• Quando si dice “Un dente avvelenato”…

    Ogni tanto, giusto per non perdere proprio tutta la memoria, “rimetto in ordine” (come se servisse…) le mie cose, vecchie foto, souvenirs vari, lettere, etc. ed inevitabilmente, come succede a tutti, riaffiorano ricordi che, comunque, nel bene e nel male, fanno parte della tua vita. Fu così che un giorno mi capito in mano la foto di L. fatta in quel di Crikvenika, Croazia, durante una di quelle “fughe dalla realtà” che ogni tanto mi colpiscono e nelle quali regolarmente coinvolgo la “vittima” di turno che, generalmente, anche lei ne esce soddisfatta. Od almeno così mi è sempre parso. Quella con L. però ebbe un “risvolto” veramente curioso del quale, a tutt’oggi, non so neppure io se riderne o se rattristarmene. L. è stata uno dei miei Amori Folli e come tutti gli Amori Folli, intrisi di Pazzia e Passione eccessivi, finì “a sportellate” forse proprio perchè, appunto, eccessivamente “carichi”. Carichi di Ardore e di Sesso Sfrenato come si conviene in queste occasioni. Dunque, quella sera d’agosto, dopo avere gustato le aragoste dell’amico Branko, generosamente  innaffiate da un delizioso Grasevina, decidiamo di fare una passeggiata digestivo/romantica sul bagnasciuga abbracciati come due studentelli. La Luna c’era, la temperatura era ideale, il mormorio delle onde del mare…..insomma tutti gli accessori per fare inviperire la Belva c’erano e così ci adagiamo sulla sabbia per una sana scopata. Doveva però essere una sera speciale perchè la Belva non dava segni di acquiescenza e così decidemmo di tornare in hotel per goderci meglio la serata. Doccetta, un po’ di coccole e via alle operazioni che cominciano con una megaleccata a quei due metri quadrati di figa che L. possiede. So che questo ad L. piace tanto ed anche L. sa che in tema di leccate con me è come giocare col Barcellona, per via dei tanti e variati “passaggi”. Sul più bello però, e cioè quando eseguo un “sombrerito” od una “girondina”, sento che è successo qualcosa, anzi, sento che “mi manca qualcosa”. Faccio mente locale e mi accorgo che, chissacome, mi si è staccata una capsula e si è persa negli imperscrutabili meandri della Bocca della Felicità. Panico, ricerche in loco, ma niente da fare, la capsula non si trova. Decido così di portare L. immediatamente al Pronto Soccorso e spiegare l’accaduto (parlo un sufficiente serbo-croato) al medico di guardia. Lascio immaginare gli ammiccamenti ed i sommessi commenti del personale di turno alle 11 di sera. Dopo circa mezz’ora è tutto risolto, il gentile medico, oltre che restituirmi la capsula, ci dà una soluzione per fare degli sciacqui e ci congeda senza neppure farci dare un soldo ma con una espressione al limite dallo scoppiare dalle risate. L. è di colore viola. Per cercare di stemperare sorrido dicendo ad L. “Beh, cara, da stasera anche tu potrai cantare le Osterie..” (Io sono famosissimo per le gaffes). “In che senso? Cosa vorresti dire?” ringhia lei. “Eh” ribatto” da ora puoi cantare: All’Osteria numero 20, paraponzi ponzi pa, c’è una figa con i denti, paraponzo ponzi pa, quanti cazzi all’ospedale quante…..”. Riesco a malapena ad evitare un ceffone e ritorniamo in silenzio in hotel per poi ripartire immediatamente al mattino seguente. Dal giorno del ritorno, 64o km di silenzio,  L. non l’ho più vista. E’ vero che la separazione è dovuta anche ad altre ragioni ma penso che quella sia stata la classica “goccia” che ha fatto traboccare il vaso, anche se penso che non sia stata la goccia più importante di tutto il vaso.

    La capsula l’ho conservata per qualche tempo ma poi non l’ho più trovata, ma certamente non ho bisogno della capsula per rinverdire il ricordo di questa “avventura”. Il dente l’ho fatto risistemare da un bravo dentista che mi ha segato una valanga di soldi ed adesso posso fare “il Barcellona” con più tranquillità. Del resto “The show must go on”. E poi, mica posso perdere uno dei miei “Punti di Forza”. O no?


    Stenka ha scritto anche:



      • magic_mirror
      • magic_mirror

      • 2 maggio 2014 at 14:57

      Azzz @Stenka…
      Di solito dell egran fighe si dice facciano cadere la mascella….
      Ma tu hai colto il detto proprio alla lettera e insiema lla mascella ci hai lasciato pure i denti!!!! :rotfl :rotfl :rotfl
      Questa è epocale!!! :rotfl :rotfl :rotfl

         2 Mi Piace



    • :)) :keantbl :ohplease Allucinante…gli hai perso un dente nella fregna e lei non é stata capace di ritrovarlo da sola?
      Possibile che abbia preferito sottomettersi ad un teatrino del genere?
      :dreaming

         0 Mi Piace



    • :)) :)) :)) Io immagino se non ve ne foste accorti ed un altro si fosse ritrovato una capsula sulla cappella :))
      Nella psicanalisi, la vagina dentata rappresenta l’angoscia della castrazione, c’era pure una leggenda creata apposta per scoraggiare gli stupri.
      Ci sono fiche davvero spampanate, ci puoi trovare di tutto dentro, ricordo che in una mia ex trovai un pezzo di preservativo giallo, peccato che i miei erano trasparenti. Babette poi utilizzava zucchine gigantesche :))

         4 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 2 maggio 2014 at 18:04

      Oh mio Signore delle Tenebre… :ouch

         2 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 2 maggio 2014 at 18:41

      :rotfl :rotfl :rotfl

         1 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 2 maggio 2014 at 19:28

      :rotfl
      Essendo collega del croato che le ha restituito la capsula, devo ammettere che, benché abbia giá trovato vari ameni oggetti in quella adorabile cavitá, di capsule non ne ho recuperate mai.
      :rotfl
      Una tipa mesi fa peró mi si é presentata preoccupata che ogni volta che scopavano da qualche tempo il suo compagno si lamentava che gli si graffiava il cazzo.
      All’ esame vaginale trovai la capsula di plastica rotta di un ovulo.

      La leggenda della figa coi denti l’ ho peraltro riscontrata tra gli indiani del sud ovest degli USA ( Papago, Paiute e affini mi pare ): dice che, nella notte dei tempi tutte le fighe avessero i denti e ogni volta che un cazzo cercava di averci averci il giusto piacere d’ entrarvi finiva maldirotto.
      Fu Coyote ( ricorrente figura di trickster mitologico tra quei popoli ) a risovere il problema improvvisandosi ginecodentista e asportando tutti i denti alla vagina una notte mentre dormiva.
      Da allora é che, grazie al simpatico canide, possiamo infilarci dentro alla dilettosa caverna senza incorrer nel rischio di dolorosi morsi.

         2 Mi Piace


      • Leone Di Lernia
      • Leone Di Lernia

      • 2 maggio 2014 at 22:38

      …e ccitevvìv che storia di mèrd madòoonna me!!! :rotfl :ouch ingredibbile avveramènd… e io che penzàve che certe cos succedeva ne sol a’mè!
      ma voi volèt saper percàse che mi è succièss’a me tandi anni fà?… e mo ve lo dìche io ve lo dìche: mi portai a càs nà american de Uàscindònn, nà bella rosse alda almèn due mètre, chièna-chièn e co tànda voglie di trombàr… mèh, insomma a un gesto pùndo lo prese e li ò leccàt ù picciòn co tutta la lingua, e quella che godèv comm’à nà màtt mèndre dicèv “ièa… ièa… ièa”… ad un certo pùndo prendo e mi sendo qualche còs di strano imbòcca, comma ha pallìna… che n’n’sàcce… Mèh, per non farvela alla lunga, smètt di leccàr, apro la bocca e che me tròve?…. na càzz di pallòtte di cartigiènica tutta imbrègniata di bròdo di fess…. Aauzz ce sc-chìf!!!
      Io mo mi domànde e dico: ma sta cazz d’americàn ddò che tenèv, ù piccione ruminànte percàs?!… Ihh ‘ngùle a le còrne sòie e tutta Uascindònn va!

         2 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 3 maggio 2014 at 2:28

      Triste che tu non l’ abbia più vista…
      Ma l importante era riportare a casa il dente! :))

         0 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 3 maggio 2014 at 4:17

      LittleTruths,

      Little….tu non conosci L. e, sopratutto, di che “meandri” è fornita la sua Bocca della Felicità…..

         0 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 3 maggio 2014 at 4:19

      AtiLeong,

      :)) :)) :))

         0 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 3 maggio 2014 at 4:21

      CCSP,

      Mi dispiace veramente di averla persa. L. era una trombatrice da Serie A. Peccato!

         0 Mi Piace


      • onegold
      • onegold

      • 5 maggio 2014 at 10:26

      C’est la vie mon ami… :ar

         0 Mi Piace



    Post a Comment!