• luporosso
    • Luporosso

      Poligrotta nonché Autodilatta
    • 25 febbraio 2014 in Donne

    VOLUBILIS

    VOLUBILIS

     

    Se ti guardo mi vedo in uno specchio

    peró il tuo volto di volta in volta muta,

    e in mille donne cerco da parecchio

    riflessi di quest’anima perduta

    É strano che, in fondo, vieppiú invecchio

    l’adolescenza torna risoluta,

    e quando tu mi mormori all’orecchio

    ritrovo qualche cosa mai avuta

     

    Di pagar la Libertá io mai non cesso

    con ogni giorno di duro lavorare

    e la rinuncia a parte di me stesso

    per non vendermi giammai, meglio comprare

    Uno spiraglio in questo cielo spesso

    mi apristi, con il cuore, in riva al mare

    e non fu solo frutto di un amplesso! Fu…

    No, no , non piú, non voglio ricordare.

     

    T’ho avuta troppo o forse troppo poco,

    si sa che l’ali servono a volare

    Ed io ritorno,come sempre, al gioco

    di cercarmi nelle altre senza amare

    O forse no…ricorda, sono un cuoco

    e l’agridolce lo so ben cucinare

    Mi goderó finché mi duri il fuoco,

    la vita, e questo eterno mio viaggiare.

     

     

    Scritto per Zest in una stanza d’Hotel durante un pomeriggio piovoso

    Dedicato anche a tutte le “Aline” e a tutti i filibustieri

    Di Aline ce ne sono sempre di piú, di filibustieri sempre meno…


    Luporosso ha scritto anche:




    • Oh, Alina… :dreaming …torneremo a sfiorarci ancora un giorno, alla fine dell0Arcobaleno oppure in fondo al mare.
      :ar

         0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 25 febbraio 2014 at 19:53

      eehhh si…Vogliamo ricordarlo cosi. Mentre tagliuzza il prezzemolo e l’aglio e la cipolla per il ripieno delle seppioline affogate al coriandolo; una leggera lacrima gli riga il volto, scava delicata il solco del grosso nasone per fermarsi sulla punta. Tentenna un attimo e poi giu’, veloce nell’impasto. Ed il cliente si chiedera’ per sempre cos’era quel sapore, quell’incredibile gusto…Lacrime di un cuoco che ricorda l’Ammmorrre !!! :unlov
      Eh si, anche i cuochi della Filibusta, errando per il mondo lascian dietro di se’ inafferrabili ricordi !!! :dreaming

      Bella prosa Luporosso. Semplice e sincera, vicina. Come deve essere la Parola di conforto ad un Pirata. :ar

         0 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 27 febbraio 2014 at 12:44

      Come siamo romantici noi Pirati :dreaming sarà l’eterno viaggiare, quell’approdo di porto in porto con la consapevolezza che dovremo comunque riprendere il mare :dreaming , sarà quel sentire della caducità della vita in quel perenne singolar tenzone con il destino :dreaming :ar

         0 Mi Piace



    Post a Comment!