• Capa ‘e Muerto a Melbourne

    Butto giù due righe al volo, per gli AmiSci e gli AmiSci degli AmiSci….. e per chiunque altro si fosse chiesto cosa Diavolo starà facendo Capa di Morto a quest’ora…..

    SETTEMBRE 2014

    Volo diretto Bangkok-Melbourne….

    Mi aspetta almeno un anno di lavoro, ma soprattutto devo ricominciare, ancora una volta, tutto dal inizio in una nuova città e la cosa comincia a pesarmi.

    Le condizioni atmosferiche in volo sono ottimali e passando sopra l’ Indonesia avvisto le luci di quelle che sospetto siano barche da calamaro, e creano uno strano effetto ottico di “doppio cielo stellato”.

    Da buon Pirata che si rispetti sono in modalità semi-stealth, per cui potrebbero anche rimandarmi indietro a calci in culo appena sceso dall’aereo….

    Invece passo agevolmente l’ immigrazione e festeggio la cosa con un panino e una bottiglia d’ acqua da mezzo litro all’uscita dell’ aeroporto, al modico prezzo di 19 dollari…..

    Quando batte lo scontrino mi immagino il paninaro che dice : ” Bentornato in Australia coglione! ”

    10649778_775828625816366_6853408875031110672_n

    Con Melbourne è amore a prima vista. Quattro milioni di abitanti e non sentirli…..una sorta di “caos ordinato”, tra ubriaconi, fiche di ogni razza e colore, parchi, palazzoni di vetro, trams e murales.

    melbourne-sample-custom-itinerary-australia-colonial-tramcar-restaurant-540x250

    Quanti mondi diversi sullo stesso pianeta….. e come sempre mi manca qualcosa di un mondo quando sono nell’ altro e viceversa.

    La città è splendida, con un meltin pot da far paura, ed ha un carattere che si avvicina molto di più alle città europee che non a quelle australiane.

    Bourke St 1

    Il tempo è eccezionalmente variabile, e spesso costringe a subire le cosiddette ” 4 seasons in one day”….

    Il 50% di tutti gli italiani d’Australia vive qui, e la maggiorparte di questi si ritrova a Carlton, il quartiere italico per eccellenza.

    E’ pieno di italiani di terza generazione e bisogna ammettere che chi è venuto qua, si è rimboccato le maniche e ha fatto un lavoro spendido, garantendoci un ottima reputazione.

    Con la crisi sta purtroppo arrivando un po’ di tutto, col grosso rischio che gli italioti ci sputtanino anche in questo paese…..

    melbourne

    Ho preso casa nel cuore di St Kilda, a due passi dal mare, con una finestra gigantesca che regala dei tramonti da brivido….

    100_4585

    La divido con un simpatico puttaniere toscano, che vedo spesso anche nel Sud Est Asiatico, e un ragazzo di Torino.

    Purtroppo il Toscano è una cattiva compagnia, ed io sono un tipo facilmente influenzabile ……generalmente di Domenica un giro in un brothel è d’obbligo.

    A dire il vero non ce ne sarebbe nemmeno bisogno, ma la puttana è quella sana abitudine che non mi faccio certo mancare.

    E’ un fatto di esigenza e quasi, se vogliamo, di onestà…. è godersi il lusso di non dover recitare una parte, sparare cazzate e giocare la solita partita a scacchi. Il lusso di non avere nessuna responsabilità sui feelings altrui….

    Qui la prostituzione è legale, è discretamente pieno di bordelli o massaggi con happy ending….il costo è la vera nota dolente, ma con uno stipendo australiano non ci sono problemi.

    Si va dai 130 dollari per mezz’ora nei posti più ruspanti, generalmente con fighe asiatiche appena arrivate, fino ad arrivare ai 250/300 dollari per quelli più blasonati.

    Ho quasi smesso di andare a Richmond, posto di asiatiche, da quando una koreana che aveva appena mangiato piccante, me l’ ha preso in bocca e me l’ ha mandato in fiamme.
    Mai successo prima…..roba da matti.

    Per chi vuole trattarsi meglio ci sono posti come il Gotham city, che sembra un albergo a 5 stelle, aperto 24/7, con 120 ragazze da ogni parte del mondo, e il sito internet che mostra a che ora entrano, quando staccano, e quali days off hanno. Il famoso Primo Mondo di cui tanto si parla….

    Sto lavorando come guest attendant in uno dei migliori cinque stelle di Melbourne, che può vantare ospiti del calibro di Schumacher & co.

    La company per la quale lavoro è composta e guidata fondamentalmente da figli di puttana….su di una rivista ho trovato una splendida foto aerea del Cristo Redentore di Rio, l’ ho ritagliata e appesa al muro, in modo da tenere presente la mia prossima meta ed evitare di sputare in faccia a qualcuno di loro prima del tempo.

    rio-de-janeiro

    Ma sto pianificando di prendere la penthouse da 1000 dollari a notte, della quale allego foto, e presentarmi con un paio di amici e 3 escort filippine, il giorno in cui mi licenzio…..così, tanto per sfregio e per cavarmi una soddisfazione.

    Penthouse

    Tanti saluti agli AmiSci, agli AmiSci degli AmiSci….. e a chiunque altro si fosse chiesto cosa Diavolo stesse facendo Capa di Morto a quest’ ora….


    CCSP ha scritto anche:



      • Matt
      • Matt

      • 5 dicembre 2014 at 10:56

      Bravo CCSP bel report, Melbourne sembra proprio un bel posticino e ti sei organizzato bene.
      Credo di aver individuato l’hotel, deve essere quello in cui su tripadvisor si lamentano di una mummia con occhiali scuri e tunica arancione che si aggira terrorizzando i clienti…

         2 Mi Piace



    • :ar Daje Capa!!! :bz :bz :bz

         0 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 5 dicembre 2014 at 11:45

      Evvai capaemort,siamo tutti con te.ciao un saluto.

         0 Mi Piace


      • magic_mirror
      • magic_mirror

      • 5 dicembre 2014 at 14:33

      Grande Capa!!!!
      Assolutamente brillante come sempre…
      Ah…piccola osservazione…io le 3 escort filippine me le prenderei da solo…giusto per provare il 4some, alla facciazza di Smarketto, di Riga e del Radisson…tiè!!

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 5 dicembre 2014 at 15:11

      Bella ……. cap’e muort …..
      Il ns. @ccsp …sempre un grande …..
      Ti sei messo comodo ed il fatto di andare a puttane una volta a settimana ti rende sempre piu’degno di stima…..
      Salutoni

         0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 5 dicembre 2014 at 16:10

      Pravo Fratello, una Capa di Muort in piu’ che si fa’ onore nel MonTo dell’Int’l Hosting&Tourism …Pravo! :clap :skull :clap
      Panino e acqua 12Dollars…limortacciVostri avrebbe detto Albertone se fosse ancora li, a girar da emigrato tra deserti e “Case dell’Emigrante” :))
      Daje fai le cose per bene…che o Brazil t’aspetta!!! :doubleup

         1 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 5 dicembre 2014 at 20:38

      ” E’ un fatto di esigenza e quasi, se vogliamo, di onestà…. è godersi il lusso di non dover recitare una parte, sparare cazzate e giocare la solita partita a scacchi. Il lusso di non avere nessuna responsabilità sui feelings altrui….”

      La tradizionale capacitá di sintesi di Mr Capa e’ Muort…la sua prosa pulita e ricca di saporita ironia ma che qua é la, a volte, senza avvisarti, ti scalda il cuore ma sempre con leggerezza e discrezione…
      :dreaming

         3 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 6 dicembre 2014 at 4:15

      @ccsp
      Bel racconto e poi come sai ne abbiamo gia parlato anche in via privata dicendoti che stai facendo la cosa giusta ed hai dalla tua parte ancora la tua giovane eta’.
      Anche qui come da altre parti dell australia il costo della vita a volte ti fa venire un po’ la depressione che io solo per fumarmi un pacchetto di sigarette al giorno, marlboro gold deve tirare fuori tutti i santi giorni la bellezza di 24 dollari e questo solo per le sigarette. Un mac burger al mc donald qui sono 11 dollari una bottiglietta di ice tea sono altri 5 dollari e queste sono le spese irrisorie giusto per fare un piccolo esempio ma dove ampiamente ne ho gia accennato sui miei 3d australiani. La spesa grossa e l affitto di casa dove ogni mese tiriamo fuori 2000 dollari poi ci sono luce gas e telofono altri 700 dollari piu 1 volta al mese la rasatura dei 2 giardini davanti e dietro casa altri 50 dollari. A far la spesa in 2 spendiamo 200/250 dollari a settimana, benzina per la macchina 80 dollari alla settimana facendo circa 60km al giorno per andare in negozio a lavorare e tornare la sera a casa. Se poi hai voglia di farti un uscita al ristorante preventiva altre 80/100 dollari in 2. Telefono mobile anche li vanno via oltre oltre 50 dollari al mese avendo un piano flatrate con messaggi ,internet e chiamate incluse.

      Per quanto mi riguarda ci vogliono non meno di 5000 dollari al mese per vivere adeguatamente e indipendente senza condivisioni con nessuno. Per il resto e vero anche gli italiani evergreen che sono venuti qui negli anni 50 e 60 si sono dati veramente tanto da fare ed ancora oggi qui siamo abbastanza visti bene e rispettati confrontati a un negro o un aborigeno o un indiano pakistano ma anche direi a tanti altri europei. Io per quanto mi riguarda sono stato strafelice di aver visto questo paese anche se solo per 4 mesi ho imparato un sacco di cose e visto scenari che solo su youtube avrei visto se non fossi mai venuto qui.

         1 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 6 dicembre 2014 at 5:09

      @ccsp @zest

      e’ incredibile quanto siano esplosi i prezzi in OZ in soli 10 anni, l’ultima volta ci ero stato nel 2005 ed era a Sydney e Melbourne sotto capodanno e post-capodanno quindi con i prezzi degli hotel a palla e tutto il resto, eppure era ancora un posto abbordabile, decisamente piu’ cheap dell’europa a occhio un 20-30% diciamo, e notavo anche come frutta tropicale e la carne fossero piu’ cheap che altrove, ora leggo di sigarette a 20$/pacchetto e cifre pazzesche perfino per dormire in ostelli luridi con 20 letti in camerata senza finestra e un cesso unico in sharing ???

      e te credo che sti puzzoni vengono qui in SEA e danno mance faraoniche alle mignotte rovinando il mercato per tutti noi …

      su Melbourne : bella citta’, pulita, ben organizzata, e questo 10 anni fa chissa’ ora ….

      pero’ parere mio scopare free in OZ richiede molto piu’ sbattimento che altrove, e’ un paese schifosamente femminista tra l’altro e anche le piu’ cesse si atteggiano a principesse e anche avere un buon fisico e una buona presenza non e’ assolutamente garanzia di andare in buca vista l’agguerrita concorrenza degli autoctoni che sono dei morti di figa da manuale nonostante tutti i massage e bordelli legali.

         1 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 6 dicembre 2014 at 5:50

      @sexplorer
      Qua da cheap ce proprio nulla 4 pomodori di numero costano quasi 6 dollari, l uva costa 9 dollari al kilo cosi come frutta e verdura viaggiano su cifre da far rabbravidire ai fans dei sodini. L unics cosa cosa che qui costa poco sono le carote e il pane costa quanto da noi. Ieri ho comprato 700gr di costine d agnello bellissime da vedere a 35 dollari e 1 kilo di scotch tenderloin beef a 46 dollari per il mio bbq domenicale e 1 kilo di patate a 9 dollari e gia un centello partito cosi….
      Fare la spesa qui costa e non e vero che uno mette via chissa quali soldi anche volendo a meno che uno decida sul serio di precludersi tante cose sul mangiare sul bere vivere in condivisione con altre persone fumare solo tabacco al posto delle sigarette normali se non ha la macchina quindi niente soldi di benza bollo e assicurazione…. insomma le mie cifre che ho esposto non sono cosi tanto campate in aria anche perche’ le vivo sulla mia pelle e so cosa spendo ogni mese. Io vedo i poveri australiani che vivono della disoccupazione a vederli sembrano dei lebbrosi sporchi e direi anche instabili di mente per non dire pericolosi questi con 1800 dollari che lo stato gli versa fanno proprio la fame. Li vedo quando arrivano in negozio da me a comprare le cose con le monetine contate e chiedono credito che come al solito noi rifiutiamo. Mangiare al mc donald o kfc o pizza hut in 2 minimo partono 30 dollari. Vai in un ristorante minimo sono 80/100 dollari. Una birra 10 dollari sigarette quelle che fumo io 24 dollari il caffe 3 dollari un capuccino anche li 3 o 4 dollari minimo. L affitto di un piccolo appartamento schifoso sono 250/300 dollari a settimana cosi come le utenze luce gas acqua costano tutte un botto di soldi. Qua mettono via i soldi chi guadagna 10k al mese e ne spende 5 o 6 k al mese ma onestamente tutti sti australiani che vedevo in ferie in SEA erano tutti di braccini corti lerci e schifosi. I soldi li ha fatti chi e venuto qui tanti anni fa ed ha aperto belle imprese ora invece quello che guadagni lo spendi a meno che si decide di lavorare e vegetare che va benissimo anche cosi se uno pensa che il suo unico scopo sia di venire qui stare un breve periodo accumulare il piu possibile e andarsene via a spenderli da un altra parte.

         1 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 6 dicembre 2014 at 6:01

      Capitolo zoccole qua 30 min si viaggia a 200k dollari le asiatiche con 130/150k dollari si porta a casa qualcosa. Anche qui nel famoso distretto di hindley street via famosa di adelaide per i suoi club bar disco e bordelli farsi una serata qui all inclusive bisogna mettere in saccoccia almeno 400 dollari e senza strafare. Immaginate che qui gli alcolici costano uno sproposito una bottiglia di black label 65 dollari il red label 42 dollari una bottiglia di vodka cheap tipo absolute siamo sui 40 se vuoi bere belvedere o grey goose andiamo sui 90 100 dollari ma non a comprare nei locali ma nei negozi appositi dove vendono l’alcool. Solo il vino ha prezzi abbastanza contenuti ma diciamo che quello meno costoso te la porti via per 10/11 dollari a salire. La benzina costa poco invece 1 dollaro e 30 centesimi al litro il diesel 1 dollaro e 40 al litro. Scopare qui a cronometro mi passa la fantasia tempi max 30min e via andare e 200 dollari andati a fareinculo e allora preferisco quei 200 dollari prendermi 2 zoccole in sea che mi fanno il servizio completo all night long infatti qui a zoccole sono andato solo 2 volte e poi basta.

         0 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 6 dicembre 2014 at 7:26

      Grazie cari fratelli per gli interventi, l’è sempre un piacere buttare giù quattro righe per Voi e mandarvi i miei saluti! ;-)
      Sui prezzi Zest ha ragione e quelli sono fatti : chi viene qua pensando di andare a zoccole e champagne senza un buono stipendio australiano la sbassa subito la cresta.
      Di gente che sbarboneggia ne ho vista molta più qua che altrove.
      Dipende da chi ci viene, chi parla male l’ inglese oppure è mongoloide deve accontentarsi di raccogliere la frutta o cose simili, e ovviamente la retribuzione è quella che è.
      Se qui non prendi un buono stipendio fai una vita di merda….
      Ma chi ha voglia di lavorare e un po’ di capacità gira tranquillamente sopra i mille dollari a settimana e anche più.
      Ma non è l’eldorado, non ti regala niente nessuno, lavori duro, ti giochi le tue possibilità, e se davvero vali qualcosa ne caverai delle soddisfazioni, le prospettive ci sono tutte….
      A me la vita l’ ha migliorata per ora, in Italia con un mestiere equivalente avrei avuto margini molto più risicati….
      Non sento più l’acqua alla gola per la Crisi, e questo è già tanto…..comunque vedrò come procede, non mi dispiacerebbe mettere il culo in Asia per un po’, magari tra un paio d’anni.
      @Sexplorer amico mio, come sai, tutto è relativo….i 3000 thb da dare a una mignotta, per tanti di loro sono una cifra abbastanza irrisoria, che a noi invece rovina il mercato.
      Un po’ come noi, che con il mitico millino abbiamo rovinato il mercato degli Indiani! :))

         2 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 6 dicembre 2014 at 9:42

      @ccsp,@zest,se dite che i costi sono quelli per vivere,che i prezzi di sigarette che poi uno ne potrebbe anche fare a meno,ma mangiare non si può fare a meno.Rabbrividisco a senti re sti prezzi su patate e vegetali,quasi quasi me ne vengo li con trattore e attrezzatura e mi metto davvero a coltivare zucchine melanza e pomodori.Onestamente io per me l’orticello lo faccio sempre,e come tutti gli anni non so a chi cazzo regalare tutta sta verdura,anzi lo so perché anche qui è cara,ma i miei amici quando gli dici di venirsela a prendere dicono tutti che non hanno tempo o il mal di schiena.Affanculo pure loro,cosi buona parte la butto via,o se la prendono i miei operai e la regalano.Pomodori,il più buono che esiste al mondo secondo me ovviamente è il cuore di bue,ma ce ne sono di simili che sembrano scatole vuote ma ugualmente ottimi,beh,fuori stagione li acquisto direttamente in serra dai miei amici a 2 euri al kg,mentre alla coop stanno sui 4/5 euri al kg ovviamente fuori stagione,poi in estate nessun problema,li trovo anche a 50 cent al kg.Scusate.ma quante tasse si pagano in austr.anzi in che proporzione.Ciao a tutti e due.CCSP senti na cosa perché non parli un po’ della famiglia tipo austr,cosa fanno cosa magnano come vivono inzomma un po’ di notizie del genere,la scuola come funziona ecccc,……

         1 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 6 dicembre 2014 at 13:47

      @CCSP in culo alla balena e spassatela !un forte abbraccio e auguri di ogni bene.
      @Zest, te l’ho giá scritto in un altro tuo thread, se alla fine te ne torni in SEA auguroni e pensa che quelli come noi cadono sempre in piedi.
      Un’altra esperienza, un altra tacca sulla culatta del fucile…
      Meglio sapere che hai provato e non ti é piaciuto,piuttosto che un giorno avere il rimorso di non avere provato…di codardi ce ne sono anche troppi e noi siamo Pirati.Un forte abbraccio e auguri di ogni bene anche a te.

         1 Mi Piace



    • Nel valutare i prezzi di cui si parla qui c’è anche da considerare che il dollaro australiano vale 0.67 euro, ergo con un euro si copra praticamente un dollaro e mezzo.
      Vista così la maggior parte dei prezzi citati dai nostri uomini in Australia sono paragonabili a quelli della Svizzera, fatta eccezione per le sigarette che mi sembrano effettivamente parecchio più care…

         0 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 6 dicembre 2014 at 15:58

      @littletruths

      l’australia ormai e’ peggio di svezia e canada per molti versi, hanno delle pazze femministe al governo, hanno dichiarato guerra aperta ai fumatori, per via del business delle miniere i prezzi sono quintuplicati in pochi anni e quella baldracca di Gina Reinhart e’ la donna piu’ odiata del paese.

      io guarda un paese lo guardo subito anche proprio dal prezzo delle sigarette perche’ da li’ evinci subito se e’ un paese svenduto in toto al totalitarismo mondialista e orwelliano.

      a nessun paese e’ mai fottuto un cazzo delle sigarette poi arrivano gli americani e le loro NGO al seguito di UN/IMF/WHO/Unesco/ILO/etc gli mettono miliardi sul tavolo in cambio di leggi anti-tabacco, anti prostituzione, pro-condom, anti religione, e tutto il solito “format” visto ormai ovunque salvo in quella manciata di paesi ancora “ribelli” …

      rendiamoci conto, mesi fa ero a Seoul e le sigarette (le Camel ad esempio) costavano solo 2.5$, prezzo accettabilissimo se contiamo che una ciotola di riso in un fast food viene 6-7$ ! ebbene leggo di recente che han deciso di raddoppiare il prezzo per prevenire i danni del fumo … come se gia’ non fossero anti tabacco al 100% ci sono persino i cartelli No Smoking sulle mattonelle per TERRA !!!!

         1 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 6 dicembre 2014 at 16:03

      @ccsp

      si infatti per loro 100$ non sono un cazzo o comunque una cifra accettablissima tanto eh se non sono gli australiani sono le frotte di koreani e japponesi e singapore e anche i nuovi ricchi cinesi, ormai il trend e’ segnato purtroppo … come scrivevo il mese scorso tra un po’ costera’ meno chiavare in grecia o est europa ….anzi pensavo l’anno prox di farmi 1-2 mesi in Nepal che a conti fatti e’ uno dei paesi veramente piu’ cheap in assoluto e scopi con 10-15$ tranquillamente.

         0 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 6 dicembre 2014 at 16:10

      @zest : prezzi allucinanti, peggio di Singapore …. comunque tieni conto che l’australia e’ una bolla economica che presto esplodera’ perche’ questo boom dei prezzi e’ nato per via delle miniere che ora sono in crollo verticale quindi per forza di cose il mercato si dovra’ riassestare specialmente quello immobiliare purtroppo richiedera’ qualche anno e saranno cazzi acidi per molti e in piu’ sara’ anche a macchia di leopardo ovviamente, certe cose si’ e altre no e anzi …

      ho letto giusto stamattina hanno approvato nuove leggi draconiane contro gli immigrati indonesiani, e te credo, hanno il terrore di essere invasi da manovalanza low cost che distruggerebbe il mercato attuale come se gia’ non fossero strapieni di illegali e altro.

         0 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 6 dicembre 2014 at 16:20

      @zest : yes ti ho risposto al messaggio !

         0 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 6 dicembre 2014 at 16:27

      @zest : ma infatti io vorrei capire l’australia esattamente cosa vuole diventare di preciso perche’ non mi e’ ancora chiaro, il turismo e’ crollato visto i prezzi assurdi di tutto, buona parte dei prodotti sono importati da cina e indonesia, cioe’ loro di preciso che stracazzo produrranno in loco che rimanga profittevole e che possa competere coi paesi poveri che hanno proprio li’ a due passi ? queste politiche di costi della vita altissimi storicamente funzionano solo per stati-nazione come svizzera o singapore o lussemburgo non per continenti interi come l’australia … troppe cose non quadrano e sono sbilanciatissime a mio parere ma allo stesso tempo e’ assurdo aspettarsi una deflazione, quello non esiste proprio tranne nell’immobiliare.

         0 Mi Piace



    • Beh, CaVo @Sexplorer effettivamente tutta quella merda che hai citato ce l’ha come prassi di entrare nei paesi con la scusa di salvarli ed aiutarli in cambio di aderire a delle certe politiche che poi col passare degli anni portano inevitabilmente alla decadenza e quindi alla svendita a prezzi stracciati.
      Il fondo monetario internazionale fa proprio questo per campare.

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 6 dicembre 2014 at 23:03

      Qua nello Stato del SA (South Australia) da quello che ho visto e capito in questi mesi che quello che producono localmente lo vendono, importano pochissimo, dai paesi stranieri, piccolo esempio, tutta la verdura e frutta viene coltivata qui e la vendono, idem il latte e l’olio d’oliva e i vari oli di semi, di girasole, di arachidi et compagnia bella, qua ci sono perfino fabbriche per la raffinazione dello zucchero e del caffe’, il pesce e le carni anche sono allevate qui, e perfino si costruiscono le loro automobili, la HOLDEN la macchina piu’ venduta in Australia, che altro non sarebbe la OPEL , l’australia e’ un paese molto orgoglioso, e direi anche all’avanguardia, ma ancora di piu cercano consumano quello che producono sopratutto quando si parla di beni di consumo di prima necessita’, non come in itaglia, che importiamo gli oli greci e spagnoli, i limoni e arance israeliane, il pesce da dove non si sa dove arriva, la carne brasiliana , l’agnello australiano, il latte e burri danesi prodotti in romania, insomma il nostro paese produce un sacco di queste cose ma per accordi bilaterali distokazzo firmati alla comissione europea ci tocca per forza di cose comprare all’estero quando abbiamo risorse infinite quando si parla di beni alimentari. Qua in australia il loro vino e molto buono e credetemi non ha nulla da invidiare a quello italiano, gli australiani comprano il loro vino, cosi come la loro birra, loro bevono molto , e comprano cose che fanno a casa loro, capitolo sigarette, quasi nessuno fuma marlboro, o camel o lucky strike o comunque sigarette americane, qua ci sono fabbriche di tabacco e si vendono le loro, horizion, choice, holiday, jps, e il tabacco idem, marche australiane va per la maggiore quello. Io non se se qui tutto costa un botto perche possono permettersi di stampare la moneta e farla girare a fiumi , pagando salari anche a 25 dollari l’ora di base oppure perche sto paese si trova in culo al mondo e quindi secondo loro deve essere tutto proporzionato alla lontananza da tutto e tutti, facendo vivere le persone in quello stato d’animo per cui quello che comprano se lo devono pagare caro o solo per il fatto che se tu guadagni 5000mila dollari 6000 dollari al mese allora e normale che ti vendono un pacchetto di sigarette a oltre 20 dollari, che poi vaglielo a dire a uno che ha il vizio di fumare come il sottoscritto se puo fare a meno di fumare col cazzo…non e’ cosi semplice anche se il ragionamento e giusto, ma con il vizio come il fumo non e che smetti dall’oggi al domani.

      Potrei rimanere qui , una casa ancora ce l’ho potrei guadagnare anche 200 dollari al giorno aiutando la mia fidansata in negozio, ma poi ci penso e dico che butterei anni di sacrificio per quello che ho fatto fin’ora, dovrei abbandonare il mio lavoro la mia passione e per che cosa ? per starmene qui a vegetare seppur in un belpaese ma che a livello umano non mi da nulla, che mi da zero emozioni, che non e quello che volevo realmente perche’ ho sempre pensato di vivere in sea per quello stile di vita adatto a me, ma qui in australia sembra di starsene in europa per certi versi, ed io sono andato via dal mio paese anni fa’ proprio perche volevo vivere in maniera diversa piu’ easy going. posto una foto scattata in thai dove 2 parole dovrebbe racchiudere tutto cio’ che penso e che dovrebbe far riflettere un po’ a tutti noi di spirito libero di persone a cui i nostri principi sono fondati sulla liberta’ di agire e perseguire i propri sogni.

      rispondendo a Piranha come vivono qui gli australiani, come tuttigli altri ma in maniera piu’ selvaggia, sono grezzi, mangiano le loro porcherie di fritti e grassi, qua sono come gli americani quasi tutti oversize donne uomini e bambini, sono aperti verso lo straniero ma nello stesso tempo sono anche molto razzisti, sono arroganti e presuntuosi, cercano anche la lite facile a mio avviso, anche per cose futili, il weekend diventano come dr jekill e mr hide, cambiano totalmente , sono amanti dei BBQ , delle auto di grossa cilindrate , vanno sempre in giro con le infradito, le ragazze le vedo alquanto volgari e prive di femminilita’ direi anche sporche , insomma qua si vive un po’ alla take it easy and live as fuck you want… and when nothing go right , go left….

         2 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 7 dicembre 2014 at 5:40

      @littletruths : IMF e’ nato e ideato esattamente per distruggere paesi non ancora vittime delle politiche di rapina imperialista come in sud america, africa, e SEA, ci sono tantissimi libri in merito anche scrtti dai diretti interesssati, non e’ altro che uno dei tanti tentacoli del capitalismo globale anglosassone che e’ di fatto una piovra economica che se poi viene bloccata dai nazionalismi spinge per cambi di regime o guerre intestine o by-proxy come stan facendo in ukraina, sirya, lybia, etc per fottergli petrolio e non solo.

      sono lupi travestiti da agnelli al pari di tutto il baraccone dei diritti umani, delle NGO, etc e lo vedo quotidianamente specie qui in cambogia che ne e’ l’esempio vivente forse tra i peggiori di tutta l’asia, un paese che di fatto e’ ricattato sia dalle oligarchie cinesi che dalla mafia IMF/WorldBank !

         2 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 7 dicembre 2014 at 6:54

      Bhè @piranha….immaginati degli inglesi tenuti al sole per circa duecento anni! :))
      E’ esattamente quello che qua è successo, i coloni inglesi sono arrivati circa 200 anni fa, infatti tante città australiane non hanno stile e sono molto noiose, non ci sono cose vecchie…. non hanno avuto tempo di farle, di crearsi una cucina eccetera….
      Di contro c’è una natura di una bellezza mozzafiato e animali che paiono provenire da un altro pianeta, e città come sydney, melbourne, la gold coast o byron bay sono bellissime e hanno carattere.
      Gli australiani sono senza stile nel vestire,spesso in canottiera e infradito d’ordinanza (nelle città grandi va già un po’ meglio a riguardo di vestiario e sono molto più eleganti e selettivi), cucinano male e mangiano peggio( c’è di buono che se ti sai fare un sugo di pomodoro e cipolla sei considerato chef e con un jeans in alcuni posti sei un elegantone) bevono come le spugne soprattutto nei weekend dove non c’è regola alcuna( cosa che a me non piace per nulla), sono molto friendly ed easygoing, poca voglia di lavorare….dipende anche da dove li prendi, se in campagna o in città. Io qua a melbourne con gli australiani intrattengo pochissimi rapporti, più della metà delle gente che vedo in giro sono outsider.
      Al contrario dello chef ho però avuto delle splendide relazioni con persone meravigliose quando stavo a coffs harbour, che considero un’ australia molto più “pura” di dove sto ora, ma comunque troppo noiosa per rimanere a lungo.Ricordo perfettamente un paio di colleghi e il mio titolare piangere quando me ne sono andato, ci siamo voluti molto bene…
      Mi sono sempre sentito benvenuto e gli sono comunque riconoscente, in quanto è una terra che mi ha offerto un’occasione.
      Per quanto riguarda la manodopera a basso costo se la gestiscono un po’ con alcuni tipi di visto indirizzandola verso i settori dove hanno bisogno come pesca o raccolta frutta in aree regionali( visti rinnovabili solo se si svolge determinati lavori in alcune aree).
      Contro l’immigrazione clandestina sono molto duri e respingono con la forza(allego l’ultima pubblicità del governo a riguardo, che ha fatto scalpore….ci sono stati scontri con un morto poco tempo fa in un centro raccolta e smistamento clandestini vicino a darwin)
      Per quanto riguarda la pressione fiscale e lavoro nero allego dati in questo link http://www.iltempo.it/politica/2014/01/24/il-primato-dell-italia-per-pressione-fiscale-supera-tutti-1.1211745…..comunque le tasse vanno a scaglioni, i primi 18200 dollari annui che si guadagnano sono esentasse, poi a fasce, più si incassa e maggiore è la percentuale tassata….https://www.ato.gov.au/individuals/income-and-deductions/how-much-income-tax-you-pay/individual-income-tax-rates/

         2 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 7 dicembre 2014 at 7:20

      Ci mancava solo che in quella locandina ci scrivessero “ANDATEVENE IN ITALIA” :rotfl

         2 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 7 dicembre 2014 at 8:08

      @Zest : hahaha pensa io che fumo 2 pacchetti al giorno, in OZ sarei fottuto … e infatti ho speso un botto mesi fa in Italia …

      comunque yes stessa impressione che ho avuto io 10 anni fa in OZ : paese molto bello e tutto il resto, come essere in europa ma sull’oceano, molto easy going, la gente friendly e bla bla bla, ma alla fine non e’ per nulla esotico o misterioso e offre ben pochi motivi per star li’ anziche’ in spagna/portugal/grecia o anche caraibi o sud america, l’unico motivo sarebbe il cash $$ ma allora ci sono anche altre opzioni come i paesi del golfo e non solo.

      ma infatti io apprezzo molto la loro autarchia specie in ambito culinario pero’ appunto e’ come stare in europa e offre ben poche sorprese o esotismo, scopare li’ poi cosa cambia di preciso ? di fatto mi costa meno chiavare in pianura padana … tanto vale andare in grecia o spagna o est europa … io non e’; che sia un grande fan della cultura Anglosassone poi, apprezzo molto di piu’ francesi e tedeschi e russi onestamente.

         2 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 7 dicembre 2014 at 8:15

      @ccsp

      hahaha ottima la locandinama e’ un ossimoro viste le politiche mondialiste e mescolazioniste dei governi OZ recenti … e comunque se fossero seri dovrebbero importare qualche decina di milioni di europei anziche’ avere gli incubi sulle invasioni di indonesiani e filippini con le pezze al culo .. che tanto e’ solo questione di tempo poi, quanto credono di poter tenere un continente intero con solo 20 milioni di abitanti ? illusi …persino l’esercito indonesiano potrebbe invaderli in scioltezza con la sola fanteria a piedi nudi e i kalashnikov arruginiti … hanno il culo coperto solo in quanto paese partner NATO ma senno’ …

         2 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 7 dicembre 2014 at 8:43

      Innanzi tutto un caro saluto @CCSP
      In Austalia sono stato sul punto di andarci due volte, ma poi tutto e’ sfumato.
      Al tempo ci volevo andare ( quando ancora potevo fare immersioni) per la sua grande barriera corallina (unico rimpianto) e per gli stupendi scenari, che concordo sono davvero mozzafiato!
      Ma, per il resto come ampiamente spiegato sia da te che da @ Zest, i don’t like lo style life dei suoi abitanti, la sua occidentalizzazione, a mio parere poco emozionante, con i suoi stucchevoli BBQ del fine settimana & ubriacatura collettiva da Hooligans in libera uscita! Per non parlare dei suoi prezzi! A quanto leggo, per un paio d’ore di Ammmmmore mercenario ci manca poco per accendere un Leasing!
      Tanto vale starmene nella vecchia autentica Europa, non foss’altro per le sue bellissime radici millenarie!
      Concordo su tutto con @Zest (anche se a volte mi piacerebbe contraddirlo) quando fa il paragone con il SEA. (Zest sei “malato” di Mandorlato…te capi’)
      Impossibile conciliare la propria personalità zingaresca in posti come questi,per quanto paesaggisticamente meravigliosi.
      Per quanto mi riguarda ho bisogno di contrasti, di odori, di luoghi che mi suscitino ancora emozioni, che almeno per quanto mi riguarda riesco,(per mia fortuna ) checche’ se ne dica (Pattaya a parte etcc..) ancora a trovare in SEA.

         1 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 7 dicembre 2014 at 8:53

      Ma sono ancora mescolazionisti: semplicemente se vuoi venire qui chiedi un visto e non vieni su un barcone, giusto o sbagliato che sia.
      A mio parere i problemi causati dall’ immigrazione sono tutti da imputare al governo che gestisce la stessa, dato che uno stato sovrano di un paese del primo o secondo mondo ha tutte le carte in regola e le forze per gestirla e regolamentarla.
      Che senso avrebbe fare entrare clandestini senza passaporto ne visto lavorativo che sarebbero poi costretti a bivaccare, spacciare o rubare? (io che sono onesto il senso non ce lo vedo, ma qualche infame in Italia a quanto pare si)
      In Australia non si entra facilmente, ma a chi entra viene data davvero la possibilità di integrarsi e rifarsi una vita…
      Io di certe cose come economia e politica non me ne intendo, quindi mai potrò prevedere gli sviluppi del futuro di un paese.L’ Australia può piacere come no a seconda dei gusti personali, così come il Canada o altri dei paesi considerati “in salute”.
      Di certo, e questo è un dato di fatto inconfutabile, negli ultimi decenni si sono mossi molto meglio di noi, che abbiamo il culo seduto su una miniera d’oro ma siamo un paese ridicolo e in bancarotta(intendo a livello di ciò che concerne la politica, l’ economia e via dicendo, per il resto io amo l’ Italia e ciò che di buono offre, coi suoi pregi e i suoi difetti)

         1 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 7 dicembre 2014 at 8:59

      Ciao @Dragodoro! :doubleup
      La cara vecchia Asia e la fascia tropicale mancano anche a me, sempre e comunque…..poi ci vado, dopo una settimana mi lamento di questo e di quello, ma quando la lascio tempo una settimana e mi manca di nuovo…. :dreaming Tutte quelle puttane che mi chiamano me le sogno alla notte! :))

         2 Mi Piace



    • Sexplorer:
      @ccsp

      .. che tanto e’ solo questione di tempo poi, quanto credono di poter tenere un continente intero con solo 20 milioni di abitanti ? illusi …persino l’esercito indonesiano potrebbe invaderli in scioltezza con la sola fanteria a piedi nudi e i kalashnikov arruginiti … hanno il culo coperto solo in quanto paese partner NATO ma senno’ …

      :rotfl :rotfl :rotfl hahhhaaha…insomma li conquisterebbero anche i lanzichenecchi con gli archi e le catapulte ed un paio di topastri portatori di malattie!!! :rotfl :rotfl :rotfl
      :dreaming :doubleup
      Della cultura o non-cultura anglosassone ne avevamo parlato anche in un thread intitolato “Le Colonie” se ti va di dare un’occhiata…
      http://www.piccoleverita.com/pensieri/le-colonie.html
      Comunque tornando agli aussies sono belli e cari e fondamentalmente gente niente male o addirittura dei cazzoni se vogliamo, ma quel che più mi indispone del loro modo di fare è proprio quell’atteggiamento di superiorità tipo razza ariana che tengono nei confronti degli immigrati come se questi fossero tutti morti di fame con le pezze al culo e loro fossero le menti brillanti quando in realtà almeno la metà di loro altro non sono che i discendenti di poveri avanzi di galera che furono spediti a scontare le loro condanne in culo al mondo, e desperados assortiti.
      Ricordiamo che fino a venti anni fa il governo australiano pubblicizzava sui quotidiani che offrivano casa terra e cittadinanza a chiunque fosse disperato abbastanza da voler considerare come opzione l’andare a vivere lì giù.
      Questo accadeva quando io che oggi ho trent’anni ero un ragazzino ed andavo a sQuola eh, non nel secolo scorso.
      Oggi purtroppo pare abbiano deciso di darsi un tono, ma ecco, almeno la metà di loro resta una massa di nullafacenti che sopravvive di welfare e passa l’esistenza in spiaggia senza sapere cosa significhi indossare un paio di scarpe e/o lavorare e la cui unica religione e ragione di vita è l’alcool. Manco della fAiga gli interessa più di tanto. :))

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 7 dicembre 2014 at 13:14

      E si, Ottimizzo @LittleT ragazzino scolaretto :)) quando l’ultime carovane verso l’Australia partirono negl’anni 80. E su questi bastimenti per terre assai luntane c’erano i sogni, le speranze e le aspettative anche di una classe media Italiana, professionista, studentesca, imprenditoriale. E sono quelli che magari ora ritrovi la’, come ultimi detentori di un buon posto in Paradiso.
      Insieme ai miGlioni d’operai degli anni 30 e poi 50/70…come ben ci rappresento’ Albertone.E le loro seconde e terze generazioni d’Italo-Australiani piu’ che inseriti, rispettati et appagati.
      Australia e Canada? appunto uno degl’ultimi scali sognati da un'”emigrazione” di valore anni 80. Adesso i visti col cazzo che li danno tipo locandina e devono esser ben documentati da studio, lavoro, chiamata d’ospitalita’ etc etc…fanno bene?
      Si, fanno bene. Come ribaTisce Fratel @CCSP , nessuno e’ razzista, ma certo cosa cazzo ci stanno a fare decine di migliaia di indivudui in un paese ( leggasi tipo ItaGlia) senza fare un cazzo a ingrossare le file della delinquenza e dei problemi? E tutto il discorso trito e ritrito delle colpe, peccati e perdoni me lo risparmio, tanto ormai a differenza di CCSP a me la politica mi e’ piaciuta ed interessato, ma ormai non me ne frega piu’ un cazzo, visto quello che e’ diventata.
      E beninteso che sto’ discorso ” protezionista, autarchico, leggermente isolazionista” lo fanno Stati EU pure…e ari fanno bene!.
      Figuriamoci se non e’ isolazionista un continente specificato dalla parola stessa: isola.
      E se ben mantenuta dal Governo, e’ una politica che puo’ piacere o meno, ma premia. Cioe’ tu prima di bere lo Champagne Francese, ti bevi il succo di mele, il Grana Padano lo compri solo con tot di sovratassa, e via dicendo.
      E’ un paese come dice Zest pero’, che ha ottima carne, vino, tabacco, frutta e verdura a bizzeffe. Grandi scenari e natura splendida.
      Si spende tanto, cazzo. Guadagnano rispetto al costo della vita, pero’. E perche’ in Svizzera, Svezia, Danimarca, te la regalano la roba e la vita? Avete comprato un pacchetto di sigarette, un biglietto metro, un etto di Parma a Londra? La vita mica po’ esse sempre riso&sodino o ciavatte&lasagna come metro comparativo, daje su’!
      Poi girano in ciavatte e bermuda, volgari e ubriaconi e si fanno esplodere il fegato a 40 anni? Embe’ sticazzi, mica ti tange. Ci sono problemi d’inserimento, la figa e’ melanSotica pure la’??? Embe’ perche’ da altre parti? NOn vi scordate che siete ospiti, quando si va’ in un paese, e che mica si puo’ sempre ricostruire il paesello col Bar in Piazza ovunque nel mondo. Pulcinella e la pizza e la piadina con lo squaquerone, ormai cominciano a rompere i coglioni davvero! :))
      Chissa’ perche’ poi solo l’Italiano e er Cinese se deve ricostrui’ er Ghetto all’estero!!! :Boh
      Et quinTi in conclusione, pro e contro ci saranno sempre; uno li valuta in base ai pro e contro che lascia a casa. Il paese viene scelto dal lavoro, dall’Ammmmmore o piu’ delle volte dal Fato e dal caso.
      E chi gia’ accetta cio’, nel bene e nel male e si carica sulle spallucce oneri et onori di questo e ne fa’ esperienza e vita, e’ da elogiare. Anche perche’ invece del facile mugugno e scontento, tipico ItaGliota, lascia il malcontento e sfanculando tutti…si carica la borsetta e fa’ la sua strada.
      Poi, per migliorare ed esaudire sogni e desideri beh, c’e’ sempre tempo.
      AMEN

         2 Mi Piace



    • Ammazza che pistolotto Gamba! :dreaming :rotfl :skull

         0 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 7 dicembre 2014 at 17:33

      @aurelius,scusa sig gambatilegno,quando scrivi cosi vado in estasi,me posso mica fidanza con te?tanto poi er viaggio de nozze ce lo vende@epicuro. :rotfl :rotfl

         1 Mi Piace



    • Eh si eh, oCCi il nostro CaVo CamPa stava in modalità guerrafondaio… :dreaming

         0 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 7 dicembre 2014 at 22:05

      Amen Aurelius! Io et Gamba siamo in sintonia, non come quelle due vecchiaccie inacidite e dispettose del Captain e Sexplorer che odiano tutti… :))

         0 Mi Piace



    • :rotfl :rotfl :rotfl ma per cortesia…
      Apparte che Gamba deve essersi mangiato qualcosa che gli ha fatto male oggi, perché ha svalvolato di itaGlioti e squacquerone e Pulcinella e pizza e mandolino che chi cazzo li ha nominati in questo thread? Boh! :Boh
      Litagliano a cui piace ghettizzarsi all’estero? Ma non è che che ti sei andato a leggere le ultime di PolkaPiadina nell’aldilà ed hai pensato di rispondergli qui’? :rotfl
      Ma poi chi cazzo se li incula questi itaGliani all’estero e le pizze e i mandolini? AriBoh! :Boh
      Capirai sti cazzi se a uno gli sta sui coglioni un posto…Gamba stesso è stato a Budapest un paio di settimane fa e gli ha fatto venire la diarrea…e difatti, come già detto…pazienza, stiCazzi! :bz :)) :doubleup

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 8 dicembre 2014 at 6:04

      :)) capirai ho mangiato poco e gnente ieri!!! :))
      No ma nessuna guerra, forse m’e’ partita la penna, o la brocca…boh! :-?
      Ma parlo in generale, sempre del fatto che si trovano pro e contro in vari paesi.
      Dico pero’ che confrontandoli con altri, non e’ che ci siano poi molte differenze, sui costi per esempio: certo se uno mi paragona il Gourmet shop di Sidney con la bancarella di lambutan a BKK, logico che non si puo’ parlare!
      Ma come in tante altre realta’, EU o meno, e’ un discorso che abbiamo fatto molte volte: non si trovera’ mai la soddisfazione al 100%, bisogna crearsela.
      E dico, vedendo quello che succede in ItaGlia settimana per settimana, beh…dico a me gli occhioni lucidi per la pizza non mi vengono proprio piu’, da parecchio.
      Un posto fa cagare? Si infatti prendi e te ne vai; certo diverso e’ se il posto e’ scelto, o capitato per lavoro. Ci si arma di pazienza, buono spirito, a volte sopportazione e si fa’ esperienza, questo soprattutto per chi 20/30enne. Sempre meglio di chi si loda e si sbroda a casetta di mamma…erano metri di paragone, nulla piu’ !!! :doubleup
      ps: No, ErCa ™ …non vedo l’aldila’ da parecchio e nemmeno i commenti degli Esimi utenti. Tanto su questi argomenti, saranno sempre gli stessi, ecco perche’ forse si assomigliano. :dreaming
      -Tra l’altro, ho scritto pure in maniera “morbida” rispetto a molte cose che vedo e penso di queste situazioni, ItaGlia, ItaGlioti(all’estero o meno…)politica etc…fatica sprecata, mi interessa molto poco ormai;mejo raccogliere l’acqua del mare con lo scolapasta, forse si conclude di piu’. :Whis

         1 Mi Piace



    • aurelius:

      …forse m’e’ partita la penna, o la brocca…boh!:-?

      :)) …ti è partita la zampetta sulla tastiera come al gatto che suona la pianola Gamba!!! :rotfl :)) :ohplease :dreaming

         0 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 10 dicembre 2014 at 19:00

      @dragodoro :

      appunto e’ quello il punto focale ! io ho bisogno di posti esotici, di fica in abbondanza e cheap, senno’ che cazzo emigro a fare ? se voglio un buon salario in una multinazionale tanto vale che vada in germania, francia, olanda, UK !

      l’australia mi piace pero’ come europeo non mi eccita granche’, sicuramente coi secoli diventera’ un posto con una sua spiccata personalita’ ma per ora non direi, per ora e’ ancora Occidente al 100%.

      che le mignotte e i bordelli siano legali mi sta benissimo ma se poi devo cacciare cifre folli a che serve ?

         0 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 10 dicembre 2014 at 19:16

      @aurelius

      hahaha il ghetto italiota c’era pure a Sydney mi sembra si chiami Leichardt, ora e’ solo un posto come tanti con ristoranti italioti veri o finti …

      non so io onestamente mi sento solo bianco ed europeo oramai, sara’ che piu’ viaggi e piu’ ti rendi conto che tutti dicono le stesse cose e si discute sempre delle stesse stronzate trite e ritrite, l’unica vera barriera tra occidentali e’ sempre la lingua e la cultura ma per il resto bahh tutto fa brodo ormai, come si vede appunto in paesi tipo australia o nord america dove tutti sti milioni di emigrati europei ora sono compatti e si fanno i cazzi loro come nulla fosse senza scannarsi a vicenda come in europa.

      l’unico popolo veramente a se’ stante direi sono i japponesi.

         0 Mi Piace



    • Sexplorer:
      @aurelius

      hahaha il ghetto italiota c’era pure a Sydney mi sembra si chiami Leichardt, ora e’ solo un posto come tanti con ristoranti italioti veri o finti …

      Hai voglia, eccome se ci stanno i ghetti itaGlioti… :bz …C’è una intera generazione di emigranti sgozzagalline che sono arrivati lì in nave quarant’anni addietro e che oltre a non essere mai più tornati in itaGlia dopo quarant’anni ancora non hanno mai nemmeno imparato a parlare inglese.
      C’è poi la generazione successiva, i loro figli, che invece parlano italiano come lo parlerebbe un aborigeno oppure un irlandese dopo un corso di due settimane.
      Francamente li ho trovati dappertutto italiani così, pure in Olanda…gente che non ha mai imparato a parlare la lingua del posto (o almeno non bene) e che magari nel frattempo è riuscita pure a dimenticarsi la propria lingua d’origine… :skull

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 11 dicembre 2014 at 7:57

      vi segnalo di vedervi un bel film divertentissimo proprio sull’australia si intitola The Inbetweeners2, parla di 3 ragazzi inglesi che vanno a trovare un loro amico in australia e si trovano sconvolti dalle usanze e modi di fare degli australiani, e poi un sacco di scene da piangersi addosso dal ridere.

      Vi allego il link e in lingua originale inglese con sottotitoli in italiano, andate giu’ un po’ con il mouse e vedrete 2 video cliccate sul primo, non ce bisogno di registrarsi ne altro.

      ps: questo link contiene anche un sacco di prime visioni e film vecchi , potete guardare tutto aggratis total free ehehehhe.

      http://www.filmpertutti.eu/the-inbetweeners-2-2014/

         0 Mi Piace



    Post a Comment!