• Una Piccola Verità … le nostre donne

    “La misoginia è figlia del mistero. Al contrario, la misantropia è figlia della conoscenza: più si conoscono gli uomini, più si è misantropi. Ma il buon misantropo non fa distinzione di sesso: l’uomo, nelle due versioni proposte dal Creatore, non gli piace.”

    se il disprezzo verso la maggior parte degli uomini può essere liberamente manifestato, quello verso il genere femminile è un tabù culturale. E’ un doppiopesismo morale caratteristico della sinistra radical chic.

    Il fatto è che Seneca, Kafka o Beethoven non rappresentano l’essere umano tipo: sono delle miracolose eccezioni fiorite fra miliardi di quaquaraquà ambosessi. Hitler è molto più vicino al comune essere umano: irrazionale, volitivo e crudele. Come ricordava Bertrand Russell, ognuno di noi usa male il potere e per questo il potere va suddiviso il più possibile: date potere illimitato a un fioraio o a un’ostetrica e al 99% non creerete un Platone che realizzerà il governo dei filosofi, ma un nuovo Hitler.

    Le donne sono crudeli perché è nella loro natura esserlo: nella grande catena di montaggio della riproduzione umana, le donne lavorano nel reparto selezione, pronte a essere inseminate dai maschi alfa che rispettano certi parametri, prontissime a deridere e umiliare i maschi qualitativamente substandard. E’ la logica nazista dei neonati difettati lanciati giù dal dirupo dagli spartani.

    Il femminismo ha rovinato ulteriormente le donne, contagiandole con tutti i difetti tipicamente maschili: aggressività, arrivismo, prepotenza e arroganza. Le donne sono state vittime di un’illusione: dover scimmiottare schemi comportamentali maschili per essere felici. Il risultato, per il capitalismo e per il consumismo, è stato eccellente: mano d’opera raddoppiata, salari quasi dimezzati, consumi aumentati (mai vendute così tante sigarette light e auto dai colori inesistenti nello spettro cromatico maschile).


    RospoDivino ha scritto anche:



      • Leone Di Lernia
      • Leone Di Lernia

      • 5 luglio 2014 at 11:51

      Soltánde ná invassión alliena ci vorrêbb pe cangelláre tûtt sto sc-chífo di mondo che all’femmene senza cervídd c’hanno permésse di fare e ancor perméttno di andare avandi!

         1 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 7 luglio 2014 at 10:08

      Letto appena pubblicato ma non ero riuscito ancora a commentarlo ..
      Bello e’vero ……..forse la conquista di tanti diritti “lavoro ed estrema liberta’ ” hanno portato tante rinunce e perdita di privilegi non dovuti ma acquisiti che forse nello scambio ci sono andate a perdere.
      Hanno le loro carriere ed i loro soldi…ma forse senza una donna a casa non esiste una famiglia…..senza la mamma ..il papa’diventa un amico buono per la paghetta ..
      Insomma e’andato un po’tutto sottosopra.

         0 Mi Piace



    Post a Comment!