• La Saggezza degli “Zingari”.

    Come prevedibile il Natale a casa, intendo in ItaGlia, è stata più una rottura di marroni che non un piacevole relax. Infatti, aldilà dell’incontrare il parentado ho necessariamente dovuto incontrare anche gli amici dove, tolta la parte “sana”, e per parte sana intendo quelli che il “vizio” non l’hanno ancora perso, inevitabilmente trovi anche i “comodamente ammogliati”, gli “infelicemente coniugati”, i “rassegnatamente uniti” ed i “Butunasc”, che nel vecchio dialetto bustocco significa “Scapolone impenitente”. Inutile dire delle battute dei Viziati e dei Butunasc perchè le lascio immaginare. Battute sempre improntate alla simpatia ed alla comprensione, con l’aggiunta di un pochino di invidia, per chi, per una ragione o per l’altra, è un expat. Disperatamente desolanti invece le “osservazioni” degli altri Gruppi, fermi ancora al “ma tu sei sempre stato un Matto”, “ma a te è sempre piaciuto correre dietro alle donne”. ” ma a te piace cambiarne una al mese”, “ma tu hai sempre pensato solo a scopare invece di farti una famiglia” e via discorrendo. So perfettamente che questo è un argomento ormai ritrito e che le “osservazioni” di questi Relitti sono ormai a conoscenza di tutti, specialmente da parte di questa Ciurma, ma, sinceramente, pur non mancandomi le parole, il più delle volte mi ritrovo a limitarmi a rispondere: Si, ho scelto di andare a culo per il Mondo!
    Certamente la risposta non è delle migliori, ma, chissà perchè, contrariamente a prima, dove davo risposte fiere, ultimamente mi sto accorgendo di non avere più parole per poter ribattere ai relitti. Non ho ancora capito bene se sta subentrando in me la Saggezza Zingara o se sto rincoglionendo. E nell’attesa di sapere qual’è quella delle due continuo ad “andare a culo per il Mondo”. Con buona pace dei Relitti.
    P.S. Quando penso a queste cose mi viene sempre in mente “Gli Zingari”, una vecchia canzone di Dalida.


    Stenka ha scritto anche:



      • piranha
      • piranha

      • 16 gennaio 2015 at 9:29

      Caro compare@Stenka,questa volta voglio essere il primo a risponderti,e devo dire che i più non meritano risposta,perdi solo del tempo,forse perché non sanno che il mondo non finisce a bustoarsizio o per invidia e gelosia e comunque sia non sono riusciti a coniugare diversi aspetti della vita,ed in questo a volte ci và molta fortuna e quindi trovare la donna giusta che ti permetta di avere una famiglia felice,un donna che non rompa i marroni,una donna che sa che noi uomini siamo diversi da loro una donna che ci apprezzi per quello che siamo e che non ci metta il collare è molto difficile,ma io sono stato fortunato,e come me non credo ce ne siano molti.Non voglio giustificare i tuoi amici,ma sicuramente ciò che và per la maggiore in questi periodi è:
      PIANGERSI ADDOSSO e non fare nulla per uscire da stà monotonia assurda che è in parte,dico in parte legata a stà crisi generalizzata ma anche alle donne che sono cambiate e hanno come sport nazionale quello di rompere i marroni all’ennesima potenza,ma noi non facciamo nulla per uscire da stà spirale che pian piano ci stà castrando.Che dire,l’unico consiglio che mi sento di darti,poi tu hai qualche anno più di me e lo sai meglio come vanno ste cose,io ho 22 anni tu mi sembra 24 se non vado errato.Amico mio se capiterà di conoscerci sarò felice di fare una lunga chiacchierata con te e esprimere al 100% il mio pensiero che non vado a scrive perché qualcuno potrebbe offendersi,e questo non sei certo tu.Caro compare stenka,ti auguro ogni bene possibbbbile e immaginabbbbile.

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 16 gennaio 2015 at 14:33

      @Stenka,

      la miglior risposta a queste domande e solo una, fai sempre un bel sorriso di felicita’ vedrai che chi avra’ l’intelligenza di capire ci arrivera’ da solo sul perche’ hai scelto il tuo stile di vita che tanti vorrebbero ma non possono per millemila motivi e problemi.

      Un abbraccio :-)

         0 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 16 gennaio 2015 at 14:59

      E allora compare @zest,dove ti trovi?sei ancora in los o sei in cina.Ciao un caro saluto.

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 16 gennaio 2015 at 17:31

      @piranha

      sempre in Los al momento :-) oramai e un mese che sono qui.

         1 Mi Piace


      • magic_mirror
      • magic_mirror

      • 17 gennaio 2015 at 0:11

      Ma si, caro @stenka….
      Per quanto nella vita ci si sforzi di “piacere” un po’ a tutti …alla fine ci sarà sempre chi, dietro ai sorrisi di circostanza, ti leggerà la vita senza che neanche tu lo sappia…
      Queste situazioni, che tu stesso chiami trite e ritrite, ci sono state, ci sono e sempre ci saranno…
      La cosa più importante è affrontarle a testa alta come hai sempre fatto, consapevole di esserti scelto la vita come TU la avevi immaginata fin dagli anno più verdi.
      Poi qui sul vascello sai di trovare sempre una ciurma che sa ascoltare, mai giudicare e all’occorrenza dare un rispettoso consiglio…
      E dopo questa la FdD nell’aria si taglia col machete…
      Diamo pure il via ai trenini… :doubleup

         3 Mi Piace



    • Massì, ma che andassero a farsi fottere tutti quanti. Che cazzo gli vuoi spiegare a certi sciagurati…quel che ognuno di noi fa della propria vita è un piccolo segreto che solo ognuno di noi in cuor suo sa, e che difficilmente qualcun altro può capire. Insomma, fai benissimo a dire che vai a culo per il mondo.

         2 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 17 gennaio 2015 at 7:55

      ….non andare in Thailandia che è pieno di puttane malate di hiv….non andare nelle Filippine che ci sono i tifoni….non andare in Australia che è pieno di animali velenosi….non andare in Sicilia che ci sono i mafiosi….non farti le seghe che diventi cieco….e via dicendo! :))

         2 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 17 gennaio 2015 at 8:13

      @CCSP
      esatto rimani con noi in briansa a morire con noi :rotfl :dreaming

         1 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 17 gennaio 2015 at 9:05

      CCSP:
      ….non andare in Thailandia che è pieno di puttane malate di hiv….non andare nelle Filippine che ci sono i tifoni….non andare in Australia che è pieno di animali velenosi….non andare in Sicilia che ci sono i mafiosi….non farti le seghe che diventi cieco….e via dicendo!

         1 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 17 gennaio 2015 at 10:02

      La normalita’ nella vita tranquillizza …e sembra che renda le pareti della ns. Bolla di sapone in cemento armato indistruttibile ed impenetraBbbile …. Salvo poi rendersi conto che tutto quello che ci circonda e ci rende sicuri e cmq ” difeso ” da una fragile bolla di sapone ….
      Spero per i tuoi amici di non scoprire mai quando siano fragili le pareti della loro bolla…
      Per quanto riguarda NOI …. penso che invece sappiamo tutti bene quando lo siano …sottili e fragili … percio’ cerchiamo di godere appieno di tutto quello che ci circonda…. donne cibo e rum in primis off course ….
      La felicita’ e’un apice … non puo’essere la normalita’ … la vita e’come il mare .. fatta di onde … a volte si e’sulla cresta ..a volte nella gola …. a loro puoi dire tranquillamente che navigano in una pozza …… calma piatta .. in attesa della morte.

         1 Mi Piace



    • CCSP:
      ….non andare in Thailandia che è pieno di puttane malate di hiv….non andare nelle Filippine che ci sono i tifoni….non andare in Australia che è pieno di animali velenosi….non andare in Sicilia che ci sono i mafiosi….non farti le seghe che diventi cieco….e via dicendo! :))

      Zest:
      @CCSP
      esatto rimani con noi in briansa a morire con noi:rotfl :dreaming

      …già, a morire di tristezza. Affacciato alla finestra del silenzio a pensare a tutto ciò che avresti potuto fare nella vita è non hai fatto. :skull :rotfl :dreaming

         1 Mi Piace


      • Hathaway
      • Hathaway

      • 17 gennaio 2015 at 16:25

      Cavo @Stenka condivido a pieno le tue riflessioni, visto che sono anche le mie. La maggior parte della gente conduce una vita uguale a tutti gli altri perchè sin da piccoli ci imboccano la mente con i soliti ideali…Io guardo i miei amici, i miei parenti e spesso provo tristezza, tutti che conducono una vita “prefabbricata”, come se le loro esistenze fossero uscite tutte dallo stesso stampo. Le loro vite viste con i miei occhi: studiare, studiare, studiare per prendere un diploma che non basta quindi vai all’università e ottieni una laurea che non basta manco quella. Di conseguenza ti trovi un lavoro che non ci entra niente con quello che hai studiato per una vita, magari manco ti piace. Nel frattempo hai vissuto sempre nel tuo paesello, i viaggi all’estero li hai fatti con la scuola, forse qualcuno con gli amici e magari ti senti uomo di mondo solo perchè sei andato a Ibiza o Mykonos….Cerchi una donna, ops scusate, melanzana italica e magari sfortunatamente per te la trovi pure! State insieme, 3-4-5-6 anni e poi? O ti lasci o ti sposi….e puntualmente fai la cazzata più grande della tua vita. Ti sposi una donna con cui non hai nemmeno convissuto, quindi a scatola chiusa. Fai un matrimonio oltre le tue possibilità economiche solo per farti bello con la gente, inizi ad accumulare debito. Compri una casa aprendo un mutuo che a malapena riesci a pagare. Tempo un anno di matrimonio e tua moglie vuole un bambino prima che diventi vecchia. E così la ingravidi perdendo per sempre quella patina di sesso che c’era tra di voi. Fatto il figlio ti accorgi che non te lo puoi permettere economicamente, tua moglie se ha un lavoro lo lascerà perchè deve crescere vostro figlio, quindi ancora meno soldi. Cerchi di lavorare di più, magari due lavori, ti svegli presto e torni a casa tardi, fai cena ti stendi sul divano e li crolli. Tua moglie che è stata a casa tutti i giorni nel fine settimana magari vorrà uscire o magari essere scopata a dovere, ma a te di scoparti una donna che molto probabilmente si è un pò lasciata andare (come te d’altronde) stanco come sei non te ne frega un cazzo. L’unico tuo svago è il calcetto con gli amici il mercoledì sera. Cominciano i problemi economici, di conseguenza iniziano i litigi in famiglia. Tua moglie ti vede come un emerito coglione, se è una di quelle un pò sveglie si trova l’amante che la soddisfi sessualmente. Se poi diciamo che è anche un minimo “intelligente” capisce che se divorzia svolterà la sua vita. Infatti non esiterà a farlo. Poi a natale ti ritrovi con i vecchi amici, arrivo io che sono appena tornato da chissà quale città del profondo oriente, di cui il nome ti sarà sicuramente sconosciuto perchè tu l’Asia l’hai studiata alle elementari poi te la sei scordata, ti racconto le mie peripezie sessuali, i posti che ho visto, le lingue che ho imparato, le avventure che ho vissuto e ti ritrovi a riflettere, ti rendi conto che nella vita sei solo esistito e non hai mai vissuto veramente, che hai sempre dato retta a gli altri, hai fatto quello che fanno tutti perchè “è così che si fà”…ti sale la rabbia perchè ormai è troppo tardi per tornare indietro e tutto quello che riesci a dire è “si va beh, tu non metterai mai la testa a posto, pensi solo ad andare a puttane”. Io ti guarderò negli occhi, proverò un’infinita tristezza e ti dirò: “Come va il calcetto?”

         6 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 18 gennaio 2015 at 4:18

      …ma il top dei top si raggiunge con quelli a cui si dice “Come va il fantacalcio?” :))
      ….che ormai non fanno neanche più il calcetto perchè la mamma gli ha detto “non correre che sudi!” :))

         1 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 18 gennaio 2015 at 5:34

      @Hathaway

      Bel intervento Luca :youdaman hai descritto quello che purtroppo succede in tanti uomini e ci sono passato anch’io seppur in eta’ giovane , ma anche quella e un esperienza che mi ha solo giovato e capito che la vita va goduta da solo e con gli amici che hanno le tue stesse affinita’, la donna si bella brava e buona all’inizio , dopo inizia il loro declino sia fisico che mentale e tirano dopo solo il meglio di se, ossia rompere sempre e comunque a noi i coglioni per le loro incertezze e insoddisfazioni. Io ho imparato che se vuoi sottomettere una donna ai tuoi comandi la devi pagare, fargli capire che il potere economico c’e l’hai tu, solo cosi’ abbassano la cresta e fanno cio’ che gli chiedi e vuoi.

         1 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 18 gennaio 2015 at 17:18

      @zest,@hathaway,la descrizione che hai fatto è perfetta,neanche una virgola fuori posto,zest,ti sei dimenticato di dire che ci sono le eccezzzzzioni,IO,e comunque sia secondo me per il 99%avete ragione su tutto.Ciao ragazzi e sempre in gamba e buone trombe.

         1 Mi Piace



    • :dreaming Grande @Hathaway :clap :clap :clap

         1 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 19 gennaio 2015 at 3:18

      @tutti. Grazie Amici. Sinceramente non trovo parole per ringraziarvi, ed apprezzare, per i vostri commenti. Come sempre la Ciurma ha dimostrato di essere “Uberalles”. Vi devo una botte di Zacapa. :youdaman :youdaman ;-)

         3 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 19 gennaio 2015 at 14:41

      Stenka: Vi devo una botte di Zacapa.

      caro compare @Stenka,mò si che te sei dato la ZAPPA di zacapa sui piedi,io li ho conosciuti quasi tutti,e ti assicuro che sti pirati il rum non lo bevono,ma lo filtrano,nel senso che te sembra che tutte le botti so bucate da quanto beveno sti pederasti.Un caro saluto e sempre alta la bandiera: :heyhey

         1 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 22 gennaio 2015 at 2:55

      Devo dire che la invidio un poco, signor @Stenka che dopo tanti anni continua a mantenere i contatti con i vecchi amici della sua terra natale.
      La cosa potrá avere i suoi lati negativi come ci fa presente questo suo testo, ma,
      se lo lasci dire da uno che invece há perso i contatti con praticamente tutti i suoi vecchi amici e a volte se ne dispiace un poco.
      gli unici con cui mantengo contatti sono puré loro esodati, tranne uno che pero e un inquieto puttaniere impenitente che va a Cuba appena puó, insomma non vale: quelli rimasti attaccati al “piccolo mondo antico” mi si sono stinti e svaniti da di fronte quali ombre del limbo, a volte mi riappaiono di fronte per brevi istantuti come eterei fantasmi e non so se sia peggio la sua stizza o la mia malinconia :cry

         1 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 22 gennaio 2015 at 4:23

      Caro @AtiLeong. Probabilmente, penso, “l’Evanescenza” e la perdita di contatti con i tuo vecchi amici è dovuta al fatto che tu torni poco, o non torni affatto, nella tua terra natale. Io, per forza di cose, ci devo tornare con una certa frequenza e quindi l’incontro con con il “piccolo mondo antico” è pressochè inevitabile. Onestamente devo dire che questi incontri sono sempre un misto di piacere/malinconia perchè, comunque, per quanto le situazioni siano per tutti cambiate la loro conoscenza è sempre un pezzo della mia vita. Un pezzo poi, quello della gioventù, che, almeno per me, è quello che rimane più impresso e forse, data l’età, è quello che mi ritorna in mente più spesso, anche perchè io sono un poco “passionale”. Resta comunque il fatto, come giustamente hai fatto notare tu, che appena dopo questi incontri risalta subito il lato negativo della questione. E resta anche il fatto che noi expat abbiamo avuto il Coraggio di fare quello che, forse, anche loro hanno sognato ma non hanno mai trovato/avuto la Forza di fare. E non è poco! Un abbraccione e….Avanti a vele spiegate! ;-) :D

         0 Mi Piace



    Post a Comment!