• Dacca, Bangladesh

    Dhaka street traffic

    Dhaka street traffic

    Quella notte il diavolo era nella mia stanza, sedeva sulla poltrona ai piedi del letto e mi guardava con un ghigno beffardo. Poi inspiegabilmente la TV si accese da sola svegliandomi con una musica lugubre e le immagini di una bara. In preda a brividi e palpitazioni vidi pero’ che era solo il trailer di “Dracula Morto e Contento” con Leslie Nielsen. Cosi’ mi calmai e andai alla finestra.

     

    Ero in una stanza d’albergo in uno dei miei primi viaggi in Bangladesh, e la vista della città mi riporto’ un senso di angoscia, e pensai che se c’è un inferno in Terra, questo è Dacca.

     

    Troppa gente costretta a vivere in condizioni disumane: storpi, mendicanti, bambini e perfino neonati che vivono ai semafori, tra macchine, gas di scarico, acqua, fango e sporcizia. Eppure tante volte li vedi ridere e giocare, quei bambini, e allora ti vergogni della fortuna che hai avuto nel nascere in un’altra parte del mondo, ma allo stesso tempo ti fai domande sull’animo umano, su cosa sia la felicità, sul senso della vita.

     

    Oggi Dacca è quasi casa mia, mi ci sono abituato. Conosco tanta gente e ho pure qualche amico.

    In questi anni hanno costruito nuove case, uffici, grattacieli e anche strade sopraelevate, ma il casino è aumentato, il traffico è impossibile tra macchine, bus, camion, mototaxi, riscio’, biciclette, carretti sovraccarichi trainati da uomini magrissimi, e semplici pedoni.

     

    Di giorno incontro agenti e clienti, traffico permettendo. Certi clienti hanno studiato in Inghilterra e sono abbastanza occidentalizzati. Altri invece si sono fatti da soli, vengono da piccoli villaggi e hanno conservato un aspetto inquietante, tipo talebano. Ma non sono divisi in base all’aspetto, lo stile o la formazione. In generale si rispettano, e qualche volta pur essendo rivali in affari sono uniti da stretti legami famigliari o di clan.

     

    La sera andiamo a cena, in compagnie eterogenee. Mi piace quando mi portano in certi fatiscenti club centenari fondati dai colonizzatori Inglesi, di cui vanno fieri. Ma anche per i ricchi la qualità di vita è veramente bassa, per colpa della città: passano gran parte della giornata bloccati nel traffico, e lavorano moltissimo, quasi per missione (anche perché da un industriale “medio” dipendono migliaia di lavoratori con relative famiglie). La maggior parte di loro non beve e non va a donne, altri invece per spassarsela prendono l’aereo e vanno a Bangkok o a Katmandu (entrambe molto vicine). In generale amano viaggiare, alcuni sono venuti a trovarmi in Europa.

     

    L’economia cresce in fretta, ma cresce anche la popolazione e aumenta la gente che si sposta in città, peggiorando i problemi.

     

    E’ il Paese dove un signore ha inventato il credito ai poveri: la Grameen Bank di Mohammad Yunus (premio Nobel) che per primo ha avuto il coraggio e la bravura di prestare soldi senza chiedere garanzie né interessi usurai, e ha permesso a tantissima gente di avviare piccolissime attività, o di riscattarsi dalla povertà assoluta.

     

    Un Paese diviso, dove recentemente hanno deciso di processare i protagonisti piu’ violenti della guerra di indipendenza del 1971, quelli che stavano dalla parte del Pakistan (il Bangladesh era l’East Pakistan) e l’avevano passata liscia, molti si erano riciclati in politica arrivando anche al governo: oggi a uno a uno vengono condannati a morte e giustiziati. Ma ogni volta metà della popolazione si ribella e paralizza il paese con scioperi selvaggi (ma veramente selvaggi, che se ti azzardi a girare in macchina rischi di essere linciato o colpito da una “cocktail bomb”).

     

    Un Paese musulmano, una società maschilista in cui pero’ il capo del governo e il capo dell’opposizione sono due donne.

     

    Un posto dove la natura è maltrattata dall’urbanizzazione e dallo sviluppo disordinato, ma è ancora molto piu’ forte dell’uomo, con le tigri mangiatrici d’uomini e soprattutto le frequenti inondazioni: il territorio è molto basso ed è solcato da tantissime vie d’acqua tra cui il Gange e il Brahmaputra, ogni anno il 20% viene sommerso con qualche migliaio di morti, nel 1970 ci fu uno dei disastri peggiori dell’umanità: il ciclone Bhola fece mezzo milione di vittime.

     

    Proprio per il ciclone Bhola e per la tragedia umanitaria causata dalla sanguinosa guerra di secessione, George Harrison fece nel 1971 un famoso concerto di beneficenza a NY con Ravi Shankar, Ringo Starr, Bob Dylan e Eric Clapton: “The Concert for Bangla Desh”, quando pochissimi avevano sentito parlare di quella nuova nazione.

     

    E’ anche il paese da dove provengono molti vestiti che indossiamo, grazie alla loro grande industria tessile favorita dai bassi costi di manodopera.

     

    L’anno scorso un palazzo che conteneva diverse piccole fabbriche di confezione crollo’ in un attimo, uccidendo piu’ di mille persone. Ci fu uno scandalo locale, in quanto il proprietario del palazzo aveva ottenuto deroghe sulla sicurezza grazie a parenti politici, e un ancor piu’ grave scandalo internazionale, in quanto queste ditte sono spesso strozzate dai grandi distributori occidentali, gli stessi che si riempiono la bocca con la “sostenibilità” e la “corporate responsibility”: poche settimane prima il capo di una grandissima catena americana nel corso di una conferenza a Dacca aveva ricevuto richieste di aiuto tecnico ed economico per migliorare la sicurezza dei lavoratori Bengalesi, ma aveva risposto che non era un problema suo.

     


    Matt ha scritto anche:



      • Matt
      • Matt

      • 6 febbraio 2015 at 12:20

      La vista dalla mia camera

         4 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 6 febbraio 2015 at 12:26

      festa di matrimonio 1

         3 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 6 febbraio 2015 at 12:30

      Festa di matrimonio 2

         2 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 6 febbraio 2015 at 12:42

      Filmino Dacca, zona Gulshan

      http://www.youtube.com/watch?v=h-8YGGUQY-A

         3 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 6 febbraio 2015 at 12:44

      Kanchpur, sobborgo di Dacca

      http://www.youtube.com/watch?v=H6rJ-W3kE5U

         2 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 6 febbraio 2015 at 12:46

      Piccola fabbrica di confezioni

      http://www.youtube.com/watch?v=JASjsYu9OP0

         3 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 6 febbraio 2015 at 12:48

      Dhaka in una mattinata inusuale di sole limpido e poco traffico

      http://www.youtube.com/watch?v=dF0UOBrsHW0

         2 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 6 febbraio 2015 at 12:55

      Tutto vero Matt.
      Te lo volevo dire anche l’altra volta, che avevi messo una foto.
      Io sono stato nel 1993…figurate! Per quattro lunghi giorni, in attesa di gente che proveniva da Katmandu appunto, per riempire l’aereo della Biman, compagnia aerea di allora, sotto la supervisione Alitalia(sempre quella stellata di allora…).
      Usciti dall’aereoporto sembravamo scimmie allo zoo: una folla disumana di bimbi, storpi, accattoni, facce nere, e donne altrettanto nere, storpie e velate ci circondava…Turisti in preda al panico si stringevano le macchine fotografiche, le valigie,etc etc…Io da parte, al solito guardavo.
      Ma erano solo centinaia di mani tese per l’elemosina, affamate di cibo e pieta’.
      Dacca come dici tu sembrava l’inferno in terra. Ricordero’ sempre l’odore nauseabondo di muffa entrando nella camera d’hotel grande e centrale messo a disposizione dalla Biman: ed una blatta oscenamente grassa che sembrava quella di M.I.B., correva allegra per la stanza.
      Manco poso le valigie e giu’ in strada, Ammmericani, ItaGlioti et Inglesi vari tremolanti e sudati nella hall; io e uno svizzero Ebreo usciamo, certi di farsi due risate. Ci assalgono bonariamente guidatori di riscio’, uno l’ho pure portato; ci offrivano di tutto: dalle donne luride sbattute agl’angoli delle strade coperte di cenci, al “pakistano nero”, Ero, Ganja e quant’altro. Declinammo gentilmente per il tutto.
      Notti sudate e logore come le nostre facce la mattina; esco a fare foto a tutto, specie davvero ai bimbi affamati ed infangati e alle loro madri emaciate, al casino orrendo di riscio’, camion e macchine residuati d’incubi passati.
      Si, era ed e’ credo tra i paesi piu’ poveri al mondo, campava d’aiuti internazionali, all’aereoporto c’era un cartellone con due mani che si stringevano e sotto scritto: Bangladesh-Italia. Dall’aereo vedevi le campagne allagate, praticamente due ore d’acqua senza fine come paesaggio.
      Le tigri mangiavano i contadini nel Delta del Gange, forse avrebbero fatto altrettanto pure i contadini.
      Avevo tante foto molto belle se cosi si puo’ dire, di quei quattro giorni in giro per la monnezza e la disperazione di Dacca; tutte in stampa ovviamente e molte si sono perse nel tempo. Forse ancora qualcosa mi e’ rimasto in una cantina vicino le Sacre sponde del Tirreno dove conservo il tempo, e forse la mia d’immondizia.

         5 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 6 febbraio 2015 at 13:01

      @Aurelius sono contento di condividere questa esperienza con te, hai tratteggiato benissimo la situazione che dal 1993 a oggi è cambiata molto per quanto riguarda i “dati macroeconomici”, l’industria, le esportazioni, la formazione di una classe media, ma purtroppo non sono cambiate la sovrappolazione e i problemi e le misere condizioni di vita della popolazione piu’ povera, che preme verso la grande città per raccogliere qualche briciola di sviluppo

         1 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 6 febbraio 2015 at 15:58

      Troppa gente costretta a vivere in condizioni disumane: storpi, mendicanti, bambini e perfino neonati che vivono ai semafori, tra macchine, gas di scarico, acqua, fango e sporcizia. Eppure tante volte li vedi ridere e giocare, quei bambini, e allora ti vergogni della fortuna che hai avuto nel nascere in un’altra parte del mondo, ma allo stesso tempo ti fai domande sull’animo umano, su cosa sia la felicità, sul senso della vita.
      @Matt,m’hai fatto veni l’angoscia,m’hai rovinato la giornata,hai trattato temi che a me stanno a cuore.ma credo anche che cose del genere dovremmo farle vedere anche alle nostre famiglie,ai nostri figli perché sappiano e che non dimentichino quale fortuna hanno avuto ed hanno tutt’ora,spesso mi capità di assitere a conversazioni fra mamme e anche padri su come e cosa hanno comprato e cosa desiderano i loro figli.Stò muto,altrimenti non potrei mentire su ciò che penso di ste cose,me faccio rode dentro ma non lo do a vedere,e penso amio figlio al quale spesso rimprovero che quello che ha nel piatto se lo deve da magna tutto perché al mondo ci sono bambini che certe cose non avranno mai il DIRITTO nemmenoi di desiderarlo.Ed ecco che alla fine a volte quello che rimane nel piatto me lo finisco io,senno nun so contento,ma alla fine non è mai un problema perché la mia moglia per l’educazione che ha ricevuto mette nel piatto ciò che avanza e me lo ritrovo il giorno dopo,si perché di solito so io quello che se magna l’avanzi.Cerco di sdrammatizzare parlando di un piccolo particolare che riguarda la mia famiglia,per non pensare,forse per nascondere la testa dentro a un buco.Vabbè caro Matt,spero non ti offenderai se non scriverò più su questo tuo 3d,almeno ci provo.Ciao e un caloroso saluto a te e famiglia.

      aurelius: Sacre sponde del Tirreno dove conservo il tempo, e forse la mia d’immondizia

      Mi inchino davanti a un uomo vero. :youdaman

         2 Mi Piace


      • magic_mirror
      • magic_mirror

      • 6 febbraio 2015 at 16:26

      Dacca…
      Un posto che ricordo soltanto perchè sentito durante le lezioni di geografia alle medie.
      Di fronte a questi racconti mi convinco sempre più che qui sopra ci si trova tra gente che ne ha di testimonianze di vita da tramandare…e che al mondo vi sono luoghi in cui la capacità di apprezzare ciò che di più banale hai nel tuo quotidiano …ti torna di botto, ti rende felice per un istante ma principalmente ti riflettere molto. Sulla vita, sul destino, sulla giustizia divina….
      :dreaming

         3 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 6 febbraio 2015 at 17:37

      E si @Matt e’ quello che vidi. Ma comunque ovviamente credo ci sia stata un’evoluzione, anche se purtroppo sti paesi hanno situazioni endemiche che difficilmente svaniscono, di botto. E certo uno sviluppo comunque di classe media ci sara’ stato, vuoi anche per le rimesse estere degli emigrati. Come si sa’, in Italia e’ pieno di “Bangladesciani” come si dice a Roma. Dove ormai hanno tutti i mercati rionali, bancarelle, ambulantato e perfino licenze vecchie e nuove. Lavori nei risto, edilizia e quant’altro. Comunque lavoratori e poco furfanti ecco. E fanno anche piccolo import-export infatti, visto che le maggiori produzioni di tessile e abbigliamento mondiale stanno la’, come in altri paesi di terzo mondo specie Indo-Asiatico.
      Come dicono @Magic_M e piranha nella vita devi sempre calcolare il destino, l’opportunita’, le scelte; e quando ti capita l’occasione, vedendo molte cose in giro bisogna ringraziare.
      ps: @piranha Grasssie, ma figurati. Diciamo che se uno riesce, ad un certo punto, a non prendersi almeno per il culo da solo, e’ gia’ un gran passo.Magari si diventa uomini. E basta. :dreaming

         1 Mi Piace


      • chinatown27
      • chinatown27

      • 7 febbraio 2015 at 0:46

      Ci sono stato nel 1987. Il mio primo viaggio di lavoro in Asia: Hong Kong, Bangkok, Dacca, Calcutta, Karachi e stopover ad Atene prima del rientro.
      Avevamo assunto l’agenzia di una grande fabbrica di porcellana, tuttora esistente, fondata e guidata da un austero signore dall’età indefinibile, che viveva genuinamente l’impresa come una missione per le centinaia di famiglie che da essa dipendevano. Oggi sono moltissimi anni che non collaboriamo più , ma i suoi figli che portano avanti – più modernamente ma con lo stesso spirito – l’attività di famiglia e che incontro periodicamente alle fiere di settore sono due gentlemen di cui si è perso lo stampo con cui mi intrattengo sempre con grande piacere.
      Sia da questi ricordi, sia dalle cronache e da quello che dice @matt deve essere un paese in cui la desolante povertà unita ad un territorio costantemente esposto a catastrofi naturali deve avere forgiato una particolare solidarietà, non quella pelosa dei benpensanti nostrani, ma quella vera in cui tutti cercano di fare la loro parte

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 7 febbraio 2015 at 0:52

      @matt ….. a volte in giro per il mondo vediamo persone che vivono veramente male..
      Se un dio esiste…..questo di molti individui sembra essersi proprio scordato.
      A noi non resta che comportarsi bene e con rispetto …..
      Io m’incazzo ancora quando la gente parla delle favelas o dei posti poveri del sud america come pieni di delinquenza e tagliagole …… e pensare che io li ci ho sempre trovato gente di cuore e che mi ha fatto divertire e stare bene……
      Rispetto per tutti ….. e sicuramente si vivrebbe meglio

         3 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 7 febbraio 2015 at 0:55

      Gran bello scritto Matt, complimenti!
      Ci sta bene una frase di Terzani, riferita all’ India ma perfettamente estendibile e calzante anche al Bangladesh…..” Come si vive in India? Male. Ma si impara a morire e anche quella è un’arte da mettere da parte….”

         3 Mi Piace



    • :dreaming :dreaming :dreaming

         0 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 7 febbraio 2015 at 9:34

      aurelius: ps: @piranha Grasssie, ma figurati. Diciamo che se uno riesce, ad un certo punto, a non prendersi almeno per il culo da solo, e’ gia’ un gran passo.Magari si diventa uomini. E basta.

      @aurelius,se me permetti questa me la segno per tirarla fuori al momento opportuno.
      Magari si diventa uomini e basta,e te pare poco in questa società fatta principalemente de persone CAZZARE,venditori di fumo,truffatori,egoisti,politici corroti,anzi tutti politici corrotti che pensano solo alla cagnotta,uomini senza parola,senza ANIMA,e senza nessun rispetto per il prossimo.Vabbè,è mejo che numme lascio annà,tanto alla fine dei conti tutti noi compresi e nessuno escluso un po’ egoisti lo siamo,e famo in fretta a dimenticà.Ma lo sai che ultimamente c’è un pensiero ricorrente,me chiedo se stò a invecchià,te dirai ma perché te lo chiedi,beh,semplicemente perché numme incazzo più come na volta,me lascio scivolà quasi tutto,quasi.Te che pensi,che sia na cosa negativa o positiva,o forse stò semplicemente maturando,perchè si sa,non si finisce mai di crescere e imparare.Ciao compare e sempre buone trombe.

         2 Mi Piace



    • Credo che il Bangladesh ed il Congo siano i paesi più poveri del mondo. Non sapevo caro Matt che prima fosse territorio pakistano, essendo un’enclave dell’India, probabilmente questo spiega perchè siano di religione islamica e non induisti.
      Sia tu che Aurelius avete perfettamente reso l’idea di quello che succede :skull roba da non dormire per anni.
      Anch’io come te @Piranha sono il pesce pulitore :)) e poi non vi dico come mi girano i coglioni quando le mie bambine, viziatissime da mia suocera, vogliono le calze di Violetta o piangono perchè quella zoccola è venuta a Lione e papà non ha voluto pagare 200 euro a cranio per vederla in concerto :timeout

         3 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 7 febbraio 2015 at 11:57

      chinatown27:
      deve essere un paese in cui la desolante povertà unita ad un territorio costantemente esposto a catastrofi naturali deve avere forgiato una particolare solidarietà

      Certe cose fanno credere che sia davvero cosi’, ma in altri casi mostrano forti divisioni, odio e violenza tra di loro.
      Per quanto mi riguarda ho conosciuto in Bangladesh alcune persone di grande valore e lealtà, piu’ che nella vicina India

         0 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 7 febbraio 2015 at 12:11

      CCSP:
      Gran bello scritto Matt, complimenti!
      Ci sta bene una frase di Terzani, riferita all’ India ma perfettamente estendibile e calzante anche al Bangladesh…..” Come si vive in India? Male. Ma si impara a morire e anche quella è un’arte da mettere da parte….”

      GraSSie compare, molto bella la frase di Terzani.
      Credo che Dio avendo dato in sorte a quella gente una vita durissima li abbia anche dotati di un spirito particolare, piu’ forte

         1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 7 febbraio 2015 at 12:14

      Cominicazione di serviZZio: come mai non riesco a mettere una immagine di copertina? Qualcuno dell’esimio direttorato tecnico di PV puo’ venirmi in soccorso e mettere uno straccio di copertina? Tipo la foto sotto al titolo, o simile. GraSSie

         0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 7 febbraio 2015 at 16:10

      Tetto fatto @Matt !!! :D :doubleup …Vostro umile servitore.
      Che’ se aspettiamo le altre due Cap’ e ‘Mbrella allora… :)) :1234 :Boh :))

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 7 febbraio 2015 at 16:14

      Mah @piranha CaVo si, starai maturanTo come le zucchine dell’orto! :)) Ma coumunque fai bene, appunto pure io me ne frego molto di piu’ rispetto al passato, sia dei cazzari che ormai ci sanguinano le orecchie; che di molte altre cose in genere, ecco perche’ evito molti contatti e incontri, o scontri.
      Roba inutile ormai Cumpa’. ;-)

         1 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 7 febbraio 2015 at 16:16

      @epicuro,e si caro compare mio,siamo due pesci pulitori,e te dirò di più,a volte se mi chiedono cosa hai mangiato a pranzo rispondo:
      gli avanzi di ieri sera e resto li a guardare le facce,tanto,nummene po’ frega na beata mazza.Oggi guarda caso su itralia 1 hanno fatto vedere il papa e delle immagini sulla fame nel mondo,alchè ho preso quella bestia di mio figli l’ho messo insieme a me davanti alla tv e gli ho spiegato che ci sono bimbi che mai mangieranno o avranno ciò che ha lui.All’inizio guardava interessato senza fare commenti,poi dopo 2 minuti aveva già dimenticato tutto…………e continuava a farsi i cazzi suoi.

         0 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 7 febbraio 2015 at 16:31

      aurelius:
      Tetto fatto @Matt !!!:D :doubleup …Vostro umile servitore.
      Che’ se aspettiamo le altre due Cap’ e ‘Mbrella allora…:)) :1234 :Boh :))

      ….il discorso è che da quando sei diventato Landlord non fai più un cazzo ™ tutto il giorno! :))

         2 Mi Piace



    • epicuro:
      Anch’io come te @Piranha sono il pesce pulitore :))e poi non vi dico come mi girano i coglioni quando le mie bambine, viziatissime da mia suocera, vogliono le calze di Violetta o piangono perchè quella zoccola è venuta a Lione e papà non ha voluto pagare 200 euro a cranio per vederla in concerto :timeout

      :D Piccole anime innocenti… :dreaming …vai a spiegarglielo che papà per 200 euro a cranio da Violetta si aspetta pure un paio di pompe con ingoio! :rotfl

         2 Mi Piace



    • CCSP: ….il discorso è che da quando sei diventato Landlord non fai più un cazzo ™ tutto il giorno! :))

      Pravo. Meno male che non gliele mandiamo a dire a quel Gamba di Legno lì noi!!! :)) :bz :dreaming

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 7 febbraio 2015 at 17:06

      :)) Se se…eccoli guarda pero’ come cicciano subito !!! :-P :))
      Fratello si vabbe’ aho…mi sto baby penZionando, embe’!!! ;-)
      Altroche’, giro , scruto, mi infilo nei palazzi, faccio cose, vedo gente… :)) Zitti che sto’ appresso a ‘na cosa, se dicono di si un gran bel colpo!!! B-)
      ps: oggi a Bodybalance in palestra, cambia l’istruttrice: quella di prima bona, ma questa una FAiga, una fAiga ti prego. Assurda, c’avete presente le statue Russe del Comunismo co le pose plastiche? Mbe’…deppiu’ !!! :)) Sono scioccamente scioccato. :dreaming

         2 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 7 febbraio 2015 at 19:26

      Grazie @Aurelius la foto del treno era proprio quella che volevo mettere, ma era rimasta in qualche meanTro del sito dopo i miei tentativi oppure mi hai letto nel pensiero come Uri Geller?
      Nel secondo caso, puoi usare i tuoi poteri per circuire la fAiga della palestra :))

         3 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 7 febbraio 2015 at 20:05

      @Matt, bello scorcio di vita e belle riflessioni tue e dei compagni.
      Volevo solo, con il massimo rispetto, fare una precisazione.Hai scritto:

      “E’ il Paese dove un signore ha inventato il credito ai poveri: la Grameen Bank di Mohammad Yunus (premio Nobel) che per primo ha avuto il coraggio e la bravura di prestare soldi senza chiedere garanzie né interessi usurai, e ha permesso a tantissima gente di avviare piccolissime attività, o di riscattarsi dalla povertà assoluta.”

      Ebbene, invece che il califfato di sto cazzo dell’isis (nome di una divinitá solare che nessun musulmano si
      sognerebbe di dare a una sua organizzazione), questo tipo di banca é la banca islamica.
      Non é un’invenzione del signor Yunus, ma é l’unico tipo di banca legale per i musulmani.
      In Europa é dal 2003 che la Banca Centrale Europea ha congelato tutte le richieste di licenza per banche di questo tipo in Europa con cavilli legali e quant’altro.
      Questo é uno dei motivi principali per cui da anni , una volta sfumato lo spauracchio dell’Uniopne Sovietica, il nuovo “babau” sono i musulmani.

      Vi assicuro che a molta gente fa molta meno paura uno che brucia vivo un’altro che uno che ti vuole prestare i soldi senza interessi e che vuol far sí che ”
      tantissima gente possa avviare piccolissime attività, e riscattarsi dalla povertà assoluta.”
      Qui in Europa piuttosto il gioco é ridurre alla povertá assoluta anche quelli che qualcosina avevano…
      Scusate il semi OT ma ci tenevo a precisarlo.

         4 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 7 febbraio 2015 at 20:06

      LittleTruths: Piccole anime innocenti… …vai a spiegarglielo che papà per 200 euro a cranio da Violetta si aspetta pure un paio di pompe con ingoio!

      Come minimo, @LittleTruths, come minimo!

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 7 febbraio 2015 at 20:22

      E la MaTosca @Matt …ecche’!!! :skull Davvero vado a fa’ gli spettacoli pei paesi o mi faccio invitare da Costanzo!!! :)) Bboni, state Bboni… :))
      L’avevi lasciate nei meanTri ben 2balde copie2 :D
      ps: eh magari… con la statua femminile in palestra misa’ che mi tocca ritirar fuori dal baule di PV ™ il CappElmo Irresistibile ™ altro che !!! :dreaming Oppure via di Seduzione passiva, accasciandomi nel Pel mezzo della lezione sfregandomi la Gamba di Legno ™ tra l’inguine e la palla destra, chiedendogli soccorso con occhio umido e bovino. Che dici funzionera’? :-? :vaca :ohplease
      Ottimizzo et saluto Fratel @luporosso ;)

         2 Mi Piace


      • pietra_vivente

      • 8 febbraio 2015 at 1:06

      da quel che ho letto su internet, stanno aumentando le violenze e le proteste e pure la pericolosità.

         1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 8 febbraio 2015 at 9:44

      CaVo @Luporosso è vero che le banche islamiche in accordo alle leggi coraniche non possono addebitare interessi sui prestiti, essendo proibito lucrare sul mero possesso di soldi, ma nella realtà aggirano facilmente questa limitazione in quanto l’interesse è permesso come premio di rischio, o partecipazione ai profitti o in altre forme. Sta di fatto che la realtà non è per niente rose e fiori e le banche islamiche (ne piu’ ne meno che le nostre) concedono crediti solo in casi ristretti, coperti da garanzie reali e con prospettive di guadagno.
      La Grameen Bank di Mr.Yunus è stata veramente la prima a concedere microcrediti ai poveracci (parliamo di importi come 10 dollari) senza garanzie collaterali e con interessi minimi, creando gruppi di sostegno reciproco tra i creditori. Ha di fatto dato l’accesso al credito a gente che non poteva nemmeno sognarselo fino ad allora, a gente che poteva rivolgersi solamente agli usurai. Questo non senza incontrare grandi difficoltà economiche (infatti ha dovuto nel tempo ampliare la sua attività a forme piu’ convenzionali e ad altri campi) e anche pesanti boicottaggi sociali (non viene facilmente accettato che venga dato credito e possibilità di riscatto alle donne, che sono la maggioranza dei clienti della Grameen bank).

         3 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 8 febbraio 2015 at 9:46

      Scusa volevo scrivere “creando gruppi di sostegno reciproco tra i DEBITORI”

         1 Mi Piace


      • wolfarang
      • wolfarang

      • 8 febbraio 2015 at 13:39

      Complimenti @Matt per questa testimonianza e per il coraggio di viverla quotidianamente. :youdaman :clap

         1 Mi Piace



    • :dreaming :dreaming :dreaming
      Che palle leggere Piccole Verità. Mai nessuno che scriva qualcosa di interessante o che faccia ridere. :Whis

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 8 febbraio 2015 at 14:26

      Se vuoi ti racconto i luridi particolari della mia ultima notte di sesso con Jolanda… :rotfl :rotfl :rotfl :rotfl

         2 Mi Piace


      • pietra_vivente

      • 8 febbraio 2015 at 15:45

      è vero se uno ci pensa Yunus ha creato un tipo di Banca che nessuno ci avrebbe mai creduto. E pensare che funzionano cosi qui https://www.youtube.com/watch?v=QGn0_ZNyOOY

         2 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 8 febbraio 2015 at 15:58

      @Matt,@luporosso,@aurelius,non so voi,ma io a sto sig Yunus 100 euri al mese glieli regalerei da dare a stà gente.

         1 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 8 febbraio 2015 at 16:01

      Scusate,@tutti desidererei fare una domanda a tutti,non è obbligatorio rispondere,e la domanda è la seguente:
      Vi capita mai di fare beneficienza diretta e non a ste organizzazioni tipo onlus che per ogni euro dato 95cent servono a loro per esistere.Grazie per la risposta.
      PS,non occorre specificare a chi,basta un si o un no.

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 8 febbraio 2015 at 16:27

      Caro @piranha …
      Quando avevo l’impresa edile …. avevo piu’disponibilita’ e mi muovevo anche in modo trasversale… nel senso che se sapevo che qualcuno cercava lavoro come falegname o idraulico chiamavo quelli che conoscevo e cercavo di trovargli un posto .
      Stessa cosa per impiegati/e ecc… a volte se l’economia permetteva aiutavo con soldi quelli piu’in difficolta’..
      Oggi qualche aiuto alle associazioni che aiutano i bambini e un poco in piu’ a ..medici senza frontiere ….. primo amore .
      Per quello che posso aiuto …. e devo dire che il mio comportamento mi ha sempre aiutato ….anche quando ero io in difficolta’ …. non tutti ma molti non si sono scordati di me.
      Poi facendo un lavoro sempre a contatto con la gente ….come fai a prenderti soldi da chi sai che non li ha manco per mettere il piatto a tavola ?
      Cmq almeno quelli che mi conoscono sapendo come mi comporto riacambiano anche loro come possono…. si va dal caffe’ alla cena offerta o al cesto a natale … ma a me fa piacere anche solo il pensiero o il saluto fatto con il cuore.

         3 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 8 febbraio 2015 at 16:59

      Bella TomanTa Ill.mo @piranha …che denota sempre quanto tu sia un Cran Signore. ;-)
      BrevemenDe. Io si, spesso, ma appunto di quelle come capita ecco. A parte lo scrissi pure su un 3D qui…la famosa sigaretta al barbone qua’ fuori casa. Adesso metto pure un sacchetto ogni tanto di yogurt o buste di prosciutto che non consumano i clienti, o scadute da 3-5gg. che non posso mettere.Regolarmente se le portano via. Poi ho scoperto da 2 mesi che c’e’ la sede Caritas pure qua…potra’ servire, che’ nei miei vari cambiamenti di case ho sempre lasciato indietro qualche pezzo, o roba vecchia, coperte, etc…le portavo a una chiesa qua’ che c’e’ un prete Italiano, e varie Suorine.
      Qui latitano un po’ su ste cose sia perche’ e’ un paese Ateo, sia perche’ si fanno ognuno i cazzi propri e se ne fregano degli accattoni; su sto’ campo il consumismo frenetico post comunista ha fatto danni…vabbe’ altri discorsi.
      A Roma davamo 50Euro al mese con la mia ex a bambini della Colombia per studiare etc…Ass.ne seria del parroco di zona e tramite Don Bosco; forse lei ha continuato.
      Io, con amici anche, secondo quello che vedevo per strada, a volte: sigarette, etc. Ti dico una cosa: vagando sempre tra Centro, Campo de’ Fiori, Marconi, Trastevere, Garbatella etc…c’erano i soliti zingarelli per elemosina; io gli dissi soldi no, ti compro un cornetto. Guardo’ la madre, che mi guardo’ e disse si. Ogni tanto li rincontravo in altri punti e gli compravo da mangiare…una volta pizza e mortazza entrando con lui nel negozio. Ecchetelodicoafare le facce della gente: sicuramente erano mejo la mia e quello dello zingarello. :-)
      Debbo dire che me lo hanno insegnato di famiglia da piccolo, e a me piace farlo quel poco che posso, a modo mio.
      AMEN

         2 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 8 febbraio 2015 at 17:37

      @dionisio,@aurelius,GRAN SIGNORI,me piacete sepre de più,mo nun ve montate la testa però è ,che nun siete i miei tipi.
      Scherzi a parte a me è capitato speso anche se ultimamente no,ma mai soldi in mano,credo di averlo raccontato altrove in cani e vecchi,che me so adottato un vecchio a sua insaputa je pagavo er pranzo tutti i giorni,e questo per un anno,poi…….. lo stesso pe strada,se è giovane no,niente,ma se è anziano si je compro da magna,ma mai soldi in mano.Circa cinque anni fa,inizio crisi per intenderci,sotto natale andai a fare la spesa alla Conad ,l’amico lavorava li’,gli dissi,ti lasci un millino,tu prepara tante buste come ti vien comodo naturalmente da mangiare e li dai a chi secondo te arranca.La risposta è stata non lo posso fare per il semplice fatto che se le dava ad alcuni altri clienti in coda avrebbero preteso lo stesso trattamento,mi ha detto,vallo a spiegare te perché do questi pacchi a pochi e non a tutti.Finita li,buona azione andata in fumo,vabbè,me so ritrovato un millino in più in tasca,non mi avrebbe cambiato la vita.Cosa dirvi,se esiste un DIO e credo di si,magari se ricorda de qualche buona azione e magar me riserva un posto in tribuna anziché in curva sud.Ciao ragazzi,non avevo dubbi su di voi,PIRATI e GRAN SIGNORI. :heyhey

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 8 febbraio 2015 at 20:41

      Pirati e gran signori …. eh si .. oramai di gran signori a sto mondo ci so’rimasti solo i pirati .. puttanieri .. e caciaroni come noi.
      M’avete fatto veni’in mente una scena di quando ero giovino ….
      Andammo con un amico al San Carlo a Napoli …. era in scena una commedia di Edoardo ….
      C’erano dei ragazzini che chiedevano l’elemosina ….. e tutti i gran signori in compagnia delle dame impellicciate facevano finta di non vederli..
      Il mio amico …. li chiamo’in blocco e li porto’in una pizzeria li vicino e fece preparare un ventina di pizze margherite ….da mangiare a libretto … (praticamente un modo antico dei poveri di mangiare la pizza… ancora diffuso a Napoli… cioe’si piega la pizza a meta’ e poi di nuovo .. in modo che in una sola mano si tiene la pizza intera) poi compra le coca cola…. e ci andiamo a sedere tutti davanti al teatro … noi in cappotto.. giacca e cravatta .. ed i ragazzini tutt’intorno che ci facevano le feste … io mi vergognavo un po’ …lui se ne accorse … e con tranquillita’mi disse … non ti preoccupare …non siamo noi che dobbiamo vergognarci ….sono loro.. indicando i gran signori.
      Il tipo che mi accompagnava era un gran signore e mio mentore … un grandissimo puttaniere ….ma di quelli da panico …dovunque lo mettevi rimorchiava .. e se non rimorchiava…si andava a puttane.
      Senza patemi …senza drammi ….. mi diceva sempre le donne sono un piacevole intermezzo … tra una mangiata con gli amici ed un buon libro..
      Ricordo ancora quando quasi ventenne mi fidanzai la prima volta seriamente …. lui mi diede un consiglio che ancor’oggi ritengo attuale…. mi disse : “ricordati … la donna ragiona come un gatto … finche’ le dai da mangiare..una casa calda …. ed un posto morbido dove dormire… ti rimarra’sempre vicino …. non fedele ..vicino ….. le coccole le vuole quando lo decide lei …non ..tu … e se e’in calore …. chi gliele fa’ fa’ va bene..
      Tu non prenderti mai collera….. e dalle non piu’del 30%del tuo cuore ….vai a puttane almeno una volta al mese … e mangia al ristorante da solo qualche volta … ricordati che esistono le lavanderie …”
      All’inizio non capiii ……… poi con gli anni ….. gli devo la mia sanita’mentale …
      Grand’uomo il mio amico ….. purtroppo non e’piu’con noi …… ma veramente un grand’uomo ….. vi sarebbe piaciuto.

         4 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 8 febbraio 2015 at 23:26

      Nel ranking dei paesi che mi riprometto un giorno di visitare il Bangladesh non c’é.
      Anche se poi nella vita non si puó mai sapere, manco il Galles c’era e poi ci son finito…
      Nondimeno trovo interessante leggerne notizie specie se vengono dall’ esimio “manganellatore” signor @Matt che peraltro non fa altro che confermare trattarsi del cesso di posto che mi son sempre immaginato.
      Un letamaio senza peró neanche l’allegria che per esempio mi traspira la Cambogia del signor @sexplorer .
      Se poi é occasione per stimolare all’a autore e al signor @luporosso riflessioni sul microcredito, sul sistema bancario nella cultura islamica…..ne aprofitto per impara cose che non sapevo o di cui avevo una conoscenza piú superficiale di tali esimi colleghi di vascello.
      Ma adesso sono qua a pensare alla lezione del mentore del signor @dionisio ….”mangia al ristorante da solo qualche volta…” :dreaming
      Bellissima, sono un poco commosso…non sto mentendo…

         2 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 9 febbraio 2015 at 7:15

      DUNQUEEEE …. mia opinione ruspante sul Bangla e’ la seguente … ora sono a Phnom Penh e sto valutando dove andare nei prossimi giorni o se stare qui altri mesi (non penso) … mi farei ben volentieri 1 mese a Dhaka e da li’ overland fino a Calcutta e Varanasi e poi aereo per Milan da New Delhi …
      —–
      peccato che, gli aerei per Dhaka sono tutti inutilmente cari sia da BKK che Kuala che Singapore, sui Booking online non vedo alcun “value for money” sugli hotel, che partono tutti dai 20-30$ in su tra l’altro e dalle foto fanno tutti SCHIFO figuriamoci dal vivo con annessi odori e puzze e insetti/ratti …
      —-
      dando per scontato che cercando si troveranno certamente sistemazioni cheap darei pero’ anche per scontato gli standards siano come minimo in linea con l’India quindi uno puo’ star tranquillo che per quello che paga riceve molto meno di quello che si aspetterebbe in contesti “normali” … se con 5-10$ in SEA salta fuori magari una single room con cesso in periferia nell’area indiana sei fottutto sotto i 15-20$ di budget, in compenso per chi ama il cibo indiano come il sottoscritto si compensa col poter mangiare a quattro soldi ovunque specie in posti dove mangiano gli autoctoni tuttavia c’e’ da vedere il prezzo ripoff che fanno ai turisti per muoversi in giro e tutti gli altri infiniti scams che risalgono fino all’epoca coloniale … infine da mettere da conto che non si trovi veramente un cazzo di decente e si sia costretti a stare sui 20-30$ al giorno di hotel giusto per non avere i ratti in camera e venire divorati da zanzare e zecche, il che e’ la norma in posti come Delhi o Kathmandu in my experience dove alla fine ho dovuto fare degli upgrades e questo giusto per avere una doccia calda scassata o il cesso con la tazza anziche’ alla turca, dico robe talmente basic che vabbe’ … ogni paese ha le sue .. presumo in questi ultimi 5-6 anni le cose siano migliorate ma non lo darei AFFATTO per scontato, anzi sottolineo come in SEA l’unico miglioramento visibile ovunque e’ che ora il wi-fi funziona bene anche nei posti piu’ cessi ma per il resto sono gli stessi identici edifici fatiscenti ma invecchiati di 5-6 anni con le stesse lenzuola luride e i cessi che cadono a paezzi e la puza di muffa e tutto il resto ma ora costa tutto il doppio o il triplo rispetto a pochi anni fa … la fascia low-cost la lascierei del tutto stare ora come ora, solo quella mid-range e’ ancora buona.
      Bangla : mah … ci andrei subito, per curiosita’, per mettere la bandierina sul Bangla, etc etc, pero’ mi sa che tocchera’ saltarlo, troppo sbattimento, prezzi aerei ridicoli, non mi stupisce sia del tutto fuori dal radar del turismo di massa.
      —–
      per il resto : io ribadisco un concetto chiave qui, i paesi con le pezze al culo sono cheap SOLO se si vive come gli autoctoni anzi meglio ancora se si vive CON gli autoctoni in casa loro proprio, come sto facendo io ora a Phnom Penh … e la conclusione e’ che non ne vale assolutamente la pena e che nei paesi poveri chi e’ povero lo e’ molto piu’ che nei paesi ricchi dove per gli stessi soldi si hanno standards enormemente piu alti su TUTTO e questo per mille buoni motivi ma in primis per il fatto che in occidente ci si sa gestire meglio e tutto funziona mentre qui non funziona mai un cazzo e non c’e’ trippa per gatti e i poveri sono letteralmente schiavizzati e tenuti in condizioni da fame e questo perche’ c’e’ la precisa volonta’ politica di mantenere questo status quo di natura neo-feudale .. semplicemente non c’e’ alcuna traccia di pieta’ sociale verso il meno abbiente, il quale anzi e’ benvenuto a schiattare e levarsi dai coglione per quel che gli puo’ fottere all’elite dominante, il povero qui vale meno del bestiame e i regnanti se li sono sempre scambiati coi terreni come fossero figurine … poco cambia che si parli degli slums di Manila o Jakarta a Phnom Penh o Calcutta, qui la vita umana non vale un cazzo e la situazione potra’ solo peggiorare.

         4 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 9 febbraio 2015 at 7:31

      riguardo i tipi di governo, religione, etc, purtroppo da quel che visto nei miei anni di viaggio in oriente e occidente la minestra cambia di poco per la plebe e per i servi della gleba, uno potrebbe sostenere che i paesi islamici siano leggermente piu’ populisti ma questo e’ vero solo nei paesi ricchi di risorse naturali perche’ ad esempio in indonesia come pure nelle aree musulmane del continente indiano si vede la poverta’ piu’ nera e inquietante, non direi proprio poi che i paesi buddhisti, atei, e post comunisti se la passino meglio e abbiano alcuna pieta’ verso i meno abbienti, e anzi … certo poi uno puo’ tirare in ballo vari fattori come l’IQ e l’educazione e se ne potrebbe discutere per ore e ore ma a conti fatti per il contadino o lo straccione non cambia proprio un cazzo avere accesso o meno a certe tecnologie nel momento che il sistema e’ disegnato e studiato per essere contro i suoi interessi dalla nascita alla morte, di fatto l’unica opzione per chi nasce in certi paesi e’ emigrare, anche a costo di lavare i cessi o far le marchette …
      Il grave e’ che ora lo stesso trend sta venendo imposto anche in occidente e nessuno e’ in grado di fermare le nuove politiche neo-feudali che faranno scomparire la classe media entro pochi anni, oltre a far scomparire di fatto una buona fetta della popolazione perche’ l’intento e’ in primis una drastica riduzione demografica dell’intero pianeta ….

         2 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 9 febbraio 2015 at 17:55

      @Sexplorer piu’ che Dhaka potresti provare ad esplorare le zona costiera, partendo da sud-est Cox’s Bazar che vanta la spiaggia piu’ lunga del mondo, poi Chittagong (ma ora è difficile accedere alla zona infernale dove demoliscono le navi, prima era una specie di attrazione turistica) e poi il Sundarbans che deve essere molto bello (se non ti fai mangiare da una tigre) poi da li a Calcutta è un attimo…
      Un mese a Dhaka non lo farei, io al massimo faccio 7-10gg e alla fine sono sempre stremato e nervoso. Gli hotel a Dhaka sono cari perché c’è molta domanda, nel resto del Bangladesh la situazione è piu’ normale.

         2 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 9 febbraio 2015 at 18:20

      Caro @Piranha certo la beneficenza è meglio farla (potendo) direttamente. E poi si dice: piuttosto che regalare un pesce meglio insegnare a pescare.
      Poi per pigrizia capita di fare il contrario, sganciamo un po’ di soldi per alleviarci la coscienza e liberarci momentaneamente di qualcuno.
      Alla fine io penso che se un uomo nella vita ha lavorato e guadagnato senza avidità e ha fatto lavorare altre persone, ha contribuito direttamente o indirettamente al benessere della sua famiglia e di altre, ha visto un po’ di mondo e conosciuto persone diverse, e quello che ha imparato lo ha condiviso con figli compagne e amici, è un uomo (fortunato) che ha assolto alla sua missione.
      E comunque la beneficenza che preferisco praticare è quella diretta verso giovani donne discriminate per la loro bellezza e il loro stile di vita spregiudicato :))

         4 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 9 febbraio 2015 at 21:21

      Ragazzi …. vi ringrazio per i complimenti fatti al mio “mentore” …..
      Uomo di estrema ed umile saggezza …
      Mai borioso e pieno di charme…
      Eppure di motivi per vantarsi ne aveva …. ma molti ..finanche io che ero il suo piu’brillante allievo :D (scherzo era solo un grande amico..) li ho scoperti post-mortem ..
      Un’altra sua perla era sugli animali da compagnia….. aveva un pastore teTesco di germania….. razza pura .. un bestione a pelo lungo che sembrava un leone nero… bellissimo e tranquillissimo ….. unico neo ..se cosi possiamo chiamarlo … fiutava le donne in calore lontano mille miglia.
      Tu camminavi tranquillo con lui al guinzaglio…. ad un certo punto il cane cominciava a tirare verso la ragazza … e gli andava a infilare il suo lungo nasone proprio in mezzo alle cosce…
      Alcune …poche…. si disturbavano… ma altre ..la maggioranza….. sussultava mal mascherando il proprio gradimento alla cosa…..
      L’amico della cosa era particolarmente fiero …… alle mie domande…se fosse il cane di sua spontea o lui ad averlo addestrato .. mi rispondeva sempre ….
      che gli animali i cristiani li leggono dentro .

         3 Mi Piace


      • pietra_vivente

      • 9 febbraio 2015 at 23:58

      cmq mi sono informato un po’ ed ho visto che in Bangladesh la prostituzione è legale e regolarizzata O.O!!!!! Buona notizia per voi forse l’unica… Per quanto riguarda la deriva che sta prendendo l’intero globo a mio patetico riguardo posso dire che si sta andando in una società oscurata sempre più dall’apparenza, soldi, moda.macchine etc.etc. sarò comunista-demagogo-populista etc.etc. ma questo pensiero l’ho sempre avuto

         0 Mi Piace


      • pietra_vivente

      • 9 febbraio 2015 at 23:59

      Gold digger society

         0 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 10 febbraio 2015 at 7:46

      @matt. Caro Compare, è capitato anche a me di visitare, anni fa, il Bangladesh e non posso fare altro che approvare, ed applaudire, la tua belle esposizione della situazione. Infine, non posso che approvare,e condividere, la forma di Beneficenza verso le giovani donne “discriminate”. Infatti, dopo averle beneficate ci si sente davvero più “leggeri”. Come negarlo? ;-)

         1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 10 febbraio 2015 at 10:30

      @pietra_vivente
      non sapevo che la prostituzione fosse legale e non l’avrei mai immaginato, ma in ogni caso i bordelli e i cosiddetti “red light district” sono ambienti e situazioni di totale degrado e povertà, dubito che osservino i limiti e le regole legali. Sconsiglio chiunque di avventurasi.
      Mi hanno detto che nei bar e club dei 3-4 alberghi di lusso di Dacca c’è qualche professionista ma io non ne ho mai notate.

         0 Mi Piace


      • gnoccasia

      • 10 febbraio 2015 at 14:39

      Di tanti paesi dell’Asia e del mondo che ho visto in vita mia ammetto che il Bangladesh mi manca (anche se non sento l’impulso di andarci)…

         0 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 10 febbraio 2015 at 17:34

      Matt: E comunque la beneficenza che preferisco praticare è quella diretta verso giovani donne discriminate per la loro bellezza e il loro stile di vita spregiudicato

      E sempre più che piacevole sto tipo di beneficienza,concordo :heyhey

         1 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 10 febbraio 2015 at 19:49

      @piranha ,,,,all’uopo ho invitato queste due povere fanciulle a venirmi a trovare ….. poverine non hanno nemmeno i panni da mettersi addosso …

         0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 10 febbraio 2015 at 20:02

      .vediamo se ci riesco

         2 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 10 febbraio 2015 at 23:26

      Ben fatto messer @dionisio
      “Vestire gli ignudi” é opera di misericordia che il Signore raccomanda secondo ci dice il Vangelo appunto di @Matt – eo… :master

         4 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 11 febbraio 2015 at 16:59

      @dionisio,ti mando un pvt.

         0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 11 febbraio 2015 at 22:18

      @piranha … risposto al pvt .. saluti caro

         0 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 6 luglio 2016 at 9:54

      Ripesco questo mio articolo in seguito ai noti terribili fatti di settimana scorsa, che mi hanno toccato profondamente. Non sono mai stato in quel ristorante ma in altri simili e molto vicini. In quel distretto (Gulshan) normalmente alloggio e molti miei clienti hanno gli uffici e qualcuno ci abita.
      E’ un grande shock anche perché mi ero sempre sentito abbastanza sicuro a Dacca, ed è chiaro che non sarà mai piu’ cosi’. Quelle bestie sono andate appositamente in un ristorante “straniero” per trovare e colpire degli stranieri, forse addirittura specificamente degli Italiani.

         2 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 6 luglio 2016 at 9:59

      Inoltre mi ha molto colpito la reazione dei miei “amici” locali. Tra una ventina di persone con cui ho contatti quasi quotidiani solamente due mi hanno espresso parole di conforto, partecipazione e vergogna. Nei loro panni (immaginando una situazione in cui delle “bestie” italiane avessero trucidato barbaramente nel mio paese degli inermi cittadini del Bangladesh) avrei reagito con maggiore umanità. Anche perché sapevano (o potevano immaginare, vista la forte presenza italiana nel settore tessile bengalese di operatori italiani) che avevo degli amici italiani a Dacca e che potevo essere in pena per loro, oltre che immedesimarmi.

         2 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 6 luglio 2016 at 10:09

      Addirittura uno di questi miei amici bengalesi, forse il piu’ vicino, che mi chiama fratello, mi ha contattato il giorno stesso (sabato) risentito perché non ero in pensiero per lui. Ma brutta testa di minchia, sono andati a colpire gli stranieri, nove italiani sono stati sgozzati (non si sapevano ancora i nomi) mentre chi poteva recitare il corano veniva risparmiato e rifocillato, e io dovevo stare in pensiero per te??? Poi ha fatto marcia indietro e ha capito (credo). Pero’ il tutto mi ha lasciato un brutto stato d’animo, un rancore profondo e una grande sfiducia.

         4 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 6 luglio 2016 at 18:05

      Matt ti ho pensato proprio l’altro giorno quando ho sentito di Dacca…
      Spero di no, ma purtroppo penso che questi casi si espanderanno a macchia d’olio, che ne vedremo di ben peggio e che si siano gettate le basi per continuare per un bel po’.
      Il genere umano dovrebbe salire di un gradino piu` in alto per salvarsi la pelle, ma attualmente non ne e` assolutamente in grado.

         4 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 7 luglio 2016 at 7:59

      Purtroppo la penso come CCSP!
      Sarà un escalation.
      Un altro delirio di questo cosiddetto Genere Umano, che oramai con la sua Umanità gli resta ben poco da spartire.
      Tanti anni fa, in India come in Nepal, ricordo con commozione, il gesto di saluto: “namastee'”.
      Che se ben ricordo vuol dire: ” saluto la Divinità che abita in te”.
      Ecco! Dov’è finita quella Divinità che abitava in Ognuno di noi?

         3 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 8 luglio 2016 at 14:31

      Cazzo sior @Matt quando l’ho saputo
      ( tardi ) ero a Roma e ho pensato proprio a lei che è l’unica persona che conosca che frequenta quelle parti e mi ero un poco allarmato: ho controllato le notizie e una delle vittime era pure suo omonimo ma mi son tranquillizzato che il resto della biografia non coincideva per niente… :phew

      Per il resto purtroppo non mi sono molto sorpreso sapendo un poca di geopolitica che il Bangladesh potesse essere coinvolto in simili situazioni non mi pare così sorprendente….
      Vabè. anzi vamale….

         3 Mi Piace



    • CaVo Matt, l’importante è sapere che stai bene. Anche per me come per il sSior Leone sei l’unico che conosco che bazzica quei posti. :phew
      Quanto allo schifo che sta succedendo, a me francamente fa molta rabbia. Principalmente perchè vedo in questi che se ne fanno protagonisti, mi riferisco a coloro che si macchiano di questi atti, essenzialmente niente altro che una banda di cretini disperati, ansiosi di dare un senso alle loro vite.
      Nemmeno terroristi riesco a chiamarli, perché non fanno paura; fanno solamente schifo. :vomit

         4 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 8 luglio 2016 at 20:09

      LittleTruths
      “essenzialmente niente altro che una banda di cretini disperati, ansiosi di dare un senso alle loro vite.”
      Paradossalmente Caro Little, per quanto possa sembrare assurdo, anche a me come a Lei, i cosiddetti terroristi non fanno paura!
      Ma senz’altro, al contrario, quello che preoccupa e (potrebbe) farmi paura, sono gli “Untouchables” che sono nel Backstage e che manipola questa mattanza!
      …(Lei molto educatamente ha usato un eufemismo molto soft)…”banda di cretini disperati e aggiungerei assassini!”
      Ancora più schifo mi fa’, la strumentalizzazione Mediatico-Politica!
      La Retorica della Pietà, le Risse televisive sceneggiate ad hoc! L’Audience, i Picchi di Ascolto…
      Vero terrorismo mediatico Formato Famiglia, mascherato da Informazione!
      Una volta tempo fa’, Franco Battiato cantava:..”Povera Patria schiacciata dagli abusi del potere…” Penso che oggi sarebbe meglio dire Povero Mondo!

      http://youtu.be/gfHpWwWu-qY

         2 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 8 luglio 2016 at 20:40

      sSior Capitano,
      a leggere le storie dei protagonisti di queste vicende
      come lei stesso ha molto ben scritto in altro loco,
      condivido l’impressione che molti di loro abbiano anche una grave carenza di FIGA nelle loro vitucole miserabili. Mi sembra una “vendetta degli sfigati” contro il mondo.
      Qualcuno da qualche parte li istiga e li manovra in qualche modo e misura….
      chi e perché ?
      Francamente non lo so.
      E una storia parecchio complicata.

         1 Mi Piace



    • Mah, sSiori miei non saprei…
      Da una parte sono tendenzialmente un anticomplottista per natura. D’altro canto è anche vero che spesso la realtà supera la fantasia.
      Certo, ci saranno grossi intrallazzi a monte in questa storia dell’isis & compagnia bella, ma francamente dietro a queste banducole di poveri rincoglioniti che fanno macelli di tanto in tanto non ci vedo nessuna mente diabolica né nessun piano gufoanacletiano per la conquista del monTE; ci vedo solo la puerile meschinità di una banda di sfigati buoni a nulla, che mai han visto un pelo di figa nelle loro miserabili vite e che decidono un giorno di farla pagare al mondo (appunto la vendetta degli sfigati) con la scusa della guerra santa.
      E’ tutto un teatrino che questi ritardati utilizzano nel vano tentativo di attribuire una contorta “dignità” alle loro disperate gesta.
      Si tratta di una moda, amici miei… spacciarsi per illuminati dalla luce di un dio, valorosi al punto di offrirsi in sacrificio per contribuire a quella che per loro sarebbe una “giusta causa”.
      Questi sono coglioni che se qualcuno non avesse “inventato” il terrorismo avrebbero fatto chi la fine di quello che ammazza la moglie e si spara in bocca, chi si impicca nel garage di casa dei genitori, chi si butta giù da un ponte e chi si presenta sul posto di lavoro da cui era stato licenziato e spara ad un po’ di gente prima di essere abbattuto dalle forze dell’ordine. :skull :watevz :hhhw
      Ci vedo una pochezza struggente dietro a tutto questo; dai poveri disperati che fanno un macello e si fanno saltare in aria, a quegli altri coglioni dell’isis che oramai hanno perso campo e supporto per vie della pressione internazionale ed approfittano di questi idioti per farsi pubblicità via twitter da dentro al buco in cui si sono rifugiati in mezzo a qualche deserto di merda.
      L’opinione pubblica comprensibilmente ne fa fuochi d’artificio perché oh; questi fanno irruzione nelle bolle di sapone di gente come noi di sabato sera nei locali e fanno un macello accoppando un sacco di gente…ma la triste, tristissima verità è che pure uccidere una persona é una stronzata. Un atto di una puerilità imbarazzante quanto insospettabile. Una di quelle stronzate che sembrano “grandi cose” solo a chi non le ha mai fatte.
      Quindi si risolve tutto a questo, secondo la mia modesta opinione; disperazione, pochezza, puerilità ed appena un qb di intrallazzo giusto per rendere le cose interessanti perché sennò non staremo nemmeno quì a parlarne. :-l

         3 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 9 luglio 2016 at 8:58

      :dreaming Ecche’ ve devo da di’… :Boh Esimii Ssiori @Tutti. :youdaman
      Voglio sperare anch’io :pray che codesti figuri siano un manipolo di 4 & dico 4 ragaSsuoli disadattati, modaioli, repressi & morti di figa, >:-( :bz
      e che saranno presto spazzati via come cimici con una generosa spruzzata di DDT quanto prima, da un lercio quanto famoso materasso pisciato Cambogiano! :skull
      Come spero abbiano fine le migliaia di torture & di morti senza senso, le opere d’Arte disintegrate, da 4 imbecilli con la smaniosa voglia di “visibilità” sui vari soCCial!
      Faticosamente riportate alla luce dopo anni di ricerche e restauri & mutilate, quando non proprio fatte saltare in aria in una manciata di minuti da una squinternata banda di bulli Segaioli del Deserto! :timeout
      Come spero di sbagliarmi nell’essere io paranoico ed esageratamente pessimista nel vedere complotti inesistenti. :-?
      Un AbVaccio a @Tutti :heyhey

         2 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 9 luglio 2016 at 9:35

      http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/guerra-idiota-rapporto-chilcot-inchioda-tony-blair-george-128230.htm

      Qui sopra un riassunto dell’ormai provato “gomblotto” della guerra in Irak.
      Ë solo uno dei casi che sono cosí palesi come la luce del sole,ma il fatto che il 70% e pìú dei mass media internaZZionali sia in mano a una stessa combriccola e il fatto che la gGente comune ormai abbia meno senso critico di una lumaca aiuta molto a che ci prendano per i fondelli.
      A proposito, quando esce liPhone7?
      Inoltre ci sono , certo, legioni di “sotuttoamenonlasifa” che vedono cospirazioni o segni misteriosi anche nell’avvenimento piú banale, dando cosí mala fama a chi ne vede pochi ma evidenti.
      Ë un pó come l’ormai lontano 11 Settembre: non pretendo di sapere come é andata, ma che sia andata secondo la versione ufficiale, né piú né meno…mi sembra impossiBBile.
      Certo i sostenitori della teoria dei “rettiliani” o altre cazzate del genere fanno il gioco di queste combriccole di burattinai che ci sono SEMPRE state, ein alcuni casi sono messi lí apposta.
      poi certo, come dice @LittleTruths, ci stanno i “copycats” come il tipo di Orlando, assolutamente sí.
      Ma alqaeda o isis stanno lá finanziati da Arabia Saudita, Qatar, Oman, kuwait, Usa e Israele e aiutati dalla Turquía per canalizzare il petrolio che rubano .
      Soldi, potere, territorio sono da sempre il movente e questi movimenti in Medio Oriente sono ormai giornalieri e fomentati dalle due parti per uguale.
      Ma ‘sto iPhone quando esce? Cazzo che rigore che abbiamo sbagliato contro la Germania! Messi se ne va dal barça? Ma Corona e Nina Moric stanno di nuovo assieme? Ma che figa lei, peró…
      Un abbraccio a tutti.

         6 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 9 luglio 2016 at 13:47

      Probabilmente ho un’opinione diametralmente opposta a tante delle vostre, cari raCazzi, ma leggo con interesse quello che dite cercando degli spunti.
      Negli ultimi anni ho letto assiduamente, tra gli altri, Terzani, trovandomi molto spesso e volentieri in accordo con lui a riguardo.
      Diceva che durante il crollo dell’ Unione Sovietica negli anni 90, le statue di Lenin venivano tirate giu` in svariate zone al grido di “Halla Akbar” e che questa sarebbe stata la religione rifugio degli oppressi contro l’ occidente, prendendo il posto del comunismo, e che e` la religione ideale a tutto cio`, essendo una religione sempre a “lancia in pugno”.
      Ora, io non ho gli elementi per giudicare la religione in se`, neanche mi sono letto il corano, ma l’idea mi pare pittosto verosimile, pur tenendo conto della differenza tra estremismo e moderazione.
      Ma se si guarda solo all’ ultimo ventennio non ci si capisce nulla, la cosa va vista in chiave storica.
      Per me il nostro sistema, pur se con modalita` ed espressioni totalmente diverse, e` folle tanto quanto il loro. Magari non ci sembra, essendoci nati dentro, ma lo e`.
      Tra crociate, colonie, guerre a casa d’ altri, guerre foraggiate, premi nobel pilotati a convenienza, governi fantoccio messi su a comodo, terre espropriate e intere popolazioni massacrate l’occidente non poteva aspettarsi che non montasse su qualcuno con le palle girate e la follia nel sangue.
      Prima o poi il bubbone scoppia, magari subito, magari dopo un po’… basta vedere i neri americani di oggi, che la rabbia ce l’hanno nel dna da quando i loro antenati sono stati presi schiavi e portati a lavorare a forza. Quel bubbone sta scoppiando ora…
      Non dico certo che bisogna lasciare in giro gente che si fa saltare per aria e sgozza gole a tempo perso… dico che se l’ occidente non cambia registro, ci sara` sempre qualcuno che si opporra`. Se passiamo indenni con questi ce ne saranno altri, ammesso e non concesso che si possa spazzare via un’ idea, perche` aldila` delle sigle e degli uomini, che passano e se ne vanno, la loro follia e` un idea che si espande, equipaggiata di una convinzione estrema.
      Staremo a vedere, io non ho una gran fiducia che si cambi registro, anzi, vedo forse piu` probabile un futuro breve.
      Sicuramente aveva ragione Gamba con la casa in cima alla collina, i tre cani e la saltuaria visita in paese a scopare una troia…

         4 Mi Piace



    • Come la giri e come la volti, la storia resta sempre quella; sono i soldi che fanno girare il mondo e dietro tutte queste fantomatiche esportazioni di democrazia, guerre sante e via discorrendo c’è sempre e solo quello.

         2 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 10 luglio 2016 at 14:05

      Ringrazio tutti voi che avete avuto un pensiero per me.
      Io non credo che ci sia una regia e un coordinamento in questi atti terroristici, ma mi sembra innegabile la matrice comune.
      Il caso di Dacca è peculiare perchè gli assassini (almeno alcuni di loro) erano giovani benestanti e istruiti, pertanto si puo’ pensare che le loro motivazioni fossero puramente ideologiche e religiose, mancando le usuali condizioni di emarginazione, povertà e asocialità. Il che rende il fatto ancora piu’ abominevole.

         4 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 10 luglio 2016 at 22:59

      Carissimi .. Compari ..
      Oltre che trovare le guerre di religione una cosa particolarmente inutile e se non fosse tragica..come tutte le guerre.. direi alquanto da dementi … come sfidarsi a chi ha l’amico immaginario piu’Figo ..
      Piu’che una regia puntuale io vedo un disegno generale … quello primordiale che accompagna l’uomo da sempre .. ovvero la solita solfa di razze o persone migliori di altre e.che debbano poterne decidere il destino..la vita e la morte.
      Ovviamente in questa eterna guerra ..che negli ultimi 30 anni ha avuto una forteaccelerazione… favorita anche dalla cosidetta globalizzazione .. che altro non e’ l’incularsi tutto e tutti in nome di una economia globale … ma a favore di chi non si e’ancora capito.
      Che senso puo’avere produrre maglie a Dacca (per esempio eh.. si poteva fare anche sulla salsiccia o sulle auto) a costo infimo .. pagando poco la mano d’opera per poi rivenderle qui … a l’operaio che le produceva nello stabilimento dietro casa sua ..ma che ora non ha piu’il posto di lavoro e manco se le puo’permettere.
      Abbiamo avuto due impoverimenti … uno qui ed uno da loro ..
      Alla fine solo chi specula sulle vite degli altri guadagna … ma fino a quando??
      Questo e’il disegno …. il resto sono solo conseguenze …
      Ora vogliono farci credere che il nemico e’il mussulmano … ma oltre che questi stanno con le pezze in testa nel deserto ed i cosidetti buoni riescono a leggerti la data sul giornale con un satellite nello spazio … volete veramente che non possano farli fuori ?
      Semplicemente servono cosi’ …
      Poi che 5 dementi si facciano esplodere in un aereporto o sparino a parigi .. tutto fa brodo .. e la madre dei coglioni e’sempre incinta .
      Alla fine questi Isis o altri gruppi quelli che danneggiano sono proprio i mussulmani … e fino a quando non lo capiranno loro per primi … hai voglia te di sbattere muro e muro .
      Oh si arrivera’ come per le BR .. che persero’la guerra proprio quando chi li sosteneva (gli operai delle fabbriche .. ) li abbandonarono proprio perche’ non ne condividevano piu il modus operandi .. oppure la storia sara’lunga a finire.
      Cmq… vada a finire … il popolo bue seguira’sempre quelli che sono gli indirizzi da lui dettati dall’inteligencia superiore.
      Ed ora vediamoci la partita ….

         2 Mi Piace


      • strutter
      • strutter

      • 11 luglio 2016 at 2:45

      dionisio:
      Carissimi .. Compari ..
      Oltre che trovare le guerre di religione una cosa particolarmente inutile e se non fosse tragica..come tutte le guerre.. direi alquanto da dementi … come sfidarsi a chi ha l’amico immaginario piu’Figo ..
      Piu’che una regia puntuale io vedo un disegno generale … quello primordiale che accompagna l’uomo da sempre .. ovvero la solita solfa di razze o persone migliori di altre e.che debbano poterne decidere il destino..la vita e la morte.
      Ovviamente in questa eterna guerra ..che negli ultimi 30 anni ha avuto una forteaccelerazione… favorita anche dalla cosidetta globalizzazione .. che altro non e’ l’incularsi tutto e tutti in nome di una economia globale … ma a favore di chi non si e’ancora capito.
      Che senso puo’avere produrre maglie a Dacca (per esempio eh.. si poteva fare anche sulla salsiccia o sulle auto) a costo infimo .. pagando poco la mano d’opera per poi rivenderle qui … a l’operaio che le produceva nello stabilimento dietro casa sua ..ma che ora non ha piu’il posto di lavoro e manco se le puo’permettere.
      Abbiamo avuto due impoverimenti … uno qui ed uno da loro ..
      Alla fine solo chi specula sulle vite degli altri guadagna … ma fino a quando??
      Questo e’il disegno …. il resto sono solo conseguenze …
      Ora vogliono farci credere che il nemico e’il mussulmano … ma oltre che questi stanno con le pezze in testa nel deserto ed i cosidetti buoni riescono a leggerti la data sul giornale con un satellite nello spazio … volete veramente che non possano farli fuori ?
      Semplicemente servono cosi’ …
      Poi che 5 dementi si facciano esplodere in un aereporto o sparino a parigi .. tutto fa brodo .. e la madre dei coglioni e’sempre incinta .
      Alla fine questi Isis o altri gruppi quelli che danneggiano sono proprio i mussulmani … e fino a quando non lo capiranno loro per primi … hai voglia te di sbattere muro e muro .
      Oh si arrivera’ come per le BR .. che persero’la guerra proprio quando chi li sosteneva (gli operai delle fabbriche .. ) li abbandonarono proprio perche’ non ne condividevano piu il modus operandi .. oppure la storia sara’lunga a finire.
      Cmq… vada a finire … il popolo bue seguira’sempre quelli che sono gli indirizzi da lui dettati dall’inteligencia superiore.
      Ed ora vediamoci la partita ….

         0 Mi Piace


      • strutter
      • strutter

      • 11 luglio 2016 at 2:50

      peccato che i terroristi delle BR si basavano su una ideologia, e come tutte le ideologie possono essere discusse e contrastate con la ragione ed il raziocinio proprio perchè trattasi di ideologie………. cosa diametralmente opposta quando trattasi invece di religioni perchè per loro sono dogmi, quindi cose che non possono essere messe in discussione nè tantomeno dalla ragione nè tantomeno ci puoi ragionare ed i dogmi religiosi portano al fanatismo che non può essere discusso nè tantomeno razionalizzato o portato a più miti consigli

         4 Mi Piace


      • strutter
      • strutter

      • 11 luglio 2016 at 2:52


      • dionisio
      • dionisio

      • 11 luglio 2016 at 8:53

      Sicuramente @strutter il tuo ragionamento non fa una piega .. infatti io nonnpenso che BR e terrorismo siano uguali .. ma il modus operandi invece e’simile .. stragi .. rapimenti e richieste di riscatto .. insomma il solito pacchetto base del chiavicone.
      Poi questi lo condiscono con estremismo religioso .. guerra santa … ecc.. ec..
      Ma facendo cosi .. alla fine vanno a quel servizio proprio agli islamici …..
      Alla fine dei giochi saranno loro a pagarne le pene ….. e nonostante il Corano non sia proprio un manifesto di pace … ne viene sempre importante la sua interpretazione … e quindi i vari predicatori.
      Ma ti garantisco che anche la ns. Bibbia non e’proprio tenera.. per non parlare del vecchio testamento.
      Il problema e’che molte parole in arabo possono assumere significato diverso se inserite ad arte in un contesto … quindi leggersi il Corano in italiano .. non porta quasi a nulla .. percio’nelle moschee lo leggono in arabo .. invece dovrebbe essere letto nella lingua del paese in cui insiste la moschea.
      Cmq ti ripeto … non deve essere presa come una guerra di religione … ma bensi come una guerra tra poveri e fanatici …. che serve ai ghost rider per poter meglio scrivere le.linee guida di questo enorme sceneggiato chiamato globalizzazione.

         2 Mi Piace


      • strutter
      • strutter

      • 11 luglio 2016 at 15:22

      @dionisio il vecchio testamento è stato rinnovato ed aggiornato dal nuovo il cui precetto principale e cardine è “ama il tuo prossimo come te stesso” io leggo in questo un’enorme differenza nonostante io non sia un esempio di religiosità nè tantomeno un esperto ma sicuramente vi è un’enorme differenza rispetto a chi predica che tutti, prima o poi devono obbedire al Corano (che io ho in casa) dove è scritto che chi non si converte deve essere ucciso, perchè nemico di Allah, che loro chiamano “il grande”. Per carità, nessun problema: osservo solamente che non ho mai sentito i buddisti, gli scintoisti, i confuciani, gli induisti, i valdesi ordinare di uccidere chi non è della loro religione. Non mi risulta che ci siano terroristi fra loro. I terroristi sono di una sola specie, purtroppo…….e qui non si tratta di interpretazione purtroppo ma di semplice lettura del testo in diversi passaggi cruciali che se applicata alla lettera da un qualsiasi imam che domattina si sveglia……sì perchè al contrario del cattolicesimo e di altre confessioni nelle quali c’è una gerarchia per cui può essere seguito solo quello che è detto da un papa o da un’autorità che ha fatto un percorso lungo e selezionato per arrivare a quel ruolo, qui una qualsiasi persona si può svegliare una mattina e autoproclamarsi imam o califfo o ayatollah e dare le direttive seguendo le letterali tremende parole che il Corano trasmette e alle quali migliaia di fedeli imbevuti di fanatismo possono dare seguito proprio perchè non c’è un filtro a monte nella loro scala gerarchica religiosa a monte ….. inoltre dire che il terrorismo islamico non c’entrerebbe nulla con la religione islamica che spesso le sue vittime sono proprio gli stessi islamici è come dire che poiché le guerre di religione nell’Europa del Cinque-Seicento vedevano dei cristiani ammazzare altri cristiani, proprio per questo la religione con quella violenza non avesse nulla a che dividere.

         4 Mi Piace



    • Mah, secondo me tutto questo casino non ha un bel niente a che vedere con le religioni. Cioè, un paio di questi coglioni sono stati capaci di farsi saltare in aria (uccidendo nessuno oltre sè stessi peraltro, pensa te che coglioni Ndr) a La Mecca durante il Ramadan… :O :skull :dontsee …fatto che così ad occhio e croce per quel poco che ne so mi pare una BESTEMMIA ASSOLUTA contro l’Islam.
      Magari il CaVo @luporosso saprà dirci meglio al riguardo.
      Comunque il pretesto della religione sta venendo sputtanato sempre di più per quel che è; un pretesto appunto.
      Ho un botto di amici mussulmani e vi assicuro che non la vedono differentemente da noi; questi sono una banda di pazzoidi corrotti, finanziati dalle merde che beneficiano dal rubare il petrolio in medio oriente.

         2 Mi Piace


      • strutter
      • strutter

      • 11 luglio 2016 at 16:54

      caro @LittleTruths anch’io conosco e ho amici mussulmani che sono bravissime persone, ma il problema non sono i singoli individui che di per sè sono buoni ma piuttosto i valori che una certa cultura o religione trasmette ed in cui il singolo, sebbene contrario ad essi, non si può opporre perchè inserito in un sistema sociale che non gli permette di metterli in discussione (come invece avviene qui da noi) come nei paesi islamici e come avveniva un pò con i tedeschi che erano inseriti nel sistema e stato nazista a cui il singolo non si poteva ribellare seppur si parla di sistemi e contesti diversi…….. il problema quindi non sono le singole persone ma il sistema culturale e religioso in cui sono costrette a vivere e che guarda caso dove là esiste da secoli e secoli (anzi, da più di un millennio e non mi sembra poco come tempo considerato invece tutti i cambiamenti avvenuti nel frattempo nella nostra parte di mondo) non gli permette di ribellarsi o di cambiare, ebbene……. io un domani non mi vorrei trovare qui in un simile contesto…….. senza dilungarmi in ulteriori pipponi noiosi ce ne sarebbero di cose da dire ma basta dirne una: e cioè che i paesi islamici sono gli unici al mondo a non aver firmato la Carta Universale dei Diritti dell’Uomo…… ci sarà pure un motivo……e con questo ho detto tutto

         4 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 11 luglio 2016 at 17:34

      :dreaming ….uhmmm… :-?:Boh:-?
      …@LittleTruhts…”; ci vedo solo la puerile meschinità di una banda di sfigati buoni a nulla, che mai han visto un pelo di figa nelle loro miserabili vite”.
      My si! CaVo Captain! :youdaman Ecco la chiave di volta! :doubleup
      l’avevano a portata di mano la solution!
      Come non averci penZato prima!
      E noi qui ad arrovellarci come dei fessi sul perché & sul percome! :hairpull
      E te credo! Of Course!…Non avendo mai visto un pelo di Faiga, sono impazienti di andare a spupazzarsi le famose:…”100 & dico 100 Vergini”, :bz (mica bruscolini), offerte loro su un piatto d’argento per le loro eroiche gesta!
      Chiamali fessi! Un botto & via!…(per poi una botta & via). E ci si sbraga & smaila alla grande per il resto dell’eternità!
      Per 100 & ripeto 100 di queste verginelle, e sì che si vende l’anima a lo DiaFolo! :skull
      Resta da vedere…(però), se codeste Divinae et Celestiali Criature non siano anch’esse delle Melanzane InaciTite! :vomit Altrimenti sai che bella fregatura! :dontsee
      ps. ” chiedo scusa a @Tutti per aver “alleggerito” il carico ironizzando su un argomento di tutto rispetto.
      Al limite prendetevela con quel testa di..”C” del PdN da cui mi dissocio.” (E comunque accetterò stoicamente tutte le pene corporali previste in casi come questi dall’Ordine della Filibusta!)
      Sempre Cordiali Saluti :heyhey

         3 Mi Piace



    • :dreaming Massì CaVo @dragodoro / PdN, alleggeriamo che è meglio… :dreaming

         4 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 11 luglio 2016 at 23:14

      Ma si…..
      Bisogna sempre stare accorti a quello che si desidera.

         3 Mi Piace



    • :dreaming :rotfl :))

         0 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 15 luglio 2016 at 1:38

      Ê curioso che tanto gli imam piú fanatici e al soldo della cricca che si muove come dice bene @LittleTruths solo e unicamente per cupidigia e i detrattori dell’Islam menzionino sempre alcuni versetti, sempre gli stessi…
      Orbene, questi versetti si riferiscono a un momento preciso, quando i primi musulmani che avevano porto l’altra guancia durante quasi 5 anni, arrivando ad autoesiliarsi in Abissinia pur di non versare saingue dei loro fratelli e parenti, perché di questo si trattava, non volevano far scoppiare una guerra civile, perché nella stessa tribú(i BeniHashim o Hascemiti) vi erano seguitori dell ‘Islam e seguitori di uno dei 360 idoli che si adoravano alla Mecca, nel seno di ogni famiglia quindi vierano fratelli, padri e figli, madri e sorelle che si trovavano di colpo divisi
      Ma a un certo punto, dinanzi allo sterminio a cui si trovavano sottoposti, cominciarono a considerare di rispondere alla violenza con la violenza.Allora si suppone(dico cosí perché accetto quelli che non credono che il Corano sia di ispirazione divina, non voglio certo fare del proselitismo) si suppone , dicevo, che Allah li autorizzasse a entrare in guerra contro i loro perseguitori.
      Ossia, ogni sura o capitolo del Corano va letta nel contesto del momento in cui fu “rivelata” a Maometto.Ci sono capitoli che sono diciamo di valore universale, entre altri si riferiscono a un momento storico preciso ela loro validitá é circoscritta UNICAMENTE a quel momento preciso e non ha valore universale. Ma certamente, questa precisazione non interessa né ai fanatici né ai detrattori.
      Come hanno giá osservato vari altri compagni di vascello, qua si tratta di un fenomeno geopolitico che comincia a intravedersi dopo la seconda guerra mondiale ma che si cuoceva giá da circa un ventennio prima,il cui fine é controllare direttamente o indirettaente le risorse strategiche del Medio Oriente. Quando dico strategiche non mi riferisco certo solamente al petrolio, anche se all’inizio fu la principale preoccupazione dei fautori di questo disegno sopranazionale e improntato soolamente alla cupidigia e alla sete di potere.
      Da lí che si favorissero in quasi tutti gli Stati musulmani tirannie efferate a cambio non solo del petrolio ma di tenere intere popolazioni nell’ignoranza piú assoluta. La maggior parte degli abitanti di questi Paesi, ancora oggi non sono assolutamente in grado di sostenere una conversazione di teología islamica, per esempio non sarebbero probabilmente capaci di fare la precisazione che ho fatto io piú su.
      Però vi sanno dire le formazioni di tutti i club di calcio piú famosi…
      Mi stupisce che pochissime persone facciano l’unica vera critica che si puó fareal mondo musulmano in generale, che é di non essere abbastanza compatti nell’ esprimere il loro rigetto a queste pantomime nel nome della loro religione. Da uno a cento forse meritano un 30 o giú di lí…
      Comunque é un argomento troppo complesso da trattare sul nostro multibloggherelluccio.
      Finisco con un film che spiega molto bene il sentimento che dovrebbe guidare un musulmano. Non vi preoccupate, non é un polpettone di dogmi religiosi, ma é ambientato nel quartiere delle puttane a Parigi…vi piace giá di piú, eh?? Bricconcelli…
      Si chiama “Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano” e qui c’é un link in italiano, aé facile trovarlo in rete anche in inglese e francese che é l’idioma originale del film
      Ma sí, dai, alleggeriamo…

         3 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 15 luglio 2016 at 1:39


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 15 luglio 2016 at 15:41

      :youdaman :youdaman :youdaman :clap
      LuminosiSSimo Senor @loborojo mi genufletto!
      Leggere queste sue disamine precise y approfondite su un argomento tanto complesso quanto lontano dalla nostra CulTura O/Accidentale, mi arricchisce!
      Spingendomi…(cosa che più mi piace), a più profonde riflessioni di natura filosofica, (più che geopolitiche).
      Sulla contraddittoria dualistica così detta Natura Umana.
      Sul suo destino o sul suo Karma, che, come una sciarada e’ difficile & quasi impossibile da sciogliere.
      Penso alla sua potente Energia/Potenzialita’
      Alla sua forza Creatrice e allo stesso tempo Distruttrice!
      Un po’ come funziona con Eros & Thanatos…, nell’antico gioco delle Attrazioni & delle Dominazioni.

         2 Mi Piace



    • :dreaming :dreaming :dreaming :dreaming

         1 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 16 luglio 2016 at 17:58

      Si beh, leggersi @luporosso dopo essersi fatti un giro di giostra su tutta la merda che viene sparsa nei ventilatori dei social potrebbe indurre ad autoappannarsi dai social stessi… :dreaming

         3 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 20 luglio 2016 at 23:27

      Grazie per i complimenti @CCSP ma volevo citare @dragodoro che ringrazio a sua volta e che ha messo giú un paio di frasi che mi erano rimaste nella penna:

      Spingendomi…(cosa che più mi piace), a più profonde riflessioni di natura filosofica, (più che geopolitiche).
      Sulla contraddittoria dualistica così detta Natura Umana.
      Sul suo destino o sul suo Karma, che, come una sciarada e’ difficile & quasi impossibile da sciogliere.
      Penso alla sua potente Energia/Potenzialita’
      Alla sua forza Creatrice e allo stesso tempo Distruttrice!
      Un po’ come funziona con Eros & Thanatos…, nell’antico gioco delle Attrazioni & Dominazioni

      Esatto, @dragodoro e proprio questa pulsione, questa doppia capacità di fare le cose piú abbiette e le più sublimi a volte allo stesso tempo che i manipolatori delle folle hanno sempre approfittato.Agli organizzatori della Chiesa Cattolica dal Consiglio di Nicea in poi (300 e qualcosa d.C.) non gliene fotte un cazzo del messaggio di Cristo.Nell Islam lo stesso a partire dalla dinastia Umayyad (Omeya) poco a poco stravolgono il messaggio originale anche se lì ci misero un pò di piú a estendere il sistema di manipolazione perchè Al-Andalus era troppo autonomo e troppo cosmopolita e frequentato da tutti i migliori scienziati e artisti del mondo conosciuto allora senza distinzione di razze o credi.Ma i discendenti degli Umayyad e altri puzzoni del Medio Oriente collaborarono attivamente durante secoli per la caduta dellAlAndalus come Islam non dogmatico e aperto anche ai non musulmani

      Poi chiaro Dio li fa e poi li accoppia e i puzzoni Ferdinando e Isabella di Castiglia con la collaborazione appunto di molti arabi oscurantisti si trovarono davanti quel ricchione di Boabdil come Califfo di Granada che era rimasto l’ultimo baluardo dell’AlAndalus i giochi furono fatti.Cadde la città senza colpo ferire, lui continuò a farsi inculare a raffica in esilio in Marocco e Isabella e Ferdinando potettero alla fine, forti del loro nuovo territorio e delle sue ricchezze dare tre navicelle del cazzo a uno strano personaggio non si sa se genovese ebreo portoghese o spagnolo,tale Cristobal Colón.Correva l’anno 1492 e calava il sipario sull’Islam sognato da Maometto e quelli che si giocarono la vita assieme a lui.
      Insomma che nessuna religione di ambito maggioritario si è sottratta dalla manipolazione e, per fare un esempio pratico, come diceva @piranha in un altro thread, se i cessi degli autogrill fanno schifo non è perchè non li puliscono gli addetti alle pulizie, ma perchè gli usuarii sono degli schifosi.
      Come dicevo, dove sono le manfestazioni di musulmani contro l’isis? E non mi riferisco a dopo Nizza o Orlando…che 80 e passa persone le ammazzano ogni giorno quelli dell isis in Medio Oriente e il loro sangue è uguale…
      Finisco con due cose:adesso dovrebbero desclassificare 24 pagine del rapporto su ció che successe a New York dove guarda un pò si parlerebbe di una partecipaZzione dei sauditi nel fatto.Ma certo, erano tutti sauditi allora per logica si colpì l’Afganistan.Logicissimo…
      Per y ultimo (last but not least) un saluto a @Matt, autore di questo interessantissimo 3d.

         4 Mi Piace



    • :dreaming La CULtura che trasuda dalle parole scritte dal CaVo @luporosso è una delizia per la mente… :dreaming :youdaman :clap

         2 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 25 luglio 2016 at 21:13

      Grassie CaVo @LittleTruths, troppo buono.
      Se qualche volta faccio una mezza bella figura è principalmente perchè cerco di non parlare MAI di cose che non conosco…Se la maggior parte della gente che bazzica sull’Internetto facesse lo stesso ci sarebbero vari milioni di Terabyte vuoti e girerebbe piú svelto eheheh e avrebbe una migliore rePUTA zione eheheh

         3 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 25 luglio 2016 at 22:47

      @luporosso … :youdaman :youdaman

         2 Mi Piace


      • il sindaco
      • il sindaco

      • 26 luglio 2016 at 12:37

      Le considerazioni del Dott. Luporosso sono sempre interessanti e condivisibili, come sono condivisibili le opinioni del Dott. Strutter, ma spesso la verita’ o la ragione sta nel mezzo, io penso che la religione c entri poco con quello che sta succedendo. Interessi economici si nascondono dietro il fanatismo religioso, ma principalmente e’ l infelicita e l’ineguatezza a far compiere gesti come quello di Nizza o Monaco o Florida. Persone che si sentono escluse,inadeguate, non conformi allo stereotipo dell uomo del 21o secolo, sempre performante, sempre in pista, senza difetti, senza fragilata’ insomma un uomo che non deve chiedere mai. Questa infelicita spesso si trasforma in rabbia e odio verso il prossimo, le vittime sono solo bersagli a caso, la modernita ci ha portato su questa strada in apparenza bella comoda e larga, ma che purtroppo lascia indietro molta gente…..qualcuno se ne fa una ragione, altri si incazzano, altri vogliono 10 minuti di gloria.

         3 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 26 luglio 2016 at 13:45

      Assolutamente d’accordo caro@il sindaco L’ alienazione, fenomeno esclusivo dell’epoca moderna (diciamo dalla fine della II Guerra Mondiale ad oggi) certamente é terreno abbonato per questi tipi di cose…persone che si sentono “escluse e inadeguate” , come tu hai osservato molto bene, a servono al disegno di destabilizzazione in corso ormai da anni.
      Giá che ci sono, volevo precisare che il mio intervento non era in nessun modo inteso né come risposta né tantomenop come intervento contrapposto a quello di @strutter che apprezzo edi cui condivido la maggior parte dellecose che ha scritto tanto qui come “nell’aldilá”.
      Semplicemente lui citó dei versetti e io mi limitai a spiegarne l’origine.
      Infatti come tutti hanno avuto modo di leggere io sono il primo a criticare i musulmani anche essendone parte.
      Io poi sarei della corrente Sufi, che proprio per questo pensamento critico e per essere sempre stata a`perta anche a persone di altre religioni, nell’ultimo secolo é stata accantonata quando non repressa dalla corrente principale, ossia quella che vuole che ci sia un “Noi” belli santi e diritti al paradiso e un “Loro” brutti, peccatori e dritti all’inferno.
      Io da questo giochetto mi son chiamato fuori quando ho smesso di fare il chierichetto…eheheh.
      Come diceva un saggio :”La religione è per quelli che hanno paura dell’inferno; la spiritualità è per quelli che l’hanno attraversato”.
      Io, grazie a Dio (chiamatelo come vi pare) mi schiero con i secondi.
      grazie per l’attenzione e un abbraccio a tutti.
      ذئب احمر Di’b Ahmar (Lupo Rosso)

         4 Mi Piace



    • :dreaming Come non Ottimizzarti ™ CaVo @luporosso :youdaman

         2 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 26 luglio 2016 at 20:34

      Anche se scrivo poco ( e me ne rammarico ) mi bevo peró con grande aviditá le riflessioni e gli approfondimenti con cui
      Akbar ( il grande intendo, spero de non essermi sbajato ) Di’l Ahmar
      ci prestigia.
      Quando avró una sera tranquilla mi vedró pure finalmente il film del signor Ibrahim.
      Ultimamente mi sono un po’interessato di sufismo anche se per ragioni diciamo ….nobilissime e intellettualmente oneste solo in parte….
      ho intrattenuto conversazioni per un certo periodo mesi fa con una giovine marocchina che studia infermeria in italia:
      non ho mai visto una creatura tanto divisa, in pena e confusa.
      Presa tra il rispetto delle proprie tradizioni religiose e culturali che non vuole abbandonare e rinnegare ma
      che sente sempre di piú in frizione con il mondo circostante ( europeo )
      il non voler essere confusa per una terrorista o una connivente
      ma neanche passare per una “occidentalizzata”….
      La ho indirizzata ad interessarsi al sufismo ( di cui sapeva poco o niente )
      e nel mentre mi son letto qualcosa pure io ( che non sono tanto ferrato in materia ).
      Un giorno forse, se avró la ventura di incontrarla “cara a cara” ci avró il coraggio di raccontarle i dettagli invero vergognosamente picareschi di questa mia “frequentazione” e affidarmi quindi alla sua indulgenza, sidi @luporosso
      :pray

      Sui guai del mondo islamico ci rifletto e mi ci documento invece da tanti anni
      tra le tante ragioni storicamente adducibili ( la fine dell’impero ottomano e le furbate dell impero britannico, israele…etc…etc…)
      va anche addotta la pura e semplice
      SFIGA.
      chi poteva prevedere che quattro pecorai retrogradi avevano il culo di essere seduti su un mare di petrolio proprio quando nella storia dell’ umanitá lo sviluppo industriale
      lo chiedeva in gran quantitá ?
      Che avrebbero finanziato in giro per il mondo con la loro marea di soldi la loro visione oscurantista e bacchettona della religione ?
      Poi appunto é per lo meno curioso che su 3 regimi abbattuti con le armi dalle coalizioni occidentali
      2 fossero laici e ostici baluardi al jihadismo radicale
      ( Libia e Iraq ).
      Tralasciando la situazione Siriana.

         3 Mi Piace



    • :rotfl :)) hehehehe…io il contesto di questa del sufismo e della marocchina del sSior Leone credo di saperlo già, sempre che sia quel che penZo! :rotfl :rotfl :rotfl :ohplease :bz :doubleup
      Perle come se piovesse sSiori miei! :dreaming :doubleup :D

         2 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 26 luglio 2016 at 23:29

      E quel che penZa lei si, sSior Capitano…
      :Whis
      :dontsee
      A sto punto racconto la storia un di questi di…… :-?

         2 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 26 luglio 2016 at 23:35

      Allora dedichiamo al Sr. Doc @AtiLeong (e pure alla sua amica marocchina, poverina) questa misera mia traduzione di pochi versi tratti da “Tarjumān al-ashwāqq” ossia “Il traduttore di desideri” del poeta mistico-erotico sufí Ibn-Al-Arabi:
      “Le sue natiche, una duna
      sulla quale uno scroscio di pioggia cade,
      rendendo opaca la arena,
      annaffiandola…
      Lei é la cura, lei la malattia…”
      Ossia trovatemi un bigotto che scriva “super posteriorem eiaculatio” o forse “in nates eiaculatio” in una poesía erotica di uno stile secondo il quale il sesso é mistica ed avvicina a Dio…
      Questa é una delle basi del sufismo, la piú adatta a un multibloggolo di sporcaccioni dichiarati…
      Stai sicuro che quelli che pensano cosí nun taglian’ ‘a capa a nisciùno…

         4 Mi Piace



    • :dreaming :dreaming :dreaming :-P

         1 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 27 luglio 2016 at 11:30

      ” Questa é una delle basi del sufismo, la piú adatta a un multibloggolo di sporcaccioni dichiarati…
      Stai sicuro che quelli che pensano cosí nun taglian’ ‘a capa a nisciùno… ”

      Ecco che magicamente gli utenti del multibloggolo si dichiareranno al mondo come seguaci accaniti del sufismo … spargendo per il mondo il “seme” di tale neonata passione per la religione e di tanto amata CuLtura ..
      Purtroppo quello che dicono i maSs Media e’ sempre fonte di una loro personaliSSima interpretazione .. e fanno credere al popolo bue quello che vogliono … poi incontri persone di altra ed ALTA cultura come il ns. @luporosso .. o persone di altrettanta risma come il ns. Doctor @atileong .. e capisci che il mondo non e’brutto come te lo raccontano..
      Continuiamo ad inCuLcAR nelle giovani fanciulle un modo di vivere piu’sereno e scabro da orpelli come vogliono imporci e vedremo il mondo cambiare…
      Poi se sti dementi di ragazzi … invece di correre dietro ai PoKeMon .. corressero dietro alla figa .. anche noi potremmo prenderci un poco di meritato riposo … ma per il momento cari ragazzi dobbiamo tenere DURO…

         2 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 27 luglio 2016 at 11:47

      :dreaming :dreaming :dreaming :youdaman :youdaman :youdaman

      CaVo @luporosso: Innanzi tutto Complimenti! :youdaman Certamente non sono all’altezza dell’argomento! Per altro molto interessante.
      Ma anni fa ebbi modo di leggere qualcosa sul Sufismo & ne fui stranamente colpito. In particolare ne ho sempre apprezzato la poetica.
      Le “poesie” le trovo di un eleganza & di una sensualita leggera & raffinata.
      Se non sbaglio (correggimi), nel Sufismo si dice, che l’essere Spirituali, non appartiene ne all’uomo & ne alla donna, vale a dire non è femminile o maschile.
      Praticamente a quell’epoca, nell’Islam, le donne erano alquanto libere & prese in molta considerazione. Cosa alquanto singolare e che può lasciare spiazzati al giorno d’oggi.

      (Versi di una Poetessa Sufi…se non sbaglio (sempre correggimi) Irakena di ben 1400 anni or sono.)
      Praticamente parla di Due Amori, due livelli. Uno terreno & l’altro Celeste. Che, unendosi entrambi superando tutti i confini portano alla sublimazione.

      Rabi’a al-Adawiyya

      “Ti Amo di due Amori”
      Ti amo di due amori,
      uno di passione, uno a Te dovuto.
      Nell’amore di passione
      chiamo costantemente il Tuo nome e nessun altro.
      Nell’amore a Te dovuto
      ti togli il velo e lasci ch’io Ti veda.
      Non merito lode per nessuno di questi amori.
      Tu solo meriti lode per entrambi”

         4 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 27 luglio 2016 at 13:10

      Grazie dei saluti caVo @luporosso. Saluto e ringrazio te e @tutti gli altri per i generosi contributi. Onorato per l’alto livello del dibattito, che seguo con interesse parallelamente alla cronaca, la quale purtroppo continua a essere molto nera.
      CaVo @sindaco hai ragione: l’alienazione, l’emarginazione, l’ignoranza accomunano la maggior parte di queste sciagure, tranne pero’ quella di Dacca visto che i terroristi erano giovani universitari di famiglie ricche.
      Sto riflettendo molto sulle mie relazioni con il mondo islamico, sono ancora scosso. Mi rendo conto (piu’ di prima) che l’identità religiosa di questa gente è molto forte, loro si sentono in primis musulmani e solo in seconda istanza bengalesi, pakistani, uzbechi. Di conseguenza io sono “altro” non in quanto straniero ma in qualità di cristiano, nonostante io stesso mi consideri tale solo per origine e cultura.
      Pochi giorni fa a Baku ho avuto perfino la bruttissima sensazione di essere guardato male da certi passanti, giovani barbuti normalissimi (non certo alienati) che passeggiavano sul lungomare con gli amici o con mogli e figli. E non ero vestito da cavaliere crociato.

         4 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 27 luglio 2016 at 14:15

      La religiione come il calcio sonol’oppio dei poveri…. quando una persona non ha null’altro a cui appigliarsi nella vita ..dagli in pasto uno dei due ed egli trovera’un suo scopo … (visto che nonostante il vaticano l’italiota medio nonnha scopi nella vita .. qui hanno messo il calcio).

         3 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 27 luglio 2016 at 14:27

      :youdaman :doubleup Sante paVole Monsieur @dionisio!
      Aho’, sapete che ve dico…a sto punto, potendo scegliere il male minore, tagliamo la testa al Topo…tra..Calcio & ReLLiGGione:…Meijo fasse na palla d’Oppio… :-? :rotfl

         2 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 27 luglio 2016 at 14:53

      :dreaming @Matt “l’alienazione, l’emarginazione, l’ignoranza accomunano la maggior parte di queste sciagure, tranne pero’ quella di Dacca visto che i terroristi erano giovani universitari di famiglie ricche.”
      Già, da una parte la disperata Ignoranza dei Poveri, assetati di riscatto, dettata dalla miseria di chi non ha niente.
      Dall’altra una esasperata & corrosiva Noia di Ricchi rampolli, assetati di Adrenalina, dettata dall’opulenza di chi ha tutto.
      Due estremi, comunque, due facce della stessa medaglia & di un disagio sociale comune. :-?

         2 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 27 luglio 2016 at 16:49

      Sante paVole Monsieur @dionisio!
      Aho’, sapete che ve dico…a sto punto, potendo scegliere il male minore, tagliamo la testa al Topo…tra..Calcio & ReLLiGGione:…Meijo fasse na palla d’Oppio…

      Effettivamente @dragodoro :rotfl :rotfl :rotfl
      Azzeccatissima poi la poesia di Ra’bia Al Adawiyya e le tue considerazioni sulla donna nell’Islam degli inizi e specialmente in seno alla comunitá sufi.
      Peró é vero ció che dice @dionisio, e anch’io faccio sempre lo stesso esempio: non c’é differenza fra uno che accoltella un’altro in nome del Manchester United o di qualche dio
      C’é il bisogno di definire “Noi” buoni e “Loro” cattivi.
      A me sembra cosí limitato, equi mi ricollego al discorso di @Matt , essere definiti da una sola parola, sia essa “milanista/barcelonista ecc” o “di sinistra/destra ecc” o “musulmano/cristiano ecc”
      Credo che una persona matura e viva sia molto piú complessa da definire.
      Ma i manichei “Noi o Loro” li farei sparire suBBito…

         3 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 27 luglio 2016 at 18:53

      luporosso: Effettivamente @dragodoro
      Azzeccatissima poi la poesia di Ra’bia Al Adawiyya e le tue considerazioni sulla donna nell’Islam degli inizi e specialmente in seno alla comunitá sufi.Peró é vero ció che dice @dionisio, e anch’io faccio sempre lo stesso esempio: non c’é differenza fra uno che accoltella un’altro in nome del Manchester United o di qualche dio
      C’é il bisogno di definire “Noi” buoni e “Loro” cattivi.
      A me sembra cosí limitato, equi mi ricollego al discorso di @Matt , essere definiti da una sola parola, sia essa “milanista/barcelonista ecc” o “di sinistra/destra ecc” o “musulmano/cristiano ecc”
      Credo che una persona matura e viva sia molto piú complessa da definire.
      Ma i manichei “Noi o Loro” li farei sparire suBBito…

      :dreaming Fuor di dubbio & d’accordo su tutto & sui:…”Noi Bbuoni/Loro no Bbuoni”@luporosso!
      Oggigiorno, a differenza di qualche tempo fa’, (dove certo non erano tutte rose & fiori). Ma c’era ancora un Uomo desideroso di Verità & di Vita. Che credeva nelle proprie idee & le difendeva. Capace di Indignarsi sul serio & autenticamente e non per comPiacere & comPiacersi!
      Anche se, in buona Fede, il più delle volte anche allora si perdeva di vista la reale motivazione che scatenava determinati eventi.
      Diciamo che forse ci si credeva & ci si “applicava” di più.
      Oggi mancano Serie & Mature riflessioni su apparenti motivazioni Geopolitiche, Etniche & Religiose.
      Si punta, sull’onda delle Emozioni per compiacere un ormai irrecuperabile Popolo Bue, superficiale & di bocca buona.
      (passatemi il banale esempio),…che si eccita & che si ammazza dentro & fuori gli stadi! Che è disposta (con la scusa…che loro chiamano tifo) a scannarsi per poi fare il “Mea Culpa” & flagellarsi nelle Messe Domenicali!
      Personalmente riaprirei le Arene nelle città, al grido:…”Ave Popolo Bue Morituri te salutant”, dove, ogni fine settimana i più violenti, repressi, facinorosi Imbecilli possano finalmente dare sfogo alle loro devastanti pulsioni! E i Signori paganti sulle curve possano sbavare sulla loro personale violenza repressa!
      Almeno…(penso) tornerebbero a casuccia contenti et soddisfatti & magari pure con le palle svuotate! (chiusa parente)
      “Date al Popolo Pane et Circens” (Mica fessi nell’Antica Roma).
      Si sbaglia con cinica & consapevole lucidità sapendo il più delle volte di sbagliare.
      In quest’epoca si usa molto il condizionale…”potrebbe, dovrebbe, sarebbe”. Si sono create nuove fazioni. I Buonisti contro i No Bbuonisti! RoBBa da asilo nido!
      Ma, l’imperativo è buttare molta Carne al Fuoco! ConFondere le idee, creare una falsa opinione, quando non una propria Assenza di opinioni!
      Un Enorme Minestrone che deve bollire & ribollire all’infinito, annientando un retto & lucido pensiero ed un auspicabile autocritica. Il perché di tutto questo?…un popolo disorientato & senza proprie idee & opinioni,è facile da dominare & manovrare.
      Si sta ritornando senza vergogna & mezzi termini, al vecchio, malinconico & obsoleto giuoco del:…”chi c’è l’ha più lungo & a chi piscia più lontano”. Del…Noi Bbuoni & Loro CaTTivi, per l’appunto.
      D’altronde, la velocità’ con cui si consumano & bruciano nell’arco di una notte Tragici Eventi Reali, rincorsi da altrettante Maratone televisive che promettono pseudo notizie Clamorose quanto avventate. Per poi smentirle il mattino dopo. Tutto questo allontana la tanto sbandierata verità & non aiuta certamente a vederci chiaro, & fino a prova contraria, con i tric & trac, fumogeni & lacrimogeni non si va’ da nessuna parte.

         1 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 27 luglio 2016 at 20:09

      Ma, l’imperativo è buttare molta Carne al Fuoco! ConFondere le idee, creare una falsa opinione, quando non una propria Assenza di opinioni!
      Un Enorme Minestrone che deve bollire & ribollire all’infinito, annientando un retto & lucido pensiero ed un auspicabile autocritica. Il perché di tutto questo?…un popolo disorientato & senza proprie idee & opinioni,è facile da dominare & manovrare.
      […]
      D’altronde, la velocità’ con cui si consumano & bruciano nell’arco di una notte Tragici Eventi Reali, rincorsi da altrettante Maratone televisive che promettono pseudo notizie Clamorose quanto avventate. Per poi smentirle il mattino dopo. Tutto questo allontana la tanto sbandierata verità & non aiuta certamente a vederci chiaro, & fino a prova contraria, con i tric & trac, fumogeni & lacrimogeni non si va’ da nessuna parte.

      Esattamente caVissimo @dragodoro, e quando mi faccio queste riflessioni penso, vabbé oh, io ho passato il mezzo secolo, quanto vuoi che mi rimanga? ePPoi qualche cosetta l’ho fatta, qualche centinaio di migliaia di km pure, qualche camballa l’ho redenta, qualcun’altra ha redento me, qualche migliaio di albe che si sono susseguite al tramonto senza dormire le ho viste, la pellaccia é stata sul pìatto piú di una volta e cosí di seguito…quindi oh, pure se buttano l’atomica domani, non me ne vado aVVuoto…
      Ma quelli che oggi hanno vent’anni?
      E quelli che ne hanno dieci?
      A pensare a loro mi si accapponisce pure la pelle dei cojoni…

         4 Mi Piace



    • sSiori, sSiori miei…che dire, leggo tante ottime riflessioni, qualche amara constatazione, e qualche buona intenzione… :dreaming
      Quanto alle buone intenzioni, io francamente l’ultima bottiglia me la sono bevuta attorno al 2013 e me le porterò com’è giusto che sia all’Inferno. :ar
      Per il resto invece vi Ottimizzo ™ come al solito.
      Provo invero un pizzico di malinconia…si sarebbe dovuti nascere in altre epoche, o meglio; nascere in altre epoche avrebbe reso più giustizia a questi Spiriti…queste fiammelle di colori differenti che illuminano, sebbene di luce fioca, questo legno umile ma libero.
      Ma Gniente…l’ha da metter su e battagliare con l’idiozìa generalizzata che impera su questa epoca che viviamo. Il panem et circense di cui sopra…il calcio, il gossip, i social, i maledetti Pokemon… :dontsee …ed è questo in fin dei conti, questo istinto di ribellione, questa sete di rivolta contro il mondo moderno che proviamo che forse forse in fondo in fondo offre anche ai poveri disgraziati di cui parlavamo l’impulso necessario a decidere di darsi piuttosto alla “guerra santa” e a combinare macelli. Chissà. Potrebbe essere.
      Purtroppo il mondo è pieno di storture; storture il cui peso grava sulle anime di quelli che non riescono a distrarsi con il circo e le sue pagliacciate…ed a volte le conseguenze possono essere estreme.
      :skull

         3 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 27 luglio 2016 at 22:24

      :youdaman

         1 Mi Piace


      • il sindaco
      • il sindaco

      • 28 luglio 2016 at 0:47

      Esimio Dott. Matt mi ha colpito la sua osservazione sul fatto accaduto a Dacca e le sue sensazioni provate a Baku, e penso che anche i signori barbuti avranno pensato che lei gli guardava strano….ed e’ qusto il punto, ormai ci guarduiamo strano un po tutti…..diffidenza, egoismo, populismo ormai sono i nostri dogmi, confusione da parte delle istituzioni, e ignoranza sono fiamme che divampano in situazioni di disagio sociale e emarginazione…….cmq volevo ricordare a tutti che sborrare in bocca rende l uomo felice e rilassato.

         3 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 28 luglio 2016 at 17:25

      dionisio:
      La religiione come il calcio sonol’oppio dei poveri….quando una persona non ha null’altro a cui appigliarsi nella vita ..dagli in pasto uno dei due ed egli trovera’un suo scopo … (visto che nonostante il vaticano l’italiota medio nonnha scopi nella vita .. qui hanno messo il calcio).

      :dreaming

         3 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 28 luglio 2016 at 22:10

      …diffidenza, egoismo, populismo ormai sono i nostri dogmi, confusione da parte delle istituzioni, e ignoranza sono fiamme che divampano in situazioni di disagio sociale e emarginazione…….cmq volevo ricordare a tutti che sborrare in bocca rende l uomo felice e rilassato.

      @il sindaco :youdaman :clap :dreaming Il Sindaco ci azzecca sempre…
      Come dicevo piú su, a maggior numero di sborrate, minor numero di teste mozzate…non ci pìove, eccheccazz

         0 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 28 luglio 2016 at 22:26

      @dragodoro e @tutti due perle di A.L.Huxley:

      “The spiritual journey does not consist in arriving at a new destination where a person gains what he did not have, or becomes what he is not. It consists in the dissipation of one’s own ignorance concerning one’s self and life, and the gradual growth of that understanding which begins the spiritual awakening. The finding of God is a coming to one’s self.”

      Il percorso spirituale non consiste nell’arrivare a una nuova destinazione dove una persona acquisisce ció che non ha, o diventa ció che non é.
      Consiste nella dissipazione della propria ignoranza di sé stessi e della propria vita, e nel crescimento graduale della comprensione (di sé e della vita N.d.T.) che é inizio del risveglio spirituale”

      E la seconda in particolare per il PdN:
      “The more powerful and original a mind, the more it will incline towards the religion of solitude.”

      Piú potente ed originale é una mente, e piú si inclinerá verso la religione della solitudine.

         2 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 28 luglio 2016 at 22:30

      Scusate, nella prima citazione i son dimenticato l’ultima frase che é la piú importante
      “Trovare Dio é arrivare al nostro io (é arrivare a sé stessi”·
      Sorry guys…

         1 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 28 luglio 2016 at 23:16

      Belle le citazioni di Huxley! :dreaming
      Aveva una mente veramente brillante…
      Sul letto di morte chiese un’ endovena di LSD e che gli veniserro ripetuti i versetti del “Libro Tibetano dei Morti” fino al trapasso…

         1 Mi Piace



    • Concordo. Molto belle le citazioni. :dreaming

         1 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 30 luglio 2016 at 21:50

      E allora ne “sparo” un’altra:
      Da “Brave New World”, anche se forse il libro che mi ha fatto pensare ancora di piú è ” Island ·” che fu l’ultimo che scrisse
      “I don’t want comfort. I want God, I want poetry, I want real danger, I want freedom, I want goodness. I want sin.”
      “In fact,” said Mustapha Mond, “you’re claiming the right to be unhappy.”
      “Io non voglio comoditá, voglio Dio, voglio `poesia, voglio vero pericolo, voglio libertà, voglio bontá, voglio peccato”
      “In realtá”disse Mustapha Mond, “tu stai reclamando il diritto di essere infelice”

      :dreaming :-? :ouch :dontsee :devil :rotfl

         2 Mi Piace



    • luporosso:
      E allorane “sparo” un’altra:
      Da “Brave New World”, anche se forse il libro che mi ha fatto pensare ancora di piú è ” Island ·” che fu l’ultimo che scrisse “I don’t want comfort. I want God, I want poetry, I want real danger, I want freedom, I want goodness. I want sin.” “In fact,” said Mustapha Mond, “you’re claiming the right to be unhappy.”
      “Io non voglio comoditá, voglio Dio, voglio `poesia, voglio vero pericolo, voglio libertà, voglio bontá, voglio peccato”
      “In realtá”disse Mustapha Mond, “tu stai reclamando il diritto di essere infelice”

      :dreaming:-?:ouch:dontsee:devil:rotfl

      …questa è fina! :dreaming

         0 Mi Piace



    Post a Comment!