• Le avventure del giovane Brikko : ovvero Henry Miller è vivo ed abita in Brianza

    Generalmente non faccio copia e incolla ma oggi voglio fare un eccezione, per fare in modo che il genio assoluto di questo fratello non si perda come lacrime nella pioggia….
    Sono recensioni che ho salvato da un sito di puttanieri ormai morto e disabitato da quasi dieci anni, ai tempi in cui le lessi mi diedero lo spunto, idee e la voglia per iniziare a scrivere le mie….
    Ho custodito gelosamente alcune perle, che ora posso regalarvi a piene mani….
    Solo per finissimi estimatori!
    “Non c’è dubbio che il tema fondamentale della poetica di Miller resterà il suo straripante, incontenibile amore per la vita. Della vita ama tutto, il bello e il brutto, il sordido e il meraviglioso, in un’aderenza senza riserve, in uno slancio senza incertezze verso quel flusso vitale che egli considera l’unica realtà valida dell’uomo.
    La sua anarchia e il suo nihilismo, la precisione quasi brutale di certe sue descrizioni, hanno creato infiniti equivoci nella definizione della sua poetica; eppure per lui quella brutalità è un’esaltazione della realtà, quel nihilismo non si basa sul pessimismo ma sulla fiducia in realizzazioni migliori, quell’anarchia non è una negazione ma l’accettazione della realtà naturale contro le sovrastrutture di uomini asserviti a fini privi di significato.”
    […]
    Fernanda Pivano Beat Hippie Hyppie, Roma, Arcana, 1972

     

     

    BRIKKO A CARACAS

     

    Viaggio di merda, volo Air-Europa a 450eu, 2 ore a Malpensa e 5 a Madrid, un disastro. Arrivo alle 8 di sera mezzo ciucco, ho perfino il dubbio di essere o no a Caracas o in qualche scalo intermedio. Non so perché, ma puzza a tutti il fiato di bestia, sarà quello che abbiamo mangiato, sarà che la placca ha lavorato per + di 20 ore, ma non vedo l´ora di lavarmi i denti e in aereo non l´ho fatto!! Ma adesso mi interessa passare al volo la dogana e prendere la mia bella valigia blu che è tutta bagnata. Passo al volo l´ultimo controllo ed entro in aerostazione, mi interessa la macchina. Via alla Budget, tutti bianchi, nessun negro che scassa.. che c´è?? Una Festiva argento, una specie di Fiesta, automatica, 45$ al giorno, bella!!! La prendo, cazzo se va bene l´automatico, sono in macchina con la mia valigia e non so dove cazzo devo andare, ma sono euforico, non so perche´ ma è il momento + bello!! In questi momenti sono arrapatissimo, è un posto nuovo, luoghi mai visti, atmosfere mai provate, è tutto un terno al lotto, lasciamelo gustare piano-piano mentre vado verso la capital. Uscire è facile e ci sono subito i cartelli, sono quasi le 10 di sera e prendo un tangenzialone, sembra di essere sulla ovest a milano! Poi si sale leggermente; Caracas resta su un altipiano e sotto ci sono tutti i “ranchitos”, case di lamiera con i tetti ondulati che di giorno diventano roventi e sono un inferno, ma di notte fanno un bell´effetto con tutte quelle lucine… sembra di salire su un enorme albero di natale!!Poi comincia un grande cavalcavia con delle uscite tipo A4, ne devo prendere una alla cazzo di cane perche´ tutte portano dentro alla capital, punto alla 4a o alla 5a e mi trovo a SABANA GRANDE, che è uno dei posti più carini, a 2 passi dal GOLF, quartiere in, ma a 4 passi da LA MERCEDES, bel ficaio. Devo trovare una sistemazione e comincio a girare a casaccio, prendo un vicolo in salita e in cima trovo una negrona e le dico “hola!!! C´è un hotel?!..” e la stronzona mi guarda senza parlare,devo averla scioccata, la via è buia e sgommo via, non si sa mai. Riscendo e arrivo in un posto con + gente, faccio ancora una strada e capisco di essere in un bel quartierone.. “Av. Casanova” mmhhh… se tanto mi dà tanto….. Hotel Kursal, fermati e chiedi.. carino sarà un 2-3 stelline, un occhio fuori alla valigia, 38$ a notte, ok, mi fermo 3gg, se mi fate girare il cazzo sgommo. Bello, c´è anche un garage sotto con l´ometto per la macchina, la valigia è già in camera e ho solo quella a mano.Sono passate quasi 24 ore da quando sono partito, ma mi sdoccio al volo e mi cambio, non vedo l´ora di uscire e mangiare qualcosa. Riesco in strada dopo aver cambiato un po´ di bolivar in hotel, faccio qualche passo a piedi ed entro nel Arabito, un bel ristorantino pieno di gente. Dentro ho modo di studiare un po´ la situazione; mi sembra gente a posto, vestiti bene,gli uomini hanno il camicione sudamericano fuori dai pantaloni o delle polo a righe,tutti con panza regolamentare, anche le donne sono un po´ grassoccie, ma per stasera non devo andare per il sottile, se non stappi alla prima sera crei dei brutti precedenti …..

    LA PRIMA USCITA.

    E´ strano, ma so già come finirà la serata,devo solo capire l´andazzo e parlare con le persone giuste,sto qui solo una settimana e non posso permettermi di buttare via tempo.Questa si chiama Gestione delle Risorse.. ehhe ehhe eh. Sul marciapiede largo, piu´ in giu´, alcuni tassisti parlano tra di loro, una ragazza bianca alta e magra è dall´altra parte ed è ferma ad aspettare clienti. Non voglio prendere la macchina, lo farò domani per farmi un bel giro.Mi fermo dai tassisti; dopo i portieri sono i migliori. Hola gringo como estas? Io ci scherzo su perche´ uno ha sul taxi un adesivo enorme sul lunotto dietro “IL SICILIANO” uno mi parla con accento campano,cazzo ma dove sono??! “Chicas” è la parola magica e uno subito mi offre di accompagnarlo, certo gli do una mancia e un´altra la prenderà dal locale dove mi porta,pero´ per la prima sera DEVO FARLO. Mi parla del Sava, all´hotel Sava, che dopo diventerà una delle mie tappe fisse quotidiane qui a Crcs,aperto tutto il giorno e tutta la notte, dalle 10 alle 40 ragazze a seconda del´orario. Niente da dire, gran bel posticino,qui mi sa che è tutto legale, io arrivo a ½ notte e ½ e credo di essere l´unico straniero. Tante ragazze in abito da sera,alcune veramente notevoli,tutte sorridenti, sono nel posto giusto! Mi siedo alla “barra” e mi bevo una birra,gia´ mi puntano, il gringo è qui!Mi si avvicina un bel porcone sui 30anni,si vede che è scafata ed è proprio quello di cui ho bisogno,cerchiamo di capire la situazione. Come ti chiami,chi sei, che fai, ok, vieni qui un po´ addosso che mi agito, io seduto e lei in piedi,com´è la storia? Beve una coppetta come nei nostri nights,ma capisco che a lei interessa la marchetta, il “tappo” è una cosa in piu´. Allora; sono 50000 bolvar sopra in camera, 10000 per la camera, un´ora e ti sbrigo. Alt!! Ok per i danè, ma le tariffe a tempo nn mi piacciono,o fai una cosa piu´ elastica o sondo un po´ con le tue amiche. Detto fatto la morettona acconsente, pago la camera e saliamo; l´Hotel sopra è carino e al 1° piano sono tutte camere per passaggi a ore.Mi sa che questi venezolani scopano come ricci, c´è un gran via-vai nonostante siano le 2, il posto si vede che è su, paragonabile a un ns. 4 stelle. La morettona ha due tettone da urlo,sono ancora belle dure e gliele azzanno al volo, me lo prende subito in bocca di buon grado e slingua a mulinello… certo non sei una novizia,la giro e me la butto sopra e chiede il guanto.. buff.. metti il guanto.. l´importante è stappare.. ho dietro la minidigitale e le scatto 2 foto,giusto per imprimere la prima scopata nella terra di colombo; chiunque me le può richiedere a ………. Mi piace condividere le esperienze.. ehhe ehhe ehhe ;-) Sono sull´avenida dell´albergo; c´è ancora qualche localino aperto, guardo dentro e vedo delle ragazze alla barra.. sono le 3 e ½ e una birretta me la faccio ancora volentieri.. La roba è chiaramente di seconda mano, qualcosa credo che sia anche uscito di garanzia eheh ehhe ehehe però è il bello dei mercatini al chiuso, non sei mica obbligato a comprare!.. le + scafate si fanno avanti, però una coppetta posso offrirla alla smilza li´ seduta, tanto per fare 2 chiacchiere.. ne fa proprio 2 perché alla terza mi dice che si puo´ salire; sopra l´ambiente è letteralmente straordinario..molto sudamericano.. strani personaggi annebiati nell’oscurita’….. odore di sudore e di muffa, un soppalco con dei divanetti e davanti una tenda scura che tiri per creare un po´ di intimità, la trattativa è rapida e 10000 per un sofegòt si possono anche tirar fuori, tuttalpiù che mi si è gia´ rizzato. Si inginocchia davanti a me che ho ancora il vaso in mano e me lo sfila dalla patta, se lo slingua tutto e poi se lo mena per velocizzare le cose.. massì, sta barando ma è tardi e domani devo svegliarmi presto.le vengo in bocca e poi rimango come un pirla in piedi mezzo stordito al buio con i pantaloni calati… se mi vedesse chi dico io.. non so dove pulirmi e lo faccio con la tenda che è quasi secca…. Solo dopo qlc minuto realizzo che tutti ci si puliscono l´arnese lì……….. Improvvisamente mi esce la stanchezza di 2gg in giro. Decido di rientrare, da domani si lavora a TEMPO PIENO. ;-)

    Alla mattina mi sveglio di buon ora e ho l’idea di prendere la macchina per farmi un giro; l’avessi mai fatto. Caracas è una città dal traffico infernale, tutti fermi in macchina con i motori accesi, sembra di essere in A4 alla mattina, però sei in una città. La verità è che tutto il Venezuela è il paese al mondo dove la benzina costa meno; con 6$ ti fai un pieno. Qua la gente si ricorda ancora di quando pochi anni fa raddoppiarono il prezzo e della rivolta civile che ne conseguì. Cmq la mia idea è quella di non perdere tempo, parcheggio la macchina e compro “EL Universal” quotidiano locale e “Mercurio”, un giornaletto tipo Secondamano.; si comincia da qui. Mi fermo in un bar a prendere un caffè e spulcio.. Bingo; è pieno di masajistas e troie varie, devo solo controllare tariffe varie e localizzare un po’ i vari quartieri, molte portano (14) e sono cellulari, altre hanno la direccion precisa; occorre una bella cartina che compro al volo in una libreria. Sono le 10 e ho già in mano tutto. Posso contattarne qualcuna e andare a controllare, inoltre nel frattempo guardo la città. Cazzo sono forte!! Vedo che ce ne sono molte nei centros comercial Tamanaco e Chacaito o San Ignacio.. deve essere una specie di Napo torriani 22 a Milano, vado la’ e sono tutte li’, c’è + scelta, + concorrenza, bene!.. bisogna spurgare subito in mattinata!!.. Vado al Chacaito perche’ resta vicino a me, me la sbrigo in 10minuti, c’è anche un bel parcheggione sotterraneo per la macchina, resta da vedere dove sono ‘sti bordelli. E’ un centro veramente enorme, decine di negozi, supermercati,un casino bestiale. Praticamente alcuni condomini fanno da perimetro e sono gli indirizzi riportati sul giornale; c’è solo da capire come funziona e come si trovano.Non è difficile, ci sono i numeri dei caseggiati con i nr delle scale e degli appartamenti.. escalera A-B-c etc. etc APT XXX-YYY olà che sono già qua! Queste si chiamano Chicas On Top e promettono meraviglie; dicono di essere “cafè y leche” e “complacentes”.. cazzo vor di’, va’ a cuntrulà.In effetti sono carine, 25anni, mi guardano un po’ strano perche’ non capiteranno molti stranieri, sono da sole una bianca e una negretta con un culo bello grosso. Dico claro “me gusta todo y hago todo ok??!” Non mi sembra si facciano molti problemi e la buttano sui soldi subito; 20000 e ne scelgo una per un’ora, io dico 30000 tutte e due che mi prende un casino,e poi faccio capire che il mercato è in flessione ed è inutile che una se ne stia sdivanata a fare un cazzo. Aggiungo che non uso il guanto perche’ non me gusta altrimenti fanculo a tutte e due,la bianca fa storie e mi chiede se sono limpio,segno che poi me la dà.Durante la trattativa vado sempre verso la porta,per loro è un segnale chiaro,non mi interessa + di tanto, prendere o vado a dare i miei bolivar a quella davanti…. Ok sta bene.Meglio me di qualche cafonazzo con la pancia e la camicia a fiori.Passato il tinellino della trattativa c’è gia’ la camera,il letto è disfatto ma tiro su il lenzuolo e mi ci metto sopra con la canna già in movimento. La negretta è la + sveglia e ci mette un attimo a sfilarsi la gonnellina;mi piace leccare la fregna a queste negre,tengono mas savor e rimangono molto sorprese da questo,non se l’aspettano..gli infilo 2dita nel culo e la slinguo mentre la bianca arriva solo ora.Se prendi 2 ragazze devono essere molto affiatate per il semplice fatto che altrimenti lavorano da sole; se ne paghi 2 devono lavorare per 2, ecco perché è sempre un rischio. Mentre la lecco alla negretta chiedo partecipazione alla bianca; è bello farsi leccare dietro e non tutte lo fanno.. sento che sono carico, la giro le apro le gambe e la punto davanti e vengo quasi subito perche’ ce l’ha bella stretta… dopo avere scopato mi prende sempre un senso di nausea; ma come, un quarto d’ora fa volevo spaccarle entrambe per 2 ore e adesso non vedo l’ora di levare le tende, m’è anche venuta una gran sete e decido di andarmene… figura del cazzo, queste s’aspettavano di sputare il sangue e in 20 minuti sono già in attesa di qualcun altro.

    Mentre giro per Caracas mi rendo conto che avere preso la macchina è stato un errore; ero convinto di trovarmi una cosa tipo Avana, ma qui c’è figa ovunque, un motel ogni angolo e puoi portarle anche in camera tua in hotel,no problem, basta che paghi.. I prezzi sono stra-abbordabili sia nei ristoranti che nei bar; addirittura in alcune osterie paragonabili alle nostre dei camionisti, dove pero’ ho sempre mangiato bene, un piatto unico pollo-bistecca-patate e insalata con una birra 4/5000 bolivar che sono poi 3 euro. Nei ristoranti piu’ belli, alla sera, con 20000 sono servito e riverito,basta evitare il vino che, oltre a fare schifo (hanno solo roba cilena o qualche vinazzo acetato spagnolo) ti costa piu’ del pasto. I venezuelani sono grassi e il motivo è subito detto; se ne stanno ore e ore “alla barra” a bere e a mangiare stuzzichini, dopo le 5 della sera tutti i bar sono pieni. Per le ragazze vale lo stesso discorso; tutte grasse o tendenti al rasso con delle incredibili eccezioni; fighe megagalattiche veramente notevoli che si curano in maniera maniacale, dalle mani al viso, pelli bellissime, capelli che sembrano finti. Alla sera sono sempre restato nei paraggi di Sabana Grande, tranne le escursioni fatte con Antonio, un casertano figlio di puttana, di cui magari parlero’ + avanti. Di notte non mi è mai successo nulla, ma è lampante il fatto che è meglio stare nei locali e non girare da solo; ci sono in giro solo facce da Ucciardone.
    Con a macchina di sera si gira meglio, ci sono parecchie ragazze che aspettano e a me la puta di strada mi ha sempre gasato; prima di sera me ne carico sempre una a 10000 bolivar che poi porto in motel (5000), unica controindicazione i letti che non sono il massimo del pulito e si vede.. le ragazze di strada fanno tutto, basta chiedere. Dopo si va a cena e poi si ricomincia a girare con la pinga che ha altri guizzi. I locali notturni sono tutti quelli aperti di notte (eheh ehhe ehhe bella scoperta), con la differenza che qui in ogni bar trovi ragazze.

    Sonia.
    In una traversa dell’Av. Casanova c’è il locale “Casanova” che diventerà una delle mie mete preferite. E’ una specie di Piano-bar frequentato un po’ da tutti, bancone lungo in legno e buio pesto, una ventina di ragazze che vanno e vengono e una barca di clienti, tutti locali. Da quello che ho capito e che poi mi hanno confermato le ragazze sono da sole; se sono nel locale devi pagare una piccola “salita” al gestore (di solito “una bottiglia” a 5000-10000 bolivar), ma nulla ti impedisce di accordarti per “dopo” che magari vuol dire alle 4 della mattina (!) o per il giorno dopo, tutte ti dicono di si. Hanno un libretto sanitario (tè capì?) e vengono visitate ogni 60 gg da un medico, se risultano idonee possono frequentare il night. Naturalmete non è in tutti i locali è cosi’, ma nei grandi piano bar degli hoteles o sei in regola o non lavori, e io che pensvo che qui fossero indietro!!.. Sonia la conosco una sera qui, è un po’ stagionatina, avrà 30anni, ma è un nervo senza grasso ed è alta con le tettine dure, cosa che a me è sempre piaciuta. Una coca e un pacchetto di sigarette ed entriamo subito in sintonia, ridi e scherza le infilo un pollice in bocca e se lo lecca tutto, è la prova del nove, questa è una gran porcona. Finiamo in un motel vicino molto bello, letto circolare e specchi,una cosa da sciur insomma. Sonia ha le cosce belle lunghe e devo dire che è una gran figa anche nuda; quando si mette a pecorella per leccarmi i coglioni con me sdraiato le passo la mano sul culo e sulla pancia e sembra una palestrata, non ha un filo di grasso ed è maneggevole. Poi le passo sopra in ginocchio e glielo infilo in bocca tutto e non dice né bi né bò neppure quando le passo la testolina sotto e mi faccio leccare il culo; è qui che mi viene una gran voglia di sborrarle in faccia, ma mi piace tirarla per le lunghe e ha un culetto da scopare…. La giro di schiena e la faccio “sedere” sopra di me… di dietro le sto dentro proprio bene, me la tiro giu’ verso di me e le lecco tutta la faccia; sei proprio una bella figa. Tirarlo fuori dal culo e rimetterglielo in bocca non è una cosa da tutte ma questa non fa una piega,brava,tengo il tuo numerito e te llamo otra vez.Quando glielo rimetto dietro so che adesso duro ancora poco e infatti le vengo dentro come un riccio, mi brucia perfino mentre le strizzo le tettine. Ok, prendiamo una birretta che poi faccio il ripasso.

    Las Acacias.
    Avenida Las Acacias è un gran porcaio, una via di 1000metri con tanti locali e hoteles e in ogni hotel, fatalmente, un piano bar al piano terreno con ragazze aperto praticamente sempre. Si puo’ andare anche solo per bere qualcosa e se viene il guizzo, sali in camera. Tra i carachegni (?) mi sembra una pratica usuale, ho l’impressione che molti stiano lavorando e che “stacchino” per farsi una scopatina. Non ho mai disdegnato le ragazze da locale, anzi, ma è con le ragazze di strada che mi trovo meglio,mi arrapo di più con una che mi fa credere di avere bisogno o che è alle prime armi o che è indipendente,anche se magari mi piglia per il culo.Il sapore poi di una fregnetta sudata mi manda in estasi, baciarla a una che si è appena fatta un bidet poi, con quello che gira oggi, mi sembra di leccare una saponetta. Nel mio soggiorno a Caracas ho pensato solo alla figa, chiaro, e non entro in altri particolari per non urtare i senatori; ho scopato tutti i giorni più volte al giorno, tutte le notti con ragazze diverse e rientrando in hotel alla mattina quasi barcolando, con la bocca impastata e con gli occhi rossi come un operaio alla fine di un turno di 12 ore in acciaieria mi domandavo se fosse giusto fare le ferie in questo modo…

     

    BRIKKO A CUBA

     

    ECCOMI QUA, tornato fresco-fresco da Cuba. Oddio, fresco-fresco proprio no, però m’è piaciuto,sono qui solo da un giorno e sto già male: tornerò sicuramente. Vi seguo da qualche settimana, mi avete divertito e incuriosito a tal punto da farmi prendere su al volo un charter per Cuba per tastare con mano quanto dicevate. Non tutto quello che dicevate era chiaro, molti termini per me erano (e sono) nuovi, ma quando una cosa mi piglia o la verifico subito o lascio perdere.Questa volta ho verificato.Ho 30 anni,faccio un lavoro di merda che mi stressa,ho una barca di ferie in arretrato,al massimo butto via una settimana.Butto giù queste righe mentre torno in aereo.. ho 10 ore a disposizione…..
    MI PIACE DIVERTIRMI,ma fino a ora non avevo fatto dei viaggi all’estero, se escludiamo un viaggio a Madrid una volta e Praga 8 anni fa….gran fighe, niente da dire,ma allora era molto + accessibile tutto, con 300000 ti facevi con gli amici un fine settimana di scopate.Ah,non parliamo di Lugano, quello non lo consideriamo estero, lì ci si va anche “a prendere un caffè”.Allora dicevamo che mi sono deciso, vado in agenzia, chiedo una andata e ritorno per Cuba, mi dicono avana a/r 850 euro, c’è la data che mi interessa, pago e prenoto. Via, la prima cosa è fatta.C’era l’alternativa Santiago,ma sull’avava preferisco, mi sono segnato tutte le vostre dritte e devo “tastare”.C’è il discorso hotel, o meglio casa particolare di cubani,questa l’ho capita più o meno. Però non voglio prenotare da qua, al massimo lo farei per una notte, prima voglio starci e vedere come butta, quindi entro in internet e cerco qualcosa in giro…cazzo!,ma è pieno!Ce ne sono a migliaia con tanto di foto e anche traduzioni in italiano, facile, mi segno un po’ di indirizzi, l’idea è arrivare là, vedere, prenotare. Poi mi casca l’occhio su una villaccia “nel vedado”.. già sentito, ne parlate spesso del vedado.. è in centro.. 30$ a notte.. ok, faccio fare una chiamata dall’ufficio da un collega che parla spagnolo e oplà, c’è posto, lascio il nome e dico che arrivo sabato sera. Parto sabato mattina da malpensa, mi faccio accompagnare da un’amico così non lascio la macchina in parcheggio, faccio tutte le pratiche e ci imbarchiamo. Volo ok, 2 orette di ritardo sono da mettere in preventivo. Dormito un cazzo, mi sono letto la gazzetta 10 volte, ho visto 3 film da vomito e quando comincio a chiudere gli occhi dicono che comincia la fase di atterraggio. Scendo la scaletta, cazzo che umidità, entro in aeroporto per la dogana, cazzo che aria, qua mi verrà il cagotto in 2giorni. Passo la dogana, arriva la valigia, prendo per l’uscita, schivo un paio di rompicoglioni che vogliono qualcosa che non capisco, mi si avvicina una che mi dice “taxi”, massì è simpatica, le do il biglietto e le dico “15dollari se mi porti qui”.. lei guarda, mi dice 20, le dico ok andiamo. Sono le 5 e mezza, voglio solo farmi una doccia e bere una birra fresca, la tipa mi dice qualcosa in spagnolo ma io non capisco.. riguarda il foglietto, va avanti e entra in città. La prima impressione è buona, non mi sembra di essere nel terzo mondo, sono tutti tranquilli, vestiti bene, barboni non ne vedo. Dopo un po’ rallenta, imbocca una traversa e mi dice che siamo arrivati. Pago e saluto e lei mi sorride. Do la mancia? No, lasciamo stare, 20 sono 20. Sull’uscio c’è già il tipo, rolando, mi sorride e mi prende la valigia. Cazzo ma la casa è bella! Un villotto alto con giardino. Entriamo, mi accompagna nella mia camera e me la fa vedere.. mi sembra pulita, c’è il bagno e l’aria accesa a 1000, gli dico di spegnerla. Mi lascia da solo, mi faccio una doccia (cazzo le ciabatte le ho dimenticate) e in 20 minuti sono già pronto per vedere un po’ in giro. Nell’uscire incontro la moglie che mi saluta con un sorriso, poi parlotta con rolando. Io esco e faccio cenno con la mano che torno dopo. Eccomi in strada, sono le 7:30, facciamoci un aperitivo o una birra che non sto più dentro, giro a destra e prendo lo stradone, c’è un po’ di casino laggiù, dai che vediamo ‘ste cubane.. meglio controllare il nome della via per non perdermi: io sono nella 12 che cozza nella 23.. lì c’è un cinema.. e lì il “meravillas”, ristorante e bar, prendiamo una birretta, va’.. un bar “normale”.. una birra “normale”.. qualche ragazza “normale”.. mah!. Rientro a casa e mi rifaccio una doccia, cazzo se si suda, mi butto giù un attimo e alle 8:30 esco per mangiare. Comincio a camminare, devo prendere dei punti di riferimento per non perdermi, dov’è il lungomare? Dove è l’hotel nacional che ho visto in quel film con redford?.. cammino per mezz’ora e vedo un po’ di “movimento”, sono restato sulla 23 e ci sono ragazze ferme sul marciapiede, carine alcune.. dai che la cosa si mette bene, mi sorridono, però prima mettiamo qualcosa nello stomaco perché non ragiono. C’è il risto davanti, bene, così poi esco e sondo il mercato.. sono da solo, cameriere rincoglionito e lento.. “che c’è?..” faccio.. lui mi guarda, mi dice qualcosa ma capisco solo “pollo” e “bistecca”, va bene dai porta che gò fàm, da bere la birretta, eccola lì, e gliela indico. “caffè”???? non c’è, va bene, mi porta il foglietto (ricevuta fiscale niente eehh??), sono 4,55$, ma si dagli 5 e lascia il mancione, sono brillante stasera. Quando esco ci sono 2 spiritose di fuori che sorridono, mi fanno “pppsssttttt!!!….” e io mi avvicino. 2 negrette, una un cesso, ma l’altra passabile, senza tette ma alta e senza pancia, dai vediamo come butta. “Ueh!.. allora?. Che fate?..” “Italiano”??? “Si, purosangue, che si fa?.. siete sole?.. dai che si beve una birretta”. Queste capiscono l’italiano, davanti c’è un baretto all’aperto dove suonano dei ragazzi e ci sediamo così tasto un po’, ce l’ho già duro… La mia idea è di imbarcare solo la magra alta , ma capisco che ci sono dei problemi a lasciare il cesso da solo, allora le dico “Senti, tieni 3$, fatti un giro e non rompere i coglioni”. Affare fatto, si risolvono presto i problemi qui, mi piace. Siccome mi piace parlare chiaro, dico alla spilungona che le do 10$ per tutta la notte, ma capisco che le trattative non vanno mai fatte davanti a estranei perché si guardano e ridono.. ok, fuori dai coglioni il cesso, ti do 15 e chiudiamo qui, o prendi o resti in strada. Ci resta male la tipa, ma alla fine viene. Torniamo indietro a piedi e lei mi guarda storto perché non ho l’auto, cazzo ma taci che sei pagata per tutta notte e se c’ho voglia ti faccio fare i 10000 siepi. Dopo mezz’ora arriviamo a casa, sono le 10 e mezza e mi apre una biondina, è la figlia dei 2.. però.. mica male.. arriva la madre e comincia il casino.. confabula con la daisy (la negretta), parlano ancora.. allora???? Che c’è?!.. la daisy mi dice che posso portare solo la mia “novia” che!!!??? Ma cazzo dille che sei tu la mia “novia”!! Mi sono appena innamorato, dai facciamola breve che non sto + dentro, continua la discussione, la padrona insiste che non si può, la daisy non insiste + di tanto, io comincio a diventare nervoso.. alla fine del cinema niente da fare!! Non si può!! Qua finisce male.. è arrivato anche rolando che accompagna fuori la daisy. Dopo un po’ arriva la megera e mi domanda il passaporto per registrarmi, io le dico che col cazzo che glielo do, le do solo 30$ perché domattina me ne vado fuori dai coglioni, che ci provi a fare casino adesso, se chiama qualcuno sono cazzi suoi, doveva pensarci prima. E infatti non succede niente, io sono nero, all’avana a letto prima di mezzanotte (!!) con l’uccello duro e con un problema in più: domattina sono in strada con una valigia..
    Alla mattina mi sveglio presto.. ero proprio cotto e ho dormito come un sasso. Esco alle 9 senza guardare in faccia nessuno, tra un paio di ore devo rientrare a prendere la mia roba e devo trovare un’altra sistemazione. Mi dirigo ancora sulla 23, è domenica mattina e non c’è in giro nessuno, cazzo che circo.. prendo una traversa e scendo, non c’è un bar aperto, ma come cazzo si fa a prendere un caffè in questo paese?? Memorizzo le vie per non perdermi, anche volendo questa volta nessuno mi tormenta, nessuno mi ferma.. prendo un po’ di laterali ed ecco una casetta col “se renta a estranieros” Ok, ferma, domanda. Suono e esce una signora, le dico se la camera è disponibile, lei mi dice che ne ha 2, bueno, vediamo. La camera è ok, c’è di bello che resta subito all’entrata, il bagno è solo mio, ok quanto è?.. 25$, ok, affare fatto, ma senti, IMPORTANTE, posso portare la ragazza?.. che?? La novia!! Si, bueno, no mènor pero. Ok! aspettami che torno tra 1h. Contento come una pasqua (e anche lei) ritorno praticamente di corsa dagli stronzi, lascio giù il trentino$ e torno col mio valigione alla nuova casa.
    DOMENICA ALL’AVANA è un mortorio, non c’è in giro nessuno e i negozi sono chiusi, come in italia. Nel pomeriggio, prendo un taxi e scopro di essere vicino al lungomare, perfetto, basta prendere un punto di riferimento e il gioco e’ fatto, almeno cerchiamo di non perderci. Come riferimento prendo il nacional, io entro di lì, e dopo pochi minuti sono da me. Mi faccio lasciare un po’ più su nel vialone che porta al capitolio e comincio a girare a piedi, mi sto domandando se ho fatto la cosa giusta, sono qui da 24 ore e non ho ancora chiavato. Prendo una laterale dove c’è un po’ di gente e incontro una ragazza che mi sorride e mi dice “italiano”!! cazzo ce l’ho scritto in faccia, saranno i bermudini con i fiori?,peccato che sei brutta, ti tengo di riserva però. Sento della musica e mi avvicino, dentro una casa diroccata c’è un gruppo che suona musica cubana e un gruppo di persone che guarda. Mi accorgo di avere due ragazze accanto, una mulatta e una bianca che mi chiedono una sigaretta, ma non ce l’ho, non fumo.. ok.. ho capito la solfa.. non ho la sigaretta, ma dopo 24 h nn sto più dentro, come ti chiami, di dove sei.. casa particolar? ok, mi inviti a casa tua.. si ma ci siete tutte e due, non mi piace dividere le coppie.. umhh si guardano ma non parlano di soldi, va bene andiamo a prendere da bere che vediamo.. la mulatta è una gran fighetta, avrà 18anni e le tettine in su belle dure, culo al 5°piano, la bianca è un po’ sovrappeso, ma non è il caso di fare gli schizzinosi, si tratta di togliere il tappo ed è meglio non rimandare. Andiamo a un chioschetto lì vicino e prendiamo 3 birre, la mulattina vuole anche le sigarette.. vai con le sigarette, poi decide che gli piacciono anche le cicche e vai con le cicche. Allora?.. che fate??si va a casa mia,prendiamo su un taxi e ci prendiamo altre 3 birrette, dai. Via col sacchettino,fermiamo un taxi e gli dico per il nacional,loro mi guardano un po’ storto, noo, io sono li’ vicino!dietro mi sembra di essere un pappone,le tasto un po’ e loro sorridono. Cazzo vai su di qua,no di qua..mhh qui..vaai.. eccoooooo quella è casa mia!! Figa, ma c’è un parco con John Lennon su una panchina,questa non l’avevo mai sentita!Spero che la miriam(la padrona)non faccia storie perché siete in due,male che vada lascio la bianca in strada ad aspettare.. tanto c’è John Lennon e fate 2 chiacchiere eheh eh eheh. In effetti la Miriam non guarda di buon occhio il duo,ma io le dico che beviamo una birretta da me quindi muta o mi incazzo e cambio casa un’altra volta. Via che stappo le birrette con le chiavi di casa e loro che mi guardano sbalordite, eh ci vuole poco per fare presa sulle bambine….. chiudo le persiane per creare un po’ di atmosfera e comincio ad allungare le mani,la mulatta è proprio un nervo e io ho già il sangue alla testa. Tiro fuori le tettine e comincio a succhiarle,ha i capezzoli duri e neri e questo mi arrapa da matti. Con l’altra mano trascino vicino anche la bianca, dai vieni qui che non butto via niente io.Mi sono già tolto i bermuda e sono già in erezione,prendi in bocca che me gusta mucho. La bianca è più disinibita e se lo prende tutto,proprio tutto,poi gira intorno alla cappella e slingua,cazzo che sorpresa!mancione in vista!sembra che mi abbia letto nel pensiero e adesso mi lecca i coglioni, infilo un dito in culo alla mulatta da sotto e la slinguo,queste cose mi fanno impazzire.Piano tu lì sotto che mi fai sborrare subito,mi sembra di averlo in una aspirapolvere. Le stacco la testa e punto la mulatta dietro..lei mi dice ponete el preservativo e io le dico dopo..dopo..la pompo un po’ da dietro e dico alla bianca di partecipare ancora un po’, non mi spiace se mi spazzola ancora da dietro,vai che vengo vai..e alèèè…. la 1a in terra cubana è servita,bella tirata,ora sono più tranquillo e mi volto un po’ col cazzo che sgoccia ancora mentre loro mi accarezzano.. sorseggio un po’ di birra mentre la bianca tenta di accendere una cosa che sembra una televisione..faccio una pisciata. Sono le 6 del pomeriggio e ho subito un altro guizzo,prendilo in bocca ancora un po’ che mi piace.. la 2° gliela faccio in bocca, questa è proprio porca,da granpremio, brava!La mulatta mi vuole lasciare il numero di telefono,io lo prendo e metto già in preventivo di richiamarle,questa cosa mi è piaciuta, le scopate al pomeriggio sono le piu’ belle. Smollo 10$ a cranio per il disturbo e fanno un’espressione strana,ma io dico “Richiamo-richiamo eehh??!!..”. Tirano su la birra chiusa che era rimasta e gli dico che non posso riaccompagnarle perché ho sonno.In realtà ho una fame bestia,m’è venuto in mente che oggi non ho mangiato. Invece mi riaddormento veramente e quando apro gli occhi sono quasi le 22. Mi sdoccio e riesco in strada, mi avvio verso il lungomare e verso il discesone (poi capiro’ che è la rampa), vedo l’hotel avava libre e davanti c’è un ristorantino piccolo-piccolo, ok!! Cazzo se ho mangiato, 2 bistecche di res con le banane fritte (3 piatti!), insalata, riso nero, 3 birre, questi hanno anche il caffe, vai con il caffe, già che ci sei portane 2-3 che qui non lo trovo mai tot 25$. Esco barcollando e sono contento perché a mezzanotte un po’ di movimento c’è. Accanto vedo la “buleria”, che era uno di quei locali che mi ero segnato. 5 dollari per entrare, una consumazione è compresa, e dentro ci sono delle ragazze che suonano.Mi guardo in giro,c’è qualche figa ma è accompagnata.Mi bevo un paio di cubalibre e esco,il cameriere mi ricorda che fino alle 4 è aperto,al massimo ritorno.Torno all’incrocio e becco sotto il viale alberato una negretta seduta che mi guarda.Che c’è? Cerchi pane per i tuoi denti?l’hai trovato. Dai che però facciamo 2 passi,sto ruttando di brutto con quello che ho nella panza.La negretta viene da fuori,ha perso il bus per il suo paese,mi dice che non ha i soldi per il biglietto.. mmhhh, ho capito la solfa, la guardo bene,2 tette da smanettare per ore,il culo bello duro da sfondare,dai che ti do una mano, anzi 2, per fare sto biglietto.Vieni a casa mia,ti smollo 10 e stai con me un paio di orette che sono stanco poi te ne vai al tuo paese,ok?lei mi guarda e dice almeno 20, cazzo ma allora sei proprio troia!!!com’è la storia, fai marchette o devi prendere i soldi del bus,ah,fai uno e l’altro, brava, senti ti do 15 solo perché sei bella dura,stai con me 2 ore e mi cavi il midollo dopo sgommi da sola,niente palle ok?,OK. Si convincono alla svelta ‘ste cubane. Fammi fare 2 passi che butto giù la sboba va’,vamos.Mi sorprendo di me stesso, sono qui da 30ore e già riesco a dire 7-8 parole in spagnolo,se resto qui 10anni senti che violino divento! Dopo mezz’ora arriviamo a casa,la miriam ormai non fa più commenti,ha capito che è inutile,e poi non sono quello che fa casino io, vorrei però che ogni tanto cambiasse ste cazzo di salviette!!però poi mi rendo conto che non puo’ cambiarle a ogni scopata, però sto facendo casino e non vorrei asciugarmi la faccia dove prima s’è fregato il culo una contadina.La negretta ci sa fare,niente da dire,mi tocca la patta e me lo sfila,brava cosi’ mi piace,se lo infila in bocca ancora molliccio e sentire che mi si gonfia nella sua bocca mi prende un casino.Va avanti e indietro mentre io mi tolgo la camicia,le prendo le tette da sopra e gliele strizzo un po’..cazzo come sono dure,sarà mica un uomo questo.. naaa.. queste negre sono veramente dure.Lei resta inginocchiata e le passo la cappella sulla faccia,lei con la lingua lo passa tutto e mi morde i coglioni. Non sto più dentro,via che te lo sbatto dietro!!!Lei si spaventa un po’ perché in effetti ce l’ho grosso, di solito le negre non dicono niente,le bianche si agitano un po’.. ma la punto,la infilo piano..,c’ha il buco del culo bello stretto e me lo sento tutto attorno, cazzo vengo subito, lo tiro fuori,la volto e le vengo in faccia,è una cosa che mi è sempre piaciuta.Lei la prende un po’ così, ma le dico di leccarsela via che è peccato lavarsi via con l’acqua. Le negre non mi chiedono il guanto, l’unica è stata la bianca nel pomeriggio,più che altro una proposta….. veloce ma bello, aspetta lì che tra un quarto d’ora ti faccio il ripasso.

    MENTRE DORMO è meglio curare la parte logistica: qua ci vuole la macchina per allargare il raggio d’azione, resto qui solo pochi giorni,non posso girare a piedi come un pirla,fammi vedere un po’ più in là. Detto, fatto. Lunedì mattino sono alla Micar sulla rampa, un ufficio di 3m2 con l’aria a paletta, un frigorifero in pratica. Ueh, negraccio, dammi una bella macchinetta che non mi lasci a piedi. PER QUANTO TEMPO? 15 giorni. OK, 45 AL GIORNO. No scusa hai capito male, per 5 giorni! ALLORA SONO 50. Allora ciao.. NO ASPETTA VA BENE. EhEh negro di merda ti ho fregato.
    Cazzo però con la macchina è un’altra cosa, con i bermudini a fiori e una 600 rossa fiammante mi sento un re. Passo praticamente tutta la mattinata a dare passaggi!! Quando mi allontano un po’ dentro, lascio giù e torno indietro, il lungomare ormai lo conosco, l’ho fatto 10 volte, da prado alla galleria, su e giù con fighette e vecchie, tutte mi vogliono, tutte mi chiedono, diobono che lavoro. Ci credo cazzo! Sono un tassista gratis!! No calma qua dobbiamo darci una regolata, sono qui per chiavare non per fare il tassinaro. Imparo velocemente che dopo la galleria c’è la 5a che va giu’ giu’ fino alle 2 rotonde e torno indietro. Alè. Vedo anche che le fighette non mancano, il pomeriggio è pieno, sono già 15ore che non lo faccio andare e bisogna rimediare.
    YORKELYS – Prendo dopo il tunnel per la 5a e sulla destra mi trovo una cavalla di mulatta che fa autostop, cazzo!sono troppo avanti, turna ndrè al volo, eccola, ferma, ciao sali che ti porto dove vuoi!! Si ma c’è anche la mamma,puttanaeva mi hai fregato.Ma mi vergogno a tirare dritto,va bene vi porto fino alle rotonde e poi giu’. La cavallina mi sale accanto e la frugo con gli occhi,cazzo ma che figa sei!gambe tette culo,hai tutto! Ho già il sangue al cervello,la vecchia non parla,le farfuglio qualcosa e mi dice che sono andate a fare la spesa da qualche parte. Si, ma adesso dove andate?a casa? Dove ??? Arroioarena? E dove cazzo è?Media ora? Vi accompagno, e se poi è un’ora??!Vabbè vi pianto giu’. Lei si chiama Yorkelys(ci metterò 3 giorni a impararlo),17anni,non fa un cazzo dalla mattina alla sera e abita con la vecchia e un fratellino a questo Arroioarena. La tipina è stata onesta,ad arrivarci nemmeno 20minuti,abita in 25m2,2stanzette,non vedo i letti ma non voglio domandare dove dormono. Mi accorgo che è più alta di me, sarà 1:75.. non ci vuole molto perché io sono basso,però c’ho il cazzone.Bello,mi piacciono le donne alte. Mi fanno entrare e sedere,bello,mi sento bene,c’è anche un maialino che scorrazza nel giardino.Senti..come cazzo ti chiami?..stasera passo a prenderti e andiamo a mangiare un boccone ok?.. aspettava solo quello,mi dice di si,la vecchia approva,va bene anche al maialino, alle 9 qui da lei,ma sicuro che vieni???vengo si, puoi dire giuro. Memorizzo il percorso inverso tornando piano piano e faccio anche un paio di foto,non mi frega nessuno,sono nato imparato. Alla sera ritorno puntuale,ha ancora i capelli bagnati,chissa dove cazzo avra’ fatto la doccia.. le dico se ha preferenze,lei conosce il bario cino,cazzo è sto bario cino,vabbè andiamo e vediamo.Lei mi porta allora a ‘sto quartiere cinese che è carino,pieno di luci,’sti cinesi sono proprio dappertutto,sono peggio delle cimici.Ci sediamo in un localino al 1° piano dove tira un’aria da cagotto al volo e mangiamo un po’ delle loro porcate.Ah, però c’è il pollo,vai col pollo.Di piatti ne arrivano e alla fine ce la caviamo con 15$,non so se ci hanno inculato,ma di roba ne è arrivata.Io sono in tiro di brutto,a momenti mi sparo una sega sotto il tavolo,non sto più dentro.Torniamo alla macchina e vorrei portarla in qualche locale,ma io 2 ore non le faccio passare.. le metto una mano in mezzo alle gambe,rovisto un po’ e lei non dice niente.. vaaaaaaaaaiiiiiiiiii.. via a casa o vengo sul cruscotto. La slinguo un po’ in macchina e lei risponde bene, mi incasino un po’ con le strade,ma quando vedo casa mia mi sembra di aver vinto al lotto. La sbatto sul letto,le tiro su l’abitino e le infilo la testa in mezzo alle cosce,mi sembra di essere in paradiso.Le sposto le mutandine con un dito e le sbavo sulla patatina,lei mi sembra già partita,ok ma calma perché poi lavori un po’ tu.Dopo salgo e le tiro fuori le 2 zinne dure e a pera,le prendo in bocca e con le dita la sgrilletto,sento che sta venendo con un rantolo..la lingua gliela caccio poi in gola fino a sentire la salsa agrodolce del cino. Mi tolgo i pantaloni e glielo faccio prendere a 2 mani,non riesce neppure a metterselo in bocca e le spingo io la testolina,dai così vai così, fammi bene il giro. Le sfilo le mutandine e me l’appoggio sopra,si muove bene.. cazzo,pensavo,ma questa ha solo 17anni,me la dà dopo un’oretta,me lo ha succhiato come una troia da militari di leva,chissà che scuola ha fatto.. ma poi penso anche che non sono certo la persona più adatta per farle la morale.. la prendo per la vita e le do dei gran colpi d’anca, ora me la sento tutta intorno bella calda,non ce la faccio più e le vengo dentro infilandole ancora la lingua in gola,una sborrata lunghissima,non finisco più e benedico il momento in cui l’ho incontrata. Poi mi apro una birra e accendo il ventilatore.Non le chiedo neppure se devo riportarla a casa,chi cazzo l’aspetta questa?..
    La cavallina me la tengo per i prossimi giorni.
    La jorkelys mi piace,non rompe i coglioni,le va bene tutto,a letto è disponibile,è bella calda e accetta di buon grado molestie a qualsiasi ora e dappertutto,in macchina spesso me lo prende in bocca da un semaforo all’altro, non mi ha mai chiesto 1$, alla mattina la riaccompagno a casa e poi la riprendo nel pomeriggio o alla sera. Non conosce molto bene l’avana e l’unica discoteca che conosce è quella che c’è di fronte a casa sua che sta nell’hotel mariposa. Allora siamo pari!: passiamo 3 giorni insieme per la città e giovedì sera la porto anche al tocororo che ci hanno detto è il più bel ristorante dell’avana.Dovevate vedere che faccia ha fatto,sembrava un curdo sbarcato in Sicilia.Giovedì, un po’a malincuore, decido di liquidarla con 100$,se li è meritati tutti…le dico che devo partire ma la richiamerò…Mi mancano due serate(e due giorni)alla partenza,li passo da solo và…
    GIOVEDI’ mattino decido di sgranchirmi un po’ le gambe e mi faccio una corsa sul lungomare fino al tunnel,poi prendo per la 5° e vado un po’ su…. È bello correre ma qui si respira proprio merda……in questo cazzo di paese trovare una bottiglia d’acqua è un impresa e sono disidratato.Ho fatto troppo lo spiritoso e prendo un taxi per ritornare.Nel pomeriggio decido di andare alla santa maria de l’est,mi dicono che c’è anche la spiaggia qui eheh eh ehhe eheh qualcosa devo pur raccontare quando rientro… prendo su la mia brava 600 da tamarro e faccio il malecon,arrivo al prado e mi sembra di essere sulla cima coppi,una barca di gente mi circonda la macchina e mi chiede un passaggio…si ma fighe niente qui.Prendo lo stradone e tiro su due bambinette con la divisa della scuola,hanno il gonnellino color senape che mi piace tanto….cazzo la più bella si mette dietro,sempre così puttanaeva.Quella davanti deve farsi la ceretta alle gambe,sembra un orango,ogni tanto mi volto dietro e smanetto col retrovisore,miiiii che fighinaa!!!sono le 3 del pomeriggio e sono già infoiato. Come ti chiami??che fai??dove vai??mi dice il paesetto(non mi ric il nome)vai che ti accompagno.La tua amica scende? No viene con me, fanculo.Stasera??dai che ci vediamo.Passo a prenderti che c’hai da fare i compiti??!!… stasera non può,ma adesso si se la porto al coppella a mangiare il gelato,cazzo si!!meglio!!così tieni su il gonnellino senape che mi attizza tanto!No,quello lo deve levare, portami a casa che mi cambio.Che palle..ok.. la porto a casa lei e l’orango e aspetto aspetto aspetto cazzo un’ora!!! Stavo andando via quando arriva in jeans e scarpe bianche da ginnastica con in mano un panino,però cazzo quel gonnellino….vabbè sei figa lo stesso.Mi dice il nome ma non me lo ricordo mai,che nomi ‘ste cubane!!,andiamo a prendere il gelato,anzi,andiamo a prendere un daiqiri che non ho ancora visto sto cazzo di floridita che tu sai dov’è.Ci facciamo un giretto in centro,fanculo la spiaggia,racconterò delle palle.La tipa è veramente un bijoux,pelle ambrata e capelli neri,inoltre sono sicuro che fa la zoccola da qualche parte perché è tutto un ammiccare e fa la spiritosina..Tieni novia? Nooo??!!porchè??!! Quanto tempo ti fermi????!!! Sto qui un bel mesetto bel fighino,hai solo da guadagnare eh eh ehe he!!!…Mi sono già innamorato!e anche lei!mano nella mano,mano sulla vita,bacino,dai che sono grullo andiamo a casa mia.Adesso!!?massì no te preocupe,poi ci vediamo anche stasera.Mi fermo in un super in fondo a casa mia vicino al malecon e prendo da bere,a lei piace il cioccolato,vai col cioccolato,poi vuole i wafers è indecisa tra la nocciola e la crema,ma taglia la testa al toro e li prende entrambi..te capìì??!alla cassa spala su anche un pacchetto di marlboro,cazzo ma fumi alla tua età??!!”si ma quando me le offrono”. Mi sa che fumi tutti i giorni tu.. vediamo come te la cavi con qualcosaltro.. arriviamo a casa e la miriam non è contentissima per il cambio di morosa,cos’ha questa che non va??mi sa che i cubani capiscono al volo se una è “desènte” come dicono loro stessi..la mia non è “desènte”? è per questo che l’ho tirata qui,svegliaa!! Mi faccio una doccia mentre lei sfoglia la mia gazzetta stropicciata, adesso ti stropiccio un po’ io..esco dal bagno e le salto addosso,la slinguo un po’ e le metto le mani sotto la maglietta, che belle perette!togli ‘sti cazzo di jeans..ah..le scarpe…strappale via..via anche i calzini che non sono il massimo.. le tiro le gambe dei pantaloni e li sfilo.. non ha un filo di grasso e la vita è sottile.. niente da dire,molte sono piu’ belle nude che vestite.Le metto la mano aperta sulla sorchetta e spingo…le infilo il medio nel culo e la lingua in un orecchio…questo ti piace eh?….le tette sono da spagnola,mi metto a cavalcioni e gli infilo l’uccello in mezzo mentre con la mano continuo a pastrognargliela.. poi glielo infilo in bocca e pompo un po’ da sopra…poi mi alzo un po’ e la faccio curiosare un po’ sotto,è brava non fa storie e accetta tutto di buon grado, ne farai di strada, anzi mi sa che l’hai già fatta.Farmi leccare il buco del culo e i coglioni è una delle cose che preferisco,questa poi con le mani mi apre le chiappe e infila la lingua a fondo…ottima tecnica,mancione in vista.Ormai ce l’ho bello duro e vedo che ogni tanto apre gli occhi e lo guarda..sorpresa eh??..pensa quando te lo metto nel culo.La volto,lei fa la furba e se lo guida nella sorca,ma io lo ripunto sopra e tergiverso un po’.. appena la cappella arriva a metà do un colpo secco e affondo tenendola per il collo,così non ci ripensi.Che culo fantastico,ci sto bene, adesso ti brucia un po’ però poi passa,ti ho fregata,le prendo le zinne poi le infilo da dietro le dita in bocca e pompo,dai che oggi non vengo più e ti faccio dire basta!! Dopo un po’ lo sfilo e glielo rimetto in bocca da sopra,è raro trovare quelle che non fanno storie quando fai così,ma queste morenite hanno una marcia in più e stringono i denti,niente da dire.Le divarico ancora le cosce e glielo infilo davanti baciandola e infine le esplodo dentro…che caldo,mi brucia perfino,ma è una delle più belle scopate da quando sono qua. A momenti mi ci addormento sopra,è bello sgonfiarsi dentro…. Rinuncio volentieri alla doppietta,sono veramente cotto,la tengo lì un po’, mi faccio una doccia e mi cambio,la porto a casa e le metto in mano 20$,ti è andata bene,non avevo pezzi più piccoli,però ne vali di più.. alla sera giro un po’ da solo alla cazzo di cane,ormai non mi perdo più. Mi fermo a mangiare in un ristorante cinese sulla rampa, mangio bene e abbondante, sono educati e spendo 7dollari.Ho in mano il foglietto con i vostri indirizzi,ma mi incasino sempre,passo per caso davanti alla casa della musica e mi fermo.C’è fila fuori e sono tutti fermi.Che cazzo c’è??mi si fa incontro una carina e truccata in abito da sera,con 2 tette che le esplodono e mi chiede se la faccio entrare.Dentro c’è un concerto,se ti faccio entrare me la dai?adesso no,però dopo mi tira,sono sicuro.Le dico ok,noi però in coppia passiamo subito,faccio per pagare e lei mi mette in mano 15$,cazzo ma sei scema, pagavo io!!!Ok,allora prendo e facciamo alla romana,questo vuol dire che non me la dai?minchia che tette che hai però,sembrano rifatte.Dentro capisco che è una zoccolona,conosce tutti e si mette con un negraccio schifoso che però si vede lontano un miglio che è una checca.Faccio un giro di ispezione,mi sembrano tutti cubani, a parte qualche ragazza europea che però si fa sbattere da questi infidi, ma come cazzo si fa!!è uno schifo,da voltastomaco,solo perché c’hanno il cazzone?perché ballano bene?dopo un po’ smette la musica registrata e comincia a suonare un gruppo,non è che questa musica mi piaccia molto,comunque mi metto al banco e bevo una birra.Mi passano davanti un paio di iguana ma faccio finta di non vederle.Una mi domanda la sigaretta e la liquido.La figona con le tette che scoppiano mi passa davanti,mi dice qualcosa in un orecchio e io le dico di si ma non ho capito una sega, ho capito solo che più tardi me la porterò a casa.

    Mi passano o 3 davanti un paio di iguana ma faccio finta di non vederle.Una mi domanda la sigaretta e la liquido.La figona con le tette che scoppiano mi passa davanti,mi dice qualcosa in un orecchio e io le dico di si ma non ho capito una sega, ho capito solo che più tardi me la porterò a casa. Va avanti sto cazzo di concerto che mi fa venire il mal di testa,ma come fanno sti cubani a ascoltare sta porcheria,sono qui da un’ora e mezza e mi scoppia la testa,le fighe del locale le ho gia’ tutte valutate,ci sono culetti notevoli ma sono tutti accompagnati.Riecco la troiona che fa avanti e indietro dal suo pappa-finocchio negro e mi si appoggia al bancone e mi rimane addosso strusciandomi,io ho un guizzo ed è il segno che aspettavo.UN IL PICCOLO GUIZZO,ma un GRANDE SEGNALE,il segnale che puoi imbarcare senza paura che riesci a sfondare.Ma faccio un errore e le dico;quanto vuoi per il culo??.. si va da me…mi piace una tipa disponibile…mai chiedere quanto vuole a una,meglio fare un’offerta bassa,poi si gioca a trattare casomai…la vaccona mi spara 100 (!!!) bastarda!!sono qui gia’ ingoiato e dire 100 e’come darmi una coltellata,io faccio lo spiritoso e le dico che mi interessa solo per la notte non per tutta la settimana,la troiona ci sa fare e mi si struscia ancora ed è il segno che c’ha bisogno!!!da vicino la tasto su da dietro,ha un abito da sera ed è anche profumata,la prima figa a cuba che ho sentito profumata….le piazzo le mani sul culo e mi ridiventa duro.Senti comecazzotichiamichenonmiricordopiù,ti do 50 per tutta la notte,massi siamo brillanti che ho ancora 2 notti,tutta la notte,mi dai il culo che sbrodo tutto,e ti faccio fare un turno notturno da metalmeccanico che mi piglio una denuncia dal bertinotti, te capììì??…. lei si stacca ride e se ne va e mi lascia lì col cazzo duro, fanculo,stiamo qui e vediamo se torna,altrimenti ramazzo una qui fuori,magari un po’ + scuretta di te che fa meno storie.Ma ormai mi sono infoiato con questa,è bella dura e il pensiero di sfondarla dietro sta zoccola che fa tutte ste menate mi arrapa da matti.Poi ha una bella bocca larga da pompa,i denti sono belli bianchi e ha un neo sulla spalla sul quale voglio fare una sborata.Faccio per andare e le faccio il cenno con la mano,esco sotto il porticato e controllo altri movimenti,2-3 minuti il putanùn esce con il fricchettone che mi sta sul cazzo,io mi appoggio alla colonna e dopo un po’ si avvicina:allora!??mi dice che viene ma poi la riaccompagno a casa in un posto del cazzo a 20 minuti da qui che poi diventeranno minimo 50.Ho capito la solfa;questa vuol fare la sveltina,fanculo!!Le dico senti,qui ramazzo su chi voglio,l’è mei parlà ciàr.Vieni a casa mia per tutta la notte,mi dai il culo(in spagnolo si dice culo mi sa perché capiscono tutte),te lo metto anche nelle orecchie perché mi piace,se c’ho voglia ti salto addosso fino a domattina,dormi con me che dopo con le gambe rotte non t accompagno certo a casa di dio.Domattina con calma ti do 50 che mi sono gia’ pentito di averti offerto,ti offro anche un caffè massi sono brillante e ti accompagno dove cazzo stai tu.La tettona abbassa la cresta e diventa più umile,qs cosa mi prende un casino,cazzo hai visto,le ho detto tutto con calma con uno spagnolo da alberto sordi,ma lei ha capito che o cosi’ o pomi’.Mi dice aspetta un attimo,va’ dal magnaccetto finocchio parlano un po’ e dopo mi sale in macchina.Io ce l’ho gia’ duro,lei mi sa che ha bisogno,l’ho imbroccata,fa meno la spiritosa adesso.Passiamo sul malecon e non ci sto più dentro,le infilo una mano nelle tette…cazzo belle dure,lei fa la faccia un po’ strana,mi ha preso per un pazzo.Le racconto 2 stupidaggini le prendo la mano e me la metto sul cazzo,senti che roba,poi me lo sfilo dalla patta in macchina e glielo faccio vedere,poi le spingo la testolina,dai pigliamelo in bocca.Di questa non mi fido,è la prova del nove,se me lo smanetta qui in macchina farà anche dopo un bel lavoro…e infatti fa le bizze,mi dice che non lo fa..ah si??!!!ma cazzo guarda che ti do 50$!!!!!allora mi incazzo,faccio l’inversione e le dico che la riporto indietro,schifosa ho fatto bene a metterti alla prova….lei per un po’ resta zitta poi quando vede che faccio sul serio mi dice ok,no te preocupe,però no achi nel carro..io mi sono impuntato e faccio il duro,le metto un dito in bocca e le pulisco la placca dentale…mhhh…dai succhialo un po’ che mi si ammoscia…rallento..o ti decidi o ti lascio qui….lei si piega mentre guido e lo prende..brava…lo sento gonfiarsi tutto…..stai giù e pompa brava…ha la bocca bella aperta,io ho la cappella tozza e lei se la piglia tutta intorno…giro l’isolato piano piano per vedere se c’è la pula e riparto verso il nacional,intanto le tiro su da dietro l’abitino e le metto un dito in quel bel culo che tra poco voglio sfondare. Quella del dito in bocca è sempre una prova da fare in macchina quando si hanno dei dubbi sulla ragazza,non so spiegare il motivo,però se lo prende senza fiatare e se lo succhia tutto bene è garanzia di gran pompa,in italia lo faccio sempre con le troie,quelle che lo fanno sono ok,le altre le scarico senza pietà.Arriviamo a casa e mi ricompongo un attimo,su,un po’ di contegno!!,sono mica una bestia!!Però ho capito che questa è da trattare male,fa la furba e è meglio aprire un okkio.La tiro in camera,stappo una birra e lei si siede sul letto,non la faccio neanche andare in bagno e comincio a slinguarla un po’….sono un po’ brillo e quel profumo mi arrapa.Le tiro su l’abito e glielo sfilo da sopra,ha un completino intimo bianco di marca,si vede che hai fatto i soldini con le marchette ehh??….le dico di sfilarmelo dai pantaloni e di tirarlo fuori,sei timida??..gia’ vi conoscete eheh eheehhe…me lo faccio succhiare un po’,poi le guido la testolina sotto i coglioni…brava,vedo che hai messo giudizio,il culo?..me lo lecchi o no?..mhh dai non farmi incazzare…dopo un po’ di spinte si “convince” gli gira intorno ma non me lo lecca.Allora la metto sotto e mi metto sopra a cavalcioni,le passo la cappella sopra le labbra e poi dentro,con la mano sulla nuca poi gliela spingo sui coglioni e poi nel culo,ecco,non lo trovavi e adesso sei li,tira fuori sta linguaaaa..cosi’..dai…la tocco tutta…belle gambe depilate e dure…sono infoiato e mi do una calmata,sborrare qui vuol dire buttarla via..no no non se ne parla….le prendo in bocca un po’ le tettone e gliele succhio,dai falla partecipare un po’,le passo giù con la lingua e le arrivo sulla sorca,la pelle è bella elastica e ci ha fatto il giro intorno con un rasoio….gliela lecco che tanto mi piace,è sudata ma è sudore fresco e non puzza,si vede che prima ha fatto una doccia(non oso pensare dove)in effetti qui a cuba di sporcaccione non ne ho trovate,le negre sanno un po’ di rustico questo si,ma c’è anche piu’ gusto!!…le passo un po’ dietro..ha il buco del culo come quello del mio gatto,ci passo su la lingua così te lo lubrifico un po’..vedrai tra poco come te lo squarto…la troiona che faceva la professionista è partita,lo sento,le prendo la vita e la giro,la punto e lei mi dice ponete el preservativo,cazzo!!adesso!!??ci giro un po’ dentro poi vediamo..no,ponete..ponete..si rigira..okok,ok,che menata,apri il valigione col cazzo in gola,l’è minga bèl,schifosa..2 minuti e perdo la concentrazione,ripiglialo in bocca un po’ và!!….taccontento e me lo infilo all’incontrario che nervoso scusa ma non sono pratico eheh eheh….sta su anche male e a metà..blehh…dai voltati e alè me lo risfilo al volo che lei non saccorge bacucca!!!!glielo punto in punta,so che hai paura eh??..stringi i denti,le prendo il collo da dietro e la tengo ferma e affondo,ti appoggio anche il guanto sfilato sulla schiena cosi’impari ehhee ehhe…lei miagola un po’se vuoi ti metto qualcosa in bocca,un morso da cavallo!??..ehehehe..mi piace il tuo culo,non è a buon mercato ma mi ci trovo bene,cazzo se mi ci trovo beneeeee…le strizzo un po’ le tette da sotto e mi lascio andare e lei cade sul letto e me lo stringe tutto,cazzo se mi piace,tira su il culo che adesso ti levo le tonsille,lo senti tutto!!???sento che tra poco esplodo,le vorrei venire in faccia ma non ho su il gommone,ti sborro dentro così impari a fare la schizzinosaaaaaaahahahahha…la sgrilletto da dietro e mi lascio andare,me la tengo sotto ancora un po’,glielo sfilo e glielo appoggio sulla schiena accanto al guanto floscio…………adesso vai pure in bagno,ma rimani disposizione che magari poi mi tira ancora…
    Venerdì mattino mi sveglio alle 11 e mi viene un groppone in gola,cazzo la valigia,l’ho lasciata aperta e ho dentro tutti i soldi,veloce controllata è tutto ok,dico alla miriam di farci un caffè e faccio una pisciata,ho anche un po’ di cacarella,sto cazzo di ghiaccio che mettono dappertutto ste teste di cazzo di cubani,ma a loro il cagotto non viene????io ce l’ho verde!!!quasiquasi gli faccio una foto,mai vista una cosa cosi’!!…la tipa dorme di brutto in costa,risalto nel letto e l’abbraccio da dietro..bella calda….mi viene ancora il guizzo e glielappoggio da dietro e ci gioco un po’…lo infilo a metà lo risfilo lo rimetto…..le sollevo la gamba sinistra e la sbatto un po’..adesso non fa più storiee ehh???…
    La tipa abita un po’ fuori,prendiamo su e la riporto a casa.Mi resta una serata,venerdì sera.Ce l’ho praticamente scorticato e decido di sparare le ultime cartucce stanotte e di farmi una giornata da bravo turista bèl tranquil………..
    Conclusioni: A Cuba c’è un sacco di figa(e non ve lo devodire certo io)però si cucca forse meglio in strada che nei locali.Ho notato che sono ttte molto giovani,tante minorenni e al massimo 20anni (??è cosi’??..),però sono disponibili a ogni tipo di operazione e anche le più giovani mi sembrano molto scafate…fanno le santarelline ma hanno più esperienza di me mi sa.Non costa neppure tanto,se ti adegui un po’.Certo,in una sera al toco-coro o come cazzo si chiama con la yorkelis ho speso 120$,più di quello che ho speso in tutti glia altri posti messi insieme per mangiare!Ma va bene cosi’, di disco ho visto solo la casa della musica perché era facile da trovare,e poi con tutte quelle fighe in strada chi me lo fa fare di andare a chiudermi in un locale???Ho avuto anche l’impressione che le fighe in strada fanno meno storie,sono piu’malleabili e si fanno sfondare senza storie.Totale spesa a occhio e croce 850volo+200casa+250macchina+800di spese varie(di preciso quando mi arriva l’estratto della carta di cred),neppure tantissimo per una settimana di chiavate.Spero di non essere stato troppo pesante,ho tolto dei particolari un po’……cruenti diciamo…come quando ho inculato il maialino della yorchelis..eheh ehehe ehehe eheh scherzoooo!!!……ma anche voi non scherzate!!!poi le menate con la pula…….le beghe con 2 o 3 cubani…vabbè,ritornerò!!


    CCSP ha scritto anche:



      • aurelius
      • aurelius

      • 28 aprile 2014 at 12:52

      Eh Fratello…daccordo su Miller, critica scritta poi dalla Pivano alla quale, sebben ormai devestata dalla vita, dobbiamo le prime trascrizioni di tutta la Beat generation anni 50-60 e i vari suoi Autori. Ci ha donato grande coscienza e conoscenza… ;-)
      Si, scrive bene, sto’ ragazzo. Ho letto solo i primi due, forse dovevi spezzarli, farne due-tre post ogni tanto…ma chi vuole se lo ripesca e se lo legge, anche a pezzi. Io faccio cosi… :doubleup

         0 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 28 aprile 2014 at 13:07

      Grazie compà! In effetti è lungo ma ne vale la pena, più per i momenti esilaranti che per come è scritto….
      Non ti nego che al momento non riesco nemmeno io a leggere tutti gli scritti e i commenti….non ero abituato! :))
      Però li stanno e non scappano…..gli si concederà il tempo che meritano pian piano! :ar

         0 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 28 aprile 2014 at 13:10

      Sono 2 scritti, CARACAS e poi CUBA….

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 28 aprile 2014 at 15:28

      Bravo CCSP, hai fatto bene a postarlo bel Racconto, l’avevo letto nel pomeriggio, queste sono storie che vale la pena di leggere e perderci un po’ di tempo,ehehheh.

         0 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 28 aprile 2014 at 17:10

      Anche io me lo sono letto a pezzi, un pò alla volta, ma qui su P.V. funziona così, i 3D via via rimangono in coda, serve anche a questo, per poterli rileggere con calma come dice aurelius, a volte in testa rimangono frammenti, sensazioni, ricordi, quando poi è il momento giusto uno li riprende in mano.

      Bel contributo storico CCSP :ar

         1 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 29 aprile 2014 at 0:21

      CCSP, non é la prima volta ce ti legggo, e mi colpisce molto che sai scrivere con stili diffferenti.Per esempio, il pezzo sull’Australia é in uno stile molto diverso da questo, piú diciamo “riflessivo”, mentre questo é piú ironico.A me non dispiace leggere cose lunghe dato che leggo veloce, ma forse sí ,li avessi divisi in due rposts diversi per alcuni é piú facile.Io mi son perso nell’atmosfera e mi sono divertito molto,leggendolo tutto d’un fiato.Grazie
      :dreaming :doubleup

         0 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 29 aprile 2014 at 7:53

      Grazie a tutti! In effetti ho sbagliato, avrei dovuto dividerlo in 2….
      @luporosso è vero che io ho dentro un gemello buono e uno cattivo, però questo scritto non è mio tranne la primissima parte!
      E’ di un ragazzo brianzolo che scriveva su un altro sito di puttanieri più di 10 anni fà!
      L’ accostamento con Miller è ovviamente ironico, però a me questo pazzo e simpatico maniaco, che si incula negre a destra e a manca senza goldone nei caraibi mi esalta! :))

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 29 aprile 2014 at 8:09

      Si CaVo, dicevo i primi due paragrafi…ho finito caracas, stavo iniziando Cuba…ma ho trovato sto’ pezzo e non ce l’ho fatta a continuare !!! :))
      Cit. “MI PIACE DIVERTIRMI,ma fino a ora non avevo fatto dei viaggi all’estero, se escludiamo un viaggio a Madrid una volta e Praga 8 anni fa….gran fighe, niente da dire,ma allora era molto + accessibile tutto, con 300000 ti facevi con gli amici un fine settimana di scopate.Ah,non parliamo di Lugano, quello non lo consideriamo estero, lì ci si va anche “a prendere un caffè”…” :))
      Adesso mi faccio quattro o cinque grassse risate, poi magari nel pomeriggio finisco !!! :ohplease

         1 Mi Piace


        • CCSP
        • CCSP

        • 1 maggio 2014 at 1:47

        Te l ho detto che c’ eran delle perle! Era un profeta! :))

           0 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 29 aprile 2014 at 8:13

      Caro CCSP Henry Valentine Miller…che ammiro in modo smisurato…uno dei più grandi puttanieri! Di lui ho letto (penso) tutto,l’ultimo libro che ho letto e consiglio….

         1 Mi Piace


        • CCSP
        • CCSP

        • 1 maggio 2014 at 1:45

        “Il sesso è una delle nove ragioni per la reincarnazione: le altre otto non sono importanti.”

        “Penso che se passassi due o tre giorni tranquilli a pensare e basta, manderei tutto in malora […]. Probabilmente un giorno andrei in ufficio e farei saltare le cervella al mio capo. Questo per prima cosa.”

        “Nel momento in cui uno rivolge uno sguardo attento a qualsiasi cosa, anche uno stelo d’erba, questa diventa un mondo in se stesso misterioso, sorprendente, indescrivibilmente magnifico.”

        “Ciò che tiene insieme il mondo, ho imparato a mie spese, è il rapporto sessuale.”

        “Per nascere scrittore, bisogna imparare ad amare la rinuncia, la sofferenza, le umiliazioni. Soprattutto, bisogna imparare a vivere appartato.”

        Uno di noi! :ar

           0 Mi Piace



    Post a Comment!