• Colpito & Affondato in Transilvania

    Come da programma sono ripartito alla volta della Transilvania, e questa volta in auto partendo da Napoli in compagnia di due clienti più, in qualità di extra bonus, un Moldavo mezzo ritardato che sembra Peppa Pig e che oltre a parlare italiano è anche molto familiare con la regione in cui s’ha da travagliare a sto giro.

    Questo tizio non sarà il massimo ma promette meglio delle superstar del Club Geriatrico della volta scorsa, ed in effetti non tarda a dimostrare di essere un autentico atto di comicità ambulante.

    Parto un po’ con la testa tra le nuvole, dopo aver trascorso qualche gran bel giorno in compagnia di una mia vecchia fiamma e del suo fratellino, che sono scesi in Italia dall’Olanda a farmi visita e che mi sono preoccupato di intrattenere come meglio ho potuto.  Rivederla dopo un anno mi ha riportato prepotentemente alla superfice quanto io sia un fanatico di questa Donna e per giunta ho notato anche in lei un certo brillo negli occhi…morale della favola; ho paura che sia successo il patatrac.

    Ad ogni modo, la prima decina di ore di viaggio trascorrono allegramente con noi che lavoriamo sui nostri addominali incalzati dal porcello moldavo che dimostra di non avere alcuna remora nel raccontare apertamente le sue scabrose e a dir poco esilaranti storie di vita vissuta.  Gli argomenti vanno dalla sua ex moglie che lo riempiva di corna e che ha poi abbandonato lui ed i suoi figli, ai suoi metodi di adescamento di potenziali fidanSate su Fieracittà, passando per quella volta in cui la badante cinese fu a punto di ficcargli una carota nel culo mentre gli faceva un piombo…etc etc…  Insomma, in auto è toda joia toda beleza ed io non posso fare a meno di vedere qualcosa del Gufo Anacleto in questo benedetto Peppa Pig Moldavo, che il Cielo li abbia in gloria a tutti e due.

    Entriamo in Slovenia dimenticandoci di comprare la stra-fottuta vignetta, e manco a dirlo ci fermano i puffi e ci inculano un bel centocinquantino di multa.  Proseguiamo in terra slovena ed è sera…proprio mentre il nostro Peppa Pig sta’ pronunciando le parole; “Una volta ero qui vicino, a Trieste, e mi stavo rubando una pianta davanti ad un Bingo…bella pianta…” dal finestrino vedo passare uno svincolo che indica VILLACH; penso che questi due clienti non sono mai stati da queste parti e che non sarebbe male fermarsi in Austria per la notte e dare un paio di botte alla mamma del Ciuletto.

    Avanzo perciò la mia proposta che immediatamente viene accolta con entusiasmo dai presenti, e quindi invertiamo la rotta in direzione Let’s Go.

    Facciamo il nostro ingresso in questo luogo di infamia ed essendo lunedì sera non c’è un granché a dire il vero, ma dubito che non riusciremo a trovare un po’ di sollazzo tra queste mura.

    La responsabilità di capitanare a dovere questa allegra brigata tra le acque infestate dalle sirene mi fa metter su la mia poker face e non esito a sfoderare il mio paletto di frassino in piena sala cinema dinnanzi alla ciurma per così esorcizzare una draculina che mi marca stretto.  Mi stendo sul divano e le offro qualcosa di meglio della giugulare su cui succhiare come una dannata e dare sfogo ai demoni che si porta dentro probabilmente sin dalla sua nascita in un castello infestato.  In cuor mio non posso far altro però che pensare a Lei, e mi si stringe lo stomaco mentre mi dico…”magguarda te che stò a combinare mentre ho quel popò di paperella che mi aspetta a casa…”. Comunque vado avanti e quando arriviamo al dunque miro ai capezzoli nella speranza che sia il Ciuletto il prossimo a passare da quei paraggi e che ci pensi lui a lucidare le tette alla draculina con tutto l’ammmore e la passione che solo uno come lui può metterci con una siffatta pantegana.

    Raggiungo il bar e mi scolo un paio di birre mentre parlo pisellaggini con i miei compari.  Nel frattempo il Peppa Pig Moldavo scatena l’ilarità delle pantegane lì presenti, offrendo anche al resto della ciurma un sano intrattenimento.  Cazzo, se è vero che una risata allunga la vita stiamo messi bene direi.

    Passa di lì una figona dall’aspetto latino; alta, bella, sguardo affilato, pelle chiara capelli ricci, tettoni.  Così come un tocco leggero ma deciso stimola il riflesso del ginocchio e la contrazione del quadricipite femorale facendo scattare in avanti la gamba, allo stesso modo il mio tentacolo destro abbraccia in vita questa sirena al suo passarmi vicino e le mie labbra pronunciano in automatico; “Mi amor, donde andas?”
    Sorriso marpione, di dove sei, Venezuela, non mi dire, andiamo di sopra.  Aspettami un attimo che torno, mi scolo la birra che avevo appena ordinato, mi sento mordere una spalla forte, mi giro ed è lei; poso il bicchiere vuoto sul bancone e ce ne andiamo di sopra.

    Questa pantegana è bella si, ma io ho le corna che graffiano le nuvole ed il suo modo di parlare non mi convince affatto, comincio così a martellarla chiedendole di dirmi di dov’è davvero.  Sono un supercazzeggiatore irrecuperabile e me ne vanto; passo più tempo a sfottere questa bellezza che ad approfittare delle sue grazie…tra una cosa e l’altra la tipa fa uno strafalcione in spagnolo ed io la sgamo definitivamente; un’altra draculina che si spaccia per straniera!  Procedo come da copione a lasciarle sulle tette il regalino per Ciuletto ed in cuor mio prego che il Signore delle Tenebre renda omaggio al mio sacrificio.  Queste pantegane sono affascinate dai Satiri quali il Vostro umile servitore, in cui probabilmente rivedono riflessa l’immagine di sé stesse al maschile…ed infatti questa bellezza latina farlocca non fa altro che continuare a buttarsi addosso con un atteggiamento da “Mamma Ciccio mi tocca; toccami Ciccio!” al ché sotto la doccia mi riempio la bocca d’acqua e gliela spruzzo in faccia a mò di cherubino in marmo delle fontane, squagliandole irrimediabilmente il trucco. 

    I’ll be trolling you forever, and ever, and ever.

    Ritorno di sotto e la ciurma è riunita attorno al Peppa Pig che continua a dar spettacolo di sé, della sua bruttezza, e della sua geniale idiozia.  Li adoro questi tipi.  Penso alla mia paperella; bella, fina, aliena ed incomprensibile come un’orchidea selvatica.  Che bello sarebbe star con Lei in questo momento.

    Uno dei miei compari mi propone una sana dose di Grasse, GRASSE Risate; paghiamo una troia a Peppa Pig e con la scusa di fare un’orgia tutti insieme nella stessa stanza ce lo guardiamo mentre scopa.  Evvai, ci sto!  Andiamo così di sopra tutti assieme appassionatamente e seppur io creda d’essermi innamorato e quindi non me ne freghi un fico secco oramai della figa, non vedo l’ora di godermi lo spettacolo di questo essere ignobile all’opera con una baldracca.

    Ci mettiamo io ed il mio compare seduti sul letto con le gambe stese e le spalle al muro mentre due pantegane draculine grufolano nei nostri rispettivi paesi bassi, e Peppa Pig si stende lungo ai piedi del letto così che lo abbiamo perfettamente in prima visione.  Uno spettacolo indescrivibile.  Nudo sembra un bambino ciccione, però è gigante e peloso.  Ha un cazzetto che sembra il tappo di sughero di una bottiglia di vino.  Emette versi che ricordano quelli di un gatto in calore durante l’accoppiamento.  Sembrano gemiti di una ragazzina i suoi.  Che mi venga un colpo a che razza di spettacolo sto’ assistendo!  Gli spasmi addominali sono oramai fuori controllo, cerco di mantenermi le risate in corpo ma mi sembra di scoppiare.  Mi tappo bocca, naso ed occhi per non emettere suoni che possano distrarlo ma è una battaglia persa e scoppiamo all’unisono in un attacco di risa convulsive; io, il mio compare e le troie.  Che Dio benedica questo povero pazzo suino, che mi sta facendo schiattare in corpo con il suo Sé.

    Continuiamo a ridere mentre Peppa Pig si esibisce dinnanzi ai nostri occhi in qualcosa di inesplicabile.  Cerchiamo di non fare troppo rumore, ma lui mette la troia a pecora, si alza la panzona e la poggia sulle chiappe della pantegana e poi comincia a darci dentro con quel suo tappo di sughero.  Io sto’ ridendo così tanto e così forte che nemmeno m’è venuto duro pur avendo una gran bella pantegana che me lo ciuccia come un’ossessa.

    Finalmente l’epilogo dello spettacolo; Il Peppa Pig viene come se avesse appena partorito un suo simile dal culo.
    Ne ho avuto abbastanza, così mi alzo e me ne vado a farmi una doccia; poco dopo tutti mi seguono, ci rivestiamo e ce ne andiamo.
    Arriviamo in hotel lì nel centro a notte fonda, siamo stanchi morti, collasso nel letto e sogno ancora una volta di ammazzarmi in un’incidente stradale.

    Al mattino dopo mi alzo con un nodo allo stomaco; decido che ne ho avuto abbastanza e così prendo il cellulare; me lo guardo, lo tengo in mano, guardo fuori dal finestrino, poi vado sul suo contatto, opzioni, scrivi sms;

    “Oggi ti confiderò un segreto, e che rimanga tra me e te.  Il mio cuore ti appartiene…”

    …etc, etc…il resto lo censuro perché in fin dei conti pur sempre di un segreto si tratta, diahane!
    Insomma, mi sono slacciato le cinture di sicurezza e son saltato ancora una volta dal finestrino dell’aereo in volo, senza paracadute.

    Mai con nessuna ho avuto più paura di farlo, pur provando allo stesso tempo così tanta soddisfazione nel farlo…e so  che tutto questo era troppo forte per esimersi dal dovere di buttarcisi dentro a capofitto…e questa Donna è troppo impossibru per non regalarle il cuore senza rimpianti.  Che lo butti lei stessa in pasto agli squali  del Capo di Buona Speranza nel caso in cui non sappia cosa farsene…e che il buon Cielo abbia pietà del dulce corazòn di questo povero Pirata sperduto alla deriva in questa valle di lacrime.

    Tornando a noi, siamo nella stra-fottutissima Austria quando decidiamo di fermarci su un autogrill e mettere qualcosa sotto i denti.

    Manco arriviamo ad uscire dalla macchina che un puffo fanatico in agguato salta come un cane da combattimento e chiede tutti i documenti possibili ed immaginabili.  Lì realizziamo la triste realtà; di quattro uomini adulti e vaccinati l’unico ad avere una mezza patente di guida è fortunatamente il conducente; dico mezza perché è scaduta quasi un anno addietro, e nel frattempo che aspetta il rinnovo tutto ciò che stringe in pugno sono quella scaduta e rosicchiata dai topi, più un misero foglio mezzo stracciato e sgualcito che attesta in italiano che il Sig. Pincopallino è in attesa che gli venga recapitata la nuova scheda, ovvero una patente vera e propria.

    Quanto a noi altri, la mia patente è stata sospesa per guida in stato di ebrezza un paio di giorni prima, quella del compare è stata sospesa per guida di un mezzo per cui non aveva il permesso, e quella del ritardato moldavo è stata ritirata nel fottuto ’98 per Dio-solo-sa quante e quali follie.
    Tempo un’oretta o poco più e siamo di nuovo in autostrada sfrecciando verso la Slovenia e la libertà, e che il Cielo fulmini quel fanatico nipote di Hitler con quel suo ghigno malsano alla vista della minima irregolarità.
    Alla fine te lo abbiamo messo nel culo, bifolco!

    I giorni seguenti sono stati poi un’alternanza di sfiancanti spostamenti in auto; tangenti alla polizia rumena per lasciarci andare; lavoro duro; comicità convulsiva con l’idiozia del Peppa Pig Moldavo al quale durante un pomeriggio libero abbiamo anche fatto una ceretta, sul letto della stanza d’albergo per farci quattro risate; approfondimento della burocrazia rumena e delle sue meraviglie; momenti di C’è Posta Per Te quando abbiamo accompagnato il ritardato moldavo a visitare un figlio che ha da queste parti e che non vedeva da qualche anno e che non porta nemmeno il suo cognome, tra l’altro; inviti a bere e mangiare da parte di alcuni gitani le cui donne puzzano di piscio da cinque metri di distanza e come gran finale nel giorno della partenza il mongolo moldavo è stato anche capace di sparire per alcune ore gettandoci nel panico mentre andava a salutare ancora una volta la sua progenie dimenticata e contemporaneamente perdere tutti i documenti di identità validi…per cui credo che si starà facendo il viaggio di rientro in Italia nascosto nel baule mentre io sono ancora in Transilvania aspettando l’aereo che mi porti in Olanda.

    Il Vostro umile servitore LittleTruths alle prese con le ragioni del cuore in Transilvania, auguratemi Buona Fortuna ed in culo alla Balena!


    LittleTruths ha scritto anche:



      • aurelius
      • aurelius

      • 5 ottobre 2012 at 22:46

      BBUUUAAAHHH…Un mito !!! Peppa Pig depilato con cazzo di schiuma sui pettorali !!! wwaaauuuhhh :rotfl troppo! oddio Capita’ me sta’ a fa’ male la panza !!! lo vojo vede pure io…nnooo! una serata de cazzeggio cor peppa Pig penso che e’ impagabile…te rimette ar monno !!! che culo che c’hai…ma tutti te li trovi ???

      Accoppiato cor GA ? e chi gliela fa’ a regge tutta la serata? ci vuoi vedere morti, sbattuti per terra in preda a crisi epilettiche convulsive da riso ??? :)) :ohplease Quotatissimo il regalo per il B.minkia Ciula e dimmi un po’…Ramona s’era depilata si, tutto ok??? Insomma gira che ti rigira la Draculina e’ timbrata anche se non in patria !!! About trip…beh, grande, tutto ok, don’t worry, normale amministrazione der pirata, tra guardie, ladri, zoccole, vampiri e grappe di contrabbando Rumene ;-)

      e, serious end…omg,…A Dutch Alina, again…wish u the best, Cpt. Statt’accuort e se e’ tutto ok, come gia’ in cuor tuo saprai, ti faccio gli Auguri e chiamiamo la zia DeeGaya come valletto di nozze. E senno’, lo sai…Va’, come deve andare !!!

      Viaggio quasi mistico, ai confini dell’EU e dell’umorismo che ci salvera’ la vita anche nelle giornate piu’ buie. Non sparire nei canali dell’Amstel e…se beccamo in giro! Ciao :doubleup B-)

         2 Mi Piace



      • …e tu ne hai visto anche le foto, Caro mio! ;-)

           2 Mi Piace



      • Si, comunque io tengo proprio la calamita per i mentecatti. Al Peppa Pig l’altra notte gli abbiamo fatto anche la bicicletta , quello scherzetto che consiste nel metter tra le dita dei piedi di uno addormentato dei fogli di carta igienica e poi dargli fuoco.
        La vittima nel sonno inizia a muovere le gambe come su una bicicletta per scappare dalle fiamme, e poi si sveglia di soprassalto con qualche ustioncina.
        :rotfl
        Pensa te che ieri sera avevo il mal di testa dalle troppe e troppo grasse risate…perché come ben sai, ieri pomeriggio gli abbiamo fatto la ceretta al demente.
        Ciliegina sulla torta poi quando oggi in punto di partenza si é reso conto di aver perso tutti i documenti.
        Vi farò sapere se si é fatto il viaggio nel portabagagli oppure se é stato arrestato a qualche posto di blocco.
        Viva la Vita!
        :ar

           3 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 6 ottobre 2012 at 11:18

      AHWHAHWHAHWHAHWH
      Cazzo stamattina non sono riuscito a farmi la barba dalle risate mentre stavo leggendo… :rotfl
      Captain sarà vero aMMMore ? L’SMS di risposta la prossima puntata !
      Caro aurelius come va ? Stiamo organizzando una visitina dalle tue parti…
      Ce se vede…
      P.S. Vogliamo vedere la pupa che è riuscita a imbambolare un vecchio lupo di mare come te ! :ar

         2 Mi Piace



      • Se sarà vero ammmmore oppure no, lo scopriremo solo vivendo Caro Zio DeeGay…la Signorina in questione é da trattare con cautela perché il suo istinto primario ricorda quello di una formichina Jumper Jack; uccidere tutto e tutti! :skull
        Poi, bella é bella, questo sì…ma ciò che mi rende un fanatico di questa donzella é il carattere…
        :ar

           2 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 6 ottobre 2012 at 12:13

      bella a Zi…!!! B-)
      Magari !!! si, ma a parte i giretti vostri, fatemi sapere prima, che mi organizzo , pure per free time !!! mica pettino le bambole er giorno…ok? fatemi sapere prima…non fate i cazzoni che arrivate all’improvviso mi raccomando …senno’ e’ un casino ok? :doubleup

         2 Mi Piace


      • tirofijo
      • tirofijo

      • 6 ottobre 2012 at 15:05

      Fantastico! Cosa desiderare di più?
      Un bel sessantanove tra Peppa Pig e il nostro amato Capitano…..???
      Scene tra “Little-Rocco ravishes Villach” e …Borat!
      Dio solo sa quanto avrei voluto stare in quella stanza ahhaha….

         2 Mi Piace



      • Madre de Dios ti sarebbe bastato vederlo nella doccia mentre si lavava in buco del culo…il braccio spariva tra quelle sue chiappone flaccide fino al gomito.
        Un’essere a dir poco abbominevole…tant’é che mi é stato addirittura difficile trovare una pantegana che accettasse di offrire i propri servigi ad un siffatto individuo…e con questo penso d’aver detto tutto, mi pare! :pig

           2 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 6 ottobre 2012 at 21:52

      gli sms = le pergamene in bottiglia dei tempi moderni!.. bella mossa amico :clap l’unica possibile quando la sensazione di inquietudine paralizza la voglia di fare le solite cose… Un buon campanello d’allarme per considerarsi “fottuti” nel senso più buono del termine.. :dreaming ma la signorina ha risposto? siamo cuoriosi!!!:D
      Per il racconto posso dire di aver iniziato a ridere già “da un pò”.. hahhaha il Peppa non si può vedere! immagino lo scompiscio di risate nel vederlo destreggiarsi tra fighe di bordello.. insomma comicità allo stato puro!! porca miseria!!

         1 Mi Piace



      • La Signorina ha risposto ed ha risposto per le rime… :bz
        Quanto al Peppa Pig, che Dio lo fulmini prima di mò; é riuscito a passare la frontiera presentando una carta da 50 € al posto di un qualsiasi documento d’identità…
        :rotfl

           2 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 6 ottobre 2012 at 22:53

      ahhahaha :O :rotfl

         0 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 7 ottobre 2012 at 19:36

      Caro Captain, mi raccomando facci sapere con congruo anticipo quando convolerai a giuste nozze, che devo venire a reggere lo strascico della sposa ! :yay :yay :yay :yay :yay

         3 Mi Piace



    • Ultimissimi aggiornamenti; il Peppa Pig moldavo é completamente ricoperto di croste per via della crema epilatoria che gli abbiamo tenuto addosso molto più a lungo del necessario. Inoltre la mia patente é sospesa per un bel semestre intero. :skull

         2 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 10 ottobre 2012 at 17:47

      LittleTruths,

      Madre de dios! Captain per il Vostro matrimonio ti regalerò un fantastico navi Garmin che ti consentirà di escludere le strade presidiate dall’alcoltest come già sta facendo lo zio. :skull

         3 Mi Piace


      • whitestyle
      • whitestyle

      • 11 ottobre 2012 at 17:53

      LittleTruths,

      hahaha ma che gli avete messo addosso? siamo sicura fosse crema?:D cmq la crema depilatoria è una bomba tossica per la cronaca… “scioglie” i peli hahah immagino quanta gliene avete cosparsa. :rotfl
      6 mesi senza patente? :O porca miseria… se ne riparla in primavera quindi? mamma che danno :(((((((((

         1 Mi Piace



      • Ebbene si….ovviamente fatto apposta per torturarlo, si sà che quella crema é acido… :skull
        Il bastardo a distanza di una settimana ancora ci sta facendo ridere… :dreaming
        Ebbene si, Cara mia…sei mesi senza patente ed é anche penale, quindi avvocato—> tribunale—> fedina penale… :ar

           0 Mi Piace


      • johnGT
      • johnGT

      • 13 ottobre 2012 at 16:51

      la mia fonte inesauribile di ispirazione!!!!”Così come un tocco leggero ma deciso stimola il riflesso del ginocchio e la contrazione del quadricipite femorale facendo scattare in avanti la gamba, allo stesso modo il mio tentacolo destro abbraccia in vita questa sirena al suo passarmi vicino e le mie labbra pronunciano in automatico; “Mi amor, donde andas?”qui è scattata addirittura la lacrimuccia dalla commozione. comunque bel racconto ti seguivo fin da Gnoccatravels

         1 Mi Piace



      • ..hehehehheheh…. :D
        Troppo buono…vedi di non farmi arrossire adesso! :))

        Nah davvero…grazie mille, e benvenuto a bordo! :youdaman

           1 Mi Piace


      • HBS
      • HBS

      • 12 novembre 2012 at 17:34

      che bello!
      LT, aurelius, DeeJay e gli altri (scusate se non vi nomino tutti)
      HBS

         2 Mi Piace



      • Già….lo squadrone della morte (morte dalle risate, s’intende!) al completo! :dreaming

           0 Mi Piace



    • HBS,

      …ah, Benvenuto a Bordo! Spero che la pagina ti piaccia… :ar

         0 Mi Piace


      • HBS
      • HBS

      • 14 novembre 2012 at 19:57

      grazie LT ;)

      Ieri sera vedendo PeppaPig (tra i cartoni preferiti di mio figlio d 3 anni) ero piegato in due dalle risate e nessuno capiva perché….

         1 Mi Piace



      • Ti prego, mio Caro amico, non ringraziarmi…ma piuttosto permettimi di coadiuvare la tua pur fervida immaginazione con un modesto contributo fotografico;

           1 Mi Piace



      • Esatto. :-]
        Il buon vecchio Peppa Pig Moldavo ritratto in carne ed ossa nel bel mezzo dei lavori in corso. Più carne che ossa. Punta di diamante del Principato di Bogdania, grande mariuolo e truffaldino di fama internazionale, padre di non si sà quanti figli illegittimi in giro per il mondo. :dreaming
        Le risate d il buon umore che attraverso questi mezzi di comunicazione cerchiamo di diffondere sopravviveranno ai nostri umori, al tempo e finanche a noi stessi. Quì su Piccole Verità siamo spacciatori di buon umore, e senza fini di lucro.
        :star

           1 Mi Piace



    • Proprio come lo immaginavo, è anche un po’ rosa :))
      LittleTruths,

         0 Mi Piace


      • HBS
      • HBS

      • 22 novembre 2012 at 17:30

      @LT: bell’omino, mi ricorda qualcuno…;)

      ps so che ti sei allontanato da quel forum ma sei anche stato l’opener di uno dei thread più belli della storia: Oh Alina!
      Dopo mesi ho deciso di dare il mio contributo. Nulla a confronto del sommo Aurelius (come sta Mario?) ma il finale merita :)

         2 Mi Piace



      • Grazie, sono contento che lo apprezzi e sono andato a leggere il tuo contributo…
        Bello, bello davvero….sentito…. :dreaming …in fondo chissà cosa sarà passato per la testa di lei, che scommetto per reagire nel modo in cui ha reagito deve aver avuto a sua volta una storia di what ifs?…o beh, perlomeno questo mi piace pensare…
        Bel contributo comunque, complimenti!
        :ar

           1 Mi Piace



    Post a Comment!