• I miei primi 40 anni……….

    VAURO40anniM3_1Cari amici,

    era da tempo che volevo pubblicare anche io qualcosa sul ns. Multibloggolo ma fortuna o sfortuna non ho mai trovato il Tempo di mettermi a scrivere qualcosa degno di Voi (pregiatiSSimi oramai ex Bucanieri trasformati in  PeTerasti…..).

    Inizio quindi con quelle che sono le mie ultime riflessioni sul periodo di vita appena trascorso iniziando un racconto a puntate. Sarebbe da pazzi suicidi e sadici nei Vs. confronti cari amici racchiudere tutto in un ‘unico pensiero, e visto che in questo luogo si condivide tutto sarebbe bello sapere quelle che sono anche le Vs. di riflessioni.

    Da poco ho compiuto quarant’anni e come ogni periodo di mezzo che si rispetti si è portati a fare delle riflessioni su quanto si è fatto e quanto si vuole ancora fare nel Tempo che ci sarà ancora regalato.

    Già il Tempo,,, questo fratello invisibile ma sempre presente che scandisce la ns. vita…….

    La cosa che mi ha sempre stupito e che ho sempre notato nei miei viaggi è che quello che differisce più di tutto l’umanità non è il colore della pelle, il cibo, il clima, la politica del luogo o altre cazzate simili ,,,,,,,, ma proprio il modo che ogni popolo ha di vivere il Tempo ….

    Chi ha viaggiato nel sud America sa bene di cosa parlo ,,,tempi molto più lunghi rispetto a quelli a cui siamo abituati ,,, un modo no stress di vivere,, una tranquillità che molti di noi invidiano e che per tanti canta come le sirene per il buon Ulisse attirandoli verso questi posti come una nave si sente attratta dagli scogli.

    Chi invece ha vissuto più teutoniche realtà avrà notato che il loro di Tempo risulta più scandito, s’inizia la mattina a lavorare e si termina nel tardo pomeriggio, e tutti girano così quindi o ti adegui o resterai l’unico al lavoro in un mondo dove tutti e dico tutti gli altri uffici sono vuoti.

    Forse per noi italiani, nel mio caso del sud, già per d.n.a. programmati a trovare nelle imposizioni di alcun genere un velato astio, troviamo più similitudini nel modo di vivere dei cugini sud americani  che negli algidi e freddi popoli dell’est.

    Eppure lo scorrere del Tempo è uguale in tutto il mondo,,, scientificamente scritto,,, e ricordato ad ognuno di noi da quei simpatici oggetti che portiamo al polso……..

    Ma il perché in certi luoghi, con certe persone, in certi contesti questo si riduce o si allarga a dismisura a noi non è dato saperlo.

    Quello che mi ha sempre colpito è come tutto ciò influisca su di noi,  che anche contro le ns. abitudini tutto ciò ci permea modificando di fatto il ns. modo di vivere facendoci gioco forza adeguare al luogo.

    Ecco il lusso del Tempo, del proprio Tempo è una cosa su cui molte volte mi fermo a  riflettere …..

    L’ho sprecato, usato male, forse avrei potuto fare di più……ma poi arrivo sempre alla conclusione che nonostante tutto non penso di averlo mai buttato via…….avrei potuto pensare di più a me stesso, ma forse quello che ho donato alle vite degli altri è quello che ha reso la mia degna di essere chiamata vita . 

    Un saluto alla prossima il Vs. caro addetto all’ancora Dionisio

     


    Dionisio ha scritto anche:



      • dudy

      • 10 giugno 2014 at 19:56

      Auguri @Dionisio! il mio caro amico qui, dice che hai ancora tutto il tempo che vuoi, quindi datti da fare! :doubleup

         3 Mi Piace


        • dionisio
        • dionisio

        • 10 giugno 2014 at 22:09

        Caro …grazie …..
        Scusami la domanda…… che caxxo ho combinato di sbagliato che non si poteva rispondere.. ?????
        Non vorrei sbagliare di nuovo e rompervi le boll’s per rimediare alle mie distrazioni..
        :Boh

           0 Mi Piace



    • Ora va bene @dudy, grazie caro. Lo sai compare @dionisio, la loro considerazione del fattore temporale mi aveva colpito tanto (nel mio caso a Cuba) ma soprattutto mi hanno insegnato a gioire del momento mettendo i problemi da parte, ballando, scatenandosi, ridendo, come solo i popoli intelligenti possono fare.
      La competitività ha generato persone stressatissime nelle grandi città occidentali (a Lione non ti dico), ha creato automi che corrono sempre anche se sono disoccupati, Bruxelles da questo punto di vista è spaventosa, ma ho sentito dire che negli Stati Uniti è anche peggio. Come dici giustamente tu, per fortuna siamo più vicini al modello sudamericano, e quando ti trovi a vivere in un posto che non corrisponde alla tua indole devi stare attento a non farti inghiottire dai loro meccanismi merdosi ;-)

         0 Mi Piace


        • dionisio
        • dionisio

        • 10 giugno 2014 at 22:06

        Cuba …che bel viaggio….
        Ci ho passato quasi un mese..
        Evitando accuratamente ogni posto turistico….in primis albergo.
        Arrivammo di sera e ci venne a prendere un amico…casa particular e qualche giorno all’Havana .. poi noleggio di un carro e via…
        Ci siamo fatti paese paese e dove ci piaceva chiedevamo se qualcuno aveva stanze per dormire….sempre con i cubani ed a casa loro…..
        Una volta dormimmo in una casa fatta in lamiera e su un letto in legno fatto con assi… unico refrigerio un ventilatore sovietico grosso come la ruota di un camion e rumoroso come un trattore…che notte…..il cesso (bagno non lo si puo’chiamare) una turca.
        Li’ ho preso coscienza che noi popolo moderno ci siamo persi un sacco di cose belle nella ns. MODERNIZZAZIONE .
        Ho passato le meglio ore a parlare con i vecchi della rivoluzione e di prima di Castro…
        Ho fatto le meglio feste comprando un maialino e qualche cassa di cerveza …..e sono stato con donne che mai avrei potuto solo lontanamente immaginare di avere vicino.
        :dreaming
        Insomma ci ho lasciato il cuore

           2 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 10 giugno 2014 at 20:33

      a zio ma che pensi all eta??fregatene e goditela dai retta al buon vecchio zio corga se il pischellino un ce la fara piu gli indiani hanno inventato santo kamagra :bz zio @Zest te ne puo mandare na scorta piu che volent :D ieri

         0 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 10 giugno 2014 at 20:46

      :heyhey :heyhey :heyhey

         2 Mi Piace


        • pelato
        • pelato

        • 10 giugno 2014 at 20:55

        :youdaman immagine stupenda nonnetto eh si sono proprio un romanticone :dreaming

           0 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 10 giugno 2014 at 21:05

      Caro Dionisio, eh lo so a 40 anni si comincia a fare i conti di quello che si è fatto, di come si è speso il tempo, di come sarà meglio spenderlo in futuro, ma la cosa migliore è non preoccuparsi e vivere il momento, intensamente.
      Non so se sia meglio la visione del tempo dei sudamericani, ok forse si stressano di meno ma se poi fanno meno cose? Vedo i cinesi che invece vivono a mille all’ora e se la godono…

         1 Mi Piace


        • pelato
        • pelato

        • 10 giugno 2014 at 21:17

        mi ricordo una frase del dalai lama che diceva tipo cosi non capisco gli uomini occidentali sacrificano la loro salute per i soldi poi spendono soldi per recuperare la salute :-)

           1 Mi Piace


          • dionisio
          • dionisio

          • 10 giugno 2014 at 21:47

          Si questa l’avevo sentita anche io……
          E se ci pensate ed e’ la frase piu’ vera per descrivere la ns. Societa’…

             0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 10 giugno 2014 at 21:51

      A tutti grazie per gli auguri….ma io gli anni li ho fatti a marzo…..(tranquilli …il regalo ve lo siete sparagnato…..)se poi volete mandare qualche amica non mi offendo……
      Amica con la A ……mo non mi riempite di immagini gaie e sopratutto non offritevi Voi ….hahahahhahh :rotfl :rotfl

         1 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 11 giugno 2014 at 0:00

      CaVissimo @dionisio Tanti auguri anche da parte mia:) Anche se ho appena letto che hai compiuto gli anni a marzo:) capita sempre di tirare le somme e rimpiangere qualcosa… è regola :) l’importante e non abbassare mai la guardia, non pensare troppo al passato e darsi da fare…. Sono certa che ci riuscirai alla grande sempre seguendo il cuore e l’ istinto, quelli non sbagliano mai;)

         0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 11 giugno 2014 at 6:50

      Ma vedi Dionisio, il fatto e’ che dai, diamo al tempo un’importanza estrema, si sopravvaluta. E per contro, c’e’ questa falsa ideologia per cui ” bisogna fare tanto, sempre, tutto”. NO. Allora la vita non te la godi, e il tempo ti sfugge. E riempire il tempo di fatti e cose, piu’ per te stesso o gli altri che per bisogno concreto o voglia di farle quelle cose, non ti soddisfera’ mai.
      Ed allora sarai fuori luogo, tempo e spazio. E sempre insoddisfatto.
      E’ il tempo che deve venire da te, non correre tu da lui; tanto poi, sappiamo che vincerebbe comunque.
      Il tempo e’ galantuomo, si dice: e’ vero. Se una cosa viene, arriva, o anche personalmente la si fa’ capitare e’ buono. Il resto e’ solo inutile affanno.
      Basta averne la consapevolezza, e vivrai sereno tutto il tempo che vuoi.
      Non e’ nichilismo, fatalismo, fancazzismo o menefreghismo, no. E’ consapevolezza, che l’incognita inconsapevole delle sorprese della vita ti regaleranno sempre luccicanza agl’occhi e all’anima.
      Ed allora gl’anni, il tempo, i giorni trascorsi saranno solo un’illusione. Come, tra l’altro e’ solo una mera illusione il tempo. Un’inutile invenzione dell’uomo per cercare di bloccare qualcosa che si sa’, di per se stesso non esiste.

         0 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 11 giugno 2014 at 7:02

      @aurelius Riflessione ineccepibile…ti sodomizzo in toto!

         0 Mi Piace


        • aurelius
        • aurelius

        • 11 giugno 2014 at 7:36

        Beh vabbe’…ma anche no !!! :a-a
        :)) :ohplease :))

           0 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 11 giugno 2014 at 7:05

      Carissimo @dionisio. Innanzitutto AUGURI. Per il resto che vuoi che dica? Anch’io, giunto alla “barriera degli anta”, mi sono posto queste domande. Ci ho pensato solo 3 minuti, poi ho tracannato l’whiskino che c’era sul tavolo e sono andato avanto a “pasticciare” la morosa dell’epoca. Giusto? Sbagliato? Con limprevedibilità del Futuro chi lo sa… Comunque, a distanza di tanti anni, debbo dire che ho scelto giusto. Anche se ammetti di essere stato fortunato. Ancora Auguri!

         0 Mi Piace


      • onegold
      • onegold

      • 12 giugno 2014 at 14:38

      Tanti auguri e un abbraccio ;-)

         0 Mi Piace



    Post a Comment!