• Milano celebrata sul New York Times

    Come una Citta’splendida e con tante bellezze da scoprire.
    Milano ripresa dal New York Times | Video 7 gennaio 2015

    L’ha pubblicato il New York Times, il 7 gennaio, nella sezione ‘Viaggi’ del proprio portale. Milano viene descritta come una città “bellissima”, che “non si svela al primo sguardo”, ma che ha molto da “far scoprire”. Attraverso brevissime interviste a ristoratori e rappresentanti culturali – si parla di Pavè, del ristorante e store “Taglio”, di Hangar bicocca, delle Gallerie d’Italia, del locale Lambiczoon – si svela la natura più intrigante della città, dal suo gusto per il bello alla connessione stretta tra l’anima italiana e la spinta all’internazionalizzazione.

    Tutto questo facendo scorrere scorci e cartoline del centro, da Cairoli a Piazza della Scala, passando per il Duomo alle luci soffuse dei Navigli alla sera.

    http://www.milanotoday.it/green/life/milano-ripresa-video-new-york-times.html

    Ovviamente penso che questa bella pubblicita’ alla mia citta’ sia legata anche al fatto che tra poco parte l’Expo 2015, quindi si cerca di incentivare l’afflusso di turisti che tra poco verranno qui. Ogni tanto parlano bene di noi e di cio’ che nel nostro paese la gente onesta e lavoratrice cerca di fare quotidianamente dando un impronta positiva nelle nostre citta’. Con Milano ho avuto sempre un sentimento di odio e amore, ma ho cominciato ad apprezzarla molto quando ci vado di rado ed e’ un peccato perche’ a volte invidio a chi e’ legato ai propri posti, mentre invece mi considero proprio l’opposto di tutto cio’. Milano forse l’unica citta’ italiana dove da un po’ quel senso di modernita’ e internazionalizzazione e dove siamo nati con la Milano da bere , l’aperitivo, la moda (paninari , dark, new wave, rockabilly e i primi fast food, nati tutti qui) e i suoi bei ristoranti, anche se aime’ diventata sempre piu’ cara per farsi una bella serata come si deve , al pari di tante capitali europee come Londra, Parigi, Berlino, vi posto il video che hanno messo su in piedi questa troupe americana e devo dire che lo hanno fatto in maniera esemplare.


    Zest ha scritto anche:




    • Beh, non c’è che dire…gran bella città! :dreaming

         0 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 14 gennaio 2015 at 16:07

      Sono un Milanese emigrato (a pochi chilometri, ma pur sempre emigrato). Torno spesso a Milano e rispetto a quando avevo vent’anni direi che è piu viva, l’offerta di divertimenti e cultura è migliorata.
      In compenso in certe zone gli stranieri immigrati sono predominanti e sembra di essere in un altro continente.

         0 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 15 gennaio 2015 at 1:11

      Io ci ho studiato per quasi tre anni e a me faceva un po’ cagher….ma io non faccio testo dato che per un anno studiavo nella sede di Via Padova e per due vicino a Quarto Oggiaro! :)) Alcune zone sono senza dubbio splendide….
      Zest, te sei cresciuto in zona Quarto Oggiaro se non ricordo male…..com’era quando eri ragazzino?

         0 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 15 gennaio 2015 at 9:44

      Embe’ Cheffone, ogni scarrafone e’ bello a mamma sua…ovvio!!! Che sia una citta’ dinamica, moderna, Europea fuori di dubbio. Che sia conosciuta per la moda, l’architettura e design si sa’.E che sia stata fonte di mode varie dagli anni 60 fino agli 80 e poi Capitale della Moda nei 90 e oltre e’ risaputo, anche grazie a Bettino, all’aperitvo da bere e al Biscione!!! :Whis ;-)
      Io non l’ho mai capita bene, anche perche’ vista o frequentata di sfuggita. Piu’ a Como e provincia per un anno, poi un’amica un w.e. al volo; e avevo un caVo amico a Trezzano s.Naviglio e facevamo puntate a MI…ma ecco sempre di sfuggita. Debbo dire non mi accaloro granche’, ma ripeto vissuta poco. Poi forse provo proprio sempre un po’ quel “El magun, el Panetun…'” tipo Albertone ne ” Il Vigile”… :))
      Poi boh…sara’ la nebbia!!! :D

      http://www.youtube.com/watch?v=tCIrtMYweQY

         0 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 15 gennaio 2015 at 13:18

      Propaganda, sicuramente ben prezzolata dal comune di milano e dal ministero del turismo.

      Milano e’ una citta’ che salvo il centro storico fa schifo, grigia, deprimente, spesso invivibile, mal disegnata e mal gestita, e’ l’esempio vivente di tutto quello che non funziona in nord italia con buona pace dei tanti milanesi che osano perfino fare paragoni impropri con germania o svizzera (!!!) ….

      Ho rischiato di viverci e lavorarci per 3 volte ma sono andato in lidi migliori per fortuna, la Lombardia ha un sacco di posti belli ma di Milano c’e’ poco da salvare, chi ne tesse le lodi e’ perche’ e’ intrappolato a Milano col mutuo da pagare e famiglia a carico e un lavoro di merda, chi puo’ scappa e chi non puo’ allora inizia a vedere il bello anche dove non c’e’ perche’ giustamente alla fine si abitua al brutto e non ci fa piu’ caso esattamente come qui in SEA nessuno fa caso agli orrendi cavi elettrici che penzolano ovunque, ai marciapiedi scassati, alle case fatiscenti, alla mancanza di stile in architettura, niente prospettive, niente belle piazze, tutto messo li’ col culo alla meno peggio, e Milano non fa eccezione, si facciano un giro nelle citta’ tedesche e imparino le buone maniere su come si gestisce una citta’, e non parliamo di quelle olandesi riguardo le piste ciclabili e molto altro.

         0 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 15 gennaio 2015 at 20:43

      a milano cè una sola cosa bellissima il milan :ar :ar :ar

         2 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 16 gennaio 2015 at 7:28

      Innanzitutto concordo al 1.000% con @pelato. W IL MILAN SEMPRE !!! Per il resto inviterei, sopratutto @sexplorer, a guardare un po’ meglio in giro, magari alle tanto decantate Parigi o Londra, per vedere che poi tutte le grandi metropoli hanno gli stessi problemi. Non dico questo perchè sono particolarmente affezionato a Milano, ma perchè avendo visitato parecchie acclamate “Metropoli” ho potuto constatare che ognuna ha il proprio “Quarto Oggiaro”. Se non peggio. ;-)

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 16 gennaio 2015 at 13:39

      @CCSP

      Quarto Oggiaro negli 70 e 80 ma direi anche tutti gli anni 90 e stata la roccaforte delle cosche calabresi e siciliane dove controllavano tutto il mercato della droga e armi in tutto il nord italia, se tu digiti il nome quarto oggiaro su google, ti vengono fuori centinaia di pagine di cronaca nera e delitti. Io l’ho vissuta in piena essendo parte di quella generazione dove nati in mezzo alla strada in un quartiere difficile avevi poco da scegliere…. dovevi crescere in fretta e subito, e capire da che parte dovevi stare, non posso stare ora qui a parlare di aneddoti e vicende visto che non e la sede opportuna, dico soltanto che io come altri miei amici dei tempi che furono, ci sentivamo molto al sicuro, eravamo protetti anche se c’era un prezzo da pagare e i favori o certe commissioni per conto terzi erano all’ordine del giorno, soprattutto viaggi un po particolari….

      detto questo quarto oggiaro al pari dello zen di palermo o di scampia a napoli la sua nomea se le guadagnata sul campo a colpi di piombo e intimidazioni, in quegli anni quasi nessuno ci voleva entrare neanche per farsi un giro, e quando noi si andava a scuola alle medie ma anche alle superiori e qualcuno magari veniva li a romperti i coglioni basta che dicevi quella parola magica QUARTO OGGIARO, la gente spariva in un nanosecondo, anzi ti facevano pure gli inchini talmente il timore che avevano di ritorsioni od altro, ad oggi il quartiere si e’ rivalutato , hanno costruito nuovi palazzi, nuovi parchi nuovi centri commerciali, anche se ora quasi tutti gli esercizi pubblici li hanno in mano i cinesi, la droga no, quella sempre se la spartiscono i calabresi e siciliani. Per il resto tutte le mie amicizie passate che frequentavo o sono in galera o sono morti , qualcuno si e sposato, io sono emigrato :-)

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 16 gennaio 2015 at 13:46

      Ad ogni modo a Milano c’e solo una squadra e si chiama INTERNAZIONALE FC , mai stati in serie B ;-)

         0 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 16 gennaio 2015 at 18:15

      @stenka @zest

      eh lo so ma scusate io faccio fatica a tollerare certi orrori architettonici ed estetici come la maggior parte di milano e hinterland, sono un pugno in un occhio ed e’ una vergogna per una paese che si spaccia come pieno di arte e cultura e bellezza, l’unica cosa positiva e’ che i turisti non ci mettono piede senno’ farebbero 2+2 …

      si certo avendo vissuto in varie megalopoli concordo in pieno che il mondo e’ paese ma non implica milano sia irrecuperabile, semplicemente non c’e’ la volonta’ politica di cambiare le cose e non ci sara’ mai, le uniche eccezioni sono se arrivano investitori col cash $$ e allora magicamente partono i bulldozer e tirano su piazze e palazzi nuovi di zecca ma senno’ sticazzi .. l’talia ormai vive solo sul passato, in germania invece guardano avanti, Berlino l’hanno rifatta ex novo, tutto l’est europa e’ stato abbellito e ammodernato, in italia invece what ?

      lo dico come turista in primis, belli i centri storici ma orrendo tutto il resto, non c’e’ scampo, in periferia vedo mostruosita’ da far rizzare i peli del culo, schifezze che manco i comunisti in china …

      bisogna bulldozerare quartieri interi senza pieta’ come fanno appunto i cinesi, oppure fondare nuove citta’ satellite nuove di zecca, che e’ meglio.

         1 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 16 gennaio 2015 at 19:27

      @Sexplorer guarda che anche a Milano qualche “piccolo investimento” urbanistico è stato fatto, tutta l’area Porta Nuova-Garibaldi-Varesine-Isola è stata rifatta completamente, con il cantiere piu’ grande d’Europa. Fatti una passeggiata una sera partendo dai nuovi palazzi della Regione (completati già da qualche anno, la zona ricorda la Postdamer Platz di Berlino) vai verso Garibaldi con tutti edifici piazze e vie nuove, e grattacieli alcuni architettonicamente interessanti innovativi come il Bosco Verticale (naturalmente possono anche non piacere, ma non si puo’ negare l’investimento e l’iniziativa). Superata quella zona puoi proseguire su Corso Como che è un continuo di locali, bar ristoranti, li’ vicino stanno completando anche la nuova Fondazione Feltrinelli esteticamente e culturalmente molto interessante.
      Un’altra zona totalmente rifatta è verso porta Genova- Via Solari dove c’erano gli stabilimenti Riva Calzoni e altri stabilimenti ora tutti riconvertiti in show room, atelier artistici, loft, ristoranti. E tutta l’area della Bicocca completamente rinata da anni ormai, con anche l’università.
      Poi adesso per l’Expo ci sono cantieri dappertutto, di sicuro sarà un magna magna ma stanno realizzando anche cose belle.
      Comunque Milano non sarà bellissima ma è piena di posti interessanti e di vita, con moltissimi eventi culturali e artistici, molto piu’ che qualche anno fa e molto piu di tante altre città europee che saranno sicuramente piu’ pulite e curate ma dove magari l’interesse si riduce ad un centro città microscopico che esaurisci girandolo a piedi in 40 minuti.
      Tutto si puo’ dire di Milano ma non che sia interessante solo il centro storico, oltre ai posti da me già citati ricordiamo Brera, i Navigli, la zona Sempione, tutti posti pieni di locali con gente che vuole e sa divertirsi.
      Che poi ci siano tanti problemi e tante brutture scopriamo l’acqua calda, ma anche le piu’ prestigiose città europee hanno simili problemi come hanno già ben detto i miei colleghi.

         1 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 16 gennaio 2015 at 20:18

      Sexplorer:
      @stenka @zest

      eh lo so ma scusate io faccio fatica a tollerare certi orrori architettonici ed estetici come la maggior parte di milano e hinterland, sono un pugno in un occhio ed e’ una vergogna per una paese che si spaccia come pieno di arte e cultura e bellezza, l’unica cosa positiva e’ che i turisti non ci mettono piede senno’ farebbero 2+2 …

      si certo avendo vissuto in varie megalopoli concordo in pieno che il mondo e’ paese ma non implica milano sia irrecuperabile, semplicemente non c’e’ la volonta’ politica di cambiare le cose e non ci sara’ mai, le uniche eccezioni sono se arrivano investitori col cash $$ e allora magicamente partono i bulldozer e tirano su piazze e palazzi nuovi di zecca ma senno’ sticazzi .. l’talia ormai vive solo sul passato, in germania invece guardano avanti, Berlino l’hanno rifatta ex novo, tutto l’est europa e’ stato abbellito e ammodernato, in italia invece what ?

      lo dico come turista in primis, belli i centri storici ma orrendo tutto il resto, non c’e’ scampo, in periferia vedo mostruosita’ da far rizzare i peli del culo, schifezze che manco i comunisti in china …

      bisogna bulldozerare quartieri interi senza pieta’ come fanno appunto i cinesi, oppure fondare nuove citta’ satellite nuove di zecca, che e’ meglio.

      cmq mi risulta che la cina a livello archittetonico stia facendo delle grandi cose e molto belle vedi es lo stadio a nido di rondine di pechino http://www.dailymotion.com/video/x5eek3_il-nido-nuovo-stadio-olimpico-a-pec_travel

         0 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 17 gennaio 2015 at 5:30

      @matt @pelato

      si certo non dubito che varie zone le abbiano un po’ abbellite ma non cambia la sostanza, io da turista con gli stessi soldi vado a venezia, firenze, roma, Siena, toscana, umbria, veneto, o anche dolomiti cioe’ mi vedo posti BELLI non devo fare zig-zag tra il brutto come a MIlano, Torino, Genova, e compagnia bella … quello mi sta bene se vado nel terzo mondo e spendo un cazzo ma non lo posso tollerare in europa e mi fa incazzare perche’ basterebbe moooolto poco per rendere decenti varie zone, si tratta di togliere il brutto, non di aggiungere altre brutture buttate li’ alla cazzo … e’ paradossale ci siano posti BELLISSIMI come il Lago di Como e milano che e’ poco distante sia una orrenda periferia grigia stile banlieues parigine … comunque yes concordo che stessa merda si vede in tutte le capitali ormai pero’ se ne puo’ discutere mica son tutte tutte messe cosi’ male, bisogna fare molte distinzioni.

      da turista a Milano ci andrei solo dopo aver fatto le altre top-10 destinations, non c’e’ nessun paragone tra milano e munchen ad esempio siamo su due pianeti diversi, non parliamo di vienna o zurich o lausanne, cazzo persino a Marseille che e’ la napoli francese si vedono cose interessanti …milano e torino le han ridotte a citta’ industriali e la conseguenza diretta e’ stato abbruttirle senza via di uscita ora e’ troppo tardi non e’ un caso i posti belli siano sempre e solo le citta’ medio-piccole che sono anche molto piu’ comode da girare poi, chi me lo fa fare di spendere tempo e soldi nel traffico milanese/torinese/romano ? piyuttosto mi giro a piedi l’intera venezia a costo di consumare le scarpe …

      al turista esperto delle cazzate e della propaganda turistica del comune di milano nonpuo’ fottere di meno, le chiacchere stanno a zero, il castello sforzesco e bla bla bla si si ok attrazioni interessanti ma purtroppo per loro in italia c’e’ di moooolto meglio in giro, fossero in Thailand magari sarebbero attrazioni world-class, tutto e’ relativo …

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 17 gennaio 2015 at 8:06

      Milano non e una citta’ turistica e concordo con il fatto che ci sono citta’ italiana mediamente piu belle da vedersi. Milano ha comunque un suo fascino anche se il suo pregio lo da attraverso la sua laboriosita’ nel lavoro nella sua modernita’ e nelle sue innovazione dove e sempre un passo avanti rispetto a tutte le citta’ italiane. Ho pubblicato questo articolo visto che una fonte di prestigio come il new york time mikka il gazettino della val padana ne ha elogiato la citta’ mettendo su un bel video e poi come ha ben descrityo @Matt negli ultimi anni hanno fatto molte cose in citta’ nuovi quartieri e tanti li hanno ristilizzati, insomma rispetto ad altri posti non ci si puo lamentare a parte il sindaco gran testa di cazzo. A me citta’ che piacciono tanto sono Napoli e Palermo quelle si che sono gran belle citta sopratutto i loro centri storici con i loro vicoli le strade antiche di cent anni fa…. i loro golfi che si affacciano sul mare gli odori e profumi che si respirano i loro mercati dove vendono ogni ben di dio da mangiare ecco quelli sono posti da mettere in risalto e non le solite venezia firenze e roma dove si sa vita morte e miracoli di queste belle citta ma che vengono solo queste publicizzate quando si parla di citta’ turistiche in italia.

         1 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 19 gennaio 2015 at 3:41

      @Zest. Capisco la tua “invidia” per il pluridecorato Squadrone Rossonero, ma non disperare, nel tempo qualcosa vincerà anche la “seconda squadra di Milano” (leggi: Inter!”) :rotfl :rotfl .
      @pelato. La Cina, purtroppo, sta facendo anche dei grandi disastri architettonici perchè è vero, come dici tu, che sta costruendo tutte queste “meraviglie”, ma è anche vero che per costruire tutte queste modernità non lascia più in piedi neanche un mattone di quello che è la loro “storia architettonica”. Ti basti l’esempio che hanno abbattuto un pezzo di Muraglia per fare passare una strada di nessun interesse….
      @sexplorer. Bah, ognuno ha il proprio punto di vista. Posso certo capire che Milano non ha una “Storia” come, che so, Firenze, Roma od altre città, ma da lì a dire che sia priva di interesse cene corre, sopratutto poi se si pensa a qualche città straniera famosa nel mondo per “una” cosa sola, oppure “valorizzate” fino allo stremo per cose di minima importanza. E qui, potrei fare una lista lunga come l’elenco telefonico. Comunque…de gustibus… ;-) ;-)

         0 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 19 gennaio 2015 at 17:06

      @Zest

      il problema di Milano e’ lo stesso di tutte le citta’ industriali, aggiungi che nel 1945 e’ stata bombardata dai fottuti anglo americani e poi e’ stata violentata da brutture architettoniche di ogni tipo e comunque e’ sottodimensionata per il traffico che c”e in giro e tutto il resto, sono problemi sistemici che purtroppo non saranno mai risolti, se solo volessero potrebbero almeno abbellire un po’ il centro ma manco quello i politici sono riusciti a fare quindi io dico che il caso clinico e’ senza speranza e se’ per questo includo anche Torino e Genova e molto altro, non e’ un caso i posti piu’ belli in italia sono sempre le citta’ medio-piccole e mai quelle grandi.

      @Stenka

      ma in realta’ Mediolanum ha piu’ di 2000 anni di storia ! questo e’ il grave, non e’ rimasto quasi nulla del passato, non c’e’ stato alcun rispetto nel preservare tutto quel che di bello c’era, e’ questo che mi fa incazzare e appunto come hai notato anche tu in china si vede lo stesso identico fenomeno e anche molto piu’ spinto direi perche’ se parliamo di Beijing non e’ rimasto nulla delle vecchie mura e Tian An Men non era neppure una piazza in origine … persino Terzani che io aborro aveva scritto un capitolo di un suo libro mi sembra La Porta Proibita riguarda l’abominevole distruzione della vecchia Beijing … potrei sottoscrivere riguardo come hanno distrutto Kashgar che era fantastica e come hanno ridotto Lhasa, e che dire di Nanjing e la Old Town di Shanghai … in China la barbaria ideologica non ha avuto limiti purtroppo e oggigiorno c’e’ la nuova barbaria modernista e turbo capitalista a far da padrone sia a danno del poco di bello che ancora rimane sia a danno di tutto quello che di antico per puro culo si e’ riusciti a preservare nonostante poi tutti i cinesi siano sempre pronti a smenartela con la frase “ma la cina ha 5000 anni di storia”. .. si appunto che loro pero’ hanno distrutto senza farsene alcuno scrupolo e rimpiazzata con orrende periferie e palazzoni comunisti che andrebbero bulldozerati all’istante.

         2 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 22 gennaio 2015 at 1:55

      Col preconcetto “Milano-brutta cittá” ci sono cresciuto e me ne rammaricavo un po’ perche fin dalla 3ª elementare giá tenevo al Milan come mi aveva insegnato il mio papá.
      Poi invece devo dire che,
      vista in prima persona per la prima volta da adolescente poi recorrentemente anche se sempre per brevi periodi di soggiorno negli anni a seguire,
      Milano non mi dispiace per niente.
      E una cittá com un suo charme discreto, non é un gioiellino architettonico come tante altre cittá italiane ma, se dovessi paragonarla a ‘na figa direi che é una bella milf in tiro, con qualche palese segno di decadenza física al quale sopperisce alla grande con una fascinosa grinta.
      Mr. @Sexplorer ci dice che del passato di Milano rimane poco, ma qua e la invece io ci respiro perfino i brandelli di quella che fu capitale imperiale, la piu importante citta dell’occidente romano nel 4º secolo D.C. all’epoca che quel talebano di Sant’Ambrogio vi era vescovo.
      Ma per ste robe forse io non faccio testo, che nel 4º secolo praticamente ci vivo… :Boh

         2 Mi Piace


      • Sexplorer
      • Sexplorer

      • 22 gennaio 2015 at 4:22

      @AtiLeong

      se e’ per questo era la maggiore citta’ anche nel 400 AC quando i galli cisalpini di Brenno sconfissero i romani e quando roma si faceva ancora le seghe …
      ma a parte il vecchio e’ il nuovo che lascia a desiderare, qui in asia hanno la mania del nuovo ma almeno ingenerale tende ad abbellire le citta’ anziche’ ad abbruttirle, a milano invece tutto quello costruito dopo il 1945 e’ architettura puramente funzionale o peggio .. quindi certo come citta’ funziona tutto e hai tutti i servizi che servono ma non potra’ mai essere bella e non c’e’ una sola area che sia vagamente simile alle altre citta’ d’arte, se volessero lo si potrebbe creare ex novo ma evidentemente non c’e’ la volonta’ politica e gli va bene cosi’, conclusione un milanese nasce e muore in una citta’ grigia e deprimente e si abitua anche a questo come fosse una cosa normale, solo quando viaggia in posti belli si rende conto con orrore di quanto milano non sia altro che una citta’ industriale dove il poco che c’e’ di bello e’ a macchia di leopardo e circondato dal brutto.
      lo dico perche’ anch’io per anni ho vissuto in periferie deprimenti e mi si rizzano i capelli all’idea di tornarci e aprire la finestra la mattina e vedere solo grigio e cemento, se mai tornassi in italia me ne andro’ in collina o in campagna almeno vedo un po’ di verde e di natura checche’ il mio imprinting sia per forza di cose quello di un cittadino abituato alle metropoli e anche alle megalopoli asiatiche ormai, a un certo punto uno si rompe i coglioni di veder solo brutture, immaginate uno che nasce in megalopoli schifose come Jakarta o Manila o Calcutta alla fine la sua visione del mondo ne risente e anche il suo umore, sono posti innaturali creati dall’uomo che stanno su solo artificialmente, non e’ cosi’ che l’uomo deve vivere ne’ e’ cosi’ che la natura ci ha fatti, non dico di vivere in cima a un monte ma ci sara’ pure una via di mezzo accettabile e infatti le citta’ medio piccole sono sempre le piu’ vivibili.

         1 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 24 gennaio 2015 at 12:18

      :D

         1 Mi Piace



    Post a Comment!