18:14

      GraSSie @aurelius GraSSie :)) :)) :)) io davvero a volte riesco a farmi paura anche da solo, quando la macchina da guerra che ho dentro viene fuori, faccio però anche una precisazione, io vi ho dato tutti gli strumenti, armi atomiche per la precisione, però molte volte ho anche scritto che le cose vanno fatto con il cuore e che quella è l’unica vera eredità che poi si lascia, gli strumenti sono questi, poi ognuno agisca secondo la propria coscienza ed in base a quello che si sente nella sua personale situazione contingente, ovviamente ;-)

         1 Mi Piace


      • onegold
      • onegold

      • 13 maggio 2014 at 8:41

      Bella Miky, certo che IMHO ogni volta che penso razionalmente a tutte le variabili possibili, leggasi INCULATE, che si possono prendere in una relazione d’ aMMore mi vien voglia di andare solo a puttane :ar

         3 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 13 maggio 2014 at 18:49

      DrMichaelFlorentine:
      GraSSie @aurelius GraSSie:)):)):)) io davvero a volte riesco a farmi paura anche da solo, quando la macchina da guerra che ho dentro viene fuori, faccio però anche una precisazione, io vi ho dato tutti gli strumenti, armi atomiche per la precisione, però molte volte ho anche scritto che le cose vanno fatto con il cuore e che quella è l’unica vera eredità che poi si lascia, gli strumenti sono questi, poi ognuno agisca secondo la propria coscienza ed in base a quello che si sente nella sua personale situazione contingente, ovviamente;-)

      Ma certo Mosch. CaVissimo, infatti l’unica stronzata fatta nella vita in questo senso…si e’ fermata al primo paragrafo, monco tra l’altro ( Convivenza di qualche anno, tramutatasi poi in sporadica frequentazione a distanza, anche se nella stessa citta’ !!!…E gia’ mi fece vedere i sorci verdi; sia per l’ottusita’ sua, ma soprattutto delle leggi ItaGliane e del tunnel senza fondo in cui ti ficcano…ma sorvoliamo).
      Poi ognuno agisce come meglio gli si confa’, con cuore e testa, ovvio.

      Io ormai…Ottimizzo le due righe di @onegold …easy, no problem…only fun !!!
      Quando vermi e pesci cominceranno a rosicchiarmi il pollicione dei piedi…si dovranno comunque chiedere cos’e’ quello strano sorriso ebete, ma di soddisfazione, che mi taglia il volto. Pure da stecchito !!! :doubleup
      :ar

         2 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 14 maggio 2014 at 1:14

      Il @DrMichaelFlorentine è un pragmatico, come non ottimizzare in toto? B-)
      @epicuro il rischio non è sposarsi, è avere figli in itaGlia, e ci sono sentenze che portano l’età del mantenimento ben oltre i 30: stupid italian law.
      @Matt i tuoi beni sono al sicuro, shertàment: nelle SUE mani :rotfl
      Per quanto riguarda i beni mobili ottimizzo, mi permetto di aggiungere che conviene far sparire tutto sempre e comunque, indipendentemente dalla fidanSata. Per questo ci sono soluzioni anche piuttosto sofisticate :ar

         2 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 14 maggio 2014 at 1:24

      C’è da sapere che, nel caso si abbiano figli minori, qualsiasi rilascio/rinnovo del passaporto itaGliano richiede la firma della relativa mamma stronSa, la quale acquista in questo caso il potere di strizzare i coglioni al malcapitato padre (come gentilmente mi ha fatto notare il nostro GdL durante una conversazione in quel di Praga).
      Come ben sapete, per i Pirati la possibilità di espatriare è ossigeno come la patente per i camionisti.
      Nel caso, raccomando sempre di dotarsi di doppio passaporto per evitare possibili ritorsioni e/o ricatti; se questo non fosse possibile, fate perlomeno firmare alla madre del bimbo il nulla osta della questura al rilascio del passaporto, con la data in bianco. :ar

         2 Mi Piace


        • DrMichaelFlorentine
        • DrMichaelFlorentine

        • 14 maggio 2014 at 1:33

        Giusta precisazione CaVo @DeeJay , c’è anche quel problema lì, infatti ci sono quelli che pur di montare su un aereo vanno nella Guyana francese proprio perchè basta soltanto la carta di identità, dice si scopa pure lì, boh non lo sò, comunque anche quella se non è in corso di validità per farla valida per l’espatrio in caso di minori serve la firma del coniuge.

           2 Mi Piace


        • aurelius
        • aurelius

        • 14 maggio 2014 at 6:25

        Eehhh si CaVi @DeeJay e @DrMichaelFlo …exactly !!! Anche se, e diciamo son casi rari, c’e’ da dire che se la ” StronSa” dicesse assurdamente no, la legge chiaramente dice che interviene il Giudice, che 99% dei casi da l’assenso; in quanto ovviamente un cittadino non puo’ stare senza documento d’identita, specie se gli serve per lavoro all’estero. In caso poi di residente estero, la stronSa col suo No ci si pulisce il culetto.
        Certo, son rotture di coglioni o comunque tempi piu’ lunghi del previsto.
        Si Mosch. Pizzato…anche sulla CI serve l’assenso. Visto che ormai e’ validita’ EU di base. E cmq, allora piu’ che Guyana, andrei in Martinica, Dominica etc…Caraibiche Francesi; voli comodi, Euro e fichette Creole. O quelle British…certo si spendicchia ssiori e ssiori…bah !!! :-P

        E poi in Guyana…chi cazzo ci va’ veVo @LittleT Guyana Ron ??? :))
        :ar

           3 Mi Piace


          • aurelius
          • aurelius

          • 14 maggio 2014 at 6:35

          PS: dico ” assurdamente” perche’ e’ ovvio che anche alla stronSa servira’ il vostro di assenso per i suoi documenti, e per il figlio minore pure. E nella malaugurata ipotesi che sia davvero stronSa forte, cio’ accadra’ una, max due volte nella vita. A seconda della ” data di scadenza” del documento.
          Ma si sa’…le leggi e le melensane ItaGliote sono assurde per diritto di nascita. A volte. :Boh

             2 Mi Piace



        • Mah sSiori miei, non vorrei sbagliarmi ma se ben ricordo per volare in Guyana Francese l’è necessario il passaporto perché pur essendo territorio francese a differenza di Martinica e Guadalupe l’è territorio continentale e la semplice C.d’I non basta.
          Quanto alla Guyana Francese in se, direi proprio che non vi si scopa un bel niente, o perlomeno niente di più né di meglio di quanto non si scopi in Italia o in Francia…trattasi infatti di posto arretratissimo inabitato unicamente da gente strana e con poca voglia di fare che si accontenta dei sussidi di stato francesi e bivacca lì la vita senza grandi aspettative nè progetti.
          Delle tre Guyane quella francese è senza dubbio la più retrograda…praticamente c’è solo la giungla, la base spaziale francese, la legione straniera, quattro francesi mezzi matti che vivono in baracche, un po di cercatori d’oro brasiliani illegali nella giungla, la malaria, il dengue, i mosquitos, i piranha ed i coccodrilli.
          Quando la gente di lì ha voglia di darsi una botta di vita viaggia in Suriname dove almeno un par di bordelli ci sono, ho detto tutto. :ar

             2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 14 maggio 2014 at 1:28

      GraSSie @DeeJay per quelle poche ed essenziali parole che ho potuto scambiare con te su Skype ottimizzo anche io sui beni mobili, mi ero volontariamente astenuto su questa sottile distinzione, non volevo che qualcuno portasse pure il divano dalla mamma per non farlo vedere :))

         1 Mi Piace


        • DeeJay
        • DeeJay

        • 14 maggio 2014 at 1:31

        Quando vuole, Doctor ! :yea

           1 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 14 maggio 2014 at 1:28

      Tra l’altro, CaVi amici, avete esplorato solo la metà delle opportunità: quelle che Lei acquista per vostro tramite.
      Non sarebbe male valutare anche le opportunità che potreste acquistare Voi per suo tramite, come ad esempio la doppia cittadinanza :skull

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 14 maggio 2014 at 11:00

      LittleTruths,

      Ho fatto una rapida ricerca @LittleTruths , mi avevi fatto venire il dubbio, in effetti basta la carta di identià, me lo ricordavo perchè questa storia l’avevo sentita davvero, anche se non capivo cosa questi divorziati ci andassero a fare :-?

      Visti

      I viaggiatori italiani che intendono fare ingresso in Guyana Francese per motivi di turismo dovranno esibire solamente la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto in corso di validità. Per permanenze superiori ai tre mesi occorre ottenere il permesso di soggiorno dalla competente Prefettura.

      http://www.lonelyplanetitalia.it/destinazioni/america-del-sud/guyana-francese/documenti-e-notizie/

         1 Mi Piace



      • Touché. Evidentemente ciò che avevo letto era una supercazzola. Resta confermato però che ci sia ben poco da divertirsi da quelle parti, almeno per noialtri a cui non piace ciular caimani. :skull

           1 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 15 maggio 2014 at 20:36

      Allora, per tutti quelli che hanno la MelanZana attaccata come un gatto ai coglioni, proprio oggi la commissione della camera ha dato il via libera al divorzio breve in ItaGlia. Secondo il testo licenziato dalla commissione funzionerà così, massimo un anno da quando si presenta la domanda, anche giudiziale ed anche in presenza di figli minori. Se invece trattasi di procedura consensuale massimo 6 mesi da quando si presenta la domanda, anche in presenza di figli minori.
      Per il resto non cambia nulla, la casa con figli minori da tutelare va a lei, alimenti per lei ed i figli si campano fino all’indipendenza economica come ho spiegato sopra.
      Poi tra il dire ed il fare c’è di mezzo il mare, il testo deve andare in Parlamento ora, verranno fuori tutti gli on. Casini e Papa Francesco che cominceranno ad alzare il telefono per insabbiare tutto, cmq vediamo come và, forse in questo Paese c’è ancora speranza :dreaming

         2 Mi Piace


        • DeeJay
        • DeeJay

        • 15 maggio 2014 at 23:50

        No Doctor, non c’e’ speranza e lo sai bene, e’ solo una questione di opportunismo.

           0 Mi Piace


        • DeeJay
        • DeeJay

        • 16 maggio 2014 at 0:00

        E per tutti quelli che hanno “la melanzana attaccata ai coglioni” il consiglio è far sparire tutto, poi separazione o divorzio chissenefotte. :ar

           3 Mi Piace



        • Noto un certo sottofondo di pessimismo cosmico tra le righe, CaVa Zietta… :skull

             1 Mi Piace


          • aurelius
          • aurelius

          • 16 maggio 2014 at 7:37

          :-? Mmhhh…far sparire tutto eehhh !?! :D
          :Whis :dreaming

             3 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 16 maggio 2014 at 20:37

      CaVa @LittleTruths cosa vuole mai, l’italietta si dimostra sempre per l’italietta che è in ogni dettaglio; il divorzio rapido cosi come altre 1000 cazzate :quakquak
      Volessero fare sul serio, dovrebbero tassare le boDDHane come giustamente fanno i nani elvetici.. sai che impennata del PIL !… :skull
      Parole al vento…
      Eh si GdL @aurelius mi riferisco proprio a quello che il Dr chiamerebbe “beni mobili non registrati” ! B-)

         3 Mi Piace



      • Davero son nani quelli della svizzera…nanetti infami e spocchiosi dai polpacci palestrati come si conviene ad una stirpe di gente di montagna…madre de dios che brutta razza… :a-a

           3 Mi Piace


          • DeeJay
          • DeeJay

          • 16 maggio 2014 at 23:57

          Beh io pensavo piu’ ai nani da giarTino ma tant’e’… :rotfl

             2 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 16 maggio 2014 at 23:59

      DeeJay,

      Io odio pure quelli :rotfl

         1 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 17 maggio 2014 at 0:12

      Completamente OT. Stavo leggendo oggi la classifica delle città “cool” e ho visto nelle posizioni alte zurigo e basilea… :punch Cazzo sono appena stato a basilea, sembra un aborto malriuscito tra lego city e un plastico rivarossi ! :hairpull una roba di un triste che non si può vedere…

         2 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 17 maggio 2014 at 7:11

      Si certo CaVissima @DeeJay …avevo immaginato et Ottimizzato !!! :-)
      ps: Beh vabbe’ le citta’ SFizzere stanno sempre ai primi posti di qualita’, costi, servizi migliori etc etc…adesso fanno pure il referendum per lo stipendio base di 3200E…poracci !!! :-P
      Solo che cazzo ci fai in sFizzera…o ci vai per portare i soldi o per spenTerli con le rane zoppe in Ticino !!! Altrimenti sai che rottura di cazzo.
      Piace agli sFizzeri, o a quelli impostati come loro, o che ci devono stare… :keantbl

         1 Mi Piace



    • Capirai…sono anni che vedo le città svizzere nelle fantomatiche top list delle città “migliori” al mondo ed ogni volta mi viene la diarrea.
      Secondo la mia modestissima opinione la svizzera è top solo nella lista dei luoghi più tristi del sistema solare…ma proprio ar toppe oh…
      Poi beh, capirai…3200 chf al mese di stipendio fisso, e stiHazzi; 300 chf ed oltre di assicurazione sanitaria (mensile) 240 chf di abbonamento cellurale (mensile) con 1000 chf ci affitti al massimo un monolocale di 18 mq in uno stabile stile soviet in un quartiere dormitorio del cazzo nella periferia più estrema di zurigo, sopra ad una montagna, un menu da Birger King 15 chf…praticamento 3200 chf sono quelli che ti servono per arrivare a fine mese senza morire di fame e senza dormire su una panchina, poco altro. :skull
      Ma stiKazzi….piuttosto me ne vado a vivere in africa sopra a un albero tutto ignudo, mangiando banane e scpando aggrappato ad un ramo! :goril

         3 Mi Piace


        • aurelius
        • aurelius

        • 17 maggio 2014 at 13:13

        Eeeeeeeeeeeehhhhhhhhhhhhhhhhh…………… :rotfl :D :rotfl

           1 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 17 maggio 2014 at 11:59

      4K CHF Capitano… che comunque a Lugano come a Basilea sono un cazzo, io quando prendevo 4K EUR in italia ci stavo dentro a malapena, in svizzera con 3.2K EUR ci arrivi alla 2° o alla 3° settimana… e il vino come si deve costa il doppio che in italia !!! :hairpull per non parlare poi delle rane zoppe… :ar

         2 Mi Piace



      • Infatti, lo so che non ci fai un cazzo…possono sembrare un bel salario dall’itaglia, o dall’africa che é la stessa cosa…ma dalla svizzera non sono niente ed oltretutto il paese intero fa totalmente pietà.
        Solo uno svizzero può farsi star bene vivere in svizzera, oppure al massimo un povero disperato che davvero viene dalla Fame con la F maiuscola…

           1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 17 maggio 2014 at 13:02

      Appunto, chiedono il ” Minimo” per il loro livello, di costo della vita. Come se in ItaGlia i CoCoCo o i part-time o un V livello dicessero:- dateci 1100E fissi al mese netti.
      Piu’ o meno cosi…er minimo sostentamento, senza rane Zoppe incluse ecco !!! :D

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 25 giugno 2014 at 16:08

      Allora, per riprendere il 3D utilmente, leggo proprio oggi che convivenze e unioni civili saranno legge entro l’anno.
      Le unioni civili sono tra persone dello stesso sesso quindi tralasciamo.
      Le convivenze da quello che leggo possono essere regolamentate contrattualmente, cosa che si può fare già oggi dai notai nei limiti della legge e che serve a ben poco, soprattutto leggo che la senatrice promotrice assicura che sarà garantito comunque il diritto agli alimenti.
      Bella boiata, tanto vale sposarsi allora visto che ora è pure passato il divorzio breve.
      Soprattutto NON leggo niente in materia di convivenze con cittadine straniere ed eventuali diritti delle stesse al permesso di soggiorno, altra bella boiata.
      Complimenti !!! :doubleup

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 30 giugno 2014 at 19:41

      Allora, ho trovato il tempo per scrivere personalmente alla Onorevole Senatrice (donna) che ha preso l’iniziativa di promuovere il testo sulla legge delle Convivenze che andrà in approvazione entro l’anno.
      Le ho scritto chiaramente che non prevedere nel testo le convivenze con cittadine non UE e conseguenze loro diritto al permesso di soggiorno lascia fuori tanti bravi ragazzi italiani che poi saranno costretti a sposarsi per poter stare insieme e magari a trovarsi poi nei casini, che si renda conto che i tempi sono cambiati anche su queste cose.
      Ho anche aggiunto che io ci andrei molto cauto con l’estenzione dell’art. 438 del Codice Civile (alimenti per intendersi) all’istituto della convivenza, si rischia di vanificare l’istituto stesso della convivenza che a mio avviso è una sorta di fidanZamento strutturato dei nostri tempi, se uno si vuole tutelare c’è il matrimonio ed inoltre per i minori nati fuori dal matrimonio, interesse sociale più che legittimo da tutelare, le tutele ci sono già ed anche piuttosto ampie. Altrimenti sicuramente va a finire che poi verranno fuori le convivenze del weekend e dopo ognuno a casa sua per baypassare la legge.
      Speriamo che la mia lettera sia di qualche utile riflessione.
      Mi fate sempre fare tutto da solo :master

         2 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 30 giugno 2014 at 19:48

      DeeJay:
      Completamente OT. Stavo leggendo oggi la classifica delle città “cool” e ho visto nelle posizioni alte zurigo e basilea… Cazzo sono appena stato a basilea, sembra un aborto malriuscito tra lego city e un plastico rivarossi !una roba di un triste che non si può vedere…

      Hai ragione, la Svizzera e uno dei paesi piu’ tristi della Terra, citta di merda dove alle 8 di sera e gia’ tutto chiuso, le persone poi non ne parliamo…. :rotfl

         1 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 30 giugno 2014 at 19:54

      non pagate un cazzo se divorziate , dichiaratevi in modalita’ stealth :rotfl e fate sparire le vostre traccie.

         0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 30 giugno 2014 at 20:14

      Si vabbe’ pero’ in compenZo la Sfizzera e’ piena di Baretti…e relative rane zoppe e pecore sciancate !!! Voi mette… :rotfl :goril :rotfl
      ps: Cheffone beddu @Zest …manca poco, prepareteeeeeeeeeeeeeeeeeee !!! :)) :doubleup :)) Io mi sono fatto pure il taglio tattico !!! ahahahahah :dreaming

         2 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 30 giugno 2014 at 20:41

      io invece mi sono fatto fare una bella lucidata ai denti in tinta con la mia parure d’oro, giusto per questa occasione speciale maremma vostra :rotfl :rotfl

         0 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 30 giugno 2014 at 20:42

      Siete dei razzisti!
      Io sono italiano ma abito in Svizzera da vent’anni e ci sto benissimo, non tornerei mai in Italia. Mi sa che è da un bel po’ che non andate a Zurigo, è una città bellissima e piena di vita. Oppure ci siete stati con le persone sbagliate.
      Basta, me ne vado da PV, ho capito che qui non sono benvoluto, adesso faccio uno di quei post di addio pasolinidenoantristyle

         3 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 30 giugno 2014 at 20:42

      io invece mi sono fatto fare una bella lucidata ai denti in tinta con la mia parure d’oro, giusto per questa occasione speciale maremma vostra.

         0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 30 giugno 2014 at 21:12

      :rotfl :rotfl :rotfl :rotfl :rotfl

         2 Mi Piace



    • :)) :)) :)) :dreaming

         1 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 24 luglio 2014 at 13:50

      Faccio un aggiornamento, mi ha risposto la Senatrice promotrice del disegno di legge sulle convivenze, dice che ha letto la mia lettera e che spera di trovare presto il tempo per rispondermi personalmente.
      Spero che nel frattempo ci pensi sopra, soprattutto su questa cazzata di estendere gli alimenti alla convivenza dopo tre anni e sull’opportunità di prevedere l’ipotesi della convivenza con cittadina non UE ;-)

         1 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 14 settembre 2014 at 18:21

      Allora Amici, faccio notare che in ItaGlia è entrato ufficialmente in vigore il divorzio breve, è già su GU (Gazzetta Ufficiale), una cosa davvero non da poco, direi pure rivoluzionaria per il nostro Paese, considerando Patti Lateranenzi e cazzi vari.
      Probabilmente molti di voi Amici lo avevano letto, quindi non mi soffermo sui particolari, mi interessa più soffermarmi una cosa che sta tra le righe.
      E’ già in dirittura di arrivo con un ulteriore provvedimento di conversione la possibilità di effettuare a determinate condizioni (senza figli minori o maggiorenni con handicap) il divorzio civile, cioè vai direttamente dall’ufficiale di stato civile del tuo comune senza avvocati, se c’è accordo ovviamente.
      Questa cosa per gli Amici appassionati viaggiatori dell’Est apre orizzonti sconfinati fino ad ieri (ed io ne so qualcosa visto che ho fatto la vecchia procedura), ovvero il famoso divorzio amministrativo che comunemente fanno in Russia e nella UA ad esempio, diventerà direttamente registrabile in ItaGlia.
      Fino ad ieri questa cosa era molto difficile, andava fatta omologare da un nostro tribunale, cosa non certa e con tempi lunghi, l’unica via sicura era il divorzio giudiziale.
      Questa cosa toglie dalle mani di queste ragazzette un’arma vera e propria, nemmeno immaginate quanti bravi ragazzi itaGliani sono rimasti inculati da questa storia (non io che già la sapevo prima di sposarmi), ovvero gente che se ne è tornata in Russia, ha chiesto subito il divorzio amministrativo e quell’altro poveraccio è rimasto sposato in ItaGlia (con tutti i cazzi che ne conseguono, vedi diritti ereditari), senza potere far molto.
      Ora molte di queste questioni sospese potranno facilmente essere sanate.
      A questo giro davvero a tutti quelli che sono nella stanza dei bottoni non posso fare a meno di dire BRAVI !!!

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 14 settembre 2014 at 21:24

      P.s. mi ero dimenticato di sottolineare i risvolti sociali di questa cosa del divorzio amministrativo e del divorzio breve in ItaGlia, mi ripeto, orizzonti sconfinati, è un cosa paragonabile a quando in UK hanno messo le donne a guirdare gli autobus durante la war II perché gli uomini erano al fronte, il femminismo è nato da lì, ci vorrà tempo, la gente va sul sentito dire, legge e si informa poco, l’amico dell’amico gli dice, al bar soprattutto, ci vuole tempo, ma i risultati sul lungo periodo saranno devastanti sul Melanzanistan.
      E’ tanto che parlo di queste cose, già dal GT, mi sono sempre detto che ognuno nel suo piccolo può dare il suo piccolo contributo, non dico determinante, sono meccanismi complicati (gli Amici della cena sanno a che cosa mi riferisco, ahimè mi avevate davvero fatto bere troppo).
      Penso che nel lungo termine finirà anche questa cosa triste di bravi ragazzi itaGliani che iniziano ad andare in Thai già a venti anni, vedrete che queste melanzanette inizieranno ad abbassare le penne ;-)
      Non perdiamo mai completamente la speranza nel nostro Paese oppure gli altri ci faranno il culo.
      Ora lasciatemi a lottare ed a sognare per la mia pensione (che mi sto pagando da solo perché abbiamo la cassa privata, non lo Stato, quindi ti rendono esattamente quanto gli hai dato, se campi), alle mie Twenties Beauties e magari di tanto in tanto anche allo sferragliare del tram della Praha di Aurè :dreaming

         0 Mi Piace



    Post a Comment!