• Il sistema che non funziona più : (

    CaVi Amici della Filibusta ™ secondo me c’è un problema, qualcosa che si è inceppato, qualcosa che non funziona più nella qualità della vita.

    Cerco di spiegarmi meglio, notoriamente ponti e festività sono fonte inesauribile di rotture di coglioni, sembra che stia per finire il MonTo, tutti si scatenano e pure contemporaneamente su tutti i fronti, lavorativi e non.

    Il MonTo poi, come altrettanto noto, è purtroppo composto da molte teste di cazzo, il che certo non aiuta in queste congiunture spazio temporali astrali.

    Faccio alcuni esempi per rendere l’idea, in questa settimana pre-ponte itaGliano, di punto in bianco mi hanno cambiato 2 piattaforme informatiche, una di un accesso home banking dove quando arrivi a collegarti ti dice che per accedere devi accettare la nuova piattaforma pigiando 1 poi 2 poi usando il codice OTP che ti era arrivato per posta nel 2003 e poi firmando digitalmente, il pop up aggiunge poi che poi il tuo bancomat non sarà più valido se non richiedi la nuova carta cash, tutto questo casino soltanto perché vogliono consegnare la nuova carta bancomat che ha commissioni mentre in quella di prima non c’erano.

    problemi-pc

    L’altra piattaforma, Entratel, questa è roba professionale per fare gli invii telematici dei modelli di pagamento delle tasse F24 e delle dichiarazioni dei redditi, di punto in bianco ti comunicano che non è più utilizzabile e che devi scaricare la nuova piattaforma desktop pigiando 1 poi 2 poi 3 e con il solito OTP di conferma che ti era stato consegnato come intermediario quando hai preso la partita Iva nel 1994, il tutto a ridosso di scadenze fiscali, a quale fine, io lo so, c’è gente pagata per le cose informatiche che deve fare vedere che lavora e che si guadagna lo stipendio, che cazzo cambi le cose comprovate e che funzionano bene ed oltretutto a ridosso delle scadenze fiscali dico io!?

    Non finisce qui, come ho detto i Gremlins ™ si scatenano tutti insieme, ti arriva anche la roba condominiale, dovendo comunque leggere bene cose di cui mi fregherebbe ben poco in momenti di stress scopro che mi addebitano un consumo presunto sull’acqua calda per l’unità immobiliare dove ho l’ufficio perché presumono che il mio contatore individuale sia rotto, ma chi cazzo te lo ha detto testa di cazzo? Almeno prima chiedi, porca puttana, ti tocca perdere tempo e scrivere pec a destra ed a sinistra per spiegare che non ci vivi e che lì hai l’ufficio e non usi l’acqua calda per usi domestici invitandoli a venire a verificare il contatore!!! Soltanto perché una testa di cazzo ha pensato che il contatore era rotto per l’anomalia sul consumo, senza chiedere niente.

    riunione-condominio

    Pago le assicurazioni on line della mia macchina e di quella della Mamma con 1 mese di anticipo per non rompermi i coglioni con i fogli nei periodi festivi a rischio, stampo tutto, ora ti stampi pure la carta verde perché non essendoci più l’obbligo di contrassegno non spediscono più niente, mezza cartuccia di inchiostro a colore per stampare tutto, fai tutti i fascicoli ed archivi tutto dicendo, una in meno, no, la settimana successiva ti arriva la mail che dal 01/01/17 cambia la convenzione per l’assistenza stradale, nuovo numero verde e nuova società di gestione, ristampa e reinserisci tutto nei vari documenti : (

    Oggi, in pieno ponte dell’Immacolata mi scrivono da una società dicendo che entro lunedì devo consegnare come organo sociale una certificazione antimafia per una gara che devono fare martedì e dicono che mi avevano già scritto a fine novembre, poi si scopre che avevano scritto ad una mail che non uso più da almeno 10 anni, alla mia domanda su chi l’aveva fornita mi rispondono la segreteria!? La segreteria delle teste di cazzo aggiungo io, avrò comunicato almeno 3 volte a suo tempo il mio cambio di email, una volta sempre per la medesima cazzata mi hanno fatto saltare pure un CdA.

    Sempre in queste settimane terribili di congiunzione spazio astrale si rompono pure le cose, ho la caldaia di casa con il secchio sotto che mi perde acqua, vengono la prossima settimana perché c’è il ponte, mi è pure saltato il pc di casa, sto scrivendo da quello nuovo, una super macchina, ci mancherebbe altro, peccato che anche qui mi sono dovuto rompere i coglioni un pomeriggio per capire come fare a levare questa caZZo di assistente Cortana di Windows 10 Anniversary che mi ragionava delle peggio cazzate come accedevo alla ricerca facendomi davvero girare i coglioni, sono dovuto pure entrare nei registri di sistema per farlo, e per cosa? Perché poi ho letto sul Sole 24 Ore che Microsoft ha ufficialmente lanciato la sfida a Google, da questo ho capito che questi rendendo obbligatoria questa caZZo di Cortana (da sistema non la disabiliti più) incrementano gli accessi al loro motore di ricerca Bing.

    cortana

    Esempi banali ed a semplice uso e consumo, potrei anche andare oltre, fermiamoci qui per esigenza narrativa, si è inceppato qualcosa nel meccanismo della qualità della vita, così non va per nulla, studierò le mie contromisure e poi nel medio periodo (ci vorrà tempo) vi aggiorno.

    W tutti i Giuseppe Giusti e Táo Yuanming che hanno mandato tutto in culo!

    antisitema


    DrMichaelFlorentine ha scritto anche:




    • :hhhw …e Fratello mio, t’aspettavi forse qualcosa di differente? Inquadrato come stai tra burocrazia, protocolli, formalità e più in generale con il sistema sociale, i gremlins…francamente mi meraviglia che tu non abbia ancora sbroccato in stile un giorno di ordinaria follìa con tanto di mitragliette e bazooka e tutto il resto.
      Davvero, ammiro la tua stabilità e resilienza. Io al posto tuo mi sarei fatto saltare in aria nel bel mezzo della sede dell’Agenzia delle Entrate e fanculo tutti.
      Il problema è che litaGlia è un paese fatto alla cazzo di cane; un meccanismo che funziona per metà secondo princìpi medievali, e per l’altra metà secondo dinamiche mirate a metterlo nel culo al prossimo.
      A casa di mia madre chiamano ogni santo giorno quelli delle compagnìe telefoniche per proporre offerte. Ogni santo giorno. Hai voglia a dirglielo che le loro offerte di merda non ti interessano e che devono eliminare il tuo numero dai loro elenchi! Ti dicono “ok, fatto”, oppure ti dicono di rivolgerti al registro delle opposizioni che servirebbe proprio ad impedire alla gente di romperti il cazzo telefonicamente…ma provi a registrarti ed è impossibile. Provi a chiamare al numero verde ed una segreteria ti comunica che il tuo numero non è iscritto agli elenchi e pertanto non possono aiutarti. Se ti iscrivi al fottuto elenco e poi ti cancelli però la cancellazione vale solo per i potenziali nuovi rompicazzo e non per quelli che ti hanno spinto a cercare una soluzione in prima istanza e quindi ne consegue che non c’è soluzione e l’unica cosa che ti resta da fare è sorbirti questi maledetti oppure non rispondere mai più al telefono di casa. Questa è litaGlia. :hairpull
      Mese scorso sono andato in comune in itaGlia a fare un certificato di residenza, sai quanto mi hanno chiesto? 16 euro per la marca da bollo e cinquanta centesimi per il foglio!
      Sedici euro e cinquanta per una merda di certificato di residenza! Ma siamo fuori? :ouch
      Il telefono…queste merde di telefoni cellulari che fanno tutto tranne i pompini ed il caffé. Applicazioni che si autoinstallano e che sono impossibili da disinstallare e che ti rompono il cazzo con messaggi e notifiche ogni due e tre. Il telefono che ti chiede di installare messenger così puoi stare in contatto con “i tuoi amici” di facebook. Vai a farglielo capire che preferiresti prendere l’Ebola piuttosto che farti rompere i coglioni da questa negraglia con le loro cazzate e notifiche di merda ad ogni ora del giorno e della notte! :a-a
      Ma pure in Olanda per certe cose funziona un po’ allo stesso modo però eh…sopratutto con la posta ho molte rotture di coglioni…c’è Vodafone che qualche anno fa smise di mandarmi le fatture mensili in cartaceo e siccome mi facevano comodo per farle avere al commercialista chiamai in assistenza ed andai anche al negozio per chiedere che me le mandassero. Non l’avessi mai fatto. Adesso mi arrivano non una, non due, ma ben tre copie cartacee ogni santo mese. Una alla casa vecchia e due alla nuova. Se sto un paio di mesi fuori ogni volte che rientro trovo cinque o sei chili di posta, quasi tutte cazzate. Oramai metà la butto direttamente nella monnezza e l’altra metà la apro per vedere che cazzo vanno trovando.
      Pure sulla scena politica, non trovi che succeda la stessa cosa? Truffe su truffe, imbrogli sopra altri imbrogli…esempio lampante sono questi ultimi faccia di cazzo, Renzie & compagnia bella…una banda di incompetenti allo sbaraglio che hanno combinato solo catastrofi in tre anni. Ci hanno messo mesi per fare questa legge elettorale di merda, il cosidetto italicum, ed ora che si dovrebbe andare a votare tutto d’un tratto si sono accorti che la legge fa schifo ed è probabilmente ancora più incostituzionale di quella che c’era prima e che va cambiata.
      E solo adesso ve ne accorgete, cazzo di mongoloidi che non siete altro? Non ci potevate pensare mentre la facevate?
      Quell’altro coglione di Mattarella, il presidente della republica…Mattarella; l’eco del silenzio, il riflesso del nulla…là a fare la bella statuina mentre questi dementi combinavano cazzate su cazzate, non glielo sapeva far presente prima che quella legge elettorale era una merda e stavano perdendo tempo per niente. Lui che è anche ex giudice della consulta peraltro. Solo adesso che è caduto il governo ha ritrovato la parola. Che cazzo di coglioni!
      Questo referendum costituzionale e la banda di mentecatti che lo avevano partorito mi hanno talmente dato sui nervi che per la prima volta in vita mia ho preso ed ho votato. Non potevo non darglielo un bel NO ed un vaffanculo.
      Il sistema sociale, sopratutto quello italico, é un cancro. E’ pieno di storture ed ingiustizie. Pieno di idiozìe e cose senza senso. Aderirvi significa sottoscrivere un contratto in cui ci si impegna a fare il CULO vita natural durante, e mai nemmeno sognare di poter fare il cazzo anche solo una volta nella vita. Lo so perché ho l’esempio della mia povera madre davanti agli occhi. Poveraccia e quante ne ha passate. Fortuna che io non sono come lei.
      Non c’è opportunità di trovar pace finché si ha a che fare con il sistema sociale.
      L’unica via di scampo è condurre una esistenza da Camballo… :ar …e sbattersene i coglioni di tutto e tutti. :ar :ar :ar

         6 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 10 dicembre 2016 at 1:24

      :)) LIttle con il registro delle opposizioni per il telemarketing mi hai fatto morire :)) è vero, ci ho provato anche io :))
      Beh, effettivamente se uno fa tanto di prendere le cose sul serio e non trova il modo di sbattersene i coglioni trovando la propria giusta via di mezzo la testa alla fine te la farebbero perdere davvero…

         2 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 10 dicembre 2016 at 14:56

      @LittleTruhts .
      “Non c’è opportunità di trovar pace finché si ha a che fare con il sistema sociale.
      L’unica via di scampo è condurre una esistenza da Camballo…e sbattersene i coglioni di tutto e tutti. ”
      PVopVio così…! Questa è la sostanza del discorso mio CaVo Capitano…d’accordo con Lei in tutto & per tutto!
      CaVo DrMichaelFlorentine puVtVoppo la brutta notizia è, che si è nel “macchinario” tritacervello, ahimè le possibilità di salvezza sono molto scarse.
      Per quanto si possa essere delle Macchine da Guerra la possibilità di essere intercettati ed affondati dai sofisticati sistemi del Nemico, sono molto alte.
      Bisogna volare basso per sfuggire ai radar & alla contraerea nemica. (Lei me lo insegna)
      Gli zombie sono tra noi!
      Ormai, l’unica priorità… (almeno la mia). È quella di: “passa’ a nuttata”. Come diceva il Grande Eduardo!
      Per fortuna ho ancora il PdN che mi tira per la giacchetta & mi porta in salvo dal…ehmm…fuoco “amico?”quando sono sul punto di SoccomPere al morso fatale di qualche Morto Vivente di turno! :heyhey

         3 Mi Piace



    • :dreaming :dreaming :dreaming Great minds think alike, CaVo @dragodoro ! :bz :)) :doubleup :ar

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 10 dicembre 2016 at 20:13

      Riflessione sulla tecnologia
      Riprendo un attimo questa storia della tecnologia, beh, in effetti i computerS e soprattutto l’internetS hanno cambiato tutto, chi riuscirebbe ormai a vivere senza, tutto veloce, tutto online, servizi, shopping, svago, film, musica, informazioni, notizie in tempo reale.
      Ultimamente noto che questa cosa ce la stanno sempre più rivoltando contro, gli aggiornamenti software (molti obbligatori, vedi W10) servono ormai soltanto a farti apparire popup e rotture di coglioni da tutte le parti, prima compravi un pc e poi dovevi fare soltanto 1 lavoro, caricare sopra i software che ti interessavano.
      Ora compri un pc e poi devi fare 2 lavori, il primo è quello di ripulire tutte le cazzate che ti hanno messo dentro e che ti fanno apparire finestrine che suonano da tutte le parti (oltretutto rallentando il pc), compra qui, aggiorna qua, un tormento peggio delle telefonate di telemarketing della Mamma del buon Little :))
      Il secondo lavoro, una volta ripulito tutto, è poi quello consueto di installare tutto quello che ti serve e che ti interessa stando molto attento a dove lo prendi perché anche lì se non ti sai muovere rotture di coglioni e malware a non finire.
      Ora, io anche se ormai abbastanza datato, non sono del tutto estraneo a queste cose, la mia generazione è comunque cresciuta con il Commodore 64, sapevo programmare in basic già da teen (prima i pc non c’erano proprio), poi qualche salto tecnologico l’ho anche fatto ed anche con una certa soddisfazione sui risultati, a volte mi chiedo soltanto quanto ancora riuscirò a stare dietro a tutte queste cazzate!
      Poi non è soltanto una questione tecnica, ormai viaggia tutto sull’internetS, e questa cosa ce la stanno rivoltando contro: vuoi fare questo? Ecco, allora pigia 1 e poi 2 e poi autenticati con l’OTP altrimenti sono cazzi!
      Semplicemente noto che sempre più o ti muovi lì con una certa padronanza oppure alla fine non esisteranno più nemmeno alternative diciamo “tradizionali” da uno che si è rotto le palle di tutte queste storie.

         1 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 10 dicembre 2016 at 22:48

      Caro @DrMichaelFlorentine ,
      ci sono periodi cosí….si spacca tutto e non funziona niente:
      la lavastoviglie,
      la renault di mia moglie
      ( regina dei rumorini strani )
      il pc di mio figlio piú piccolo….
      euri e tempo offerti sull’altare del Dio degli Elettrodomestici senza i quali la qualitá della Vita Moderna si deteriora lamentabilmente.
      Ma sono appunto periodi.
      passano.
      Per il Pc che aveva l’attacco dell’alimentazione rotto mi han sparato 409 euro.
      ho riso :)) :)) :)) :rotfl :rotfl :rotfl
      non gli ho detto “attaccatevi al cazzo” perché sono ben educato.
      ” ha vari altri problemi ” si giustificano.
      Fatemi il preventivo solo per quel problema li, degli altri me ne sbatto:
      287 euro.
      Vabbé facciamo che me lo ridate cosí com’ é e :heyhey
      Andiamo a prenderlo.
      Il baldo quattordicenne viene con me ieril’altro a prendere sconsolato il cadaverino.
      ( Babbo Natale gliene fará uno di nuovo ma non lo sa ancora )
      Prova ad attaccarlo alla spina cosí per…..e funziona di nuovo perfettamente !!!!!
      :)) :)) :))
      Lo avevano giá aggiustato pensando che avrei pagato sto assurdo…
      :rotfl :rotfl :rotfl
      ho speso solo 14,9 euri del “diagnostico”
      e un paio di orette su e giú dal negozio
      ( sottocasa ).

      Per dire che a volte il culo e l’arte di sopravvivere sono tremendamente utili in questa giugla informatica, tecnologica e sociale dove apparentemente é tutto piú facile e comodo rispetto alla vita rustica del camballo
      ma non é un casso vero.
      è un mondo spietato come tutti gli altri.

      E anche una organizzata “macchina da guerra” in un periodo di sfiga puó essere messa alla prova…

      per il resto devo dire che qui in Portogallo un certificato di residenza la settimana scorsa lo ho pagato euri 6.
      Ma guardo al suicidio a cui l’italia
      si sta avviando con una certa rabbia e angustia.
      A differenza del Nostro sSignor Capitano avevo giá votato in vita mia, anche per ragioni anagrafiche. Ma dopo che un governo
      che avevo ( ahimé ) votato ha mandato bombardieri su Belgrado, non lo avevo fatto piú.
      Stavolta ho fatto pure campagna elettorale.
      Ho perfino strappato 3-4 possibili astensioni, una delle quali tendenti al SI….
      Ma questa vittoria é stata una vittoria difensiva. il Piave della 1ª guerra, che se sfondavano era finita.
      Come si fa a voler mandare la troika a un paese che é contribuente netto dell’ UE ?
      ( cioé dá piú soldi di quanti ne prenda ?)
      Un paese che ha un Saldo Primario
      ( differenza annuale netta tra soldi che lo stato spende e che lo stato guadagna, senza contare le spese per interessi che son quelle che ci inculano ) SEMPRE POSITIVA dal 1993 o giú di lí ( tolto il 2008 l’ anno della Lehmann Bros. ). Neanche i supercrucchi hanno statistiche cosi.
      Poi questo credo poi si rifletta nel paese:
      in cui, come lamenta il sSior Capitano si pagano valanghe di tasse e funziona tutto di merda.
      E la qualitá della vita,
      se non abbiamo un PdN dentro alla tasca interna della giacca o una guerresca capacitá analitica
      che ci faccia capire subbito
      ( come fa lei )
      che le cose cosi vanno male,
      si sottomette alla coprocrazia che avanza.
      :skull

         4 Mi Piace


      • il sindaco
      • il sindaco

      • 11 dicembre 2016 at 1:47

      Le sue riflessioni Dott. Michele sulla nuova tecnologia mi hanno incupito parecchio, perche’ io detesto queste nuove forme di schiavitu moderna, subbdola, nascosta, informale, psicologica…il buon George Orwell inconsciamente, altrimenti veggente, ha indovinato tutto….i cazzi nostri alla merce di tutti….almeno me lo succhiassero con ringoio….niente….la patta sbottonata in attesa….aspetto.

         5 Mi Piace



    • :)) :)) :)) Grandissimo il sSior Leone! :doubleup Certo che si deve avere la faccia come il culo per chiedere 409 neuri per una riparazione talmente semplice che era stata fatta al momento stesso dell’ispezione con una saldaturina a costo zero (altrimenti col cazo che la facevano senza incassare il malloppo prima!)… B-) …che dire, Buona la Prima! :ar :bz :dreaming

         1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 11 dicembre 2016 at 12:02

      Tempi bui. E’ la dittatura della burocrazia e dell’elettronica.
      Presto ci impianteranno i microchips sottocutanei. E ci chiederanno l’account e la password per andare al cesso, cosi’ controllano quanto e dove caghiamo e se adempiamo alle normative antiriciclaggio di merda offshore.
      Poi dicono che uno scappa e va a camballe.
      Ci vuole una rivoluzione analogica

         4 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 11 dicembre 2016 at 12:48

      :dreaming …@Matt “Ci vuole una rivoluzione analogica”… :O :O :O :O :doubleup :clap :clap :clap :clap :clap :youdaman :youdaman :youdaman
      Si! Si! Si!…Facciamola finalmente sta’ Rivoluzione AnaLogica! :doubleup :doubleup :doubleup Ci sto’! Dove…?Come…?Quando? :D

         2 Mi Piace



    • dragodoro:
      :dreaming …@Matt “Ci vuole una rivoluzione analogica”… :O:O:O:O:doubleup:clap:clap:clap:clap:clap:youdaman:youdaman:youdaman
      Si! Si! Si!…Facciamola finalmente sta’ Rivoluzione AnaLogica! :doubleup:doubleup:doubleup Ci sto’! Dove…?Come…?Quando?:D

      Propongo Tashkent, in data e modalità da definire! :bz :bz :-P

         3 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 11 dicembre 2016 at 19:06

      Amici, graSSie per la solidarietà nei momenti difficili e per i contributi interessanti alla discussione.
      Sig. @AtiLeong , cazzo, 409 euri di preventivo per la riparazione, anche in Portogallo veTo che non scherzano :skull
      @il sindaco stupenTo cit.”almeno me lo succhiassero con ringoio….niente….la patta sbottonata in attesa….aspetto.” :))
      L’idea della Rivoluzione Analogica che suggerisce @Matt mi piace :dreaming
      Oh! A proposito di sistemi che non funzionano e soprattutto di Camballi ™ , io tra tutti i cazzi come avete forse notato vado e vengo, forse non sono aggiornato, ma del buon @DeeJay si hanno notizie, che fine ha fatto?

         3 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 11 dicembre 2016 at 19:28

      P.S. CaVo @dragodoro bellissimo commento, cit. “la brutta notizia è, che si è nel “macchinario” tritacervello, ahimè le possibilità di salvezza sono molto scarse.” :-(
      Hai ragione, servono manovre elusive, ci sto lavorando, come ho scritto nel 3D prenderò le mie contromisure nel medio termine.
      I “risvegli”, quando ricorrenti e se pure occasionali nella obbligata routine della sopravvivenza non sono segnali da sottovalutare, quel qualcosa che ti stride dentro quando lo senti non va per nulla bene, serve la capacità per potere vedere oltre.

         1 Mi Piace



    • La Gufazza Mascarata l’ho sentita io al volo sul forum riservato e sta un po come tutti con la testa tra le nuvole della sua propria quotidianità… ;;) …trenini, boa di struzzo e fund management inZomma. :)) :ouch :ohplease

         3 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 21 dicembre 2016 at 16:23

      Cari tutti …
      Primo scusate l’assenza .. ma diciamo che sono piacevolmente incasinato .. poi scrivo tutto no problem ma non mi va di incasinare un 3d non mio..😆😆.
      Caro @drmichaelflorentine … e che ci vuoi fa’ .. chi lavora con gli enti ed usa pec marche temporali firma digitale e programmi vari che s’interfacciano con la pubblica amm.ne …oramai e meglio si metta l’anima in pace… tutto cambia e sempre all’ultimo ..
      Ieri per esempio dovevo firmare digitalmente una cila .. e fare il cd per il comune … dike6 che avevo aggiornato la settimana scorsa …non funzionava.. ricarica rifirma … e.niente .. dopo un’ora mi e’ venuto in mente di ricaricare sul dike i certificati … che al programma risultavano …. ma non li leggeva … insomma una cosa di 10 minuti … tre ore ed.un fegato tanto.
      Cmq a @tutti … penso che sia in atto una specie di manovra …. in pratica la tecnologia doveva farci risparmiare tempo …. e migliorarci la qualita’della vita .. cosa che in fondo avviene .. pensate scrivere una lettera oggi … e scriverla 20 anni fa … tra carta copiativa ..cancelletto ecc…ecc.. e non esisteva la fotocopiatrice …
      Oggi si fa tutto meglio .. anche i conti.. excel .. o il pallottoliere.. non c’e’ paragone.
      Ma proprio questo sveltire il lavoro .. alla fine ci si e’rivoltato contro … basta prendere una qualsiasi pratica di 20 anni fa .. ed una di oggi …. diecimila nuovi conti … relazioni .. e documenti che alla fine hanno la stessa funzione delle 3.carte del 1990.
      Alla fine ci sentiamo come i topi che devono raggiungere il formaggio nel labirinto … la tecnologia ha ridotto le distanze ed aumentato la velocita’ …. e sti stronzi hanno decuplicato il labirinto .. in modo che alla fine della fiera ci metti piu’tempo e lavoro di prima per fare la medesima cosa.😎

         3 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 22 dicembre 2016 at 19:01

      Beh, CaVo @dionisio , credimi che ti capisco, concordo su molte delle tue riflessioni, anzi, se ci penso è quasi incredibile, anche io ho iniziato a lavorare quando ancora con la PA era tutto cartaceo, ora che è tutto tecnologico alla fine dei conti lavori più di prima per fare le stesse cose.
      Poi tutto il resto del teatrino di contorno che si è aggiunto, legge privacy, legge antiriciclaggio etc. con relativi mille adempimenti, tutte cose in più da fare :-(
      A proposito di tecnologia, questi giorni stanno davvero impazzendo tutti, mi ha scritto pure libero.it, devo cambiare la configurazione delle mail oppure non potrò più accedere, porte POP3 e SMTP sulla configurazione di Outlook, l’IMAP ovviamente è più semplice, io non lo faccio, non mi piace questa cosa della sincronizzazione automatica delle cartelle, io accedo da dispositivi diversi, voglio avere il controllo della situazione e decidere dove cancellare e dove lasciare archiviato, senza cose automatiche come vorrebbero loro, quindi mi toccherà fare le modifiche :-(
      Poi mi ha scritto anche Dropbox (quelli delle foto), anche lì c’era da cambiare qualcosa, non ho nemmeno letto, se poi non funziona più questi se ne vadino direttamente a fare in culo, le rotture di coglioni si, con tanta santa pazienza, ma solo per lavoro :clown
      P.s. Questo @DeeJay nemmeno per gli auguri si è fatto sentire :-?

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 23 dicembre 2016 at 8:49

      @drmichaelflorentine stanno cambiando tutti i protocolli perche’ stanno aumentando i livelli di sicurezza ..
      Il problema e che tra poco per mandare una mail dovremo inserire il dna …. si arriva all’assurdo.
      Cmq … che amma fa’…
      Per il momento dobbiamo sottostare….
      Poi arrivera’la casetta sulla montagna i cani … e la versione stealth …

         3 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 23 dicembre 2016 at 19:22

      Beh, CaVo @dionisio , capisco anche la necessità di aggiornare i protocolli, però è uno spaccamento di coglioni continuo e ci vorrebbe uno fisso dietro a loro.
      Poi torno a ribadire che con questa tecnologia alla fine dei conti ci abbiamo rimesso in termini di qualità della vita. :-(
      Faccio un esempio semplice per spiegarmi meglio, prendiamo le pratiche di iscrizione/variazione in Camera di Commercio, quelle non è che le fai tutti i mesi, prima quando capitava ti compilavi il modulino in ufficio, poi prendevi lo scooter ed andavi per la consegna a mano, mentre aspettavi la chiamata del numero ti leggevi il giornale specialistico per l’aggiornamento quotidiano d’obbligo che tanto avresti cmq dovuto leggere, al ritorno ti facevi la passeggiata in centro, ti vedevi due culi stranieri e magari ti mangiavi anche un bel panino con il lampredotto. TOT=1 mezza giornata persa ed un bel sorriso per la giratina, i culi delle straniere ed il panino.
      Ora quando capita devi fare online, apri il programma e come sempre la relase non va più bene, devi prima aggiornare il software, se non ti si pianta il pc poi apri il software, pin, puc, otp etc. poi compili, alleghi le cose, magari è cambiato il formato degli allegati, e giù a fare modifiche, alla fine pigi 1 e poi 2 ed invii. TOT=1 mezza giornata persa con il giramento di coglioni chiuso in ufficio.
      Ti rimane inoltre da leggere il giornale ed anche da scaricare la ricevuta in via telematica i giorni successivi (vari accessi per capire quando è pronta). Come ho già detto è stata una rimessa. :-(
      Beh, la casa in cima alla montagna, i cani, sogni e ricordi delle meravigliose giornate attive passate con il buon @aurelius :dreaming

         2 Mi Piace



    • :dreaming Embé tranquillo CaVo MiHele che tanto la pensioncina (anticipata) é alle porte! :bz :dreaming :doubleup

         1 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 24 dicembre 2016 at 19:25

      Little :)) si magari :))
      Riflessione socio-economica
      Con riferimento all’ultimo esempio che ho riportato, se qualcuno ci ha perso per forza qualcuno ci ha guadagnato.
      Chi ha perso:
      1) Io che ho impiegato lo stesso tempo ed anche più per fare la stessa cosa ed oltretutto non ho visto i culi delle straniere e nemmeno mangiato il panino;
      2) Quello che non ha venduto il panino;
      3) Quello che vende e che fa la manutenzione agli scooter, io non lo sto praticamente più utilizzando e molto probabilmente in futuro non ne comprerò un altro;
      Per chi nonostante il progresso tecnologico non è cambiato niente:
      1) Il Cliente, quello per la pratica spende uguale, sempre mezza giornata persa è;
      Chi ha guadagnato:
      1) Quello del posto fisso alla Camera di Commercio che non si deve più rompere i coglioni con il front office, tanto non lo buttano fuori e lo tengono lo stesso, lui, come tutti quelli della PA, hanno cavalcato l’onda tecnologica, in pratica fanno fare a te quello che prima facevano loro, oltretutto, come ho spiegato e dimostrato, senza vantaggi per il consumatore, in buona sostanza questi si trovano tutto pronto online senza rotture di coglioni, aumentano le pause caffè ed i momenti spensierati dietro le quinte ed oltretutto ora basta pigiare 1 e poi 2 per vedere tutto ed incrociare tutto e quindi per rompere meglio i coglioni al cliente/cittadino/consumatore che alla fine spende uguale.
      Prova te consumatore e cittadino a cavalcare l’onda tecnologica ed a scrivere ad ufficio della PA con una pec, come da statuto dei contribuenti, poi mi dite se vi rispondono senza dovere chiamare il call center, sentire il disco, pigiare 1 2 3 e poi non risolvere un cazzo lo stesso, questa è la tecnologia oggi.
      Quelli “verdi” potrebbero argomentare che in tutto questo nuovo processo quantomeno diminuiscono le emissioni nocive da smog dei veicoli, una cazzata secondo me, quello come me che poi deve fare le cose, per non impazzire e per relativa salute mentale, dopo “n” numero di pratiche online aumenta direttamente in progressione geometrica il numero “n” dei voli su Airbus per levarsi dai coglioni e riprendersi, come noto gli Airbus consumano ed inquinano più di uno scooter.
      Questo è un semplice ragionamento tecnico da economista, non mi fraintendete, non sono un rivoluzionario, anzi, ho rispetto delle istituzioni perché sono un cittadino italiano ed anche perché in passato ne ho fatto parte.
      Qui non mi piace ragionare di politica, ritengo che questo multibloggo ™ sia nato per altri scopi, cmq, come semplice mia personale opinione su come funziona nella PA (ovvero Pubblica Amministrazione), facile protestare e fare casino come bastian contrario all’opposizione, ben altra cosa averci a che fare e gestire le cose di tutti i giorni e salvare la faccia per restare un Paese del G7.
      Sono una persona alla fine dei conti semplice, mi piace spiegarmi con degli esempi, se entri nella PA (anche ai livelli più basilari) attraverso la nostra democrazia elettiva (conquistata a suo tempo a suon di mitra) scopri e capisci molte cose.
      Puoi essere giovane, pieno di energie e di voglia di cambiamento quanto vuoi, è esattamente, per ritornare all’esempio ed alla mia esperienza personale, come per un Tenente di leva fresco di Accademia che entra in caserma, sei un ufficiale, bravo, non frega un cazzo a nessuno, il Maresciallo che è lì in caserma da anni ed anni anche se sei un ufficiale non lo metti sugli attenti, non ti caga nemmeno, non gli frega un cazzo, sa che gli ufficiali di leva vanno e vengono, lui no, lui ha il posto fisso, sarà sempre e cmq lì, ecco, nella PA, funziona esattamente allo stesso modo quando arrivi con carica elettiva (dei cittadini), sei semplicemente un ufficiale di complemento, tutti si fanno i cazzi loro lo stesso, il Maresciallo in questo caso è il Dirigente di settore e tutti quelli sotto di lui, credetemi che non è una cosa semplice.
      Breve e non abituale parentesi natalizia per il 3D specifico, in ogni caso su una cosa siamo probabilmente d’accordo, mi sono rotto il cazzo anche io di tante cazzate, tanti Auguri a tutti voi CaVi Amici della Filibusta ™ anche se io per le Feste di rotture di coglioni dai Gremlins ™ ne ho già avute più che a sufficienza, beh, poi mi arriva la Bambina ™ e se ne vadino tutti a fare in culo.

         1 Mi Piace



    • :)) “aumentano i momenti spensierati dietro le quinte…” :))
      Aoh ma che stamo all’ufficio di Fantozzi dove gli impiegati giocavano a ping-pong per caso? :rotfl :)) :ohplease
      Comunque MiHele CaVo questo trend negativo che senti sulla tua pelle é un po’ un trend generale che sta andando parecchio e non solo nella PA itGliana ma i tanti settori in tanti paesi purtroppo.
      Lo sfruttamento dei lavoratori è al top, e con sempre meno diritti sia lavorativi che sociali.
      Guarda caso ho un’amica su in Olanda che è praticamente tua collega e che lavora nel contesto di una multinazionale del settore che segue buona parte di tutte le grandi aziende mondiali a partire dalla Nike e giù di lì… Anche lei si trova ultimamente a doversi portare il lavoro a casa e sgobbare fino a 60 ore a settimana e solo per colpa dell’implementazione di uno di questi sistemi di merda che dovrebbero rendere le cose più facili ed invece le complicano all’infinito con tutti quegli errori ed incompatibilità che sicuro ben conosci. I team di supporto dei software sono sparsi in giro per il mondo tra India e chissà dove, e l’è tutto un gran casino ed ovviamente chi é che deve metterci una pezza? Logico. Al danno si aggiunge la beffa dei manager di medio livello che in completo denial fanno credere ai capi dell’azienda che tutto vada benone e che i nuovi sistemi siano una favola… :)) …si, sticaSSi! :ouch :skull

         2 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 26 dicembre 2016 at 19:42

      Caro @DrMichael
      Cose che si imparano….il Lampredotto :ohplease
      Ammetto che ho pensato,
      tra il sorpreso e lo schifato, che si magnasse
      un panino di lampreda… :dontsee
      Non fosse per il signor google….
      Sto vivendo da qualche anno la lenta, faticosa e a tratti confusa e contraddittoria informatizzazione del sistema sanitario portoghese,
      non mi dilungheró troppo:
      basti l’esempio che da qualche bel mese per una incompatibiltá di programmi che uso nel servizio d’urgenza,
      posto che il nome stesso fa l’idea che bisogna essere sveltini,
      ogni volta che faccio una ricetta devo fare 10 clicks e mettere la mia password 2 volte.
      E spegnere il programma “PEM” delle ricette ogni volta che ne faccio una. :hairpull
      Belle le sue riflessioni comunque
      ( lampredotto a parte :-P )
      mi hanno allietato ieri pomeriggio il ritorno in ambulanza da Faro
      ( ci avevo acompagnato un norvegese infartato ) in compagnia di una infermiera nuova che non conoscevo,
      giovane giovane
      ma anche
      cessa cessa… :-(

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 27 dicembre 2016 at 19:08

      CaVo Sig. @AtiLeong , sono contento di averle allietato il pomeriggio e per l’apprezzamento delle riflessioni, in effetti anche la vostra non è una vita facile, non sto a dirle anche qui quanto rompono i coglioni ai medici con queste storie telematiche, si consoli che anche in Patria non sarebbe meglio, forse peggio.
      Beh, il panino con il lampredotto, ormai saprà tutto grazie al Sig. Google, ma inZomma, una prelibatezza esclusiva di Florentia da mangiare liberamente presso i furgoncini delle stradine centrali oppure per i più raffinati presso i più rinomati vinaini del centro storico, negozietti/tavernetta tacabanda :ar dove al panino con il lampredotto cotto con la cucina vera si possono abbinare nell’attesa crostini al tartufo o con fegatini, crostini di fettine di polenta con porcini ed altre cosine oltre ovviamente ai Chianti più noti ed oltretutto dal vinaino anche “riserva” che vanno sempre bene, anche per le occasioni meno speciali, tipo il panino dopo la giratina in centro :dreaming :)) :doubleup

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 31 dicembre 2016 at 10:16

      Un’immagine vale piu’di mille parole..😂

         2 Mi Piace



    • :dreaming :skull :skull :skull :dontsee

         0 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 1 gennaio 2017 at 22:31

      Caro sor @Dionisio non mi parli della tasse sti giorni….
      siamo messi meglietto dell’Italy a quel che pare, ma a me che
      mi dovevano da vari mesi degli arretrati,
      mi son finalmente arrivati con sto stipendio.
      Ma siccome ho finito cosí per aver in busta paga uno stipendio lordo piuttosto grosso me lo han tassato da tale….quasi al 52% .. :-(
      ( in genere vado al 44% circa ).
      Uno per il resto studio e mi informo e mi dispero.
      Ma solo perché non riesco piú a procurarmi le pastiglie di IM.
      :bz :chick :clown

         1 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 3 gennaio 2017 at 22:04

      Esimio dottore … non lamentiamoci..

         2 Mi Piace



    • :))

         0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 13 gennaio 2017 at 0:38

      Una riflessione che si puo’ ricollegare a questo 3d.
      Oggi avevo una serie di appuntamenti in giro … come capita a chiunque di noi .. ma questa volta si e’verificata diciamo .. un’anomalia.
      Nel senso che per un appuntamento alle 15.00 .. avevo un vuoto di quasi un’ora .. per il successivo appuntamento alle 16 sul corso principale ..
      Visto che in zona e’arduo trovare parcheggio …e che il mio era occupato dalla family .. decido di raggiungere il luogo ed aspettare li’.
      Arrivo quasi un’ora di anticipo … visto che al primo ero arrivato 5 minuti prima .. e la mia controparte anche (un dipendente comunale efficiente) ce la siamo sbrigata in 5 minuti.
      Parcheggio al volo … pure in zona gratuita .. e.mi ritrovo alle 15.10 sul corso..
      Visto che sinceramente la cosa e’abbastanza rara … cazzeggio tra le vetrine dando una sbirciata a qualcosa in saldo … una bella giacca .. mi prendo un caffe’…. passa una mezz’oretta… arriva una telefonata .. che sposta di altra mezz’ora l’appuntamento (bestemmio) .. e.mi ritrovo ancora con un’ora davanti..
      A questo punto mi siedo…. e mi godo l’umanita’ varia che mi passa davanti.
      Signore che andavano a prendere il treno.. uomini in giacca e cravatta che andavano in studio… qualche donna che andava per negozi con l’amica ..
      Mi rilasso .. ed ascolto i vari stralci di conversazione che capitano a tiro..
      Chi al cellulare parlava con qualche cliente .. chi s’informa della famiglia .. poi comincio a sentire le discussioni piu’strane mai sentite .. gente che parlava di cambiare il vestito comprato .. chi faceva di cazzate .. un problema da sottoporre alle nazioni unite.
      Un gruppo di mamme agguerrite per la mancanza di riscaldamento nella scuola..
      Chi parlava di comprare auto .. chi il nuovo cellulare.. chi programmava delle vacanze ….
      Insomma il 90%delle discussioni erano vacue … vuote.. che non portavano a nulla se non a spendere soldi …o comprare beni materiali che sicuramente non portano …se non per brevi momenti .. a sprazzi di effimera felicita’.
      Alla fine mi e’venuto in mente sto 3d ….. e riflettevo che qualcosa sicuro si e’rotto nel sistema … e forse uno dei pezzi difettati … sono proprio i valori dello state semplicemente bene… quelli che ci fanno sognare una serata insieme ad amici a mangiare un pizza … la voglia di tornare a casa dalla famiglia.. un caffe’con una persona cara…. un’attimo solo per noi.
      Insomma io mi rifiuto di pensare che un cambio di un vestito possa considerarsi un problema … oppure un gonna di un colore troppo grigio… per essere grigio..
      Oppure che modello di cellulare..
      Forse.abbiamo perso la capacita’di essere felici con poco… tutto deve.essere perfetto .. e tutta sta ricerca della perfezione .. nella quotidianita …nell’amore .. nel lavoro … ci sta rubbando la vita..
      Per essere perfetti … non campiamo piu’ .. e le cose si complicano all’infinito .. e si complicheranno sempre piu’ …. ma saranno sempre lontane dall’essere perfette.

         3 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 13 gennaio 2017 at 9:57

      :dreaming :youdaman
      @dionisio “Per essere perfetti … non campiamo piu’ .. e le cose si complicano all’infinito .. e si complicheranno sempre piu’ …. ma saranno sempre lontane dall’essere perfette.”

      L’illusione che nella “perfezione/organizzazione” risieda uno status di controllo/equilibrio/felicità, e’ pura utopia!
      Quante volte è capitato, che un progetto, una accurata pianificazione, sia andata imprevedibilmente a gambe all’aria, lasciando il posto ad un azione istintiva, improvvisa, inaspettata & estemporanea.
      Un azione scevra da ogni calcolo & macchinosa previsione, cedendo il passo ad una naturale, semplice casualità, che ci ha stupiti & felicemente spiazzati.
      L’avere tutto “sotto controllo”, il non farci cogliere impreparati & disarmati e’ il grande problema di questa società.
      Mai, come in questo “Medioevo Tecnologico”, l’Uomo e’ stato così lontano da se stesso & dai suoi simili. Basti pensare ai famosi “Social”, di cui è stracolmo l’internetto!
      Paradossalmente più si…”condivide”…più ci si divide, ci si “affetta”, sminuzza….8.548…”amici?”…di cui non (1) ti verrà a salvare il culo mentre sei in un fosso! Più si è connessi e, il più delle volte più si è isolati & depressi.
      La: Solitudine Pubblica, dove ognuno galleggia in un liquido amniotico siliconico, ipnoticamente anestetizzato in uno spazio apparentemente condivisibile, dove ci si vampirizza gioiosamente a vicenda, cercando un territorio comune dove ricreare una “tribù”.
      Alle volte aleggia un sentore di Umanità perduta, una specie di puzza dovuta a un graduale decomposizione…dissolvimento psicocorporeo, di mancanza di phatos, di emozioni che ci sfugge.
      Da qui, il labirinto…la chimera che, aggiungendo cose su cose, rimpinzandoci di vacue quanto inutili & impellenti necessità, si possa saziare il mostro di cui ci siamo autoingravidati! :skull :dontsee

         4 Mi Piace



    • :dreaming Belle riflessioni le Vostre, sSiori…che sicuramente condivido et Ottimizzo ™ . :doubleup
      La quotidianità é fatta di piccole e grandi Perle di puerilità. Stronzate. Cose senza senso o comunque molto vicine ad esserlo. Un po come le voci che ci ronzano nella testa per buona parte della giornata. Stupidaggini imbarazzanti, pugnette mentali, idee strampalate ed altre follìe assortite che a mala pena si potrebbe mai trovare il coraggio di rendere pubbliche. Ognuno come sempre rinchiuso nella propria piccola bolla di sapone. Certo, l’era tecnologica del consumismo spinto in salsa social in cui viviamo ha reso ancora più antipatico e repellente l’aver a che fare con la gente; da un lato te li trovi di fronte e stanno persi con le facce nei telefonini, l’altro canto ti affacci sui social e ti trovi travolto dallo tsunami delle suddette idiozìe che regnano nei loro mondi…pensieri a tanto al chilo, paranoie, puerilità et vergogne. La reazione repellente é sempre più intensa. O forse chissà, siamo noi che ci facciamo vecchi e non ci troviamo più in sintonìa con l’andazzo generale. Chissà, forse col passare degli anni uno diventa sempre di più sé stasso e si verifica appunto questo fenomeno. O forse uno resta semplicemente aggrappato alle proprie abitudini e se ne sbatte del mondo che gli cambia attorno. :a-a
      Sia come sia, viva le piccole grandi soddisfazioni ed i piccoli grandi piaceri della vita.
      :ar

         3 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 23 gennaio 2017 at 19:33

      Belle riflessioni Amici :dreaming i miei complimenti al @dragodoro per il suo commento pieno di inevitabili spunti di riflessione da Omo ™ grande e saggio quale è :dreaming
      Concordo sulla componente di “casualità”, da tempo, anche se devo riconoscere che per come sono fatto io non è stato facile accettarla anche se avevo capito che funzionava così, poi l’ho fatto, semplicemente accettandola ci ho sicuramente guadagnato qualcosa ;-)
      A @dionisio ti scandalizzi del vuoto delle situazioni che descrivi, io vicino all’ufficio ho una sQuola elementare, ti farei vedere queste rimbombate ™ che vanno a prendere i figli e che lasciano tutte e dico tutte il suv (si ostinano a girare nel medioevo con i carri armati) in seconda fila e che poi ripartono con la creatura dietro, la sigaretta in una mano ed il telefonino in quell’altra senza nemmeno dare le precedenze da quanto sono rimbombate ™, nemmeno capisco chi alla fine tiene il volante !? :Boh
      Poi, a proposito di follia assortita e di sistemi che non funzionano più, ve ne racconto un’altra, da questo anno in quella genialità del 730 precompilato “dovrebbero” andare anche le spese per ristrutturazione edilizia, almeno quelle condominiali, beh, fatto sta che tutti gli amministratori di condominio prima di fare l’invio telematico stanno scrivendo alla gente per richiedere nuovamente i dati catastali, l’intestazione dell’immobile ed il nominativo di quello che deve fruire della detrazione, tutto questo per quei 4 che usano la precompilata, e credetemi che sono 4, anche perché non c’è un numero che torna, non la faccio nemmeno per la Mamma che fa il 730 perché non torna mai un cazzo, io poi faccio l’Unico e mi rompono lo stesso i coglioni con queste minchiate :-(

         1 Mi Piace



    Post a Comment!