• CCSP
      • CCSP

      • 22 giugno 2014 at 14:10

      E fu da allora, più che mai, che sbancammo l’ internetto ™….. :dreaming

         4 Mi Piace



    • LittleTruths:
      @whitestyle Vedi mia CaVa…in realtà questa è una domanda che si risponde da sola e ti spiego immediatamente il perchè riportandoti l’esempio della navigazione.
      Quando si è per mare al comando di un vascello, la regola della buona marineria vuole che nel preciso momento in cui ti chiedi se sarebbe il caso fare qualcosa (tipo accorciare le vele perché c’è troppo vento, oppure rientrare in porto perché le condizioni meteo stanno peggiorando) allora dovresti farlo, e farlo immediatamente senza perder tempo.
      E’ una regola frutto dell’esperienza accumulata in millenni di navigazione e che é stata tramandata da Capitano a Mozzo sin dalla notte dei tempi e fino ai giorni nostri, ed è pertanto una conoscenza che travalica finanche i confini della mente del singolo individuo…si tratta proprio della testimonianza della Storia, é la voce del Mondo, dell’intelligenza collettiva.
      Insomma, un caposaldo che non si mette in discussione ma si applica e basta.
      Ecco…
      Quando sono al timone e mi chiedo se sarebbe il caso accorciare la randa, significa che ho percepito un aumento di vento che pur non essendo magari ancora evidente e conclamato richiede comunque un’azione in risposta al fine di adattare il vascello alle condizioni e proseguire così una buona navigazione.
      Ergo, se ci sono i presupposti per porsi una domanda del genere direi che al 99% ci sono anche gli indizi necessari a sostenere la tesi in oggetto, indipendentemente dalla coscienza o non coscienza del soggetto interessato.:ar
      Perciò, partiamo da un grande SI e poi magari approfondiamo l’argomento in tutte le sue sfaccettature tra i commenti.

         5 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 22 giugno 2014 at 14:14

      Exactly !!! :)) :)) :))

         2 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 22 giugno 2014 at 14:19

      Ho trovato un “sekpre piu troia”, probabilmente scritto ieri in preda ai fumi dell’ alcool del weekend….
      Si, sei sempre più una troia ubriaca….
      E se anche oggi ti sveglierai sobria…. resterai comunque una troia! :))

         2 Mi Piace



    • @CCSP si l’avevo avvistato anche io…variazioni sul tema, se non sbaglio nella stessa schermata c’era anche un’altro termine di ricerca sgrammaticato… :D

         0 Mi Piace



    • Io dico no, non sei una troia se te lo chiedi, bensi’ una troiazza o una troiona, che ha bisogno di alcolizzarsi per rendere grazia alla sua intimità di zoccola :doubleup

         3 Mi Piace


      • Leone Di Lernia
      • Leone Di Lernia

      • 22 giugno 2014 at 16:07

      Stènding ovéscion pé @Epicuro… :clap :clap :clap :clap :clap :clap
      …eccheccázz jé… quánn c’vôl… c’vôl!!

         2 Mi Piace


      • Leone Di Lernia
      • Leone Di Lernia

      • 22 giugno 2014 at 16:19

      …ma a me pôj m’ fann ridere angôr dippiù quéll bagàsc che a chiácchiere pigliano e dicone di éssr “open-maindedd”… ma però a te ti guàrdn storto appén c’ mett na mâno ‘ngul… e pôj ù prìme african che trovano… àuuuuuzz!!!

         1 Mi Piace


      • yago
      • yago

      • 22 giugno 2014 at 16:28

      :)) :doubleup

         5 Mi Piace



    • Beh, i nostri esperti non mi pare abbiano prodotto contenuti di grande valore fino ad ora… :)) …aspettiamo dunque l’arrivo di quelli un po’ più seri tipo @whitestyle & @DrMichaelFlorentine e vediamo se si riesce a recuperare il thread…non si può fare un discorso serio con questa gente, ci manca solo @dragodoro con qualche cazzo volante o qualche coniglio da culo e poi siamo apposto. :rotfl

         3 Mi Piace


      • il sindaco
      • il sindaco

      • 22 giugno 2014 at 16:52

      A me piacciono quelle troie, la mia compagna attuale e’ un troione….ed e’ fiera, io quando la bastono per bene le urlo sempre troia troia sporca maledetta…..lei e’ felicissima.

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 22 giugno 2014 at 17:00

      Mah sai CaVo ErCa ™ …Io penso che soprattutto dovrebbe arrivare la nostra cara Troia a spiegarci i perche’, i percome e soprattutto…i perche’ cazzo hai ancora dubbi !!! :)) :dreaming :))

         3 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 22 giugno 2014 at 17:03

      B-)

         3 Mi Piace



    • il sindaco:
      A me piacciono quelle troie, la mia compagna attuale e’ un troione….ed e’ fiera, io quando la bastono per bene le urlo sempre troia troia sporca maledetta…..lei e’ felicissima.

      Massì, ottimizzo…in fondo poi esser troia non è mica un male, anzi…si tratta di una constatazione oggettiva, come dire se una macchina è 1600 o 1400 di cilindrata, oppure se ha la trazione a due oppure a quattro ruote motrici.
      Niente per cui fare ragioni di stato insomma…

         0 Mi Piace


      • os_car86
      • os_car86

      • 22 giugno 2014 at 17:09

      Se te lo chiedi , pensi di esserlo o credi che qualcuno ti veda come tale , ma ho una buona notizia per te , o noi uomini la Trioia piace tantissimo , quindi non te lo chiedere più, FAI la Troia e non ci pensare più

         2 Mi Piace



    • Ottimizzo alla stragrande il post della Zietta @Deejay….si vede che lei se ne intende.
      Diciamo che ce n’è un quantum in ognuna… :D

         0 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 22 giugno 2014 at 17:12

      SignoV Sindaco, mi consenta, una delle poche cose che accomuna gli Utenti di questo multibloggolo ™ e’ che qui a tutti piacciono troie, Troie, Troieeeeeeee ! :ar
      Al netto della FdD, ca va sans dire.

         2 Mi Piace



    • …ma poi ve lo siete mai chiesti cosa significa essere “troia”?
      Diamo una definizione a questo concetto…quand’è che una è troia?
      Quali sono i comportamenti di una donna che spingono la società a premiarla appiccicandole addosso questa controversa coccarda? :-?

         1 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 22 giugno 2014 at 17:14

      Ah beh, esclusa la signorina @Whitestyle, che comunque e’ qui esclusivamente per il suo Dottorato di Ricerca :ar

         1 Mi Piace


      • il sindaco
      • il sindaco

      • 22 giugno 2014 at 17:20

      Essere troia e’ un pregio, godere, far godere, cosa ce di sbagliato. Riguardo alla tipa con cui sto adesso,ormai 5 mesi, e’ troia fa tutto e si fa fae tutto, urla come una scimmia, poi si lava e va a lavoro in ufficio, e se altri la piombano, pazienza, basta che non lo faccia a casa mia e che mi sporchi il divano, altrimenti mi incazzo..odio lo sporco.

         2 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 22 giugno 2014 at 17:21

      Dato P=prezzo da pagare per la prestazione sessuale e T=indice di troiaggine possiamo approssimativamente calcolare T come inverso di P
      T=k(1/P)
      Dalla quale i corollari:
      P > 0 e T > 0
      ovvero per chi non avesse mai studiato analisi, non e’ possibile scopare gratis e tutte le donne sono piu’ o meno troie.
      :ar

         3 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 22 giugno 2014 at 17:21

      La signorina in questione mi ha mandato un messaggio privato… B-) E’ consapevole… :doubleup

         1 Mi Piace



    • :)) Grazie @Leone per l’ovescion, molte sono open-mindeddd ma ass-colseddd.
      Capitano, qui si tratta di dare una connotazione ad un essere basandoci escusivamente sugli elementi a nostra disposizione, in questo caso un quesito posto dalla medesima rea riguardante la sua natura, di zoccola ovviamente.
      Esistono varie tipologie di troia, quelle che fanno la spesa con un vibratore tra le cosce, quindi le svergognate
      quelle senza scrupoli disposte a tutto per raggiungere i propri scopi
      quelle colpevoli di tradimento, le cosiddette adultere
      le femmine dei porci, da un punto di vista animale
      Non è importante a quale categoria di esse appartenga, ma, signori della corte, il semplice sorgere dellamletico dubbio riguardante la sua moralità, ben conoscendo la natura femminile che le porta sempre a giustificare le proprie azioni attribuendone la colpa all’uomo che non le è stato vicino nel momento del bisogno, fa di essa una puttanazza troiazza. :doubleup

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 22 giugno 2014 at 17:33

      Posso postare la foto di una troia con un coniglio nel culo !?! :rotfl :-? :rotfl

         0 Mi Piace



    • DeeJay:
      Dato P=prezzo da pagare per la prestazione sessuale e T=indice di troiaggine possiamo approssimativamente calcolare T come inverso di P
      T=k(1/P)
      Dalla quale i corollari:
      P > 0 e T > 0
      ovvero per chi non avesse mai studiato analisi, non e’ possibile scopare gratis e tutte le donne sono piu’ o meno troie.:ar

      CaVa Zietta @Deejay, per me che non ho studiato analisi questa tua mi è suonata un po’ come quella (famosa?) citazione di Sean Connery; “Qual’è la differenza tra te ed un’anatra col raffreddore?
      Uno è un papero malato…e non mi ricordo come va a finire, ma tua mamma è una puttana. :))

         0 Mi Piace



    • @aurelius accomodati pure. Da quando è morto @dragodoro si sente la mancanza di conigli da culo quì su PV.
      :clown

         1 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 22 giugno 2014 at 17:45

      @aurelius chi ti ha scritto in privato? ahaha :)) per caso le tipe che hanno ricercato “sono una troia?” non tenerci sulle spine B-)

      Allora! Il Capitano @Little ha sollevato un argomento importante… che cosa significa essere troia? buona l’ analisi di @DeeJay :)) ma non può essere troppo generalizzata. In questo caso, partendo dalla query su google la questione si stringe ad un particolare raggio di persone: le donne comuni che non la danno per mestiere e che in qualche modo devono occupare un posto in un questo teatro sociale e di questa etichetta hanno una fottuta paura (ecco perchè le non tutte le donne si comportano con la signora del @sindaco)
      Io potrei rispondere a mio modo e lo farò. Ma vorrei sapere (domanda che mi viene fatta praticamente 2 volte su 5 quando si parla di Troie) da voi @tutti quand’è che una ragazza comune, è secondo voi da bollare come troia?Poche chiacchiere 1) – 2) – 3) comportamenti (parere personale) . PV per il sociale :dreaming diamo a queste fanciulle delle linee guida… poi dirò anche la mia B-)

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 22 giugno 2014 at 17:46

      Nnaaaaaaaaaahhh…non saro’ mai all’altezza !!! :D :Whis :ohplease

         3 Mi Piace



    • Of course mio CaVo @epicuLo…era proprio lì che volevo andare a parare; l’irrazionalità delle donne e la loro tendenza a razionalizzare (o iper-razionalizzare) i risultati fattuali del loro operare in modalità pilota automatico.
      Dunque potremmo azzardare l’ipotesi secondo cui le donne tutte hanno un punto debole nella loro percezione emotiva; questo le rende facilmente vittime dell’irrazionale, che inaspettato come un coniglio che esce dal culo le prende e le fa compiere atti socialmente discutibili? :dreaming
      Signori della corte, a Voi la parola.

         1 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 22 giugno 2014 at 17:52

      Mmmm… fammi pensare… :-?

         4 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 22 giugno 2014 at 17:58

      :)) Zietta…Excellent !!! :)) …No @white Psycho :D …era una boutade !!! Ma magari a breve si palesera’, chissa… ;-) Comunque per me esistono le Troie e le ragazze pure, of course… :)) :dreaming :))

         5 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 22 giugno 2014 at 18:02

      CaVa Dr PhD DFdD @WhitePsycho ™ Lei sta chiedendo se e’ nato prima l’uovo o la gallina.
      Voglio dire, qui da noi su PV l’aggettivo “troia” e’ un complimento, forse il miglior complimento che la si possa fare ad una Tonna.
      QuanTo invece, Lei sta analizzando il concetto applicato alla mente della Tonna media itaGliana, che considera “troia” come un dispregiativo.
      :-?

         4 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 22 giugno 2014 at 18:08

      Beh si certo, …comunque si puo’ sempre provare a dargli il beneficio del dubbio… :-? :-] :))

         3 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 22 giugno 2014 at 18:12

      Mi permetto di dire che non esistono donne pure e donne troie. Esistono Donne e tutte hanno l’istinto della Troia.
      Come scrive @epicuro ci sono quelle conclamate e dichiarate e poi ci sono le altre che decidono di cedere più o meno a questo istinto vitale. Ad influenzare questa decisione è il contesto, lo status sociale in cui fa i conti la donna in questione. Essì @DeeJay la ricerca è partita dall’itaGlia e molto probabilmente trattasi di melanzane che vogliono un chiarimento. Ad onor del vero però dobbiamo dire che in nessuna nazione il termine Troia è considerato un complimento… mi sbaglio? :))

         2 Mi Piace



    • CaVa @whitestyle, ci ho pensato un po’ su mentre me magnavo un mezzo polpettone ed una ciotola di ciliegie e questo é stato il risultato che il Criceto ™ mi ha dato;
      Una donna è troia quando si abbandona facilmente agli istinti naturali, e quanto più facilmente vi si abbandona tanto più troia ella è.
      La ragione per cui questa caratteristica è socialmente indesiderabile risiede nel fatto che le donne che la possiedono non offrono sicurezza.
      Le troie offrono divertimento ma non sicurezza, che è poi ciò su cui si basano le strutture sociali.
      Un po’ come un uomo impaccato di soldi è desiderabile per una donna; per la sicurezza che egli offre con i soldi che possiede.
      Ho osservato queste dinamiche molto a fondo nei caraibi (Cuba, Jamaica) dove la spontaneità delle espressioni di sessualità di uomini e donne raggiungono probabilmente l’apice; il risultato di questa spontaneità su larga scala ha come risultato una struttura sociale più debole e vulnerabile, dove molte persone arrivano poi a vivere uno status in qualche modo disagiato; famiglie spezzate, madri single, figli di padri diversi cresciuti senza padre, ragazzini che si tirano su da soli per strada, trisnonne che alla loro veneranda età di 70 anni vanno ancora a ballare in discoteca al pari dei loro pro-pro-nipoti etc etc.
      Insomma, l’aria che si respira in quelle realtà è in fin dei conti una di insicurezza, dove la gente si accoppia per un po’ e poi ognuno prosegue per la sua strada come meglio o peggio può.

         4 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 22 giugno 2014 at 18:46

      Infatti CaVo Little, vedi che non hai bisogno di esperti, l’essere Troia è relativo, dipende dal contesto sociale, certo qui da noi in ItaGlia non hanno vita facile, si può essere etichettate tali veramente per poco.
      Da altre parti, dove non ci sono i Patti Lateranenzi tra Stato e Chiesa, ovvero quell’oscuro disegno alla Matrix che da sempre condiZiona le vite di tutti noi itaGliani, la questione è piuttosto discutibile, tutto è vissuto con una spontaneità e naturaleZZa completamente diversa.
      Soprattutto è diversa la sensibilità ed il rispetto dell’individuo sul suo modo di approcciare la vita.
      Le conseguenze sulla struttura sociale di questa cosa che qui definiremo “leggerezza” possono essere devastanti, come tu hai ben illustrato, è per questa ragione che noi UE non possiamo permetterci un tale approccio, non perchè siamo più bravi, nemmeno più fortunati oserei dire, soltanto perchè ci siamo dati delle regole, anche per l’ordine e la pace pubblica, ragazzini abbandonati e non sponsorizzati fino ai 30/40 come da noi finiscono in strada, fanno casino e così via, gli uomini senza la famiglia fanno i cazzi loro, perdono quella naturale attitudine a sopportare, a lavorare, a costruire le cose.
      Premesso tutto ciò, come è stato detto sopra, noi di PV siamo di vedute un pò più allargate, insomma, anche le troie sono le benvenute su PV, diciamo che vi capiamo :dreaming

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 22 giugno 2014 at 19:28

      Le convenzioni della ns.societa’ impongono la coppia costituita da persone monogame (cioe’legate sentimentalmente ad un’altra persona solamente -del sesso opposto).
      Il maggior fardello di questa apparente stabilita’di coppia o coniugale e’affidata alla donna….che quindi deve (per raggiungere la candidabilita’a essere la LEI di una futura coppia)dimostrare provata affidabilita’ (in pratica dovrebbe accoppiarsi un sola volta con un uomo e mantenerlo per sempre-o almeno non dovrebbe cambiare fidanzato troppe volte e con disinvoltura) .
      Nel caso avvenga quest’ultima ipotesi, cioe’ cambio e scambio con disinvoltura, sia la societa’ che a volte la donna giudicano questo comportamento come “essere troia”.
      Ora al di la’che noi di PvT non giudichiamo nessuno …ci proponiamo nell’aiuto di queste giovani fanciulle a capire cosa sia meglio per loro ….grazie alla ns.copertura planetaria …basta chiamare il n. Verde 800.900.6969. Ed il MEMBRO di PvT piu’vicino interverra’ .

         1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 22 giugno 2014 at 19:34

      E’ ormai evidente che certi comportamenti e stili di vita sessualmente piu’ liberi siano intimamente anelati da molte donne e apprezzati da molti uomini. Perchè allora sono ancora socialmente stigmatizzati? Per quale motivo il termine Troia ha un’accezione cosi negativa?
      Qui su PV dovremmo fare qualcosa a livello di comunicazione per cambiare questa sciocca convenzione. Per esempio si potrebbe istituire un concorso a premi “Troia del mese”.

         2 Mi Piace



    • @dionisio :)) :)) :))

         0 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 22 giugno 2014 at 19:49

      Come sempre @Little Truths ha centrato il punto della situazione :clap Il Criceto™ ha partorito come stanno le cose. Vero è che qui in Itaglia come ha sottolineato il DrMichaelFlorentine, la situazione è particolarmente patologica) ma in linea di massima le donne che si abbandonano troppo spesso al loro istinto vitale sono destinate all’ esclusione, proprio dagli stessi uomini che le vorrebbero Troie fino al midollo. (contraddiZioni di ordinaria follia)
      Alzi la mano chi qua dentro @dionisio, @matt @aurelius @piranha @ CCSP @DeeJay @Little e @tutti vorrebbe come compagna di vita e madre dei propri figli una che si è scopata mezzo mondo e a cui piace la varietà e si abbandona al suo istinto di donna troia? Se le cose dovono cambiare lo potete decidere solo voi, ma scegliendovi una Troia come moglie e non solo come occasionale fanciulla svuota coglioni. Se fate passare questo messaggio non solo attraverso il numero verde ma anche con i fatti e gli esempi concreti allora la società svolterà. Ma poi mi chiedo e vi chiedo in ultima analisi…. quanto questa società andrà lontano? @Little ha fatto l’esempio di Cuba e Jamaica. Meditate gente.

         3 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 22 giugno 2014 at 19:54

      Eehhh si. In media stat virtus,,, :dreaming

         6 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 22 giugno 2014 at 19:56

      Caro @matt …. concordo in toto … con questo tuo pensiero ….
      Noi di Pv. Dovremmo per primi cominciare una rieducazione e sdoganamento di questo, a noi avulso, pensiero di giudicare in cosi’offensivo epiteto povere ragazze che vogliono semplicemente avere esperienze conoscitive e di reciproci scambi con il sesso opposto.
      Chiedo quindi al ns. Capitano @littletruths …..che per l’occasione non somiZZero’ ….sperando a questo punto in ben altri orefizi…… di creare apposita sezione da erigere a luminoso e splendenTe FARO nella perenne notte, che e’ l’interneTtsss, onde dare porto sicuro alle naviganti e poterle accogliere tra noi….
      Dove per statuto MAI e poi MAI niuno di noi possa mai giudicare in alcun MODO negativo alcuna fanciulla che voglia di fatto condividere le sue grazie..
      :ar

         1 Mi Piace



    • Appunto, non si arriva da nessuna parte comunque, anzi…al limite si fa qualche passo indietro tutti.
      Certo, nel frattempo si scopa di più, il che non è male ma altro non è che il lato positivo di una medaglia che ha due facce.

         1 Mi Piace



    • @Matt & @dionisio potreste essere più espliciti please? Di cosa state farneticanTo?
      Altro che troia del mese, quì per come stiamo messi attualmente ad utenti attivi al massimo possiamo eleggere il Procione dei Procioni! :fulvit
      Chi dovrebbe essere quest troia del mese?

         1 Mi Piace


      • il sindaco
      • il sindaco

      • 22 giugno 2014 at 20:15

      Condivido il pensiero di @littletruths e quello del dottor @michaelflorentine, il contesto sociale e il luogo di appartenenza influisce notevolmente, personalmente la vedo ome il buon @deejay,essere troia con il proprio uomo, ma anche no, e’ un pregio. Certamente come dice la sig.na @whitestyle il problema nel mantenere un certo status sociale inibisce molto il comportamento femminile.purtroppo. alcune esempio la mia compagna, ha una vita privata e un lavoro consolidato, quindi fa che cazzo le pare, giustamente. Concludendo pe non fare confusione io divido le donne in 3 categorie; mia mamma e mia sorella,le troie, e le puttane.

         0 Mi Piace


      • il sindaco
      • il sindaco

      • 22 giugno 2014 at 20:30

      Per troia del mese propongo la ragazza che ieri sera in osteria si massaggiava i capezzoli con la mano dentro la cxanottiera mentre parlava con una sua amica e beveva campari soda succhiando l arancia alla fine. Troia non ho dormito tutta notte….

         2 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 22 giugno 2014 at 20:50

      Piccole Veritá per il Sociale PVPIS™ e la Fondazione Nipoti di Mubarak FNDM™ si uniscono per la prima volta per illuminare ed orientare le fanciulle con dubbi esistenziali.
      In vari post su questo Multiblog cercheremo di aiutarvi ed illuminarvi, evadendo dai facili luoghi comuni e dall’ umorismo scurrile in vogas.
      Innanzi tutto definiamo il vocabolo troia in maniera scientifica:

      Troia: [trò-ia]
      s.f. (pl. tròie)
      1 Femmina del maiale o del cinghiale; scrofa
      2 fig., spreg., volg. Donna dalle disinvolte abitudini sessuali
      || Prostituta
      ‖ dim. troiétta; troiettìna
      || accr. troióna
      || pegg. Troiàccia

      Dal Dizionario Etimologico della Lingua Italiana (estratto):
      La femmina del porco; e detto per ingiuria a femmina sozza fisicamentre o moralmente
      Alcuni studiosi relazionano l’accezione di questo vocabolo al “porcus troianus”: trattavasi di un maiale che imbandivasi in tavola pieno di polli, uccelli, a somiglianza del cavallo troiano pieno di armati, d’onde sarebbe derivata la voce “Troia” nel senso di scrofa gravida.

      Ossia, da quanto si evince dall’esposto fin qui, una maiala che viene riempita d’uccelli é una troia. Q.E.D.
      A presto con un altro post edificante ed illustrativo
      Dott. Luporosso per PVPIS™ e Prof. Dante Minchiamoscia per FNDM™

         3 Mi Piace



    • @luporosso :dreaming :dreaming :dreaming
      :clap

         1 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 22 giugno 2014 at 21:07

      ahhaha @luporosso buonasera! e grazie per il suo contribuito :ar

         0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 22 giugno 2014 at 21:10

      CaVo @littletruths …..allora lo vedi che se non ti sodomizzo in toto non recepisci bene :rotfl :rotfl :rotfl .
      In parole povere vorremmo orientare et veicolare le ricerche su internettSss di queste povere eT confuse donzelle onde offrire loro sicuro e DURO riparo da cosi’ aBberranti ed offensivi epiteti Che tanto le offendono .

         2 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 22 giugno 2014 at 22:02

      @LittleTruths ascolta l’esimio collega @dionisio. Non si tratta di eleggere la TROIA DEL MESE tra di noi (anche se qui molti purtroppo ambirebbero al titolo) ma di accogliere queste povere donne smarrite con uno sportello virtuale qui su PV. Dovrebbe apparire un annuncio del tipo “SI, SEI UNA TROIA, NON TI VERGOGNARE, NOI TI COMPRENDIAMO, ISCRIVITI QUI”. Tra di esse poi eleggeremo la troia del mese, dedicandole una copertina in home, una borsa di studio, oppure un viaggio premio, il tutto naturalmente sponsorizzato dalla Epicuro Fucking Tours.

         3 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 22 giugno 2014 at 22:12

      Grazie @whitestyle, buonasera.Sempre al servizio della societá e delle persone umane .Una cosa: decidiamoci se ci diamo del tu o del lei visto che tu /lei a volte usi/a con me l’una o l’altra forma Io sono a mio agio con entrambe.
      Capitano, qui io e Dante stiamo facendo un lavoro d’equipe a capo dei collaboratori di queste due eccelse organizzazioni.
      In questo intervento vorremmo precisare e diradare i dubbi sul “Cavallo di Troia”.Anticamente si intendeva ció che tutti conosciamo , ma i tecnici proprio tecnici sanno che il cavallo é anche la zona inguinale dei pantaloni di ambi i sessi, quindi ecco a voi le due accezioni dell’espressione.
      A sinistra Cavallo di Troia epico ed immaginario, a destra Cavallo di Troia epico e reale.

         6 Mi Piace



    • @dionisio, @Matt, accomodatevi pure. Fate vobis! :Whis
      @luporosso quello a destra mi pare un c.d. “camel toe” :-?

         0 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 22 giugno 2014 at 22:16

      Ottimizzo in toto il post di @Matt
      “Aiutare e soccorrere ” é
      appunto il motto di PVPIS™

         1 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 22 giugno 2014 at 23:10

      Capitano, l’ho detto, “camel toe” é una espressione moderna , ma il nome tecnico é cavallo di troia.Il cavallo é anche la zona inguinale dei pantaloni di ambi i sessi.Quindi cavallo di troia :doubleup :bz : :-P
      Ti allego una foto delle due colllaboratrici in pratica che sono giunte a tale conclusione dopo un’estenuante ricerca,coadiuvate dal sottoscritto. Come dice il CaVo Dr MichaelFlo, non friggiamo mica con l’acqua!

         3 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 22 giugno 2014 at 23:18

      Mi complimento innanzitutto con il buon cuore del capitano che ha aperto questo 3D per rassicurare le povere fanciulle che arrivano per qualche misteriosa via dell’ internett finquí su PV attanagliate da questo angustiante dubbio.
      Perché come ben dice l’ illustre signoria di @whitestyle queste misere sono spinte a diggitare sul goooogle dalla paura. Paura di un giorno essere cosí appellate: ” sei una troia” . Poche donne ci hanno piacere che le si chiami cosi.
      Anche se personalmente a me mi stanno molto piú sul cazzo le infermiere.
      Ma se volessi offendere una donna non riuscirei granché nell intento se la chiamassi: ” infermiera”.
      Cos’é una troia?
      1)Si chiama troia con piena legittimitá una donna che dopo aver pattuito una somma di denaro o altri beni concede in cambio una relazione di tipo sessuale.
      2) Possiamo includere nella categoria pure quelle che, pur non pattuendo in forma esplicita nessuna forma di pagamento, scelgono di avere relazioni sessuali con persone in quanto contano o sperano di averci dei benefici di varia natura.
      3) Ma poi la “vox populi” ci dice che a una poveraccia a cui piaccia semplicemente prendere parecchio cazzo e diversificare i donatori anche lei é una “troia”.
      Cosa accomuna le tre categoria sopraccitate ?
      Considerando che le categorie 1 e 2 possono anche limitare estremamente il numero dei partner anche arrivando a un unico ma essere nondimeno troie,
      l’ unico punto in comune alle tre é l’avere relazioni sessuali.
      Ma pure la donna che ha un unico partner nella vita e lo sceglie per ammore e solo per ammmore ci ha poi relazioni sessuali. Ma non vi é “vox populi” che la rotuli come “troia”.
      Forse allora il punto é che “troia” é colei che col sesso ci gioca. Sia per puro diletto o per interesse altro.
      Ma allora care fanciulle, ragazze, signore…benvenute tra noi.
      Il sesso é un gioco bellissimo e allora giocatevi bene e “pulito” , siate delle “brave troie” in qualunque accezzione decidiate di applicarvi ( la 1 , la 2 o la 3) sennó meriterete d’ essere apostrofate quali “brutte troie”, “troie di merda” etc……e questo sí sarebbe male.
      Ma qui su PV potete dichiaravi troie a testa alta che per lo meno da parte mia, ma ben vedo che non son affatto solo, avrete stima e rispetto.

         3 Mi Piace



    • luporosso:
      Capitano, l’ho detto, “camel toe” é una espressione moderna , ma il nome tecnico é cavallo di troia.Il cavallo é anche la zona inguinale dei pantaloni di ambi i sessi.Quindi cavallo di troia:doubleup :bz ::-P
      Ti allego una foto delle due colllaboratrici in pratica che sono giunte a tale conclusione dopo un’estenuante ricerca,coadiuvate dal sottoscritto. Come dice il CaVo Dr MichaelFlo, non friggiamo mica con l’acqua!

      Complimenti @luporosso, non c’è che dire…sono due gran fAighe! :D :Whis

         0 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 22 giugno 2014 at 23:33

      Sr. @AtiLeong, peccato che non ci sia un “emoticon” di uno che si leva il cappello… :youdaman :youdaman :youdaman
      Qui a PV per il Sociale, stiamo preparando una campagna con relativi “banners (che ovviamente sottoporremo all’approvazione del Capitano).Le chiediamo il permesso di usare qualche frase del suo ultimo post.

         2 Mi Piace



    • CaVissimo @luporosso giù nella stiva ho trovato questo, se può esserle ultile…

         1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 22 giugno 2014 at 23:58

      @luporosso secondo me il Dott. @Atileong è l’uomo ideale (insieme ovviamente alla Dott.ssa @Whitestyle e al Dott.Minchiamoscia) per il nostro sportello virtuale di assistenza psicologica a queste povere anime smarrite

         1 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 23 giugno 2014 at 0:03

      Certamente a disposizione, signor @matt :Whis

         1 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 23 giugno 2014 at 0:54

      complimenti esimio @luporosso ,,io anche se a tarda ora ho fatto un salto in ufficio per approntare il lettino per inizZziare PSicoANALizzzare tali povere fanciulle approdate su PV in cerca di un po’ di conforto che solo tra noi possono essere sicure di trovare…
      invio foto del lettino …aspetto vs. ok

         0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 23 giugno 2014 at 1:04

      cmq è sempre bene ricordare che

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 23 giugno 2014 at 8:51

      Eehhh si, e dopo U.Eco con ” La fenomenologia di M.Bongiorno” …Ecco a voi ssiori et ssioer la Ciurma di PVPIS ™ tutta alle prese con : ” La fenomenologia di -sono una Troia?- ” :-? :-] ;;)
      Stay tuned ( GA ™ ) …Only on PV !!! :)) :doubleup :))
      ps: vorremmo sentire le voci di alcune Troie al rigurado…

         2 Mi Piace



    • Vedo che le nostre opinioni concordano sull’inutilità di porsi il quesito, tuttavia come dice @Whitestyle bisogna riconoscere che esistono delle incoerenze nel momento in cui le ricerchiamo e poi le disprezziamo.
      Il grande Epicuro (quello vero) è stato il primo a conferire loro dignità sociale quando ammise nel suo giardino filosofico la sua Leonzia, etera (prostituta), prima di Cristo. Poi non cè stata evoluzione dei tempi ma involuzione, di cui noi siamo stati tutti vittime. Ovviamente, in particolare noi meridionali, cerchiamo le donne facili solo per divertirci, anche se io apprezzo e ringrazio, non le ho mai disprezzate, pero’ per fare una famiglia richiediamo quei requisiti morali che la ritengano degna di essere madre dei nostri figli (io mi sono sposato l’unica che mi ha fatto sbattere la testa non poco prima di…).
      Aggiungi la famiglia da cui proveniamo, se abbiamo avuto (come spesso il caso), mamma santa con un solo uomo e padre porco.
      Cè tuttavia un rischio di prenderla completamente illibata (impossibile se non è pazza o un cesso o invivibile ed ha oltre 20 anni), che ella possa sempre chiedersi come sarebbe trombare come un altro, mentre io sono stato a Nantes con una francesina che ha scopato allegramente con tanti ed ora è felicemente sposata e mai tradirebbe il proprio uomo (è come una sorella per me e mi dice tutto).
      Secondo me gli stupidi dovrebbero smettere di etichettare una donna che gli dà tutto ed attribuire il nomignolo troia solo nei casi specifici in cui lo fa per interesse o è veramente svergognata.

         2 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 23 giugno 2014 at 11:44

      Mah che dire,co tutte ste teorie nun ce sto più a capi’ na beata mazza.Se continuo a leggere ancora tutte ste teorie me sa tanto che vedo a fà compagnia ar @pelato,vado pure io coi ladddybboy.
      :rotfl :rotfl
      Scusate ma qualcuno me spiega perchè se una donna vuole trombare è troia mentre se lo fà un omo è macho?Non è che per caso ciavemo tutti le stesse voglie.

         0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 23 giugno 2014 at 13:02

      ma infatti caVissimo @piranha ……….

         1 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 23 giugno 2014 at 13:18

      Cmq scherzi a parte ( @piranha ) ,,, il più bieco maschilismo impone l’etichettare le donne con gli epiteti più spregevoli onde rimarcarne la “presunta” inferiorità .
      Aggiungete poi la favola della Volpe è l’Uva e si avrà chiara e delineata la facilità con cui tale epiteto infesta abbondantemente il ns. comune lessico.
      Normalmente si pecca in due , ma il maschio passa per eroe la donna per facile.
      Cmq ringraziando Odino noi qui su Pv siamo liberi da tali preconcetti e quindi chiunque donna voglia sentirsi libera con Noi :D è ben accetta su questo legno…
      Per @whitestyle è vero l’uomo al momento di creare famiglia ricerca (a pare mio con scarsi risultati,da quello che vedo in giro) la donna perfetta (o quella che glielo fa credere).
      Ma secondo me è da ricercare più l’affinità che la, quasi, verginità.
      Cmq. come popolo siamo abbastanza civili e basta non arrivare agli estremi vedi sud America oppure India (paese di barbari ed insicuri ominidi) per trovare i giusti compromessi.
      Poi da che mondo è mondo le donne lo fanno di nascosto e Mai e poi Mai con la gente del posto in cui risiedono…. ogni anno ricevo complimenti per le donne della mia città sia per bellezza che per arti amatorie ……. e mai riesco a dare conferma ,,,,,,,sarà che nessuno è profeta in patria ma io qui poche ragazze e post-fidanzamento.

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 23 giugno 2014 at 13:21

      .

         0 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 23 giugno 2014 at 13:54

      @dionisio,concordo,bieco maschilismo,che se vogliamo a noi ce sta pure bene,o no?Sarà,ma prima di conoscere la mia attuale moglie ho avuto che ci crediate o meno e non me ne può fregar di meno se non ci credete ma è la verità ,più di settanta donne diverse,e mai dico mai ho pensato che fossero troie.Avevano mille motivi come ho descritto in altri topic ma mai le ho classificate troie.avevano uno scopo,ma gli piaceva anche trombare come piaceva a me punto.

         0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 23 giugno 2014 at 14:34

      CaVissSssimo @piranha …e’ questo che differisce noi pirati gentiLuomini dagli zerbini che pensano di esseri machi solo perche’ un mezzo roito gli ha detto si ..e che poi loro hanno ringraziato sputtanandola per il paesello….

         1 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 23 giugno 2014 at 16:39

      @dionisio,questa è un’altra delle cose che mi fa incazzare,quella di pavoneggiarsi e sputtanare una solo perchè ha voglia di trombare.Le voglie come le abbiamo noi le hanno anche loro.

         1 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 23 giugno 2014 at 19:42

      bene o male pure noi uomini semo no poco troie come dicano i vecchietti ah se nascevo donn :bz :bz a

         1 Mi Piace


      • eggplant hunter

      • 23 giugno 2014 at 20:03

      io direi meglio esser troia e divertirsi, piuttosto che non darla a nessuna e farci fare le ragnatele sopra. Scopate e divertitevi uomini o donne che voi siate.

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 24 giugno 2014 at 8:56

      :D :Whis :D

         2 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 24 giugno 2014 at 10:04

      @epicuro :clap sei stato molto onesto e obiettivo nell’affrontare il discorso e condivido anche l’ultima parte del tuo pensiero…
      @dionisio ci hai preso alla grande con la favola della Volpe e l’ Uva :)) infatti spesso capita di essere chiamate Troie proprio perchè non la si da… insomma come la giri la giri, sempre Troie siamo… :-? :))
      Poi mi hai fatto morire dal ridere con l’ultimo pensiero:
      “Poi da che mondo è mondo le donne lo fanno di nascosto e Mai e poi Mai con la gente del posto in cui risiedono…. ogni anno ricevo complimenti per le donne della mia città sia per bellezza che per arti amatorie ……. e mai riesco a dare conferma ,,,,,,,sarà che nessuno è profeta in patria ma io qui poche ragazze e post-fidanzamento.” pensiero ripreso da @aurelius nell’ultima foto postata.
      Ve lo confermo anch’io: le cose stanno esattamente così. Le donne italiane fuori dagli schemi sociali danno il meglio di loro, perchè non si sentono giudicate da famiglia, parenti, amici, conoscenti, amici di amici…
      Tutto questo crea le condizioni necessarie per abbassare le barriere emotive e recuperare il tempo perso.
      Una delle poche amiche italiane che ho, amica d’ infanzia, dopo una vacanza in Brazil, ha fatto carte false per trasferirsi, lei è un medico, da un anno e mezzo, lavora all’ Hospital Federal Do Andaraí in quel di Rio, scopa una meraviglia tutti quelli “possibili” (visto il tasso di froceria brasiliana :skull ) ogni volta che ci sentiamo devo prendere un pacco di pop corn, stendermi sul divano e godermi in total relax tutte le sue avventure trollesche, per me alcune superano la fantasia sul serio ;-) ….Un’ altra amica d’infanzia invece, ormai da anni vive felicemente in Costa Rica. Dopo aver scopato tutta (o quasi) l’ambasciata e mezza San Josè, attualmente si è legata ad un “pampino” (come li chiama @pelato B-) ) di 19 anni… quando l’ho visto ho avuto uno shock :O … senza 1 pelo in faccia cazzo!(vabbè che magari con la barba sò un pò fissata io… :)) ) ma questo, sembra mio figlio :skull
      Badate che, queste fanciulle, con cui sono cresciuta, non solo, non l’hanno mai data volentieri in patria, ma ricordo che ai tempi della movida notturna, se qualche ragazzo si avvicinava, si voltavano dall ‘ altra parte incazzate B-) e questa cosa l’ho ricordata proprio ultimamente alla mia migliore amica… si è fatta una risata e ha aggiunto “mamma che stress gli allupati dei locali” :rotfl
      Su quest’ultima tipologia di uomini, se mi permettete, vorrei spendere due parole e spiegare un altro concetto, di cui qualche volta si è discusso: quello del perchè nei locali italiani non si rimorchia. Qualcuno si potrebbe chiedere… ma come? con noi fate le acide e fuori fate le moderne?… Ma possibile sia è solo per una questione di inibizione sociale?
      Non solo. E un partito preso.
      Nella Roma bene, ma anche nella Napoli e Milano bene (gli ambienti che conosco meglio) i ragazzi subiscono una sorta di “mutamento”. La mattina li vedi tranquilli in ufficio, damerini infiocchettati, chi va a in ufficio, chi in tribunale, chi fa bravo collega, qualcuno pure il politico :-S , alcuni sono sposati, altri sono fidanzati, molti single… se ti vedono in pausa pranzo scodinzolano per offrirti il caffè e scambiare due parole, ti aprono la porta, ti fanno quel complimento carino che ti fa pensare “suvvia, stronzo stronzo poi non è :-? ” I single poi, sembrano cuccioli delusi in cerca della donna della loro vita, imbastiscono discoVsi di ampio respiro sopratutto quando parlano di donne : “le ragazze di oggi sono senza valori, le ragazze di oggi sono tutte troie (ma scusa manco ve la diamo? :-? ) le ragazze di oggi pensano solo a farsi belle e ambiscono a fare le veline, con le ragazze di oggi non ci puoi fare un discorso, con le ragazze di oggi non puoi affrontare una relazione perchè sono immature e viziate…. ” (ps attenzione, che io condivido un buon 70% di lamentele)
      Poi la sera “al locale” la trasformazione: il damerino pseudo pensatoVe, lo vedi in branco… li riconosci all’ entrata, i primi, dopo il buttafuori, con in mano un foglietto della lista ad abbracciare gli amichetti e fare la conta delle anime. Nell’attesa, si specchiano nelle vetrine attigue, gonfiano il petto, tirano su le braccia, si controllano la collana, i capelli, gonfiano i muscoli, con la coda dell’occhio guardano l’amico come per dire.. guarda guarda che se tiro l’orecchio mi si gonfia anche la falange :-] (azz ma non eravamo noi che ambivamo a fare le veline ? :-? ) ..poi ritornano a giocare (l’ attesa è lunga) sgomitano con i nuovi gingilli: cellulari, ipod, chiavi delle macchine nuove, ninnoli di vario tipo, si toccano la cintura e si sistemano la marca in bella vista, guardano costantemente l’orologio rigorosamente di marca,(azz ma non eravamo noi le viziate? :-? ) Finalmente si entra e si fiondano su qualunque essere dotato di vagina (cazzo ma non eravamo noi quelle senza valori? :-? ) e poi li vedi presi dai fumi dell’alcol sbattersi a destra e sinistra con la testa piena di musica: “ma hai visto che culo porca… Biiip…”- ” si e hai visto l’amica che zinn..Biiip… Porca putt…… Minchia io me la….Biiip.. Andiamo!” – ” ciao scusa, mi sono innamorato… ” :-? azz :)) (scusa ma non eravamo noi quelle incapaci di relazioni serie? :-? :)) ) Ecco, tutto questo crea non poca confusione nelle fanciulle.. A quale versione credere? :-?
      Nel dubbio, visto che poi in quel locale c’è pure pure mezzo quartiere pronto a prendere appunti su come, quando e perchè, si desiste.
      Tornando al discorso delle donne che la danno solo fuori casa… Potrei parlarvi ancora dell’ Erasums a Londra.. ho visto risvegliare gente completamente addormentata. Avete presente quelle con gli occhiali, i brufoli e la testa nei libri che non rivolgono la parola nemmeno alle donne? Bene. Una volta messo piede all’estero, hanno fatto peggio e molto di più, di tutte quelle che invece erano considerate zoccole. Potrei ancora continuare raccontandovi dei vari viaggi, di studio, di piacere o di lavoro. Le convetions aziendali :skull … Insomma, ho studiato il fenomeno a lungo e la conclusione è che: le donne italiane appena mettono il naso fuori casa, diventano porche.
      In conclusione, anch’ io come @piranha @pelato e tutti quelli di PV non giudico nessuno. Ognuno vive la propria vita e la propria sessualità come meglio crede.. Il punto è capire come mai c ‘è questa insoddisfazione generale e falsità nel rapportarsi all’ altro che perdonatemi ma accomuna un pò tutti… donne e uomini. E forse proprio in questa finzione che potrebbero essere rintracciate le problematiche “scoperecce” e di relazione. Secondo me il punto è che gli italiani, uomini e donne, vorrebbero in qualche modo svincolarsi dalle etichette, ma, vuoi per il retroterra socio-culturale a cui appartengono, vuoi per gli insegnamenti rigidi, vuoi le morale cattolica, non ci riescono. E tutti. trovano più o meno sfogo del proprio io, fuori dal loro territorio.

         3 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 24 giugno 2014 at 10:09

      Sono sorpreso, un poco confuso ed eziandio divertito (sta sorridendo anche la frattura del mio braccio) nel leggere questa lunga dissertazione su quell’aspetto femminile che tanto appassiona noi tutti. Dotte dissertazioni, frammischiate ad alcune più animalesche, e fredde analisi dimostrano ancora una volta che “la fiamma non si spegne”. Mi pregierò quindi di inviarvi il mio libro ” La Troia, questa sconosciuta” (ne allego la coprtina interna) ove spero possiate trovare nuovi argomenti in proposito da poter dicutere. E che buon pro vi faccia.

         0 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 24 giugno 2014 at 10:11

      @tutti. Dimenticavo. Per i più ansiosi di leggere il libto lo si può trovare in questa libreria.

         0 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 24 giugno 2014 at 10:58

      Cara signora @whitestyle,
      Mi sembra di dedurre dalla sua dissertazione che pertanto la autrice/ le autrici delle ricerche su google che han motivato l’apertura di questo tema di discussione siano perlopiu donne italiane classificabili come “melanzane” che dopo un soggiorno all’ estero in cui si sono tirate voglie e curiosita in fatto di sesso che in patria non osavano chiuse da dinamiche sociali castranti, si guardano pallide la mattina allo specchio e si pongono la fatidica domanda. ” sara che sono diventata troia ?”.
      Mi sembra un ipotesi sensata e la condivido. Le troie professioniste ( con maggior o minore vocazione professionale ) sanno comunque quel che fanno; le semi-pro e troiette arrampicatrici sociali tendono a lasciare i problemi introspettivi un po’ di lato ( ma qui sto facendo una grossolana approssimazione e me ne rendo conto ); ,ma queste “melanzane” che nel loro ambiente sociale si sentono obbligate a essere acide e stronze e a sembrare insensibili e anzi infastidite da qualunque messaggio di natura sensuale che ricevano, una volta trasgredito questo codice di comportamento lungamente praticato e ben plausibile che si pongano questo quesito e non osino aprirsi a nessuno, magari perche non hanno nessuno di mente aperta nel loro ambiente di cui fidarsi, e allora affidino questo messaggio di aiuto a un motore di ricerca nell’ internett.
      E qui ci siamo noi pronti ad aiutare.
      Peccato che nessuna si sia ancora manifestata, e probabilmente si limitino a leggere gonfie di ansiosa timidezza, nella solitudine delle loro stanzette, cercando tra le righe dei nostri scritti e tra i conigli che spuntano dai culi la risposta all’ annoso problema che le affligge.

         3 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 24 giugno 2014 at 11:46

      Carissimo @AtiLeong ottimizzo il tuo discorso… e ti confermo che è proprio così…
      Inoltre aggiungo che la domanda “sono una troia?” potrebbe essere stata posta non solo dopo aver dato libero sfogo agli istinti fuori patria, ma anche dopo qualche miseria esperienza in loco.
      Ricordo un episodio, parliamo di quasi 10 anni fa, che mi fece molto riflettere e che mi diede l’ennesima conferma di quanto essere donne è molto complicato, molto più che essere uomini. Mia sorella iniziò ad uscire con un ragazzo, quest’ ultimo era uscito a sua volta per qualche settimana con una mia amica. Per farla breve, questo demente andò a raccontare che la mia amica era una troia perchè in spiaggia… a casa… aveva fatto questo, quello e quell’altro… con tutti i dettagli del caso. AZZ… ci restai così di merda che dissi a mia sorella di dargli un calcio in culo e così fu. Anzichè essere contento che qualcuna te l’ha data tu la sputtani in questo modo? Gli uomini sanno essere molto bastardi se vogliono e possono togliere la stima alle donne come e quando gli pare.
      Per colpa di alcuni, tutti ne pagano le conseguenze.
      Episodio dopo episodio, chiacchiera dopo chiacchiera ci si rinchiude in un pianeta chiamato frustrazione.
      Le donne più forti hanno capito come stanno le cose e cercano una mediazione – equilibrio in questo sfacelo, hanno imparato a capire chi hanno di fronte e comportarsi di conseguenza.
      Le donne più deboli si attanagliano la testa tra interneTs e lo psicologo. In ultima battuta, piacerebbe anche a me che qualcuna di queste fanciulle in prenda alla confusione si palesasse, in modo da abbattere, almeno virtualmente, questa paura del confronto.

         2 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 24 giugno 2014 at 12:11

      @AtiLeong poi tra le donne forti e quelle deboli si aggiunge una Terza categoria che è quella che io chiamo le “eterne fidanzate” quelle che hanno trovato la pace dei sensi con un uomo costantemente a fianco. Sicure e protette dallo schema sociale che punta il dito. La “singletudine” necessita uno sviluppo cerebrale non indifferente, un carattere deciso, indipendenza economica e mentale. Si deve imparare a dormire senza un guardiano, guidare anche di notte senza l’autista, andare a cena senza lo stronzo che paga, saper viaggiare da sole e rapportarsi al prossimo come individuo sociale. Le donne italiane (anch’ io non amo generalizzare, quindi mi lasci passare “gran parte delle”) non sono preparate a tutto questo. Se non per un breve periodo, quello post fidanzamento in cui si esce con la testa fuori di casa alla ricerca del prossimo fidanzato – baby sitter. E su questo mi batto dalla mattina alla sera, fuori e dentro lo studio: Ma come cazzo si fa a passare da un uomo all’altro dicendo e facendo con tutti le stesse cose… questo sarebbe l’ amore? :)) ma lassamo stà…. :Whis

         3 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 24 giugno 2014 at 14:14

      Ci terrei a puntualizzare che questo mio interesse per queste “melanzane in crisi” non e assolutamente “peloso” se non cercar di capire e semmai pure riaprire un dialogo con una parte del genere umano che ho rigettato e al quale ho voltato le spalle tanti anni fa.
      E mi riconosco non isento di colpe in questa relazione fallita con le donne della mia tribu.
      Il fatto e che il tipo di dinamiche relazionali che servivano ad attivare un una tensione romantica-erotica con costoro mi deprimevano ( si puo dire “smonavano” in italiano ? ) , sicche mi autoconvinsi di non essere affatto interessante per costoro nella misura in cui loro riuscivano poco interessanti a me.
      Ritengo le “melanzane” essenzialmente creature umane incapaci di dare una lettura a determinati messaggi che gli giungono dall’ ambiente: restano chiuse in schemi preconcetti in una sorta di “autismo” che preclude la visione dell’ “altro” se non in chiaramente codificate categorie ( un po’ come un avatar che ti scegli in un videogioco ).
      Questo handicap, questa sociopatia emozionale, in molti fortunati casi si scioglie in un niente quando l’individuo esce dalla struttura sociale dove la sindrome si e sviluppata.
      Ho vissuto questo sulla mia pelle. Pure io fui “melanzano” e mi rendo conto di come abbia scartato senza neanche prendere in considerazione possibili relazioni: non e che non mi rendessi conto dell’ interesse che destavo, semplicemente scartavo completamente questa informazione che mi veniva dall’ ambiente : io non posso essere interessante e questa qui che mi guarda cosi e mi dice ste cose devo star a travisare e oltretutto non corrisponde per niente al tipo al mio “target” femminile. Sono stato cieco e forse pure un po’ crudele un paio di volte, specie con una che proprio non corrispondeva in niente al prototipo di “melanzana” che volevo punire. Per aspetto fisico e portamento la si poteva confondere con una scandinava o una “allegra olandesina” ma siccome era infilata in un determinato contesto sociale la sua differenza non riuscivo a “vederla” e i suoi messaggi cadevano nel vuoto.
      Buttato all’ estero tra spagnole, brasiliane etc…mi resi conto che potevo essere “guapo, gato..” e ci si capiva al volo nel tempo di un aperitivo.
      Quindi queste sue amiche, signora @whitestyle, che aprono la mente ( e non solo la mente… :D ) una volta uscite dal loro ambiente le capisco benissimo.
      Solo e lamentabile questa barriera di incomunicabilita che si e creata.

         3 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 24 giugno 2014 at 15:04

      Matt:
      @luporosso secondo me il Dott. @Atileong è l’uomo ideale (insieme ovviamente alla Dott.ssa @Whitestyle e al Dott.Minchiamoscia) per il nostro sportello virtuale di assistenza psicologica a queste povere anime smarrite

      CaVo @Matt, il Dr. @AtiLeong é una persona di indubbio spessore umano ed intellettuale, a parte del suo contributo in questa nobile causa, palesato nei suoi interventi qui sopra.
      Ti dico solo che fra un paio di mesi devo andare in Portogallo e se appena appena posso ci terrei molto ad andarlo a trovare per il piacere della sua compagnia, anche solo per un’ora.

      piranha:
      c
      Scusate ma qualcuno me spiega perchè se una donna vuole trombare è troia mentre se lo fà un omo è macho?Non è che per caso ciavemo tutti le stesse voglie.

      @piranha :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap :clap

         0 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 24 giugno 2014 at 15:13

      AtiLeong Pure io fui “melanzano” e mi rendo conto di come abbia scartato senza neanche prendere in considerazione possibili relazioni: non e che non mi rendessi conto dell’ interesse che destavo, semplicemente scartavo completamente questa informazione che mi veniva dall’ ambiente : io non posso essere interessante e questa qui che mi guarda cosi e mi dice ste cose devo star a travisare e oltretutto non corrisponde per niente al tipo al mio “target” femminile. Sono stato cieco e forse pure un po’ crudele un paio di volte, specie con una che proprio non corrispondeva in niente al prototipo di “melanzana” che volevo punire. Per aspetto fisico e portamento la si poteva confondere con una scandinava o una “allegra olandesina” ma siccome era infilata in un determinato contesto sociale la sua differenza non riuscivo a “vederla” e i suoi messaggi cadevano nel vuoto.

      beh grazie del tuo prezioso contributo @AtiLeong questo tuo ultimo pensiero chiarisce molto bene tante piccole sfumature.
      Per il resto ottimizzo e confermo e ottimizzo anche @luporosso (ci diamo del tu :D ) hai davvero regalato interventi di alto spessore intellettuale a questa discussione..

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 24 giugno 2014 at 15:48

      …Mmhhh…certo che st’argomento t’appassiona proprio eh !!! :-? ;;) :dreaming :-P

         1 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 24 giugno 2014 at 16:07

      PVPIS ™ sempre a disposizione per una parola di conforto all’umanità.
      piuttosto tu… sei stato bocciato per scarsa argomentazione :skull lo sai vero? :)) … e un pò confesso che s’è sentita la mancanza dell’ @aurelius pensatore in questa discussione :-(

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 24 giugno 2014 at 16:21

      Si Signorina, lo so’…ammetto. Ma la vedevo un po’ piu’ sul Supercazzeggio, fintanto comunque seguivo le argomentazioni delle presenti eccelse menti, la tua in primis. :dreaming …che bene hanno argomentato e discusso il caso.
      ” Sono una Troia” , con o senza punto interrogativo, dovrebbere esser ormai una questio risolta, da viver senz’imbarasSso ne limiti o tabu’ provinciali.
      Io forse lo dicevo fino ai vent’anni :- Ammazza che mignotta quella, anvedi Tizia che zoccola…”- ma sempre tra il faceto et il serio. Fondamentalmente, a me, nella vita, quello che facevano gl’altri, donne troie comprese, poco m’importava. Ho avuto due storie chiamiamole “serie” e certo m’auguravo che non fossero proprio dannatamente troie. Come uno s’augura che il figlio non si droghi, o che quella troia non sia proprio tua sorella. Ma insomma, peccati veniali umani, di una mente semplice. Comprensibili.
      Difatti, sono poi stati ben altri i problemi riscontrati, non quelli dell’esser Mignotta o meno, in merito ai miei casi.
      E quindi io il quesito base in una donna non me lo pongo, tant’e’ che di quando in quando le cerco da me stesso le Troie !
      E molte ragazze all’estero ci basano proprio tutto il loro essere e scommessa di lucrosa vita futura, figuriamoci! Senza moralismi o meno, ma ragionano credo in altro modo.
      Ma capisco che la nostra amica, molto probabilmente ragazza di famiglia e di paese; o donna sposata ed inserita socialmente con irrefrenabili pulsioni verso ” cazzi altrui” non intesi come affari privati…abbiano remore, ripensamenti, dubbi.
      E quindi libero sfogo alla ricerca di parole, opere, risposte od omissioni che solo in quest’ oceano di salate gocce d’onniscienza che e’ il web odierno, possonsi trovare.
      O forse no.
      E poi, forse anche perche’ ero in altre faccende affaccendato con la testa, Mia Cara…Ti saluto scappellandomi ampiamente al tuo passaggio e porgo riverenza ! :-)

         1 Mi Piace



    • Evvai, ne abbiamo accasato un’altro!
      “@AtiLeong uomo ideale di @Matt” :dreaming
      Due famiglie in frantumi per via del nascere di una torrida storia sentimentale su Piccole Verità…
      Intanto il nostro @luporosso ottimizza e sodomizza; si prevede così all’orizzonte un possibile terzo nucleo familiare che va a farsi benedire in favore di di un triangolo senza donne… :skull

         4 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 24 giugno 2014 at 16:46

      CaRo Capitano, sono la SignoRa LupoRosso. Da quando mio maRito fRecuenta questo ehem..Multiblog… ho dovuto spendeRe una foRtuna in tRattamenti psichiatRici per RipRistinaRe la sua viRilitá ed esoRrcizzaRe il vRus della FdD.La RingRazio peRtanto di questa segnalazione e pRendeRó pRovvedimenti(il pRimo dei quali come vede é eliminaRe la lettera v maiuscola dal suo computeR).Intanto in PoRtogallo ci vado anch’io e ho appena compRato un’ amminnicolo che i miei antenati Fenici e BeRbeRi hanno sempRe usato con successo(veda foto).

      La RingRazio e la pRego di avvisaRmi sul(foRum RiseRvato) ogniqualvolta il mio poveRo maRito dia segni anche lievi di FdD, giacché per il momento sembRa quasi guaRito.Le poRgo anche i saluti della ex Tilak di DRagodoRo, i cui Resti moRtali sono oRmai suppongo spaRsi in fondo al fiume Chao PRaya di Bangkok…

         1 Mi Piace



    • CaRissima SignoRa LupoRosso,
      Lamento oltRemodo il disagio aRRecato dalla fRequentazione di questo Multibloggolo ™ alla viRilità del Suo squisito consoRte ed agli equilibRi familiaRi in geneRale.
      Come spesso avviene in natuRa, ai gRandi pRegi si accompagnano altRettanto gRandi difetti; mi piace peRciò pensaRe che al di là di questi spiacevoli effetti collateRali il bilancio dell’affacciaRsi di Piccole VeRità ™ nella vita peRsonale & di coppia di suo marito sia comunque positivo.
      Voglio RassicuRaRla del fatto che, anche gRazie all’ausilio di specialisti del settoRe come la DR.ssa @whitestyle, stiamo ceRcando con ogni mezzo di conteneRe e RimediaRe l’inquietante deRiva FRocio-dipoRtistica che si è RegistRata in questo sito negli ultimi mesi.
      CRedo anche che la dipaRtita del sopRacitato @dRagodoRo sommaRiamente giustiziato di Recente in quel di Bangkok favoRiRà il RecupeRo di queste menti alla deRiva, e Le do la mia paRola d’onoRe che veglieRò sulla condotta del Suo sposo e non esiteRò ad infoRmaRla di qualunque eventuale deRagliamento anche lieve della di lui condotta di Maschio.
      Distinti Saluti,
      LT
      :ar

         1 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 24 giugno 2014 at 17:15

      GRazie mille, SR Capitano, non mi aspettavo di meno da Lei.
      Saluti ed auguRi di ogni bene a Lei e anche alla DR. @whitestyle.
      Sinceramente,
      Sra Luporosso

         1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 24 giugno 2014 at 23:10

      LittleTruths:
      Evvai, ne abbiamo accasato un’altro!
      “@AtiLeong uomo ideale di @Matt”
      Due famiglie in frantumi per via del nascere di una torrida storia sentimentale su Piccole Verità…
      Intanto il nostro @luporosso ottimizza e sodomizza; si prevede così all’orizzonte un possibile terzo nucleo familiare che va a farsi benedire in favore di di un triangolo senza donne…

      E’ proprio vero che ci vuole una vita per farsi una reputazione ma basta un attimo per distruggerla. E qui su PV è un covo di vipere anzi di bulicci, appena metti un piede in fallo :O c’è subito qualcuno pronto a mettertelo nel culo :nono

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 24 giugno 2014 at 23:55

      CaVo @matt …. Si Si… bisogna staVe molto attenti …..
      Poi bisogna leggeVe bene i segni ….. vedi caVo la FdD colpisce tutti su questo legno ….. peV esempio non metteVe mai e poi mai le paVole fallo e culo nella stessa fVase …..ho gia’ visto uno coVVeVe sotto copeVta a tiVaVsi un Vaspone…

      Matt: E’ proprio vero che ci vuole una vita per farsi una reputazione ma basta un attimo per distruggerla. E qui su PV è un covo di vipere anzi di bulicci, appena metti un piede in fallo c’è subito qualcuno pronto a mettertelo nel culo

      :rotfl :rotfl :rotfl

      Cmq. No preoccupe .. si cura…….
      comincia con il solito mantra “mi piace la figa.. mi piace la figa… mi piace la fava …opppss figa.. mi piace la figa.. ” :D

         3 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 25 giugno 2014 at 0:11

      CaVo @Dionisio un Vaspone sottocopeVta? Che oVVoVe!!
      Seguo subito il tuo consiglio e Vecito il mantVa:
      sono una tVoia, sono una tVoia ah no scusa volevo diVe mi piace la figa, mi piace la figa, mi piace la figa…

         2 Mi Piace



    • :)) :rotfl :))

         0 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 25 giugno 2014 at 0:41

      Stimatissima signorA @luporosso sará un piacere incontrarla col suo sposo se verrá da queste parti….( nomino la signora per prima per via della necessaria “captatio benevolentiae” …mi capisce Signor Lupo immagino… :Whis )
      e stavolta manca a me l’emoticon di chi fa un inchino cortese….
      Purtroppo la FdD dilaga in tutti i 3D, signor @matt anche i piú impensabili come questo

         1 Mi Piace



    • Poi la sera “al locale” la trasformazione: il damerino pseudo pensatoVe, lo vedi in branco… li riconosci all’ entrata, i primi, dopo il buttafuori, con in mano un foglietto della lista ad abbracciare gli amichetti e fare la conta delle anime. Nell’attesa, si specchiano nelle vetrine attigue, gonfiano il petto, tirano su le braccia, si controllano la collana, i capelli, gonfiano i muscoli, con la coda dell’occhio guardano l’amico come per dire.. guarda guarda che se tiro l’orecchio mi si gonfia anche la falange :-] (azz ma non eravamo noi che ambivamo a fare le veline ? :-? ) ..poi ritornano a giocare (l’ attesa è lunga) sgomitano con i nuovi gingilli: cellulari, ipod, chiavi delle macchine nuove, ninnoli di vario tipo, si toccano la cintura e si sistemano la marca in bella vista, guardano costantemente l’orologio rigorosamente di marca,(azz ma non eravamo noi le viziate?@Whitestyle:
      Io avevo dedicato un topic al melanzano da un’altra parte, in particolare ai due esemplari più coglioni che popolano l’altro sito, e che non nomino per delicatezza.
      C’è da dire a discapito di questi che la barra è posta cosi’ in alto da parte delle donne che uno è costretto a confrontarsi con se stesso in ogni momento. Aggiungiamo che se vediamo una bella donna noi rimaniamo incantati, se uno è bellissimo tante diranno “si, è carino, niente di che” e sono soprattutto le brutte e stupide, la volpe e l’uva al femminile. Colpa di Maria De Filippi o della singola melanzana, non possiamo saperlo, di certo le incontro disperate a 50 anni in cerca del principe azzurro che possa rompere le ragnatele ;;)

         0 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 25 giugno 2014 at 14:30

      @Matt,hai usato il termine bulicci,come fai a conoscerlo,è prettamente ligure.

         0 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 25 giugno 2014 at 15:39

      CaVo @piranha di sangue sono metà milanese metà fiorentino ma sono molto affezionato alla Liguria: ci ho passato tutte le estati da bambino, anche adesso ci torno spesso, e ho pure moglie genovese! Spero di poter passare a trovarti prima o poi, se ho capito bene sei a ponente. ;-)

         0 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 25 giugno 2014 at 16:26

      @Matt,se non sbaglio mi avevi detto su altro sito che venivi a ceriale in vacanza,non so se eri te, io sono nel paese successivo,direz xxmiglia,se pensi di venire questa estate fammelo sapere che ti do mio nr tel cosi ci vediamo.

         0 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 25 giugno 2014 at 16:29

      Non ho mai visto sto programma di sta Maria de Filippi che ricorrentemente sento nominata. Mi faro una cultura di cio un giorno di questi su Iutubb.
      Vorrei pure far notare a lorsignori come con chirurgica precisione la signora @whitestyle abbia ritagliato come citazione esattamente la parte del mio scritto in cui rivelo il mio squallido retroscena di “maschio stronzo”
      per poi commentare gelidamente :
      “grazie del tuo prezioso contributo @AtiLeong questo tuo ultimo pensiero chiarisce molto bene tante piccole sfumature.”
      :cry :cry :cry :cry :cry :cry
      Dottoressa Biancostile….abbia pieta…..
      ero un ragasso giovane e facevo la parte dell’ “artista sulle nuvole” piu che altro…. :)) :))

         1 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 25 giugno 2014 at 19:31

      AtiLeong:
      Stimatissima signorA @luporosso sará un piacere incontrarla col suo sposo se verrá da queste parti….( nomino la signora per prima per via della necessaria “captatio benevolentiae” …mi capisceSignor Lupo immagino… )
      e stavolta manca a me l’emoticon di chi fa un inchino cortese….
      Purtroppo la FdD dilaga in tutti i 3D, signor @matt anche i piú impensabili come questo

      Dr. @AtiLeong, la ringrazio anche a nome della mia Sra, e non dubitavo della sua disponibilitá. Guardi un pó a che punto siamo arrivati, che non si puó nemmeno elogiare qualcuno che subito si viene catalogati come invertiti… “O tempora, o mores!”, Egrégio Doutor, roba da matti!
      E intanto sto qui soffrendo con questo cinturone di castitá addosso, io che oltretutto ho la pelle delicata…
      Posso solo fare un disperato appello alla Dra @whitestyle perché interceda per me presso la Sra Luporosso.
      D’altronde come biasimare la mia Santa Esposa, quando il Capitano @LittleTruths scrisse quell’infelice commento? Sic transit gloria mundi…

         0 Mi Piace



    Post a Comment!