• Il Cesso dell’arroganza occidentale

    Quando nominiamo negli innumerevoli discorsi su località esotiche, spiagge da sogno, bellezze tropicali e mondi interamente nuovi, e sopratutto dicendo Thailandia, istintivamente il nostro pensiero va subito all’acqua cristallina, la natura incontaminata, ai sorrisi della gente locale ed a tutto il solito carosello: vita lowcost, pesce eccezionale a poco prezzo, prostituzione, divertimento.

     

    Ora, io in Thailandia c’ero già stato, per la precisione non è il mio primo rodeo da queste parti (Phuket) e non credo nemmeno che sarà l’ultimo, anche se credo che dovran passare parecchi anni prima che io rimetta piede nella terra del sorriso.

    Phuket è sempre rimasta phuket, oramai Bangla Road è un delirio totale che è impensabile soltanto di potervi fare un qualcosa, tra tutti i vari beer bar, localini del ping pong, discoteche e bordellini, l’unica cosa da fare sarebbe raderla al suolo integralmente, si ma poi per ricostruirci cosa?

     

    Ecco, tutta la strafila di hotel nata apposta per dare un tetto alla miriade di persone che affollano questa isola, costruiti alla “come viene viene” senza pretese e senza fronzoli non ne beneficerebbe di questa iniziativa di “ripulismo”

    Ne tantomeno tutto il business che ci gira attorno, scooter, tuk tuk, minivan, ristoranti, baracchini, negozietti e quant’altro.

     

    Arrivato qua sentivo gia nell’aria qualcosa di diverso, qualcosa che attivava il mio sesto senso, la stessa sensazione tutte le volte che sò che devo tenere gliocchi aperti.

     

    Difatti mi civuole un attimo per realizzare come sono cambiati i tempi qua, tutto è mosso dal Dio Denaro, vi basti pensare che mentre una volta nelle bancarelle più infrattate era possibile trattare delle canotte a 2 euro, oggi se gliene offrite 5 vi guardano schifati dicendovi di andarvene, strano, io dalle mie parti potrei rimediare le stesse identiche nike tarocche che hanno qua a 30 euro, ma qui ora ne vogliono 25,senza provarle…

    La spiaggia a Patong fa sempre più cagare, ora non si degnano nemmeno più di pulirla, perchè venire fin qua se non si ha più il motivo iniziale “acqua pulita,spiagge da sogno” ?
    Decido di muovermi e di andare a Koh Phi Phi, ero stato qua anche 4 anni fa doveavevo stretto un ottimo rapporto con un ristoratore della zona, istintivamente mi viene subito da andare atrovarlo per scambiare 4 chiacchiere, quando l’avevo conosciuto tempo fà, mi era sembrata una persona a dir poco fantastica, veniva dal mio stesso settore e aveva deciso totalmente di cambiare vita, prima che la macchina schiacciavite occidentale si nutrisse interamente della sua anima.

    Non appena scendo dal molo, noto immediatamente l’enorme via vai di biciclette nell’unica stradina dell’isola (per le strade se siete 3 amici uno di fianco all’altro, farete un blocco stradale efficace al 100% tanto per darvi dell’idea dell’ampiezza della stradina) strano penso, 4 anni fa il massimo che avevano erano 2-3 carretti per portare i cibi e bevande ai vari ristoranti…

     

    Arrivo finalmente al locale dell’italiano conosciuto tempo fa e quando chiedo informazioni mi dicono “new manager new manager” e andiamo a parlare con sto new manager, mi racconta una storia veramente triste, 2 anni fa, quella persona brillante che avevo conosciuto, era stata freddata a colpi di pistola a phuket, si pensa per un regolamente di conti (dopotutto qua, se sei un farang, uno straniero, sei sempre meno di una merda per i thailandesi)

    La notizia mi lasciata abbastanza di sasso, mi riporta subito in mente alla follia che pervade le strade di tanti altri posti: Rio de Janeiro, New York, Manila, arrivare ad uccidere un essere umano per motivi futili (qualunque cosa non sia la propria sopravvivenza io lo considero futile, donne, soldi, non valgono la pena di macchiarsi di una tale mancanza di rispetto nei confronti dell’umanità stessa)

    Ma qui, qui a Phi Phi Island, dove il tempo sembrava aver subito un cambiamento nel suo scorrere tiranno, qui ero di fronte ad uno dei più grandi miracoli delle potenze occidentalistiche: trasformare la terra paradisiaca, in un enorme, tracotante cesso di ingordigia occidentale.

    La spiaggia principale, sulla quale una volta sorgevano solo bungalow ed un localino ora è stracolma di locali, l’intera spiaggia è zeppa di inglesi ubriachi fradici che pisciano nell’acqua dove il giorno dopo vanno a fare il bagno, ci sono 3milabaracchini che vendono cibo da “sbornia” pizza e cheesburger ogni 2 metri,divisi soltanto dai negozi che fan tatuaggi,questi soggetti che col loro bamboo stanno li tutto il giorno a imbrattare ubriachi di disegni “no-sense” se la godono alla grande, stanno li a cercare di sifonare le svedesi tutto il tempo, coi loro corpetti mingherlini ricoperti integralmente di tatuaggi, l’ultima volta mi ricordavo che erano a malapena 2, ora li ho contati e sono almeno 20, ma 2 stanno per aprire…

     

    Inutile dire che mi è sembrato di essere a fine luglio a Palma di Mallorca o Tenerife Sur, questo posto ha perso integralmente la sua anima in cambio di un briciolo di profitti occidentali…

    Il 26 dicembre, anniversario dello Tsunami, nessuno se lo ricordava , eccetto un ristorante dove il proprietario ha perso 2 figli e 4 membri dello staff che aveva deciso di rimanere chiuso per luttoanzichè cercare di infilare quanti più inglesi, incapaci assoluti nel scegliere il pesce fresco .

    Questa è una cosa che mi ha colpito ulteriormente, ma come, una tragedia vi devasta così tanto, l’intero mondo si muove con collette, e voi con quei soldi ricostruite soltanto negozi,ristorant ie locali per fare ulteriori soldi sui turisti anzichè mettere qualche cassonetto per la strada o decidervi a rifarle ste cazzo di strade, e metteredue bidoni in giro? Cosi magari la gente non lancia le lattine di fanta vuoti negli angoli delle strade..

     

    I cocci di bottiglia sulla spiaggia ed il pisciatoio comune al mattino dopo l’ennesimo rave party, mi danno l’idea di come stiano andando le cose qui, almeno a Lipe si respirava ancora un minimo di quella aria da “isola” mentre qua sembra di stare ad Ibiza (uno dei locali in spiaggia ha questo nome).

    Sarà solo qui magari, vediamo attorno…

     

    Andiamo a vedere l’ennesimo gioiello (gia devastato all’epoca della sua conclamazione mondiale) Maya beach

     

    4 anni fa si pagava 20 bath per entrarvi,ora 100…appena arrivato,mi sembra di essere al porto di Rotterdam, uno dei più trafficanti del mondo) ma anzichè le portacontainer qua, vi arrivano le barche dalla coda lunga e le speedboatnoleggiate da opulenti mafiosetti russi con le loro zoccolette.

     

    Tuttociò per me, nonostante sia sempre carino passare da queste parti, mi lascia soltanto un retrogusto amaro e mi vien da chiedere cosa succederà, forse un giorno anche le scimmiette di monkey island inizieranno a chiedere soldi anzichè cibo ai turisti, così potranno comprarsi tutte le cazzate di cui non occidentali non abbiamo bisogno, ma che al tempo stesso vendendole, ci permettono di venire qua ad insegnare alle scimmiette come farci rifilare la stessa minestra…

     

     

    Questo non è il posto che fa per me, e pace all’anima del mio amico ristoratore, che forse non avrebbe voluto nemmeno lui vedere il suo bel ristorante sulla spiaggia, schiacciato in mezzo a 3 piste da ballo con centinaia di turisti ubriachi e strafatti che inzozzano la sabbia dove ilgiorno dopo vanno a sdraiarsi in coma, e pisciano nell’acqua dove, sempre il giorno dopo, vanno a fare il bagno…

     

     


    CortoMaltese ha scritto anche:




    • Innanzitutto Grazie per il prezioso contributo, ci hai tenuto sulle spine per un po’ eh… :-P

      Venendo al merito dell’articolo, onestamente non ti facevo così idealista/sognatore, o perloeno non in questo modo quì…
      Parli della Thailandia di qualche anno addietro come di un luogo dello spirito quando io onestamente pur non essendoci stato ultimamente (la mia ultima visita risale al 2008/2009) lo stesso posto l’ho sempre visto come un cesso all’epoca ed immagino che sarà un cesso otturato adesso…

      Quanto all’arroganza occidentale invece, sinceramente dubito che ciò che hai davanti agli occhi oggi sia attribuibile a noi occidentali.
      I thailandesi generalmente li reputo tra gli esempi più patetici di essere umano, privi di qualunque barlume di dignità e morale, dunque direi piuttosto che il flusso di soldi che noi turisti portiamo al paese sia servito da fertilizzante per far si che i locals potessero esprimere a pieno il loro modo di essere e di vivere.
      Ricordati che uno straniero in thailandia é e resterà sempre solo un farang, fatta eccezione per i thailandesi nessuno é mai di casa in thailandia—sono sempre tutti vacche da mungere, polli da spennare o nel migliore dei casi turisti del cazzo e perciò quel che vedi a Phuket é secondo me da attribuire tutto solamente ai padroni di casa.

         1 Mi Piace



    • Benvenuti in Thailandia; il grande Cesso otturato da piloni di merda grossi quanto braccia, assorbenti usati, carta di giornale, preservativi scoppiati e vomito di inglesi ubriachi.
      La terra del sorriso più falso che i tuoi occhi vedranno mai in questa valle di lacrime!
      :ar

         2 Mi Piace


      • Ste74
      • Ste74

      • 31 dicembre 2012 at 16:50

      HAHAHAH cpt. Litter Trash , sei proprio un mostro !!

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 31 dicembre 2012 at 17:04

      Io non saprei cosa dire…sono stato piu’ di un anno a samui, e altri giri vari. Dal 93 al 95…dico che era uguale??? forse si, forse no. Era meno sputtanata e piu’ vivibile? mah, forse.
      Ma certo che in Thai, da 50 anni, non ci si va certo per i musei, o le Universita’ o la Grande Storia. Si vanno a scopare puttane, se ci si riesce fare il bagno in acque simil tropico…questo. Cioe’ la tua meraviglia e il tuo dissenso lo capisco, ma…questa e’ la Terra del sorriso. Un sorriso fatto sempre piu’ a denti stretti, anno dopo anno; con i suoi pro e contro.

      Per inciso avevo un grill music bar sulla spiaggia…e dopo un po’ mi sono rotto il cazzo delle thai, dei turisti ubriachi, degli Itaglioti che cominciavano ad arrivare in massa, della ganja e di tutto il Luna Park.
      Ma ti assicuro che nessun posto al mondo poi alla fine e’ tanto diverso dalla Thai se viene visto appunto solo come sgrulla cazzi mondiale.
      Il mio benzinaio…negli anni 80, cioe’ io 20enne e li 40enne, quindi adesso lui 60enne…mi diceva le stesse cose.

      morale: prendere o lasciare. Cosi e’. Poi, la melanconia per il tempo che fu…e’ solo fumo che il cervello da’ ai nostri occhi. :Boh

         2 Mi Piace



      • Grazie per queste Perle…
        “Sgrullacazzi mondiale” & “Poi, la melanconia per il tempo che fu…e’ solo fumo che il cervello da’ ai nostri occhi.”
        :dreaming

           0 Mi Piace



    • :D :D :D …insomma mi pare proprio che gliel’abbiamo suonata e cantata a nostro Fratello Corto Maltese…
      Phuket; da luogo dello spirito a sgrullacazzi del mondo!
      :rotfl :rotfl :rotfl
      Questa é poesia, cazzo! :dreaming

         0 Mi Piace


      • CortoMaltese
      • CortoMaltese

      • 31 dicembre 2012 at 23:20

      aò smandruppati, stavo a parlare di phiphi island, phuket era ed è sempre il solito puttanodromo :D

      Mi prenderete per pazzo (e lo sono) ma quando venni da queste parti per la prima volta c’era una grossa differenza, non a phuket, che come ho detto, si è infoltita ulteriormente di locali da “affonda la troia a colpi di torpedo”

      In questo momento cè l’immam della moschea locale che fa la preghiera del mattino mentre i suoi “confratelli” si stanno sfasciando con ogni sorta di proibizione coranica.

      Non voglio dire che questa fosse una terra di spiritualità, ma perlomeno di velata decenza, ora invece è proprio ” ME NE FREGO” dateci i bath e levatevi dal cazzo

         1 Mi Piace


      • CortoMaltese
      • CortoMaltese

      • 31 dicembre 2012 at 23:38

      LittleTruths,

      Guarda, il termine farang sò bene cosa significa, ma vorrei sempre cercare di trovare un briciolo di bene nell’umanità .

      Riguardo all’idealismo/sognatore, quello lo sono sempre stato, affossato sono centimetri di cicatrici dai combattimenti in mare, ma l’ideale è sempre sotto che batte, che poi dopo cosa si fa, beh quella è unaltra storia ;)

         1 Mi Piace



      • Lo so che sei un’ottimista e preferisci vedere il lato positivo delle cose piuttosto che quello negativo…questo non solo ti fa onore ma la dice lunga anche su che tipo di persona sei ed é anche per questo che ti apprezzo come ti apprezzo.
        Purtroppo però, non sempre tutto é bello e buono, ed in questa valle di lacrime c’è anche tanta ma tanta merda…
        Insomma, per farla breve semplicemente non sono dell’idea che se la Thailandia va a puttane la colpa sia degli occidentali, e sono convinto che gli stessi Thai stiano pieni di corna perlomeno tanto quanto noi, se non di più.
        Pace! :star

           0 Mi Piace


      • CortoMaltese
      • CortoMaltese

      • 1 gennaio 2013 at 10:26

      Ahh guarda, che non sia solo farina del nostro sacco, non lo metto in dubbio, d’altronde il seme crescedovetrova terreno fertile :D :D :D
      LittleTruths,

      LittleTruths,

         2 Mi Piace



    • Sticazzi, guardavo proprio ieri l’itinerario per andare a Ko Phi Phi, non sapevo che fosse diventata cosi, spesso la triste realtà non corrisponde allidea che ci facciamo di un luogo, buono a sapersi, grazie Corto Maltese, saperlo prima attenua la delusione. Io non sono mai stato in Thai, da quello che leggo credo che la colpa sia di tutti. A parte questo, faccio a tutti i pirati i miei migliori auguri e che il 2013 sia ricco di soddisfazioni, sotto TUTTI i punti di vista :-)

         1 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 1 gennaio 2013 at 15:22

      Carissima la nostra Scimmia Pelosa,
      innanzitutto mi rassicura il fatto di saperti ancora vivo in quel casino a cielo aperto che è il nostro beneamato-beneodiato sudest asiatico.
      Questo tuo lato amarcordiano mi era sconosciuto; tantopiu cozza con la tua tenera età da seppur navigato pirata.
      In ogni caso io non sono scafato come Voi maestri; in Thai sono stato per la prima volta nel 2008 e l’ultima esattamente 12 mesi fa; quello che posso dire è: ma di cosa vi stupite? Cosa pretendete?
      Ci si becca compare! :yea

         1 Mi Piace



    • certo che andare in uno dei posti piu turistici del mondo e poi lamentarsi di aver trovato troppi turisti…. mah…

         0 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 2 gennaio 2013 at 11:00

      Io a lipe ci sono ora e purtroppo e’ la futura ko phi phi…e’ sempre stato un posto splendido dove vivere a piedi nudi in riva al mare, ogni volta che vado via rimettere le scarpe e’ come mettere ai piedi 2 prigioni. Ogni anno i resort e i prezzi aumentano, l atmosfera e’ sempre meno selvaggia e, a causa della sua bellezza il suo destino e’ segnato.
      Per giudicare un popolo bisogna conoscerne la gente senza vizi di forma. Nei luoghi turistici il vizio di forma sta nel fatto che la gente del posto col turista ci lavora, il turista e’ denaro, quindi il rapporto e’ falsato, nel bene e nel male.
      Quante volte anch io ho fatto sorrisi fasulli a teste di cazzo, come datori di lavoro ecc ecc
      I sorrisi piu sinceri e disinteressati cosi come gli sguardi di disapprovazione o di odio piu’ intensi, li ho ricevuti in luoghi inusuali, uscendo dai circuiti classici, cioe dalle gabbie che qui in Thailandia hanno costruito per i farang, anzi per succhiare i soldi dei farang.
      Questi posti sono comodi, divertenti e anche belli, ma in quanto gabbie il loro mondo lo si vede solo dal buco della serratura…che e’ poi quello che loro vogliono, che tu abbia l illusione di essere padrone a casa d’ altri e di scoparti le loro fighe. Invece non sei totalmente padrone nemmeno di quello che compri e le fighe che scopa lo straniero vengono considerate scarti. Detto questo, aggiungo che io in questi posti ci sto con immenso piacere, anche se la situazione mi e abbastanza chiara.
      C’ e anche da dire che la maggiorparte dei visitatori del loro mondo se ne frega e non avrebbe ne l apertura mentale ne la sensibilita personale per comprenderlo.
      Dai turisti qualche vizietto l’ avranno anche imparato, ma bisogna dire che quello thailandese e un popolo malato dell ideale del denaro. Nazionalisti e orgogliosi, stanno bene a casa loro, tra di loro mangiando roba loro. Nessuno si offenda ma credo anche che in 9 casi su 10 l’ amore con la A maiuscola lo possano provare solo tra di loro e alla loro maniera. Mi piace come riescono a godersi la vita comunque vada…mai pen rai: chisse ne frega, non importa
      Di certo non muoiono d’ infarto per lo stress come da noi, a meno di avere difetti congeniti….sicuramente non ci lavorerei in societa’, dato che ci sarebbe da scornarsi per i modi agli antipodi di intendere il lavoro…in ogni caso sei tu che sbagli o non capisci, perche sei straniero. Ad ogni modo quando ami qualcosa ne apprezzi i grandi pregi e ne sopporti i difetti…come sto bene in questo paese non sto bene da nessun altra parte, se non a casa mia.
      Quello che realmente mi preoccupa non e l eventuale “inquinamento morale” che possono aver ricevuto dagli occidentali.
      Questi popoli hanno adottato il nostro modello di sviluppo come unico perseguibile…andare sempre avanti, spostarsi piu veloce…provate a pensare quando tre miliardi di cinesi e indiani avranno tutti una macchina sotto il culo. Poi ci si chiede come mai in Italia arriva il caldo tropicale

         2 Mi Piace


      • Conte di Cesa
      • Conte di Cesa

      • 2 gennaio 2013 at 11:52

      LittleTruths,

      La pura verità nuda e cruda Cpt ?
      Quindi meditiamo su dove andar a spendere i nostri tesori e le ruote che vanno a ingrassare i nostri dobloni ? :yea

         0 Mi Piace



      • Si, vabbé…non sarà il Verbo assoluto ma é il mio personale punto di vista, che é supportato da quelle che sono state le mie esperienze personali in merito.
        Poi beh, ogni cosa ha i suoi lati positivi e negativi, ed anzi, spesso nelle cose e nelle persone grossi pregi si accompagnano a grossi difetti e questo non si può far altro che accettarlo…
        Certo che ci si diverte accome in Thailandia, se così non fosse non ci andrebbero milioni e milioni di persone ogni anno…ma diciamo che va presa nel modo giusto, forse più che altri posti.

           0 Mi Piace


      • Conte di Cesa
      • Conte di Cesa

      • 2 gennaio 2013 at 11:56

      aurelius,

      :cry :cry

         0 Mi Piace


        • aurelius
        • aurelius

        • 3 gennaio 2013 at 17:37

        eh lo so’…cosi e’…se vi pare !!! :D

           0 Mi Piace


      • Conte di Cesa
      • Conte di Cesa

      • 2 gennaio 2013 at 12:20

      CortoMaltese,

      Già ……al contadino un glielo fa sapere , quant e……… :)) :)) ….probabile sia un processo inevitabile , salvo poi , dopo aver letto recensio del genere , qualcuno medita , studia altra rotta , cambia la prua manovra le vele , la rotta cambia e quel porto balordo inizia a perder d attrazione , vien sostituito e decade :)) :ar

         0 Mi Piace



    • Esimi Colleghi, a questo punto proporrei di saltare tutti addosso a Corto Maltese ed abboffarlo di mazzate.
      :ar

      :D :D :D

         0 Mi Piace


      • CortoMaltese
      • CortoMaltese

      • 2 gennaio 2013 at 22:24

      Direi che ho scritto precisamente “troppi turisti inglesi” mi sembra no?

      Io vengo da Rimini, figurati se mi lamento per i troppi turisti…

      SexyBangkok:
      certo che andare in uno dei posti piu turistici del mondo e poi lamentarsi di aver trovato troppi turisti…. mah…

         0 Mi Piace


      • CortoMaltese
      • CortoMaltese

      • 2 gennaio 2013 at 22:27

      FATEVI SOTTO :D

      nb: per la cronaca c’è il reggae bar proprio in “centro” dove potrete combattere per un bucket….

      Io, per non saper ne leggere ne scrivere, ne ho approfittato abbondantemente…

      LittleTruths:
      Esimi Colleghi, a questo punto proporrei di saltare tutti addosso a Corto Maltese ed abboffarlo di mazzate.

         1 Mi Piace



      • Si infatti ho visto anche le foto [Sul Forum Riservato]…dopo i combattimehti dei nanetti e lo sparo delle palline da ping pong dalla figa, in Thailandia ci mancavi solo tu! Adesso stanno al completo!!! :rotfl

           0 Mi Piace



    • CortoMaltese:
      Direi che ho scritto precisamente “troppi turisti inglesi” mi sembra no?

      Io vengo da Rimini, figurati se mi lamento per i troppi turisti…

      quindi il problema sono gli inglesi?

         0 Mi Piace



    • CortoMaltese,

      quindi il problema sono gli inglesi? La Thailandia nel 2011 ha avuto 19 milioni di turisti, nel 2012 si presume abbia passato i 20 milioni e Phuket e’ sicuramente la meta piu’ gettonata della nazione… sono perplesso lamentarsi che in uno dei posti piu turistici del mondo ci sono troppi turisti….

         0 Mi Piace



    • :D

         0 Mi Piace


      • CortoMaltese
      • CortoMaltese

      • 3 gennaio 2013 at 15:32

      LittleTruths:
      Si infatti ho visto anche le foto [Sul Forum Riservato]…dopo i combattimehti dei nanetti e lo sparo delle palline da ping pong dalla figa, in Thailandia ci mancavi solo tu!Adesso stanno al completo!!!

      lo zingaro combattente non lo avevi mai visto :D

         0 Mi Piace


      • CortoMaltese
      • CortoMaltese

      • 3 gennaio 2013 at 15:34

      Forse non riusciamo a comprenderci

      Io non ho nessun problema, semplicemente sono rimasto sconcertato in come 4 anni abbiano cambiato tanto un posto, rendendolo l’ennesimo svaccatoio Inglese

      my 2 cents
      SexyBangkok,

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 3 gennaio 2013 at 17:32

      Ssiori e Ssiori :
      Corto maltese dopo aver visto troppi turisti…
      :rotfl

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 3 gennaio 2013 at 17:32

      Corto maltese e la Fidansssata Thai…
      :rotfl

         1 Mi Piace



      • Voci di popolo dicono che la fidanSata non l’abbia manco fatto raffreddare che…
        :))

           0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 3 gennaio 2013 at 17:34

      Il suo amico ” Lo Zingaro Combattente “…
      :skull :vomit :rotfl

         1 Mi Piace



      • Lo Zingaro combattente quando gli hanno infilzato la testa con una spada, mi permetto di aggiungere.
        :))

           0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 3 gennaio 2013 at 17:35

      E cmq…nun te preoccupa’… :doubleup :victory :yay

         1 Mi Piace


      • Conte di Cesa
      • Conte di Cesa

      • 3 gennaio 2013 at 17:59

      :rotfl :rotfl :ar

         1 Mi Piace



    • :rotfl :rotfl :rotfl Non c’é che dire, questo Corto Maltese ne sa proprio una più del Diavolo!!! :))
      :ar

         0 Mi Piace


      • CortoMaltese
      • CortoMaltese

      • 4 gennaio 2013 at 7:14

      Mi ero scordato della dilagante ilarità di bordo.

      A belli, ma puppatevi sta sciabola va :D

         1 Mi Piace



    • Oh-oh…s’é svegliata permalosetta la Mariposa Voladora del sud est asiatico… :fulvit

         0 Mi Piace


      • rino

      • 11 gennaio 2013 at 10:14

      LittleTruths,

         0 Mi Piace


      • rino

      • 11 gennaio 2013 at 10:20

      non mi sembra che la thailandia sia diversa da altri posti la cui tu fraquenti tipo cuba colombia jamaica ecc. ci sono cessi e gente di merda anche in casa nostra basti pensare a napoli bari e mi fermo qui
      LittleTruths,

      CCSP,

         0 Mi Piace


      • CortoMaltese
      • CortoMaltese

      • 14 gennaio 2013 at 7:18

      cariZZimo, ti auguro la stessa dissenteria che mi sta colpendo in stigiorni :D

      LittleTruths:
      Oh-oh…s’é svegliata permalosetta la Mariposa Voladora del sud est asiatico…

         0 Mi Piace



      • …non riesci proprio a fartene una ragione te che il log in si fa lì sù e non all’atto di aggiungere un commento…
        :a-a

        Anyways, grazie dell’aggiornamento…a quanto pare le mie macumbe funzionano! :doubleup

           0 Mi Piace


      • loup_garou
      • loup_garou

      • 16 gennaio 2013 at 14:07

      LittleTruths,

      E cazzo Little… l’impressione mia è che, tralasciando i lati più oscuri e infami del turismo sessuale in Thai, alla fin fine la LOVS – se presa per il verso sbagliato -sia quasi più una trappola per farang che una meta di “sfruttamento delle thailadies” (come potrebbero pensare i cazzoni benpensanti, altro cumulo di merda prodotto dall’Occidente).
      Cioè mi spiego (e preciso che parlo per assurdo, non prendete alla lettera le mie affermazioni sopra): alla fine quante storie di poveracci che si sono fatti inculare da quei sorrisi, dietro a cui si nascondo ben altri pensieri ed “emozioni” (tu chiamale se vuoi… emozioni) si sentono? Sponsor, gente che se le porta via per l’aMMore eterno, fidanSatini disperati a 14000 km di distanza, ecc.., e poi naturalmente i ganassa itali(id)ioti che invece vanno lì e pretendono di non pagare…

         0 Mi Piace



      • Ah beh, si Caro Loup….quella dei fessacchiotti che vanno a troie in thailandia e pensano di aver trovato l’ammmore delle loro vite é probabilmente l’aspetto più comico di tutti.
        Comunque in generale i thai mi stanno sul cazzo, sia i maschi che le femmine!
        :ar

           0 Mi Piace


      • loup_garou
      • loup_garou

      • 16 gennaio 2013 at 14:13

      aurelius,

      Ecco questa potrebbe essere diciamo, “simbolicamente” l’altra faccia della medaglia.
      Le donne karen del nord della thailandia (tecnicamente dell’etnia karen proveniente dalla Birmania, tanto per fare il professorino cacacazzi :master ) forse potrebbero essere prese come esempio di un aspetto ancora tradizionale “puro” e mistico della Thailandia.

      Ecco,forse un’alternativa “spirituale” – o pretesa tale – alla Thai potrebbe ancora essere Burma…. anche se tra traffico internazionale d’oppio, prostituzione emergente, e la prossima apertura al mondo e agli scambi commerciali(credo che sia questione di tempo…)… prevedo che in breve finirebbe invasa da orde di occidentali in fuga dalla Thailandia.in cerca dei “bei vecchi tempi”…..

         0 Mi Piace


      • loup_garou
      • loup_garou

      • 16 gennaio 2013 at 14:14

      mahhhhh… rileggendomi posso anche aver scritto un mare di minchiate….. :goril

         0 Mi Piace



    • Ma che cazzo ci fa questo aborto di testo primo in classifica?

      Se quest’è quanto, tanto vale che lo chiudiamo proprio questo blog e buonanotte!!! :D :D :D

         0 Mi Piace



    Post a Comment!