• La Tecnica dello Gnù ™ o dell’OK ™ : U ! ™

    CaVi Amici della Filibusta, leggo spesso tante cose che accomunano tutti coloro che hanno a che fare in modo stabile con una donna : il fiume di parole con le quali spesso e sovente ti sommergono.
    Da scene di un Matrimonio, ma non soltanto, soprattutto dopo tanti anni di frequentaZioni ho elaborato alcune tecniche di difesa che ritengo efficaci e sulle quali mi piacerebbe confrontarmi con gli Amici di P.V.
    Dobbiamo partire dal presupposto che la femmina quanTo ragiona attiva zone del cervello completamente opposte da quelle che attiviamo noi, questa è una cosa scientificamente provata, sulla quale esistono fior fiori di trattati medici e sulla quale c’è poco da aggiungere.
    Se di fronte ad una supercazzola della donna ci poniamo con i nostri schemi razionali di maschio in modo a noi abituale otteniamo ben poco, è soltanto un gioco al rilancio, quella trova terreno per marciarci sopra e si innesca un meccanismo in cui la storia non finisce più.
    Ci può venire in aiuto la Tecnica dello Gnù ™ detta anche dell’OK ™ ovvero U ! ™.
    Cosa fa lo Gnù ? Fondamentalmente se ne sbatte i coglioni, bruca la vegetazione tranquillo, non sente cazzi, si attiva soltanto se c’è nell’aria il pericolo di un predatore. Lo so che questo animalino non rispetta l’indole di noi Pirati, i predatori siamo noi, però rende l’idea della tecnica di difesa di uno che in una fase meno operativa vuole stare tranquillo e fa rima armonica con lo stesso grugnito che si fa con l’U ! ™
    La Tecnica dello Gnù si capisce meglio se posta in equivalenza con quella dell’OK™ .
    Tanto per fare un esempio pratico, quanTo ti mandano quegli sms o messaggini su what’s up lunghi che non finiscono più che quanTo arrivi a metà della lettura ti sei già addormentato che cosa fare ?
    Semplice, basta rispondere con un bel ok scritto piccolo ed allineato in alto a sx e basta, la spiazza completamente e segue il silenzio, io personalmente con l’ok nella comunicazione tecnologica mi sono sempre e soltanto trovato bene.
    La Tecnica dello Gnù ™ funZiona allo stesso modo, le lasci parlare e ti fai i cazzi tuoi, un modo gentile per dire falla finita, la supercazzola si interromperà di lì a poco, seguirà qualche commento di approfondimento tipo “non mi ascolti mai”, “per te sarebbe meglio una bambola di gomma nell’armadio” e cose così, poi cala il piacere del silenzio.
    Questo ovviamente non significa non comunicare e non capire il partner, la comunicazione si fa quanTo serve ed è utile, quanTo parte a ruota libera la supercazzola ad Amici Miei no, Tecnica dello Gnù ™ !
    Perché la Tecnica dello Gnù ™ fa rima armonica con quella dell’ U ! ™ E’ una sorta di grugnito !
    Sappiamo quali sono le vocali : A E I O U ™
    La U ™ non a caso è l’ultima, è quella con cui non dici né se hai capito né Si né No, dici semplicemente U ! ™
    L’U ! ™ evoca ricordi ancestrali, da cavernicoli, quanTo non si riusciva nemmeno a parlare, si diceva soltanto U ! ™  un grugnito appunto.
    Questa cosa funziona alla granTe, l’U ! ™ Ad esempio io lo uso spesso con successo anche sul lavoro quanTo parte qualche supercazzola, capiscono subito che hai il pelo sullo stomaco da cavernicolo, rimangono un attimo interdetti e la smettono di rompere i coglioni ; )


    DrMichaelFlorentine ha scritto anche:



      • Matt
      • Matt

      • 28 novembre 2014 at 23:01

      :)) Esatto, pure io sono anni che adotto la tecnica dello gnu ™ mi viene proprio naturale, e se qualche volta mi ha causato problemi e rimostranze, ho imparato col tempo a contrattaccare in questo modo: quando al ristorante o in altri posti pubblici si sente a un altro tavolo uno di quei tipici rompicazzo, di quelli che tengono continuamente banco, che sanno tutto loro e che non smettono mai parlare di fronte a una lei “sfinita”, glielo faccio notare: “cara, ti lamenti di me che parlo poco ma pensa se fossi come questo qui” e lei mi da pienamente ragione :))

         5 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 29 novembre 2014 at 0:05

      Haahahhahah ….. la chiusura del cerchio … siamo partiti dalle caverne …ci siamo evoluti ….le piramidi… Roma…… poi il medioevo…….. rinascimento ……. le americhe …….. la rivoluzione industriale …. l’era atomica……l’informatica… ed ora si torna al grugnito …da cavernicoli .
      5000 anni di storia annullati per non farsi rompere i coglioni …..

         3 Mi Piace



    • :)) :D :dreaming Eccellente, mio CaVo, eccellente… :clap
      Avrei pagato oro per una dritta come questa anni addietro quando ancora le stavo a sentire le femmine. Queste sono cose che dovrebbero stare nei libri di sQuola, altro che!
      La tecnica del Cavernicolo poi è una allround buona per tutte le occasioni e per tutte le stagioni. Anche tirare fuori la clava porta risultati concreti ed immediati, cosìccome of course il passare subito alle mani.
      Sebbenne come già detto avrei pagato oro per ricevere queste tecniche dell’ OK e dello U :goril in gioventù posso assicurarti che modestamente ho fatto mie tutte le altre varianti del Cavernicolo sin dalla più tenera età e con risultati a dir poco staggering… :dreaming

         3 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 29 novembre 2014 at 6:53

      :))

         3 Mi Piace


      • magic_mirror
      • magic_mirror

      • 29 novembre 2014 at 7:47

      Grandissimo @DrMichaelFlorentine !!!
      Pratico queste tecniche da anni con risultati miraBBolanti….ora finalmenTe posso dargli anche un nome!!! :goril :goril :goril
      GraZZZie!!!
      :youdaman :youdaman :youdaman

         3 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 29 novembre 2014 at 8:40

      Uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu :rotfl gia mi immagino la scena a fare un verso del genere mi prendono per uno appena uscito da qualche centro per cerebrolesi. Un abbraccio Dr Michael

         3 Mi Piace



    • :)) Ottimizzo il nostro @Little, è unà tecnicà che àndàvà conosciutà primà à protezione dei testicoli. Io per non sentirle mi proiettàvo in un’àltrà dimensione limitàndomi ipocritàmente à fàre cenni di àssenso, finchè unà serà à cenà con mio zio portài unà bonà logorroicà àl màssimo.
      Dopo l’àntipàsto si àlzo’ e con unà delicàtezzà incredibile esclàmo’ “Senti bellà, non ho àperto boccà dà quàndo sei entràtà, guàrdà che le mie pàlle sono di pelle, si scorciàno. Fàbio, bonà è bonà, mà come si fà à fàrlà tàcere, mio àdoràto nipote?” :))
      Un semplice giuràssico UH UH àvrebbe sortito lo stesso effetto. ;;)

         4 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 29 novembre 2014 at 14:36

      :)) GraSSe risate su P.V. Amici :)) ieri a scrivere e formalizzare questa cosa mi sono piegato in due :rotfl poi sono uscito ed ho continuato a riderci sopra per tutta la sera, stamattina mi sono svegliato e continuavo a ridere come un deficiente :)) QuanTo si dice a volte basta un pò di buon umore :))
      Beh si CaVo @LittleTruths il cavernicolo può essere una allround :))
      Comunque mi piacerebbe sapere se qualcuno degli Amici di P.V. ormai sposati da anni ha elaborato qualche tecnica più sofisticata, queste sono cose che vanno tramandate di padre in figlio, è una questione di sopravvivenza, bisogna farne tesoro :dreaming
      Mi chiedo anche che cosa ne pensa il Sig. @AtiLeong , già sul GT una volta in pvt lo avevo invitato a scrivere qualcosa su questi argomenti, questa potrebbe essere una occasione non troppo impegnativa :dreaming

         2 Mi Piace



    • No ma infatti te l’appoggio alla stragrande Fratello. :doubleup La tecnica del Cavernicolo ™ generalmente porta ad avere la strada spianata nella maggior parte dei settori, ed al contempo offre il vantaggio di;
      – evitarsi rotture di coglioni
      – attrarre l’attenzione delle Tonne, che lo vedono “sexy”
      – guadagnarsi la stima degli umani
      :goril :dreaming
      Gli unici settori che mi vengono a mente in cui il Cavernicolo ™ non funziona sono quello del lecchinaggio/baciaculo secondo cui ahimè purtroppo così funziona gran parte del mondo al giorno d’oggi, oppure non funziona se uno fa un lavoro tipo cameriere o comunque nel settore retail per cui ha a che fare con il pubblico e pertanto gentilezza ed attenzione sono d’obbligo (ma anche in questi casi comunque un’apparenza da Cavernicolo ™ torna utile in quanto tiene a bada gli scassapalle ed intriga la curiosità delle Tonne in quanto in contrasto con i modi altrimenti gentili).
      Ovviamente tipi dalla vena idealista come noi non hanno niente da perdere a mettere in atto una buona dose quotidiana di cavernicolaggine in quanto non siamo gente che va avanti a suon di leccate di culo e quindi stiamo una favola. :dreaming

         3 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 29 novembre 2014 at 15:46

      Ma si infatti Fratello @LittleTruths il Cavernicolo ™ o il Bestio ™ come l’ho sempre chiamato io fino ad ora è più comune di quanto non si creda.
      Se uno ci fa caso ad esempio nel MonTo del Business il Bestio ™ è diffussissimo, se non sei un Bestio ™ manco arrivi se è per questo.
      Anche quello che vedi tutto perbenino e gentile sotto sotto è un bel Bestio ™ ed è pronto a darti un morso quanTo meno te lo aspetti se non stai attento.
      Ma anche l’uomo comune della strada che è fuori dal Business è in realtà un bel Bestio ™, quelli io li chiamo i Gremlins ™ come quegli animaletti del movie che poi se si bagnavano con l’acqua diventavano dei MOstri appunto.
      Sono tutti quelli incontri al supermercato o nel parcheggio, ti spuntano fuori quanTo meno te lo aspetti, ti vogliono passare avanti in coda facendo finta di nulla, ti tirano la gomitata per passare con il carrello, ti si fermano davanti all’improvviso mentre camminano, se sei a guardare una cosa su uno scaffale arriva subito il Gremlins ™ che vuole guardare e toccare anche lui la stessa cosa, se piove poi è il caos davvero come i Gremlins ™ che si bagnano con l’acqua e che diventano MOstri, basta vedere che succede alla circolazione stradale e nei parcheggi quanTo piove.
      Mamme che diventano Gremlins ™ per anTare a prendere il figlio a sQuola pretenTono di parcheggiare direttamente davanti in tripla o quarta fila, bloccano l’autobus e tutti casini così.
      Mi ricordo una volta di una Gremlins ™ una donnuccia qualunque con la borsa della spesa in mano, feci un parcheggio un pò volante per prendere velocemente il giornale, questa a piedi mi piantò una supercazzola perchè seconTo lei la macchina non era messa bene (ma non hai niente di meglio da fare porca puttana, che te ne frega a te che oltretutto sei a piedi), un minuto stetti poi non me la inculai ed andai a prendere il giornale, con la coda dell’occhio continuai a seguirla, non mi convincieva, vidi che tornò indietro, ripassò vicino alla macchina, feci una corsa ed andai subito a controllare l’auto prima che sparisse dal mio orizzonte, tutto a posto.
      Poi il giorno dopo mi accorsi in controluce di un graffio su tutta la fiancata dell’auto, graffio fatto proprio a fica, senza forza, leggerino che si vedeva solo in controluce è per quello che la sera non lo avevo visto altrimenti ce la lasciavo sdraiata sul selciato quanto è vero che riesco ad essere Bestio ™ anche io.
      Cmq niente di che, non ho dovuto nemmeno attivare gli atti vandalici, una passata con la lucidatrice ed un pò di pasta abrasiva dal carrozziere e tutto a posto.
      I Gremlins ™ maledetti loro porca puttana, ostilità cavernicola quotidiana non finalizzata ad un cazzo per giunta, solo a passare la giornata, almeno nel Business serve a qualcosa ed è finalizzata ad un risultato.

         1 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 29 novembre 2014 at 19:20

      dehhh io fo prima le donne me le compro :$$$ :bz :ar http://www.youtube.com/watch?v=2hSwQt0bXnA http://www.youtube.com/watch?v=lBFjlvYTQ_c

         0 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 29 novembre 2014 at 22:34

      Lei mi “evoca” perche sa che
      questo é difatto un argomento che mi tocca da vicinissimo, caro @DrMichaelFlorentine …..l’ ho letto iersera ma ero sfatto….se la notte al lavoro é calma sará propizia per scriverci qualcosa sopra soprattutto sull’ uso della “técnica della fuga per assocuiazione verbale”

         1 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 30 novembre 2014 at 4:34

      Ho imparato tardi e sulla mia povera pelle questa sublime tecnica del cavernicolo. Dapprincipio, anzi per svariati anni di convivenza con muliebre criatura, vittima anche del mio sangue facilmente infiammabile, di fronte a certe sue noiose paranoie o idee/ progetti ( piú o meno strampalati ) con cui mi inseguiva par la casa reagivo a volte con veemenza per cercare di farle vedere il mio punto di vista e non di rado si finiva a liti anche spacevolmente “rumorose”.
      A forza di spaccarmici la capa contro, anche un rincoglionito come me finisce poco a poco per sviluppare delle strategie che favoriscano il quieto vivere coniugale nel difficile contesto della femminea verborrea cronica.
      Non sono infatti nel numero di quelli che hanno sposato una donna silenziosa.
      Preferisco cosí peró. Quelle che non parlano fanno cazzate senza avvisarti prima molte volte, le trovo piú pericolose. Non mi fido delle donne quiete.
      Ordunque anch’io sono un praticante della “tecnica dello gnu”.
      Agli “U” a volte azzardo alternare pure degli “E” o anche locuzioni tipiche in lingua forro
      ” s’na ka da fa” ( che vuol dire qualcosa come “non va bene” ) per esempio, che va bene per tutte le occasioni. Oppure ” Kidaleô” ( aiuto ) o ” CacAoo ” .
      Ma queste tecniche cavernicole con le relative e accattivanti varianti prese a imprestimo dai rustici delle “roças” ( piantagioni ) dell’ Isola di São Tomé hanno in linea di massima un tempo di efficacia limitato.
      Quanto tempo ?
      Dipende. Bisogna captare il timbro della voce e farsi un idea vaga del grado di eventuale ansietá / irritazione in cui l’anima muliebre si sta dibattendo in quel frangente. Esagerare puó farla incazzare come un puma e farla esplodere.
      ” Voglio il divorzio ! Tu ti dovevi sposare il computer / libro ( dipende da cosa ho per le mani al momento ) ! ” a questo punto é piú semplice darle immediatamente attenzione un 5 minuti per evitare di perderne molti di piú in seguito.
      Ma quando sento che la “tecnica dello gnu” sta per perdere efficacia allora metto in atto la tecnica della “fuga per associazione verbale” che consiste nell’ attaccarsi a qualche parola da lei utilizzata per sviare il discorso verso canali che lo facciano morire rapidamente o per lo meno siano meno stressanti e pericolosi: se per esempio lei dice la parola “cane” allora mi faccio sovvenire che ” é molto che non vedo il cane del vicino” ( naturalmente so benissimo che il cane del vicino é morto mesi fa ) oppure dice “vedere” e allora le ricordo “hai visto l’ultima puntata della telenovela X ? ” che é un argomento che le interessa e la puó distrarre facilmente.
      Ma se é infervorata da qualche bega allora tentativi di fuga con argomenti cosi futili possono anche rivelarsi controproducenti e devo ricorrere ad appigli di natura piú erudita: la mitologia greca in questo senso é utilissima perché ha nel suo enorme corpus di miti e leggende un esempio di praticamente tutte le situazioni della vita umana, specie quella familiare. Allora se lei sta parlando di tua madre tu gliela paragoni a una Proserpina, Euridice o Clitennestra e cominci a raccontarle la favola, meglio se truculenta che la impressioni, ma sempre in qualche modo edificante che i nostri antenati ci han lasciato in dono. Anche loro dovevano avere mogli rompicoglioni. Tutti ricordano la famosa Xantippe di Socrate che rispondeva a quanti gli chiedevano “come fai a sopportarla ? ” che la usava come allenamento domestico alle dispute nell’ Agorá.
      Al lavoro e fuori di casa in genere infatti “la tecniche dello gnú” anche quella piú rudimentale e cavernicola, basta e avanza per levarsi di torno qualunque scassacazzi.
      L’errore da non fare MAI é comunque prenderle direttamente per le corna e contraddirle apertamente.
      C’é a proposito un aforisma a proposito che mi risulta attribuito al grande Humphrey Bogart ( ma non saprei dire dove e quando lo abbia detto, se qualcuno lo sapesse gli sarei grato lo riferisse, son curioso ):
      ” Inutile contraddire una donna, basta aspettare. Lo fará da sola. “

         3 Mi Piace



    • :)) :)) :)) Sei un grànde àtileong, ti immàgino mentre là mugliere ti gridà “BàSTàRDO, DEVI SMETTERE DI àNDàRE à PUTTàNE :timeout e tu che le dici “à proposito, àmore, hài visto l’ultimo video di Làdy Gàgà, che chiàppone, non sembre unà puttànà? :)) :)) :))

         4 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 30 novembre 2014 at 11:58

      StupenTo Sig. @AtiLeong :clap davvero un contributo di spessore :clap
      In primis ha scritto un commento davvero divertente :)) cit. “Non sono infatti nel numero di quelli che hanno sposato una donna silenziosa” :)) ed altri passaggi simili cit.” non di rado si finiva a liti anche spacevolmente rumorose” :)).
      Inoltre ci sono dei passaggi che oserei definire “accademici” di cui sicuramente farò tesoro e per questo La ringrazio sentitamente, lo sapevo che se la sollecitavo un pò veniva fuori qualcosa di buono.
      La valutazione temporale nell’applicazione della tecnica dello gnu è ottima, così come è altrettanto ottima la tecnica della fuga per associazione verbale, mai sperimentata tra l’altro, qualcosa di nuovo per me su cui riflettere.
      Le applicazioni più erudite legate alla mitologia greca non sono nel mio caso applicabili, non sono così preparato come Lei :-( però è comunque uno spunto posso applicare eventualmente la cosa in altro modo :-?
      Vero che non vanno MAI prese per le corna, errore invece che almeno io faccio spesso quando mi fanno incazzare sul serio, evidentemente per i tanti anni da single sono ancora allo step in cui si finisce alle liti rumorose :))
      L’aforisma della conclusione non lo conoscevo, sacrosanta verità, alla fine lo fanno davvero quasi sempre.
      PraVo :dreaming

         2 Mi Piace



    • :clap :clap :clap
      Grandissimo @AtiLeong, un vero Pro!
      :dreaming :dreaming :dreaming

         0 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 2 dicembre 2014 at 3:03

      Bah, ognuno ha la propria “Tennica” e la usa in modo a lui congeniale. Io ad esempio, ho la Tennica del “Ah”, ma pronunciato in modo che la A sembri quasi una O e, naturalmente, con diversa tonalità a seconda dei casi, così da fare sembrare l’esclamazione come un assenso, un dissenso, una meraviglia e via dicendo. Va considerato poi che la “Ah”, nelle sue estensioni tonali, va benissimo anche in campo sessuale. Ad esempio, una Ah prolungata e sapientemente modulata durante un BJ è quanto di meglio si possa immaginare per una donna, come pure la Ah secca, smozzicata e ripetitiva durante un coito. Oppure al ristorante, quando uno scassacazzi non la smette mai di parlare (solo lui). Una Ah ogni tanto, permette di continuare a pensare ai cazzi vostri senza urtarvi con il chiacchierone. Potrei fare una lunga lista sulla molteplicità dell’impiego della Ah, ma certamente gli amici della Filibusta mi avranno capito. Poi, ognuno può scegliere a proprio gusto. Ah.

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 2 dicembre 2014 at 10:38

      Ottimo @Stenka ottimo !!! L’Ah ! oltretutto da anche una indubbia maggiore consideraZione da un punto di vista umano, rappresenta uno stadio evolutivo nella comunicazione gotturale che sta allo step successivo rispetto all’U ! :dreaming :))

         0 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 2 dicembre 2014 at 22:07

      Naturalmente caro @DrMichaelFlorentine,
      come dice lei la mitologia greca la si puó sostituire con altre cose solo che é particolarmente adatta perché ci sono nomi strani ma anche in qualche modo familari
      ( ammenoché non si stia con una asiatica, una aliena alle lingue e cultura europee ) e suggestivi nonché situazioni curiosamente scabrose che ci piaciono ale done.
      La storia militare ( dove so che é ferrato ) l’ ho per esempio usata ieri come parabola di quanto possa risultare controproducente essere troppo sospettosi:
      Il potente Daimyo (signore feudale del giappone medievale ) Takeda Shingen, celebre stratega, aveva sorpreso e messo in rovinosa rotta le armate di Tokugawa Ieyasu peró, non credendo alla facilitá con cui stava vincendo temette una trappola e non seguí l’avversario in fuga perdendo una occasione unica per distruggerlo: cosí
      il tipo diventerá un 30 anni dopo il fondatore dello Shogunato Tokugawa cambiando la storia del paese.
      Ammetto avrebbe avuto piú effetto se avessi sposato una giappa… :Boh

         1 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 3 dicembre 2014 at 8:31

      Ottima applicaZione della storia militare Sig. @AtiLeong nella Tecnica della fuga per associazione verbale ed a questo punto anche “comportamentale” :dreaming

         0 Mi Piace



    Post a Comment!