• Tra le cose che ricordo che mi hanno colpito di piu’ c’e’ senza dubbio lo spettacolo che mi si paro’ davanti un pomeriggio guardando fuori dal finestrino dell’aereo appena dopo il decollo da Manaus, in Amazonia.
      L’aereo volo’ su una traettoria che mi offri’ una visione perfetta del punto in cui il Rio Negro ed il Rio Solimões si uniscono ed io rimasi letteralmente a bocca aperta dinnanzi a cotanto Spettacolo… :O …mamma quant’era grande, enorme…pareva un mare.
      Ci volammo sopra per diversi minuti, e non so’ di preciso quanto ma certo e’ che a me sembrarono un’eternita’. :dreaming
      Certo ci sono stati tramonti e cieli stellati mozzafiato che ben vale la pena ricordare, ma questo e’ quello che piu’ di tutti mi lascio’ a bocca aperta, forse anche perche’ non me l’aspettavo. :dreaming :dreaming :dreaming

         3 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 10 dicembre 2014 at 15:25

      Mmhhh :-? …Pel 3D CaVo ErCa ™ Pel 3d !!! :idea
      Mah, Sai com’e’, gli Uomini ti monTo hanno visto cose che poi senza pasticchette, tornano a galla difficilmente. O forse alcune le danno per scontate, o non interessanti per altri.
      ComunqVe…in tema natura et similia, beh fu’ un’emozione vedere una “mandria” di mante giganti a Koh Tao (Thai) praticamente a dieci metri dalla barca dalla quale ci dovevamo immergere per uno snorkeling turistico. Immense, belle, quasi tipo contatto del terzo tipo con alieni…Er barcarolo ci disse che non se ne vedevano, in branco, da anni.
      Poi beh ultimamente le Cascate di Iguassu’ uno spettacolo della natura che davvero toglie il fiato; ti senti annullato, e quando vai fino a giu’ nella passarella bagnato fradicio sei stordito dalle dimensioni, preso come da estasi mistica: il rumore, l’acqua, la maestosita’, l’indecifrabile. Io sentivo un istinto, mi sarei buttato in acqua a petto d’angelo e abbandonandomi cosi, cullato dai flutti sarei andato, tra i gorghi, a deriva. In trans allucinogena!
      – Parlanto d’Aereo, beh ultimamente…Rio de Janeiro arrivando di sera, tutta illuminata con Copacabana che lambisce l’oceano e il Cristo luminescente che la abbraccia e ti dice “Bemvindo”…e’ da vivere! :dreaming

         2 Mi Piace



    • Eh sì CaVo CamPa, anche senza pasticchete però ci sono emozioni che uno davvero non si dimentica…e allora prima che come già detto magarA sbattiamo con la testa sulla tazza del cesso, magarA val la pena buttare giù dú riChe su Piccole Verità pè l’amiSci… :dreaming

         0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 10 dicembre 2014 at 16:58

      Una delle cose piu’ belle che abbia mai visto e’stata nell’isla grande ….
      Ero appena arrivato a Cunfuegos …. era buio … e trovai alloggio in una casa particular vicino il mare …..
      Una notte senza luna … posato il bagaglio uscii in giardino per vedere il mare ….ne sentivo l’odore ed il rumore ma non riuscivo a vederlo …eppure era a pochi metri ….
      Quando gli occhi si abituarono al buio riuscii a vedere la baia ..il faro e la cittadella di fronte al mio covo .. ma la cosa che mi lascio’ senza fiato in corpo e’quando alzai lo sguardo al cielo e mi ritrovai ad ammirare un’oceano di stelle ….. non ne avevo mai viste tante ed in maniera cosi nitida ….neanche in mezzo al mare di notte ……. rimasi li un tempo infinito … ero io piccolo davanti all’universo .
      Ecco li in occasioni tipo questa capisci realmente che tu …. i tuoi problemi …la tua vita ……. non contate realmente un cazzo.
      Ed il capirlo …ha reso la mia vita migliore …. il mio comportamento si e’modificato da quella sera e sono diventato piu’soft … e quando ancora oggi vedo qualxuno sgomitare e passare sugli altri …. mi ricordo di quel cielo ….. e se posso lo avverto ……. dicendo anche a lui che e’una merda di mosca perso su una pietra sperduta nel nulla .
      E si’ sono proprio un sentimentale ….

         2 Mi Piace



    • Domanda difficilissima fratello, perchè l bellezza di un posto è condizionata dalla situazione che viviamo in quel momento. Dal punto di vista architetturale, i castelli di Versailles, Fontainebleau e Chambord, la cattedrale di Malta, i ponticelli di Venezia, il salone dorato del premio Nobel a Stoccolma, la facciata dell’Hermitage e la chiesa del sangue versato a San Pietroburgo l’harem del Top Kapee di Istanbul, Palazzo Reale a Bangkok, l’esterno del castello di Newscheinstein in Baviera mi vengono in mente subito, dal punto di vista naturalistico Playa Sirena a Cayo Largo (Cuba), Le isole di James Bond, Phi Phi e le Similan in Thailandia, la barriera dell’isola di Tyran in Egitto.
      Comunque ogni volta che scendo in Italia impazzisco per qualcosa, sono sensibile all’arte. Come celebrazione, la festa delle luci di Lione dell’8 dicembre.
      Ovviamente ce ne sono mille altri.

         2 Mi Piace



    • @Dionisio bellissima! :dreaming :dreaming :dreaming
      CaVo @epicuro si beh, in effetti al di là delle bellezze vere e proprie che bene o male tutti possiamo aver visto credo che la vera grande differenza la faccia appunto l’effetto sul nostro stato d’animo.
      Magari anche una cosa semplice può averci colpito profondamente.
      Io per esempio mi ricordo di una volta quando ero piccolo tipo cinque o sei anni che d’estate ce ne andavamo in vacanza in Calabria. Durante il viaggio in auto mi venne da fare la pipì ed il mio papà accostò in una piazzola di sosta che dava su un campo e mi fece scendere…
      Mi avvicinai al guard-rail e tirai fuori il pistolino per liberarmi finalmente sopra ad un cespuglio di rovi basso e poco folto. In quel momento della giornata il sole non era basso ma neppure tanto alto, e ce lo avevo proprio di fronte…splendente e tiepido.
      Mentre facevo la pipì sul cespuglio qualcosa attirò la mia attenzione; c’era qualcosa che si muoveva a piccoli scatti proprio lì dove stavo facendo pipì ed incuriosito mi affacciai dal guard-rail per poter vedere meglio di cosa si trattasse ed allora vidi… :dreaming
      C’erano una miriade di piccole raganelle in quel cespuglio al lato della carreggiata e sotto cui mi accorsi che scorreva un piccolo rigagnolo d’acqua. Le raganelle erano state evidentemente disturbate da me che avevo ben pensato di pisciargli addosso ed avevano iniziato a saltellare da una foglia all’altra ed io quando le vidi rimasi assolutamente incantato.
      Mi parve qualcosa di magico… :dreaming …fu una piccola scoperta di qualcosa di bello e misterioso per il piccolo bambino che fui e che mi affascinò a tal punto che come vedi ad oggi dopo trent’anni me ne ricordo ancora nei dettagli, ed ancora mi si stringe il cuore a pensarci… :dreaming :dreaming :dreaming

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 10 dicembre 2014 at 23:50

      Si ….bhe’ grazie gianni …
      In effetti a volte piu’la bellezza di un luogo ..quello che rimane impresso sono le emozioni che questo scatena in noi.
      Ho visto quadri …. chiese…. e varie opere fatte o costruite dall’uomo ….. ma quello che mi emoziona sempre sono le opere create dalla natura .
      Cmq visto che stiamo parlando di stupore e meraviglia …… la prox volta che mi capita a tiro il prof. @epicuro ….lo porto a Napoli a vedere il cristo velato nella cappella del principe di san severo …. cosi’battiamo 10 ad uno tutto quel po po di elenco che ha fatto ……
      Pensate che ancora oggi non sono stati cacchi di riprodurla …….
      E se aggiungiamo altre due statue sempre della cappella tipo le macchine umane che riproducono il sistema arterioso e venoso giusto qualche centinaia di anni prima che venga scoperto …… facciamo filotto …….
      Insomma una cappella di famiglia trasformata a museo privato il tutto in qualche centinaia di metriquadri….che in proporzione da solo batte molti musei al mondo.
      Da vedere se passate a Napoli ……..

         1 Mi Piace



    • Si, Stra-Ottimizzo ™ il Cristo velato di San Severo è qualcosa di fenomenale…e pensare che in pochi lo conoscono….ah, se solo litaGlia fosse un paese serio! E la chiudo qua, che è meglio.

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 11 dicembre 2014 at 7:29

      ci sono tante belle cose che ho visto in giro per il mondo ognuna con le sue peculiarita’ , mi puo venire in mente a primakkito il Taj Mahal di Agra in India una delle 7 bellezze del mondo , la skyline in notturna di Hong Kong , con tutti i grattacieli illuminati a festa, il Venetian di Macau, la favolosa ed incontaminata puka beach di Boracay, il Macchu Picchu in Peru’ , l’aurora boreale in Norvegia, l’emozione di aver fatto un safari in Tanzania ad Arusha, il Wat Arun di Bkk e la 101 tower di Taipei, di aver visto da vicino il tempio di Swayambhunath a Katmandhu, e poi vabbe’ i favolosi paesaggi naturali australiani e le sue kilometriche spiagge deserte , i canguri i koala e il suo cielo sempre azzurro come fosse dipinto con i colori dei pastelli.

         0 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 11 dicembre 2014 at 9:33

      Varie cose, difficile fare una scelta, io preferisco la giungla urbana stile bladerunner alla natura incontaminata.
      Boh, la mia prima volta in asia a KL, le luci, gli odori, le persone.. tutto alieno per me; poi ancora la vista mozzafiato in una giornata serena di dubai e del golfo dal burj khalifa; le immersioni nell’acquario tropicale a pulau perenthian.
      Nulla comunque che possa commuovere questa vecchia zoticona piu’ di quando gli hanno messo in braccio il pupo appena nato :dreaming :dreaming :dreaming

         2 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 11 dicembre 2014 at 9:43

      E poi un altra bellissima cosa che ho visto ma ancor di piu’ vissuto e’ stato il periodo d’oro di Suzie Wong a Dongguan, di cui mi posso ritenere fortunato aver vissuto i 7 mesi di pura follia umana facendo il punter di giorno e di notte in quello che poteva considerarsi come il piu grande puttanifico al mondo che localita’ come pattaya, bkk, manila, rio e havana, sono una punta di sabbia confronto a quello che era stato Dongguan e di cui mi portero’ dentro di me un ricordo indelebile, aver vissuto tutto quel ben di Dio…. gli ultimi 7 mesi invece disastro totale per via del crackdown che ha colpito la citta’ peggio di un terremoto :-( anche se ora tutto il puttanifico si e dislocato ora verso un altra citta’ cinese ma che non menzionero’ visto che ci leggono anche gli sfigati di turno :-) non riferito ovviamente a voi Cari Compadri ;-)

         2 Mi Piace



    • :rotfl :rotfl :rotfl ah beh, il mondo di Suzie Wong non poteva mancare! :dreaming Stavo contando i minuti in attesa che qualcuno lo menzionasse!!! :rotfl :doubleup

         0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 11 dicembre 2014 at 12:16

      Si, tra tante cose naturali, poi ieri ci pensavo. E glielo appoggio, al solito, a quella vecchia PazZza di Zietta @DeeJay :bz …sicuramente stare in sala parto tutto il tempo e vedere tirar fuori tuo figlio, te lo mettono in braccio e TU, vai al lavandino, lo lavi e tagli il pezzo restante del cordone ombelicale…priceless! :clap :dreaming :-)

         1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 11 dicembre 2014 at 13:49

      Le bocce di una filippina a Hong Kong, erano perfette, fenomenali. Mi disse che erano una tradizione di famiglia: sua mamma, sua nonna…
      Ma quando la rividi dopo qualche mese se le era rifatte: ma perché??? Mi rispose: sai, ho visto che mia nonna ormai le ha alle ginocchia, non volevo fare la stessa fine! :dontsee

         3 Mi Piace


      • piranha
      • piranha

      • 11 dicembre 2014 at 14:54

      @DeeJay,volevo scrivere ciò che hai scritto tu,poi ho pensato che forse sarei stato monotono,e comunque domenica appena passata nell’arco della giornata ho visto tutti e quattro i miei figli,momento che non avrei cambiato con nessuna meraviglia al mondo,avevo già la mia.

         1 Mi Piace



    • Eh sì quella dei mostriciattoli è abbastanza prevedibile… :Whis
      Quella delle tette della filippina invece no, e mi incuriosisce non poco davvero…possibile che un par di tette possano essere tanto fenomenali? :dreaming
      Peccato non poter vedere una foto! :bz

         2 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 11 dicembre 2014 at 17:12

      @LittleTruths, ne riparleremo nel momento in cui vedremo un @LittleLittleTruths :yay
      @piranha non dico che sia stata una cosa “bella” nel senso della parola, ma sicuramente una delle poche se non l’unica che e’ riuscita a commuovermi in positivo :dreaming
      @Matt ma come, io avevo capito che la fAiga fosse esclusa dalla classifica… :nono

         3 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 11 dicembre 2014 at 17:18

      @LittleCurious sorry niente foto, fosse successo di recente le avrei fotografate in primissimo piano per mostrarvele, con dedica autografata sotto al capezzolo destro :))

         2 Mi Piace



    • CaVa Zietta Gufa Mascarata ™ come si dice a Napoli “ogni scarrafone è bello a mammà sua”… :bz :bz :bz
      Fa niente @Matt, sarà per il prossimo par di tette!!! :dreaming

         1 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 11 dicembre 2014 at 18:24

      Classifica delle tette piu belle in assoluto non rifatte, una rumena sui 22-23, perfette, disegnate coll’AutoCaTs, capezzoli all’insu, na roBBa mai vista; seguita da una fidanSata storica itagliana di quando ero un ragazzino, all’epoca anche lei attorno ai 23, bruttina ma con delle tette assurdamente perfette per una taglia IV.
      :ar

         1 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 11 dicembre 2014 at 23:47

      Riesco a intervenire solo adesso che, dalle bellezze naturali e dell’ arte si é scivolati al livello delle tette rifatte :D …….vabén, cerco di togliermi dalla testa le tette delle filippine e delle rumene :drool e penso un po’ a un elenco mio ( peró senSa tette, rifatte o meno anche se sono un elemento dell’ anatomia femminile che apprezzo parecchievolmente )
      Non ho dubbi che la cosa che piú bella, che piú mi ha lasciato una bella emozione che non riesco a scordare é la visione di una testuggine che nuotava a mezz’acqua mentre ero in immersione, in Yucatan nella localitá di Akumal ( che in maya Yucateco, significa appunto “il posto delle tartatughe” ). Spinnava lentamente, sbattendosene che c’ero la io a qualche metro. Nell’ ovattato silenzio sottomarino sono rimasto lá a guardarla allontanarsi transmettendomi uno strano senso di pace fuori dal tempo primigenia, preistorica. La pace di un mondo in cui vita e morte si intrecciano con naturale armonia, senza l’inutile trambusto umano, senza: “un bell’ applauso al nuovo ospite in studio”. Un mondo senza Bruni Vespa, ma anche senza di me.
      Ma la menzione di una visione aerea del Rio Amazonas che ha fatto il Sior Capitano mi ha fatto sovvenire quella che ebbi quando atterrai a Leticia ( stesso fiume, centinaia di chilometri piú a monte ) : la pista e la cittadina mi rimasero invisibili finché non toccammo terra e mi sembró di star per essere inghiottito dalla enorme massa bruna delle acque del fiume che si faceva largo nella densa massa verde della sterminata foresta attorno.
      Cosí come il signor @dionisio mi ha rammentato la schiacciante sensazione di essere una inutile caccola, io e tutto il pianeta terra, la notte che ho passato all’ aperto su un isolotto del Mar Rosso che la luna era una palla tanto grande che sembreava poterla toccare e la volta celeste tutta pesava di tante stelle che a guardare troppo uno ci aveva le vertigini per la sensazione di poter esserci trascinanto dentro a perdersi.
      Pensando all’ arte devo in primo luogo raccontare del giorno in cui mi misi a ridere da solo ammirando la faccia da lazzarone dell’ Arcangelo Gabriele in una annunciazione di Frá Filippo Lippi esposta alla National Gallery di Londra : un giardinetto con un praticello ameno nel tiepido imbrunire di una sera della tarda primavera e due quindicenni lá, con lui che malgrado la postura rispettosa e ali che gli spuntano da dietro non riesce a contenere un sorrisetto e una occhiata malandrina alla coetanea che fa finta di leggere piena di contegnoso sussuiego. Una tensione erotica sottile, splendida. Fossi stato un inquisitore in quegli anni lo avrei spedito al rogo…ma siccome tal non sono, mi spiace solo che il buon frataccio sia giá morto da secoli e non poter ridere con lui e offrirgli da bere.
      Per mantenere alta poi la bandiera della FdD devo confessare la passione che nutro per il “Galata Morente “ statua ellenistica che si trova nei Musei Capitolini che ritrae un un guerriero gallico che abbattuto al suolo e mortalmente ferito cerca di rialzarsi: e ci si sente tutta la tensione di questa disperata tentativa, mi pare di sentirlo che dice: “ Speta un momento che giá mi also…”
      Uscendo poi nella Piazza del Campidoglio mi dirigo verso le pendici meridionali del colle per pascermi la vista con le rovine dei fori imperiali e reclamare la mia natura di figlio legittimo di quella civiltas cui barbaro non sono.
      In tutta la sua barbarica imponenenza un giorno grigio di Aprile respirai la feroce bellezza della Piazza Rossa a Mosca: le cupole dai mille colori di San Basilio, le mure rossa del Cremlino coi blocchi squadrati del mausoleo di Lenin addossati di un gelo bollente, un po’ come le affascinanti figlie di quelle lande….
      Parlando di mausolei non riesco a esimermi di tediarvi menzionando quello di Galla Placidia a Ravenna con il suo tetto fatto di sognanti volte di mosaici azzurri.
      Un po’ un sogno mi parve anche il paesaggio presso il tempio di Kintamani a Bali nella giornata uggiosa e di foschia suffusa in cui ebbi il piacere di visitarlo.
      Per finire voglio ricordare qualcosa della mia cittá, Padova : la visione della Specola ( grande torrione medioevale diveniuto osservatorio astronomico piú tardi ) e della vicina torre sinistramente chiamata del boia ( o anche del diavolo ) che si ha percorrendo Riviera Paleocapa. Uno dei miei rarissimi e tra i piú antichi e risciti sforzi di pittore murario, all’etá di circa 4 anni sulle pareti del corridoio di casa di mia nonna. La macchina di mio nonno ( una fiat ) era seguita dal renault 4 del mio papá e ci avevano le luci accese perché era scuro mentre percorrevano l’acciottolato della riviera con l’ombra delle arcigne torri sullo sfondo….questo capolavoro é purtroppo da molto tempo andato perduto che la notta fatto “sbianchesare” i muri pochi anni dopo…

         2 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 11 dicembre 2014 at 23:50

      Ottima domanda dell’ErCa
      , bah, che dire, a parte cose come quella di 19 che a FortaleZa mi veniva a scopare la mattina in hotel vestita da infermiera ausiliaria marinando la sQuola ospedaliera e che non metto come prima cosa perchè altrimenti me la cazziereste, le cose sono davvero tante, mi ritengo fortunato, riporto i primi tre flash che mi sono venuti alla mente senza stare tanto a pensarci sopra altrimenti diventerebbe laborioso e difficile decidere, quinTi andiamo per associazione e flash mentale :
      1) il Castillo di Chichén Itzá visto all’apertura in completa solitudine prima che arrivassero i bus turisitici da Cancùn dopo aver dormito appositamente la notte prima a Valladolid (deliziosa cittadina coloniale) per essere in già in zona la mattina;
      2) le cascate di Victoria Falls viste dall’alto in elicottero ed anche sul posto unitamente all’avere soggiornato in un villaggio dello Zimbabwe dove poi ho visto dall’elicottero che intorno c’erano soltanto branchi di animali selvatici che giravano da tutte le parti;
      3) l’avere affrontato una tempesta in barca a vela, dove vedendo la prua della tua barca che prima si impenna e poi si immerge completamente dopo ogni onda come sulle montagne russe per il mare davvero incazzato ti rendi conto che la tua unica protezione è il tuo impermiabilino del cazzo, con le raffiche di vento che ti trafiggono e la salsedine che ti entra negli occhi ti rendi altrettanto conto di quanto non cotti un cazzo rispetto alla natura.

         3 Mi Piace



    • :dreaming :dreaming :dreaming
      Eccellente sSiori, eccellente!
      :clap :clap :clap

         1 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 12 dicembre 2014 at 1:47

      LittleTruths:
      ah beh, il mondo di Suzie Wong non poteva mancare! Stavo contando i minuti in attesa che qualcuno lo menzionasse!!!

      Aver vissuto il periodo d’oro di Dongguan mi ha fatto capire quanto fossi fortunato rispetto ad altri che amano andare a zoccole in ambienti che mai avrei immaginato che esistessero, si sono stato un privilegiato assistere a quel ben di dio, e ammetto che pur avendo aperto quel famoso topic su Dongguan spiegando nei particolari e con foto al seguito, rimane un po’ riduttivo fin tanto che uno non ha messo piede li e visto con i suoi occhi cosa succedeva in quella citta’ fino a un anno fa’. Rimane si una delle piu’ belle cose che ho visto se si parla di troidromo a cielo aperto che credimi non c’era minimamente confronto con qualsiasi citta’ abbia visto in Oriente quando si parla di zoccole, ma neanche in posti come thai, filippine, indonesia, macau, hong kong utte le altre citta’ blasonate come Guangzhou, Shanghai e Beijing non sono riuscite a reggere il confronto di quanto ben di dio ci fosse li, 1 Milione di zoccole mikka bruscolini ,ehehehe erano tutte zoccole li, negozi, hotel, saune, ktv, per strada, nei bar, nelle disco , dappertutto, e tutte che aspettavano di farsi scopare per poco o tanto che era … Per un punter aver visto Dongguan in quel periodo significa aver raggiunto un buon grado di eccellenza, mi dovrebbero dare la medaglia al valore :rotfl :rotfl

         2 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 12 dicembre 2014 at 4:23

      EssenTo Bastanza Gnorrante non sono tanto bravo nelle descrizioni, perciò mi limiterò ad elencare le cose che mi sono rimaste impresse, per diverse ragioni, pur senza fare una classifica di merito. Per ovvie ragioni evito di elencare le bellezze italiane. Le cascate di Iguazu, il Taj Mahal, il Macchu Picchu, il delta del Danubio, il culo di porcellana della Luisa di Magenta, Cartagena de las Indias, il mercato della domenica di Kashgar (Cina), il Topkapi, le fighe di Mustafà Kandirali, Petra, il Louvre, l’Hermitage, il Deserto del Sahara ed il suo cielo stellato, Persepoli, l’Alhambra, il Cimitero di Buenos Aires, il Pelourinho di Bahia, il Cremlino, Fez, le tette di Aisha, il What Pra Keo di Bangkok, le piramidi e la sfinge, Sanha, il Potala di Lasha, la faiga “a cagnolino” di una sudanese di Khartoum, il viaggio in Transiberiana d’inverno, Chichèn Itzà, gli appassionati pompini di Lilian a S. Peterburg, la festa del ghiaccio di Harbin, etc, etc, etc. Quante belle cose e quanti bei ricordi. A ripensarci mi commuovo ancora. :lov :lov :-l

         1 Mi Piace



    • Di Cartagena de Indias anche io ricordo un bel momento, una sera sulle mura al cafè del mar (così si chiama se ben ricordo, o forse no?) Con un vento fortissimo caldo ed umido che arrivava dal mare… :dreaming …e la città poi, meravigliosa. :lov
      La città di mare più bella che ho visto nel Mediterraneo invece è senza dubbio Dubrovnik. Anche di questa conservo un bel ricordo. :dreaming

         1 Mi Piace



    • Compare @dionisio, la Cappella Sansevero ed il Monastero di Santa Chiara sono le prime cose che vedro’ al mio prossimo passaggio a Napoli. Da amante dell’arte ho apprezzato tanto anche la cripta e la chiesa di San Giorgio che abbiamo visitato insieme :youdaman
      Sui marmocchi non sono d’accordo, per me appartengono al topic “i più bei momenti della nostra vita”, ma quando nascono (anch’io ho assistito ai due parti) mi sembrano tutti uguali, a partire da un anno sono stupendi.
      Quindi vedo bene le chiappe di Morelle, del Benin, che sollevavano la minigonna, le gambe di Petra, anche se non me l’ha data, i pompini di Donatella, da Varese, che mi faceva entrare il lenzuolo in culo per quanto aspirava :doubleup
      Dubrovnik bellissima, come tutti gli altri posti elencati.

         2 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 12 dicembre 2014 at 20:03

      La prossima volta che passo per Napoli faro una capatina pure io alla Cappella Sansevero.
      Ma gia che vi piaccono le sculture barocche, se non la conoscete gia, a Roma vi segnalo in una chiesa di San Francesco a Trastevere la statua opera del Bernini dell’
      “estasi della beata Ludovica Alberoni”.
      estasi mistica ? :-?

         3 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 13 dicembre 2014 at 3:08

      Un altra bellissima cosa che ho visto e mi sono dimenticato di menzionare e’ il teatro romano di Orange (Marsiglia) che vederlo da dentro ti da quel senso di maestoso e imperiale e poi la bellissima localita’ di St Tropez una delle poche localita’ di mare sul mediterraneo dove sembra stare proprio dentro una cartolina, con le sue casette colorate i suoi vicoletti, la sua aria pulita e linda e quel suo porticciolo con i piu’ bei panfili che abbia mai visto in vita mia, che seppur si parla di cose tecnologiche e materiali sono sempre un bel vedersi cazzo !!

         0 Mi Piace



    • Senz’altro un bel vedersi Gerry, ma se permetti preferisco Portofino e soprattutto le gambe di Petra, trovate.

         1 Mi Piace



    • Meglio di una scultura

         1 Mi Piace



    • Quando ci vuole ci vuole

         2 Mi Piace



    • Questa è per zest, St Tropez

         1 Mi Piace



    • Vicino al nostro Atileong, Sintra

         1 Mi Piace



    • L’alba a Tolone

         2 Mi Piace



    • La nave a Mikonos

         1 Mi Piace



    • Santorini

         1 Mi Piace



    • Strasburgo

         1 Mi Piace



    • Clara

         1 Mi Piace



    • Le grotte di Frasassi

         2 Mi Piace



    • Le grotte di Peramà (Grecia)

         0 Mi Piace



    • :dreaming :dreaming :dreaming

         0 Mi Piace



    • La grotta di Orgnac

         1 Mi Piace



    • L’origine del mondo di Gustave Courbet

         1 Mi Piace



    • Antipaxos Grecia

         2 Mi Piace



    • Cap Lardier e l’isola coccodrillo

         1 Mi Piace



    • Colmar

         0 Mi Piace



    • Lione fete des lumières

         1 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 13 dicembre 2014 at 18:18

      @epicuro …..compare …. come promesso ti aspetto …… spero di essere piu’ libero e di farci bei giri insieme .
      belle le foto ….. sei un grande come sempre.

         0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 13 dicembre 2014 at 20:14

      Sig @AtiLeong …sapesse come ero vicino a quella chiesa da bimbo, e quante partitelle di pallone, tra li e la Porta Portese, giu’ per Lgt. a Ripa e sotto fiume…eehhh si. I primi motorini e Simona la Pipparola…
      Forse la cosa piu’ bella che tutti abbiamo visto e’ la nostra vita. E aspettiamo sempre di vederne ancora delle belle… :dreaming
      AMEN

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 14 dicembre 2014 at 2:07

      @Epicuro
      Grazie Bro per la bella cartolina :-) nel mio periodo storico a cavallo tra 2007 e 2008 lavoravo per la compagnia navale MSC battente bandiera panamense , e mi sono spararato per un anno intero tutto il mediterraneo occidentale e orientale, quindi le varie st tropez, genova, barcellona, ibiza, tunisi, messina, napoli, venezia, bari dubrovnik , istmir , istanbul , ogni giorno della settimana per tutto un anno intero ho visto e vissuto tutte queste localita’ tutti i santi giorni, tranne la traversata ibiza tunisi che la nave ci metteva 24 ore di navigazione, ma per il resto di quelle che ovviamente mi sono rimaste nel cuore di cui alcuni di voi hanno gia’ menzionato sono a parte barcellona e ibiza, direi anche dubrovnik, la stessa st tropez, e istanbul, ed anche messina quando si andavo su a taormina, che comunque rimane sempre un bel posto da vedere con un panorama fantastico e il suo centro pedonale.

         0 Mi Piace



    • Grazie compare dionisio, aal mio ritorno ne aggiungo altre ;-)
      Ricordavo Gerry che eri stato alla MSC, io ho fatto la Poesia e domani (in famiglia) la Fantasia, la più grande d’Europa, e come itinerario saro’ in alcune località da te citate. :doubleup

         0 Mi Piace


      • magic_mirror
      • magic_mirror

      • 15 dicembre 2014 at 18:11

      Minchia! Qua me ne vado a Istanbul 4 giorni e mi si aprono un sacco di topic!!! E pure di questo livello!!!
      Ma non è così che si fa…uffa! :ar
      Adesso devo recuperare e rileggermeli tutti… :doubleup
      Comunque di posti fiCHI che ho visto in giro per il monTo ce ne sono parecchi e molti sono già stati detti… Top Kapi (appena visto l’altro giorno) , Chichen itza, la vista aerea notturna di Rio col Corcovado e il Cristo Re illuminati, l’ Arraial D’Ajuda di notte a Porto Seguro, L’heremitage a San Pietroburo, etc etc… ma se devo dire la cosa che mi ha provocato più emozione in assoluto è di gran lunga la vista prolungata in notturna di un OVNI (o UFO per gli internazionalisti) in evoluzioni che sfidavano ogni legge della fisica conosciuta…proprio sopra la mia testolina nel lontano 1999. Ancora oggi provo i brividi al solo ricordo…

         0 Mi Piace


      • magic_mirror
      • magic_mirror

      • 15 dicembre 2014 at 18:12

      A proposito…compare…ma tu non dovevi essere a Torino stasera??? :-?

         0 Mi Piace


      • xaus
      • xaus

      • 19 dicembre 2014 at 22:39

      ah romanticoni…tramonto all’elba

         1 Mi Piace



    Post a Comment!