• Ma che cazzo di domande sono?

    “Rimane da prendere contatti con le Università di Coimbra (Portogallo) e Cluj Napoca (Romania) per la creazione di un progetto Erasmus” tuonano le parole del megadirettore del dipartimento di linguistica dell’Università di Nantes nell’austera sala C.

    Siamo rimasti in due a non voler fare un cazzo e ad aspettare lo stipendio grattandoci le palle, quindi lo sguardo minaccioso è rivolto a noi.  E’ evidente che il buon uomo non immagina lontanamente il pericolo in cui sta incorrendo, il mio sguardo ipocritamente dolce maschera quel misto di Dracula e di Jack lo squartatore che è in me.

    Per uno normale, la domanda è lecita, ma le mie orecchie intendono le seguenti parole: ” Preferite spendere tanti soldi tra cene e aperitivi per corteggiare ragazze pelose e difficili che se la tirano, nella speranza di farvi fare una seghetta e dopo esservi fidanzati in casa ed aver conosciuto i nonni ed aver assistito tutte le domeniche alla messa delle otto, avere un rapporto sessuale equilibrato dopo 3 mesi OPPURE scoparvi delle figone spaziali la prima o la seconda sera semprechè non riusciate a trombare direttamente all’aereoporto ancor prima di arrivare in albergo?”

    Neanche bisogno di riflettere, dopo due minuti, mentre il mio furbo collega Hervé, specializzato in segaioleria, controlla sulla cartina dove si trovi Coimbra, la mia decisione era presa, con un sorriso a 48 denti e le pupille dilatate come quelle di Mr Bean. In fondo è come chiedere a uno se preferisce una settimana alle Maldive o un week-end a Kabul o sulla striscia di Gaza.

    Alla domanda; “Perchè?” l’ovvia risposta è stata che sono molto attratto dai riti ortodossi che hanno luogo nei monasteri e spinto dal fervore di contribuire all’integrazione europea del popolo rumeno.  Del resto si sa, si va in Brasile per  gli splendidi panorami naturalistici, in Thailandia per convertirci alla fede buddista, a Cuba per il bar frequentato da Hemingway e ad Amsterdam per attraversare i canali (Puttane in vetrina? DOVE? Mai fatto caso).

    La prima cosa che ho notato a Bucarest, prima di cambiare aereoporto, è che ci sono anche uomini, strano dico, non ne avevo mai sentito parlare.  Una volta a Cluj, dopo aver dormito in albergo, ho stabilito i contatti, ho fatto un discorsino sulla bellezza del progetto erasmus (mentre ovviamente le osservavo nella loro beltà) e la sera via, discoteca 69, in zona universitaria.

    Stupito dai prezzi bassissimi per noi occidentali, parto direttamente dalla bottiglia di Mulfatlar, il loro vinello bianco, e tre bicchieri (sono un inguaribile ottimista).  Non perdo tempo, una mi piace subito, bella e dolce, Roxana, ed inizio un corteggiamento vecchio stile con sguardi ammiccanti, sperando in un ballo lento per lo struscio.

    Mi sento come Pino d’Angio’ quando canta “Che Idea”, un irresistibile fascino pervade la mia persona, utilizzo la tattica 42 con brindisi nella sua lingua (Sanattate) lei mi dice “norock”, io non capisco ma avanzo.  Bacettini sul collo e via, si parte, palpeggiamenti in ascensore, risatine, sospiri…sono il migliore, cazzo.

    Le dico che voglio farla impazzire, lei in italiano perfetto mi dice “se non ti faccio impazzire io, e poi ride ma in maniera diversa dal solito.  Poi la frase maledetta: “Hai lei (moneta rumena) o euro?  Siccome sei divertente per 200 euro ti faccio passare una notte indimenticabile“.

    NOOOOOOOO, la mia autoesaltazione si sbriciola come un castello di carta, tutte le mie mossettine del cazzo con spiegazioni sull’origine dello Champagne, la bellezza delle città italiane etc. non servivano a niente.

    Che delusione, ma io sono fedele ai miei principi, è un vile ricatto, bisognava dirlo prima, quindi con sdegno le ho detto: 150 o niente, ovviamente domani a prestazione avvenuta!

     


    Epicuro ha scritto anche:




    • …oh, Dracula! Mentore, figura ispiratrice nonché compagno dei ricordi d’infanzia. Mi si riempie il cuore di tenerezza non appena lo sento nominare o leggo il suo nome da qualche parte… :lov
      Quante volte mi sono ritrovato in situazioni in cui essendo indeciso sul da farsi mi chiedevo; “Cosa farebbe Dracula?”
      Semplice; Morderebbe la bagascia!!!
      :ar

      Sono stato di passaggio a Cluj il mese scorso….ne ho avuto davvero una bella impressione…mi é sembrata una gran bella città…
      Che me ne racconti, Caro Epicureo?

         0 Mi Piace



    • E’ una città gradevolissima fratello, con gente che vive la propria povertà con dignità. Come in tutta la Romania hai i due eccessi, ma tu gran viaggiatore lo sai già, quella è proprio la regione del grande conte Vlad, (in realtà era un principe, ma il castello di Bran che spacciano come suo, a Brasov, in realtà è una trappola per turisti, è solo dove Francis Ford Coppola ha girato il suo film, quello vero, di cui non ricordo il nome, esiste ma è in rovina. Ho avuto la fortuna di vedere uno dei due originali al mondo dove c’è la sua vera immagine, nella biblioteca municipale di Colmar, lo chiamavano l’impalatore e si difendeva dai turchi, comunque potrebbe oggi dare tante lezioni su come si succhia veramente. ;;)

         0 Mi Piace



    • Infatti Cluj é tra le città della Romania che ho visto, proprio quella che mi é piaciuta di più a primo impatto. Ci sono solo passato attraverso in auto purtroppo, e non ho avuto ancora occasione di fermarmici ma spero di farlo in futuro. Mi piace molto quella parte lì del paese…un’altra autentica perla per noi amanti del genere proprio lì vicino sembra essere Sighiṣoara… :hallow
      Oh, Transilvania, mia dolce Transilvania… :lov …non oso immaginare cosa avrebbe potuto essere la mia infanzia senza di essa, Dracula, i Mostri, e Velieri, Pirati, carte nautiche, caverne infestate di topi e scheletri che custodiscono scrigni del tesoro etc etc etc…
      Cazzo, mi stò dando proprio ai sentimentalismi stasera! :ar
      :rotfl

         0 Mi Piace



    • Pure Sibiu merita Little se vai in zona, di Cluj posso dirti che il centro è davvero simpatico, mentre la zona più vivace si chiama Ashdeu ed è meno bella ma ricca di vita, non solo per i giovanissimi ‘è anche la zona universitaria) tra l’altro c’è il ristorante di un toscano dove si mangia divinamente.

         0 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 16 novembre 2012 at 22:52

      azz.. ma alla fine glieli hai dati questi 150 euri ? :skull

         0 Mi Piace



    • Eccome se glieli ho dati, le ho pure regalato un paio di occhiali da sole e il mio dopobarba che le piaceva un casino. Ho voluto provare la pro perchè ho sempre schifato quelle di strada vicino a casa mia, tutto sommato non ho riscontrato niente di diverso da quello che facevo quotidianamente, ma mi ha colpito quel misto di dolcezza e di passionalità ed il fatto che abbia preso lei l’iniziativa di notte, in fondo non era obbligata a farlo visto che dormivo benissimo. Alla fine bacetto come tra due amici, ai complimenti credo poco perchè sono fatti ad arte ma mi ha meravigliato quando mentre siamo scesi mi teneva la mano aspettando il taxi, poi il ristoratore italiano mi ha spiegato che è una sua cliente, che va con chi decide lei e che mi era andata di lusso.

         1 Mi Piace


      • Conte di Cesa
      • Conte di Cesa

      • 9 dicembre 2012 at 13:29

      Amigos , circa questo conte Vlad , di cui parlate sibbene , mi date qualche info di eroe positivo ?
      L ho visto qualche volta in velocità da ragazzino su filmetti , documentari , giornaletti .
      Ricordo che da tutti era temuto e combattuto , ma forse per superficialità d analisi non ricordo il mentore .
      ……..non vorrei essermi perso qualcosa d importante :D

         0 Mi Piace



    • Certamente caro conte, in realtà non era un tuo collega ma un principe, il principe Vlad l’impalatore, abile e robusto guerriero che proteggeva la sua zona dalle invasioni turche e, come strumento di dissuasione, soleva organizzare banchetti al cospetto di tutti questi nemici sfondati da pali di legno massiccio delle foreste transilvaniche. Ovviamente tutte le informazioni sull’aglio, sul crocefisso e sul fatto che uscisse la notte sono cazzate cinematografiche, mentre si discute sul fatto che potesse veramente avere i canini molto sviluppati e pare si nutrisse davvero del sangue degli avversari, che comunque erano anche avversari nostri se si considerano le stragi che hanno fatto per es. a Otranto (1480) ma anche in altre zone. I vampiri esistono ancora, sono malati di porfiria e necessitano sangue come noi necessitiamo fregna, quindi spesso si accoppiano tra di loro e si fanno taglietti. Il vero castello, se dovessi andare in Romania, si chiama Poenari, oggi è in rovina ed è in vendita, mentre il castello di Bran è solo dove Hanno girato il film di Francis Ford Coppola. Quando ritrovo l’unica vera illustrazione di Dracula delle due esistenti, faccio una foto e te la mando, se dovessi passare da Colmar si trova nella biblioteca municipale, l’altra è a Bucarest.

         0 Mi Piace


      • Conte di Cesa
      • Conte di Cesa

      • 9 dicembre 2012 at 23:36

      epicureo,

      Si , muchas gracias Epicureus , ci dovrò andare e imparare la storia

         0 Mi Piace


      • Joydevivre
      • Joydevivre

      • 29 aprile 2014 at 17:06

      …ma non è lui?..ho degli amici,cultori appassionati che addirittura se lo sono tatuato…se l’immagine non appartenesse al vero principe vlad III sarebbe un bel motivo per deriderli!… :rotfl

         0 Mi Piace



    • Bravo Joydevivre ;;) questa è un’immagine molto prossima alla realtà. Grazie per aver resuscitato il grande succhiatore, fa piacere saper che ci sian o altri estimatori ;;)

         1 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 29 aprile 2014 at 17:30

      Dovete Sapere che Joydevivre, oltre ad essere una brava persona socievole e di compagnia, e’ anche una celebrita’ nel mondo dei tattoo, un gran maestro del’arte nel fare tattuaggi, coi controcazzi al cubo, e riconosciuto anche a livello nazionale, quindi per me e’ un onore avere invitato lui a far parte di questo club di impavidi scrittori :-)

      @Joydevivre
      ps: visto che ho fatto tutta sta sviolinata mi aspetto che mi fai uno sconto per il mio prossimo tattuaggio :D

      Un abbraccio Ragazzi e attenti al conte Vladimiro Anacleto detto anche il gufo :rotfl

         0 Mi Piace


        • DrMichaelFlorentine
        • DrMichaelFlorentine

        • 29 aprile 2014 at 18:02

        Benvenuto Joydevivre, gli Amici di Zest sono Amici nostri, oltretutto un maestro dei tattoo su PV casca come il cacio sui maccheroni. Mentalità artistica intendo.

        Io di tatto ne ho uno soltanto, l’ho disegnato io e poi me lo sono fatto ristilizzare in studio, dopo ci ho pensato 6 mesi prima di farlo davvero, ha anche un suo significato di vita e grafico, oltretutto anche per fini estetici, un tribale cover su una vecchia cicatrice di appendicite, arriva quasi fino alla zona pubica, alle bambine è sempre piaciuto ;-)

           1 Mi Piace


          • Joydevivre
          • Joydevivre

          • 29 aprile 2014 at 18:22

          DrMichaelFlorentine:
          Benvenuto Joydevivre, gli Amici di Zest sono Amici nostri, oltretutto un maestro dei tattoo su PV casca come il cacio sui maccheroni. Mentalità artistica intendo.

          Io di tatto ne ho uno soltanto….un tribale cover su una vecchia cicatrice di appendicite, arriva quasi fino alla zona pubica, alle bambine è sempre piaciuto

          Verissimo DrMichaelFlorentine….qualsiasi filibustiere o marinaio di lungo corso ha un po’ della sua vita scritta sotto pelle con ago e inchiostro…e le bimbe,molto spesso, quando sanno che hai resistito al dolore per fatteli…sono sadisticamente ammirate! ;-)

             1 Mi Piace


          • Joydevivre
          • Joydevivre

          • 29 aprile 2014 at 18:23

          DrMichaelFlorentine:
          Benvenuto Joydevivre, gli Amici di Zest sono Amici nostri, oltretutto un maestro dei tattoo su PV casca come il cacio sui maccheroni. Mentalità artistica intendo.

          Io di tatto ne ho uno soltanto….un tribale cover su una vecchia cicatrice di appendicite, arriva quasi fino alla zona pubica, alle bambine è sempre piaciuto

          Verissimo DrMichaelFlorentine….qualsiasi filibustiere o marinaio di lungo corso ha un po’ della sua vita scritta sotto pelle con ago e inchiostro…e le bimbe,molto spesso, quando sanno che hai resistito al dolore per fatteli…sono sadisticamente ammaliate

             1 Mi Piace


      • Joydevivre
      • Joydevivre

      • 29 aprile 2014 at 17:33

      epicuro,

      Grazie!..uno mio caro amico e collega mi ha tempo addietro fatto appassionare al grande impalatore…avevo sentito che la vera fortezza stia quasi per crollare per incuria..dovrò organizzarmi un viaggio in Moldavia ..con scopi assolutamente culturali ;-)

         0 Mi Piace


      • Joydevivre
      • Joydevivre

      • 29 aprile 2014 at 17:36

      Zest,

      Hahahaha …lo sai che per per te zio è Free…ops no! Scusami a noi il Free piace poco!!…ok allora solo un millino e un paio di sodini :rotfl

         0 Mi Piace



    • Proprio cosi’ Joydevivre, si chiama Poenari, pare, per chi ci crede, succedano cose strane, al punto che più volte persone interessate hanno rinunciato all’acquisto.
      Un po’ quanto si dice della Ca’ Dario, se si legge la storia è semplicemente pazzesca, comunque trovo più interessante visitare questo, che è una mezza cagata ma è l’originale, anzichè Bran che è la tipica trappola per turisti.
      E come dice il nostro amico, da li’ si raggiungono tante belle mete ;-)

         1 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 29 aprile 2014 at 18:33

      Joydevivre,

      Ho capito Joydevivre, ho capito, sulla piattaforma un passo alla volta :rotfl cmq grazie per le belle parole di un Maestro Tattoo, tu di zone pubiche e di dolore te ne intendi di sicuro, a questo punto ne so qualcosa anche io :timeout

         1 Mi Piace



    Post a Comment!