• Sex and the City in Taiwan :-)

     

    Piccola introduzione…. 

    Una volta questa era l’Isola di Formosa, ai giorni nostri e’ conosciuta globalmente come l’Isola di Taiwan. 

    Sono partito da Dongguan giovedi mattina 5 Dicembre nell’anno del Signore 2013, via bus a Shoku, da li ho preso il ferryboat per Hong Kong, arrivato al border pratiche immigration, ho preso la metro e sono andato in aeroporto, da li un volo della china airlines via Kaohsyung 1 ora e 15 min. 

    Taiwan e’ un isola che misura all’incirca da nord a sud 

    400 km, ha 2 aeroporti internazionali, Kahosyiung 

    e Taipei. L’Isola si puo’ percorrere attraverso 

    le sue autostrade moderne compresi di autogrill e di strade secondarie ben asfaltate. 

    La Capitale di Taiwan e Taipei che conta circa 8/10 milioni di abitanti, una citta’ super moderna, con una vita diurna e’ notturna pazzesca, al pari di Seoul, Tokio, Bangkok, Hong Kong. La moneta in uso e’ il dollaro Taiwanese, per noi italiani e’ possibile entrare qui senza visto e’ con una permanenza massima di 90gg. Su questo punto siamo molto avantaggiati rispetto ad altre popolazioni che hanno solo 30gg di permanenza o addirittura altri paesi hanno bisogno di un visto per entrare qui. 

    La cucina ovviamente e cinese con alcune influenze regionali locali, ma non mancano in citta’ come Taipei e Kahosyiung ristoranti con cucina internazionale, e poi una cosa sublime, sono gli street market food, migliaia e migliaia di bancarelle dove fanno cibo cinese locale, ci si puo’ sedere e mangiare tranquillamente ammirando il crogiolo di persone che fanno avanti e indietro, tantissime persone, che vedrete camminare a tutte le ore del giorno e della notte, cosi come tutte le attivita’ di business aperti giorno e notte, sopratutto nella Capitale, una citta’ che vive praticamente 24 ore su 24, una citta’ che ti porta avanti nel futuro per come viene concepito qui il modo di vivere, una vita attiva, fuori di casa, dalla mattina a notte fonda. 

    Taipei presenta anche una vastita enorme di grattacieli futuristici, di super mega centri commerciali, di arterie e vialoni immensi, di insegne luminose ad ogni metro di distanza, di super mega screen lcd piazzati ad ogni angolo della citta’, di milioni di motorini che sfrecciano da una parte all’altra e di lussuose macchine che sfrecciano ad alta velocita’ quelle poche volte che non incontrano il traffico . La citta’ per quello che ho visto appare sicura di giorno e di notte, certo la guardia non bisogna mai abbassarla, pero’ tutto sommato si gira da soli tranquillamente, la bellezza di questa citta’ in termini oggettivi e’ bella in quanto non ci si stanca di camminare, o di prendere I mezzi pubblici o I taxi che costano relativamente poco quasi quanto come a Bkk. 

    Il periodo migliore per venire qui son tutti buoni tranne ovviamente il periodo delle piogge torrenziali ed il capodanno cinese, per ovvi motivi che non penso ci sia bisogno di elencarli. 

    Il periodo in cui sono stato a Taiwan ha piovuto solo l’ultimo giorno, ma per gli altri giorno bel tempo, solo di sera fa fresco e va bene andare in giro con una bella felpa o un bel giubbino o un bel piumino, insomma vedete voi, di certo non in maniche corte ne in cibatte ne in pantaloncini, vestitevi con garbo e classe che qui siamo non nel terzo mondo, anzi… una 

    volta che atterrate qui vi renderete conto che il futuro si trova da ste parti… negozi e centri commerciali che ci possiamo solo sognare di notte, gente che si veste all’ultima moda, parlando di giovani dai 15 ai 45/50, ecco parlando di giovani, mi sono accorto che questa e’ una popolazione giovanissima, ragazzi e ragazze dappertutto, l’ho riscontrato sia a Taipei ma anche in altre localita’ minori in cui vi parlero’ piu’ avanti. In pratica qui fanno figli, l’economia gira alla grande e tutti fanno soldi, come nella piu’ antica arte e cultura cinese, di cui sono I maestri ineguagliabili quando si parla di pecunia. 

    Taiwan ha la forma di una foglia o di una patata, cosi’ mi e’ stato detto, da chi ho avuto modo di incontrare qui, l’isola e’ molto variegate, con montagne, colline, foreste , pianure ed ovviamente circondata dal mar della Cina. L’Isola conta circa 25 milioni di abitanti. Praticamente si parla di numeri importanti per essere solo un “Isola”, ma tant’e’…. 

    Riguardo le vaccinazioni, nessuna penso, in quanto non stiamo andando nel Burkina faso o in Bangladesh, le ore di differenza dall’Itaglia sono 7 ore avanti, come qui da me in Cina. Il prefisso internazionale e’ +886, io appena atterrato qui mi sono comprato subito una sim card locale con pacchetto dati e chiamate in uscita ed entrata. Il tutto mi e’ costato 400 dollari, dura 5gg, internet illimitato e 100 dollari di chiamate, dopo I 5gg scade il tutto, questo micro sim card vanno bene per chi sta poco, qui vendono taglia da 3gg, 5gg, 7gg, 30gg, si esibisce solo un document di identita’ diciamo il nostro passaporto , vi fanno la vostra fotocopia, un paio di fitrme qua e la, e via, inserite la vostra simcard ed e’ pronta all’uso, internet velocissimo e che dire…semplicemente comodo… pero’ ci sono tanti ristoranti, shopping center che hanno il wi fi free, per gli amanti del free ovviamente ,eheheh. 

    Riguardo cambiare la valuta euro o dollari americani li cambiano ovunque, anche negli Hotel o nei Mall, carte di credito sono tutte acetate, mastercard AMEX, visa, diners molto meno. E pieno di ATM quindi non preoccupatevi nemmeno per quello, insomma venite qui con cash e carte e state tranquilli. 

    Il mio budget e’ stato di 350 euro al giorno (escluso il biglietto aereo A/R da Hong Kong a Taiwan) 

    , compreso di dormire, mangiare, spostarmi con bus e taxi, locali e un paio di zoccole ,e vari souvenir. La voce importante e’ stata ovviamente l’alloggio che solo per quello partivano circa 150 euro al giorno, ma ho alloggiato in strutture divine , con Jacuzzi e spa in camera , ma la cosa bella e’ stato cambiare 4 Hotel in 5gg in 4 localita’ diverse. 

    Ritornando a parlare della capital, a prima vista puo’ risltare stomachevole per chi non e’ abituato a vedere le citta’ asiatica, Taipei e’ una megalopoli enorme, c’e’ traffico e tanto casino, traffico urbano, traffico acustico, traffico dappertutto, non e’ neanche difficile vedervi passare centinaia, migliaia di persone camminare tutti attaccati o ad attraversare la strada. 

    A Taipei c’e’ da vedere la 101 Tower (prezzo per salire su 200 dollari), il grattacielo piu’ alto di Taiwan oltre 500 metri se non sbaglio e con l’ascensore piu’ veloce al mondo in salita che in discesa, certificato dal guiness dei primate. Poi I vari shopping mall che si trovano nel distretto di Xinyi in Zhongyao east avenue, in Ximen e al Daan , tutti quartieri con mega viali e uno attaccato all’altro mega shopping center a 15 piani , 20 piani , 25 piani…un bordello insomma… 

    Poi abbiamo I night market, forse il piu’ grande e piu’ famoso e’ quello di Shilin , ne ho visto un altro molto grande quello di Ximending, in pratica sono un dedalo di strade , di traverse e controtraverse piene di negozi e bancarelle, e shopping mall. E poi sulla strada migliaia di bancarelle dove vendono cibo. Qua I mercati li concepiscono diversamente rispetto a noi,. Inutile specificare che la notte qui cambia totalmente faccia la citta’ puntatori laser, che sparano al cielo, luci di mille colori che addobbano le vetrine dei negozi, tv lcd che sembrano cinema piazzati nelle piazze che trasmettono immagini futuristiche e suoni che solo loro sanno dove li hanno tirati fuori… sembra si di stare a Seoul o a Tokio , la mia citta’(Milano ) sembra in confronto un piccolo sobborgo mediovale di 4 gatti dove alle 10 di sera c’e’ gia’ il coprifuco, questo per darvi un idea di Taipei come e’ stata concepita. 

    Se vi piacciono I musei o comunque vedere opere d’arti  e strutture dell’era di confucio, la citta’ offre una vasta gamma in termini culturali. Date un occhiata al sito del turismo Taiwanese o su wiki e cercate quello che piu’ vi piace. 

    Locali e club: 

    Taipei il tempio del divertimento in assoluto non potevano mancare locali di un certo livello disco, club, karaoke, pub , bar, ristoranti , a pacchi qui, non basterebbe un mese per conoscerli tutti, io per il tempo a disposizione ne ho visti solo 4 purtroppo. 

    LUXY : 201 Zhongxiao E. Rd., Sector 4 

    Il must di Taipei a detta di molti, non lo so, comunque il posto e’ molto all’avanguardia su 2 livelli e 3 aeree una dance, una hip hop ed un lounge VIP , con annessi 3bar una per sala, 

    ci si arriva tramite 2 ascensori privati , target eterogeneo con tanta gnocca, molti stranieri, musica molto pettinata con le ultime release. Décor futuristico 

    e non lesinano su laser e luci, impianto audio professionale, non so se e’ aperto tutti I giorni della settimana di sicuro venerdi e sabato. Prezzo 700 dollari con 2 drink 

    LAVA : No.22, Songshou Rd 

    Si trova dentro un grattacielo al piano seminterrato del NEO 19. Locale molto Trendy, 2 bar 2 sale. 

    Molta gnocca forse si puo’ andare a segno free, io ero gia’ accompagnato quindi il free me lo sono creato in anticipo. Musica techno, trance underground Prezzo 600 dollari con 1 drink 

    SPARK: No.45 Shi-fu Rd. All’interno del Taipei 101 shopping mall 

    Locale molto futuristico , musica di ogni genere a palla, e gnocca a quantita’ industriale, forse anche free se beccate quella che parla inglese o se voi parlate il cinese. Anche qui ero accompagnato a gentil donzella indipay come giusto che sia. Prezzo 700 dollari con 2 drink 

    PRIMO: 297 Zhong Xiao East Road 

    Questo dicono che sia il locale piu’ esclusivo della citta’ o forse uno dei piu’ esclusivi di Taipei, non lo so e come ripetuto c’e’ ne sono a migliaia qui che fare una giusta valutazione mi sembra anche un po’ riduttivo visto la quantita’ esagerata di locali , ad ogno modo qui si respire l’aria di chi I soldi li ha veramente, décor e ambiente trasudano di ricchezza , al parcheggio la macchina meno costosa e’ un Mercedes AMG , mentre Porsche, Bugatti, Ferrari, lambo, Bentley neanche si contano talmente sono tante tutte belle in vista con butler private.Musica r&nb , Hip Hop Techno, qui un drink costa 500 dollari, l’entrata 1000 dollari. Gnocca inaviccinabile se non hai almeno una black AMEX , guardare ma non toccare e per fortuna ho fatto anch’io la mia sporca figura entrando con un bel fighettino di tutto punto,ehehhe. 

    Bene questi sono I localacci che ho visto nella mia 2gg di Taipei tra sabato e Domenica. 

    Per il resto che dire , la citta’ non e’ economica, anzi…. Non la consiglio a chi cerca di risparmiare sui drink, sugli alloggi, sui locali, l’unica cosa economica e’ il mangiare e fare shopping quello delle bancarelle pero’ che se gia’ volete farlo in shopping mall seri e negozi alla moda , preparatevi a sborsare il grano. 

    Capitolo gnocca , per chi ama solo free senza tirare fuori il becco di un dollaro, scordatevelo, 1 se avete pochi gg a disposizione 2 se non parlate il cinese 3 se non beccate qualcuna che parli inglese e 4 che non avete I soldi in tasca perche’ comunque le taiwanesi sono genete che si divertono da matti e piace spendere tanti soldi, per onore per la faccia e per altre loro paturnie e fisse che provengono dalla loro cultura. Quindi se volete andare a free qualcosa va sempre investito, drink e ristorante perlomeno. 

    negozietti e baracchini con belle ragazze, altre meno, ma a sto giro non erano mezze svestite, in quanto anche le basse temperature fanno sic he erano tutte coperte, comunque a vederle sono prorio bbone. Questi negozietti li riconoscete dal fatto che hanno un insegna luminosa a forma di ventaglio che ad intermittenza emette luci colorate. 

    Il pay esiste non so come ma esiste, impossibile in una citta’ come Taipei, ma non ho visto un vero e’ proprio red light district, forse c’e’ chi lo sa, so solo che tutte le insegne in cinese rendono la vita un po’ difficile capire in cosa ci stiamo imbastendo, tanto piu’ che negli Hotel in cui alloggiavo facevano servizio di incall , con massaggi thai, giapponesi che non so se poi si tramutavano in qualcos’altro. 

    Il miglior consiglio e che se avete pochi giorni e non sapete dove andare ne come muovermi in una citta’ grande come Taipei, di prendervi dei contatti, su fb su date in asia, su craiglist , dove volete insomma, avere un paracadute una volta arrivati non e’ male, se poi si riesce a fare qualcosa in piu’ sul posto ben venga. 

    Io ero accompagnato per 3 gg da una filippina porca all’infinito e gli ultimi 2gg da una Taiwanese carina, per entrambi mi e costato solo 400 dollari americani piu’ mangiare e bere un totale di 600 dollari americani 24 ore su 24, ed un infinita’ di scopate a numero illimitato che ho fatto fuori in 5gg una scatola di kamagra da 7 bustine. 

     

    La mia prima tappa a Taiwan fu a Kaohsyung, la seconda citta’ per importanza e grandezza dell’Isola. La citta’ conta circa quasi 4 milioni di abitanti. Arrivai il giovedi sera alle 6 e mezza,l’aeroporto serve voli internazionali, quindi si parte dove si vuole. 

    Per vedere nella sua interezza Taiwan io consiglio di atterrare qui , nella parte sud est dell’isola e poi fare come ho fatto io, con un bel bus turismo double deck di arrivare su a Taipei facendo prima delle tappe intermedie. Kaohsyung oltre ad avere un aeroporto internazionale ha anche il porto marittimo piu’ grande dell’Isola, ed anchhe qui non manca di certo una vita bella movimentata, si parla comunque di una citta’ grande , quindi non mancheranno quelle attivita’ culturali, ludiche e giocose di cui noi andremo in avanscoperta. La citta’ fu anche teatro dei giochi olimpici asiatici nel 2009, quindi si e’ costruita in questi pochi anni una nomea di successo nell’isola , infatti gli abitanti di kaohsyung sono ben orgogliosi di farne parte, lo dico perche’ nel mio cammino qui ho conosciuto parecchie persone, che immancabilmente mi dicevano se sapevo appunto di sti giochi olimpici avvenuti tempo addietro. 

    La citta’ e moderna, anche qui non mancano i grattacieli a 50 piani, le sue strade larghe, , le sue insegne luminose e la sua metropolitana sotterranea. Anche qui i mercati notturni si sprecano, c’e’ ne sono a dozzine , quello piu’ importante e’ quello di Lihue che mi sono visto, ma c’e’ ne sono altri ancora , magari vi invito a prendere nota sul web per piu’ approfondimenti. 

    Mi sono fatto un giro sul love river con una bella imbarcazione privata , mi sono goduto tutta la skyline, pasteggiando a seafood e shiraz australiano, dopodiche’ mi sono diretto a LIU HE appunto il night market. dopo 3 ore di camminata a piedi ero esausto, mi sono fermato in un solo locale che ero mezzo fatto, e mi ritrovo senza saperlo in un ktv, ma di gnocca non di mio gradimento. E cosi’ fu che la prima notte me ne andai a dormire solo. Il secondo giorno sveglia alle 5,30 destinazione Alishan , si trova a meta’ dell’isola su in montagna a 2700 metri di altitudine, qua ci arrivo con un Bus di quelli turistici a 2 piani, 4 ore di tragitto, mi ritrovo in mezzo a montagne alte e a quercie alte 50 metri con 1000 anni di vita, di tutto punto comincio a girare con un altro gruppo di persone che erano li, tuttei a fotografare le bellezze naturali, di questi luoghi, dove la natura la faceva da padrone, e con un cielo blu come il mare. 

    Qui ho notato gente anziana che faceva propaganda anticomunista esponendo dei cartelloni raffigurante immagini raccappriccianti di barbarie e torture in tempi addietro dove il comunismo riversava sulla popolazione cinese togliendogli ogni forma di liberta’ di parola e di movimento. Sempre in questo zona di montagna mi sono preso il trenino, ha attraversato una vallata per poi finire alla stazione principale, qui i treni di montagna sono di legno dentro, e si ammira’ un panorama divino, spettacolare…. Nel frattempo alla stazione mi aspettava la filippina, una ninfomane che da li a poco andavo a scoprire. 

    Dal vivo era molto carina, mi dice che lavora in una factory dove fanno microcheap per telefoni cellulari samsung e iphone, forse si forse no , non me ne frega un cazzo sinceramente, mi ha detto che si era presa appunto 3gg di ferie per stare con me, anche se gia’ avevamo concordato tutto….. prendiamo un taxi, (dove tra una risata ed un altra ci scappava qualche bacio ma di poco conto) e mi faccio portare nell’Hotel dove avevo gia’ preso il contatto tramite un mio collega, Hotel da favola, una bella camera di 50 metri quadri. odoravo di sudore , una giornata in viaggio tra bus e scarpinate in mezzo le montagne , avevo bisogno di una doccia , lei era tutta bella profumata, , mi spoglio davanti a lei nudo e le dico se vuole seguirmi , mi dice che ha appensa fatto la doccia , ok no problem, vado in doccia e mi lavo di tutto punto, esco dopo circa 20min (erano le 7,30 di sera ora locale) 

    dal bagno, dopo aver ingerito 2 kamagra jelly da li a poco il mio attrezzo poteva rompere in 2 una tavola di legno che non si sarebbe spezzato, dopo 5 min a surfare sul pc, mi distendo nel letto, le dico di togliersi i vestiti e di venire vicino a me, lei fa quello che le e’ stato appena detto e cosi’ rimane in mutandine e reggiseno, io nudo con un cazzo che stava per esplodere. sigaretta in bocca un succo alla papaya , le dico di cominciare a farmi un massage per rilassarmi i nervi vedo che con la sua lingua comincia a massaggiarmi il petto i capezzoli, e poi giu’ fino all’ombelico, intanto la sua mano aveva afferrato con forza il cazzo, cominciava a tastarlo bene bene , rimase sorpresa talmente duro era che senza farselo dire comincio a prenderselo tutto in bocca, succhiava come una zoccola in calore e di quei rimming spaventosi, intanto lei si masturbava pure talmente era eccitata di avere un bel cazzo tra le mani da leccare , da succhiare di tutto punto, dopo vari BBJ e DATY a non finire durati circa non so quanto, forse un ora boh’ … me la scopo senza goldone, pima in figa e poi in culo, senza che lei opponesse resistenza , varie posizioni , sopra, sotto, di lato, a pecora nel momento che sto per venire, lo tiro fuori l’afferro per i suoi lunghi capelli e mi avvicino alla sua bocca con lei che aveva gia’ la sua lingua fuori pronta a prendersi tutto…. si lecco’ tutto fino all’ultima goccia. neanche 5min che avevo finto avevo ancora piu’ voglia di prima, la mia testa in mezzo alle sue cosce, il mio naso dentro la sua figa le mie mani pure, lei che si toccava tette e capezzoli e gemeva forte, parto con un bel fisting, tutta la mano dentro la sua figa, molto elastica devo dire e lei spingeva fino a quando non poteva andare piu’ avanti, cazzo se era infoiata sta qui, decisi di mettermela sotto le presi le gambe me le misi sulle mie spalle e glielo misi direttamente in culo senza passare dal via , nel mentre che la scopavo in culo lei si infilava uno , due ma anche tre dita nella figa e si ravanava di brutto, quelle immagini mi mandavano ancora piu’ fuori, ogni tanto ci tiravo qualche schiaffo e lei godeva ancora di piu’…. a sto secondo firo la scopo solo in culo davanti sopra e da dietro, naturalmente ci vengo ancora in bocca , lei ben felice di accogliere tutto il succo dell’ammmore. 

    Ci fermiamo 10min dopo 2 sigarette il cazzo era ancora piu’ duro, voglio solo una pompa e basta a sto giro, e cosi’ fu’ oltre 30 minuti di leccate di palle e cappella con risucchi vertiginosi dalla sua bocca, anche qui chiaramente 

    le sborro in faccia . alla quarta ed erano tipo la mezzanotte , me la scopo in maniera normale non tanto animalesca , ancora una volta ci vengo in bocca. Alla quinta me la ritrombo ancora in culo e alla sesta di nuovo culo bocca e figa, l’ultima trombata la settima fu all’alba delle 6 , altra mega trombata di un ora , a questa qui piaceva un sacco scopare 

    e secondo me se ci fossero stati altre 2 o 3 cazzi in quella stanza se li sarebbe presi tutti contemporaneamente, mi dava l’idea di una che anche in mezzo ad una gangbang avrebbe detto di si, talmente era assatanata di cazzo, in una notte mi sono sparato 7 cartuccie, e lei sembrava che nevolesse ancora….rob de matt… 

    quella stessa mattina finito l’effetto del kamagra mi sentivo una merda , rincoglionito, esausto, a pezzi, avevo perso forse un paio di kg….

    Avevo , prenotato tramite l’Hotel un Tour su ad Alisha, una localita’ di montagna a 2500 metri dal livello del mare, la mattina alla buon’ora dopo aver scaricato la cartucciera , andiamo a far colazione al buffet, mi mangio anche il tavolo a momenti , talmente la notte prima avevo fatto le 7 fatiche di ercole , verso le 8 mi muovo con un bus turistico da 55 posti, la comitiva era composta anche da altri cinesi , dopo quasi 4 ore di viaggio arriviamo ad un ristorante , mangiamo di merda e proseguiamo per un altra oretta a sta famosa localita’, eravamo dentro un parco naturale, quel giorno faceva anche caldo, camminammo attraverso sentieri e ponti di legno sospesi nel vuoto, alberi di quercie alte non so quanti metri, ma ad ogni albero vicino c’era la descrizione di che tipo era a quale famiglia apparteneva ed il grado di  longevita’, c’erano quercie con piu’ di 1000 anni di vita, dopo ore di camminata seguendo un tragitto ben preciso ed ammirando il panorama circostante , fatto di laghetti, fiumiciattoli, piccole cascatelle e montagne intorno a noi, arriviamo ad una piccola stazione di treni, un treno che faceva un giro turistico attraverso boschi e montagne, un treno con soli 4 vagoni a scompartimento unico. La mia filippina era molto simpatica, socievole ma soprattutto non rompeva i coglioni, ogni cosa che dicessi gli andava bene, in fin dei conti sto GFE me lo sono dovuto mettere in chiaro sin da l’inizio, patti chiari e amicizia lunga….rumpa minga i ball e fame ciava’ cuma el disi mi’… 

    Stavo dicendo il viaggio in treno fu’ una bella esperienza, anche se alla fine di questa giornata fummo abbastanza esausti 5 ore di camminata , un ora di treno in mezzo alle montagne che correva piano , arrivammo in Hotel che erano circa le 8 

    di sera , il tempo di andarci a fare una doccia con pompa CIM incorporata piu’ una scopata , verso le 10 di sera si va a mangiare, il menu’ che offrivano non era un granche’ e cosi’ ci limitammo a dei club sandwich ed un paio di birre. Di buono c’era che la tv offriva anche canali stranieri, quindi ci godiamo la serata in camera guardando un film, (fuori c’era ben poco da fare, e poi ero troppo stanco per camminare ancora) vedo che lei ci prende fin troppo gusto, alche’ le dico se era qui per farsi la vacanza ? mi guarda stranita le dico di farmi subito un massaggio ero stanco ma anche la filippina, e cosi’ le dissi di guadagnarsi la pagnotta in maniera proficua, comincio’ con un bel foot massage, poi alle gambe, 

    alla schiena e poi alla testa, le dissi di farmi il massaggio completamente nuda, e cosi’ il mio attrezzo si ricordo’ che vicino a lui c’era una bella passera da celebrare insieme, a sto giro me la scopo solo 3 volte durante la notte, conto finale di 5 cartucce mettendo in conto anche il pre dinner fatto nella doccia. 

    La tipa scopava di brutto , passionale, prendeva il cazzo dappertutto, ci mancava poco che c’e’ lo infilavo pure nelle orecchie. 

    il terzo giorno fu l’ultimo in sua compagnia andiamo da lei dove abita a Tainan, dopo esserci alzati presto verso le 7 ed aver fatto colazione , prendiamo un taxi , in 

    due ore arriviamo , pago circa 400 RMB in valuta locale , mi fa vedere la citta’ in cui vive, non molto grande a dir la verita’, un paio di palazzi antichi, alcuni grattacieli a 30 piani, il centro con i suoi negozi e poi nient’altro, una citta’ normale come se ne vedono tante qui in giro… 

    Verso mezzogiorno ci salutiamo , la filippina si mette anche a piangere per completare l’opera di GFE , mi lascia come ricordo un portachiavi con il suo nome inciso ed io il mio pattuito per la bella compagnia che ella mi aveva dedicato durante queste 2 notti. 

    Avevo un altro bus che mi aspettava , dovevo farmi 5 ore di strada per arrivare su a Taipei ed incontrare quest’altra ragazza, lei era taiwanese, dalle foto inviatemi precedentemente prometteva bene, sembrava la classica porca segretaria con occhiali da vista e capello corto, ed un corpo da mangiare tutto, da capo a piedi. Prendo posto sul Bus , uno di quelli moderni a 2 piani, fortuna vuole che il mezzo non era tanto pieno, ed io essendo laowai nessuno si era messo vicino a me per timidezza o imbarazzo, gli altri passeggeri era quasi tutta gente anziana anche egli di nazionalita’ cinese. 

    Il viaggio sembrava non terminare mai, anche se devo dire le autostrade erano impeccabili, non una buca , si viaggiava su un tappetto di alcantara , dopo alcune ore ci fermiamo in un autogrill, che qui sono di una vivacita’ incredibile, per farla breve un autogrill autostradale taiwanese e’ cosi’ composto: 

    al  lato dell’autostrada c’e’ la classica uscita sulla nostra destra e si prosegue fino ad arrivare ad un grande piazzale, in questo piazzale ci sono mercati, una serie infinita di negozi, ristoranti, bar, e poi ci sono quelli che fanno intrattenimento, chi suona e chi canta le canzoni con il microfono in mano , i giocolieri vestiti da clown, gli imbonitori anticomunisti che se la prendono con i passanti, insomma con i nostri autogrill non c’entrano nulla che sono di una noia mortale , oltre che cari  

    Arriviamo a Taipei che saranno state le 5 e mezza del pomeriggio, il Bus attarversa tutta la citta’ faccio un sacco di foto, la citta’ ti si presenta maestosa, imponente una Seoul gemella per metterla in termini di grandezza, Taipei e grande quanto Bangkok , quanto Manila, quanto Seoul, come la stessa Tokio forse , straborda di grattacieli , traffico automobilistico ed acustico, capitale dello street food , degli scooter delle biciclette elettriche, Taiwan anche e’ una localita’ molto ricca , anche per fare business si intende… 

    Arrivo alla 101 TOWER, uno dei grattacieli piu’ alti qui in Asia , si trova qui a Taipei, a vedere questo grattacielo ti impressiona per la sua grandezza, per la sua altezza . pieno di luci colorate , all’interno di questo grattacielo c’e’ un grande shopping mall, piu’ altre attivita’ di business di tipo economico finanziario,avevo appuntamento all 89 piano con questa ragazza , Helen Xiao, dopo aver acquistato il biglietto e aver fatto la fila , prendiamo l’ascensore insieme a me altre 14 persone, l’ascensore parte come un razzo ma silenzioso, dopo poco scopriro’ che questo e’ l’ascensore piu’ veloce in discesa e in salita al mondo, registrato anche sul guiness dei primati. 

    Mi manda un messaggio, mi dice che e’ li che mi aspetta, c’e’ tanta gente su per il fatto che l’89piano e una specia di panoramica circolare dove tu puoi vedere la citta’ dall’alto attraverso delle grandi vetrate oppure inserendo una moneta e vederla attraverso telescopi professionali. dice che mi aspetta davanti allo shop dei souvenir, mi avvio e vedo in lontananza una sagoma femminile che corrispondeva alle foto viste precedentemente, lei molto longilinea, un bel tacco da 8 ed una gonna sopra il ginocchio, maglioncino e  burberry sopra. 

    Lei sembrava un po’ imbarazzata , come biasimarla… per entrambi era la prima volta, ma mentre per me era usuale fare di questi incontri apprimakito , per lei forse magari no o forse si, sta di fatto che ci dammo 2 baci sulla guancia come fossimo 2 amici di vecchia data, mi spiego’ la storia di questa 101 Tower e poi dopo circa un oretta uscimmo. Andiamo in un localino che lei conosce, prendiamo il taxi e ci avviamo a destinazione. Dal finestrino del taxi di quelli tipo americani gialli, la citta’ ti prende bene, ma un sacco di gente si vede che cammina per strada e usa un sacco di scooter a differenza di dove sono io a Dongguan che si vedono solo biciclette elettriche, qua in fatto di moto e come stare in Thai, tante ma tante veramente. 

    Arriviamo in questo pedestrian market, ( Shilin Market ) un isola pedonale lunga circa 3 km in ambodue i lati di questa strada 3 km di negozi  uno in fila all’altro, ogni genere di negozio, vestiti, scarpe, souvenirs, gadget, ristoranti, pub, coffeshop, di tutto, shopping mall, baracchini, e poi traverse e controtraverse dove anche qui strapieno di tutto, e poi suoni amplificati che venivano emessi dagli speaker che erano attaccati ai pali delle insegne luminose , suoni che sembra di stare in uno di quei film tipo ATTO DI FORZA di stallone , o roba del genere, Taipei e’una citta’ futuristica, si e vero sembra di stare 50 anni avanti rispetto a noi , qua sono avanti di tutto, anche nel modo di pensare immagino…per partorire una citta’ del genere bisogna sul serio essere degli scienziati…. entriamo in una ramen house , un posto dove fanno vari tipi di noodle in padella in versione sizzling 

    o come zuppe. Ordiniamo, 2 set che oltre ai noodles portano altre porcherie , io sono di bocca buona e non mi lamento, la cucina asiatica la mando giu’ tranquillamente, chiaro vermi ed insetti li lascio a voi, che io ho un po’ lo stomaco ancora in old habits mode… 

    cerco di conoscela piu’ che posso, piu’ che altro capire che tipo di carattere aveva se era o meno una ragazza volubile, lunatica oppure diciamo stabile nel suo modo di essere , senza che avesse sbalzi di umore come capita a tante. 

    Prima di andare in camera facciamo altri 2 passi io sempre appresso con il mio Piccolo trolley a zaino girovaghiamo 

    per posti allucinanti, che solo attraverso le immagini fotografate riesco a capire dove sono stato, visto che una volta che si lascia sto posto e’ come aver vissuto un altra vita su un altro pianeta, il mio consiglio e’ che se andate a Taipei (direi piu’ in generale in Taiwan) fate piu’ fotografie che potete, e’ un posto che non va dimenticato affatto…. 

    Arriviamo in camera che saranno state le 9,30 di sera , l’Hotel della catena Intercontinental e’ molto bello in zona strategica , ero un po’ cotto dal viaggio in bus e dalla lunga scarpinata di stasera, non ci penso neanche 2 volte e come un robot mi spoglio nudo e mi stendo sul letto.  le dico cosa fa ancora in piedi e di spogliarsi anche lei, 

    ma lei ha un idea geniale e mi dice di andarci a fare il bagno insieme, la vasca e’ molto grande, ci buttiamo in vasca e qui che ognuno di noi si lascia andare….scopiamo dentro la vasca e ci vengo in bocca, poi un altro giro me la scopo fuori dalla vasca ma dentro la doccia a pecora con lei che si appoggiava alla parete di piastrelle, io lo dico da sempre che le mandorlate a fare le pompe le fanno bene questa poi con capello corto e sguardo da puttana e vocina da cartone animato manga , ci mancava il completino da marinaretta e’ il quadro era completo. 

    la serata non la volevo concludere cosi’ in camera e’ cosi’ verso la mezzanotte usciamo e prendiamo un taxi ci dirigiamo in un paio di locali (recensiti ad inizio topic, LUXY e SPARK ) i drink costano e non poco ma visto che siamo solo io e lei, non mi sembra il caso di ordinare un set completo, quindi ci limitiamo ad un paio di drink a testa e poi a nanna. Alla fine i drink ne ho contati 10 o giu’ di li, ho bevuto solo io, lei dopo 2 era gia stesa a terra. 

    l’alcool mi aveva aperto tutti i freni inibitori e cosi’ ci buttiamo in pista, a colpi di swing e mazurka ogni tanto partiva un FK , la musica era assordante con bassi che che partivano dai subwoofer molto profondi , le luci soffuse, anche lei si era lasciata un po’ andare e quindi non si preoccupava di quello che accadeva intorno a lei, verso le 3 del mattino usciamo, ero strafatto di stanchezza , ma avevo una gran voglia di scopare , prendiamo il primo taxi, 20min dopo ero gia’ nella vasca da bagno della mia camera io e lei nudi con lei che mi lavava ed ogni tanto partiva una pompa a risucchio eolico , io con la testa rivolta sul bordo della vasca da bagno e lei che continuava a massaggiarmi , quella notte facemmo sesso una volta sola per manifesta debolezza fisica del sottoscritto, ma che nel complesso 

    quel giorno stesso con lei sparai 3 cartuccie, 2 prima di andare a ballare. Ci addormentammo come 2 bambini, e la mattina seguente la sveglio comincio a rompere le palle alla buon ‘ora tipo le 8 del mattino, dedicammo tutta la gioranata in giro, lei mi porto’ a conoscere un sacco di cose, monumenti artistici, musei, fabbriche di produzione di ananas e mango, duty free, empori commerciali, quartieri vecchi e residenziali, vecchie residenze imperiali piu’ il cambio della guardia del presidente, insomma avevo trovato una bella guida che oltre che carina scopava bene e mi faceva da cicerone per la citta’. 

    La giornata passo’ velocemente, avevamo visto tante cose, fortunatamente non mi facevano male i piedi, di giorno ci limitammo ad un pasto frugale per rimanere leggeri, la sera ci buttammo in un seafood restaurant, si mangio’ abalone, capesante  ostriche, vongole e canolicchi  con gamberi crudi e salsa piccante, una meraviglia per  chi ama il sea food. 

    ritornammo in camera per coccolarci un po’….ehehe, si ricomicio’ a scopare come non mai, lei si prestava a tutto tranne rai 2 ,pero’ scopava bene, si vedeva che le piaceva , poi si bagnava molto velocemente, le piaceva quando le leccavo la figa o quando la mettevo a pecora, si sbrodolava tutta  dopo 2 scopate , e visto che era la mia ultima sera a Taipei volevo vedermi un altro paio di locali, lei ne suggeri’ un paio il LAVA e il PRIMO (gia’ recensiti ad inizio topic) di cui quest’ultimo abbastanza caro per i drink e per l’entrata. Mi limitai a sto giro a solo 4 consumazioni dopo circa un ‘oretta decido di alzare i tacchi  e ci dirigiamo al LAVA, erano oramai passate le 2 , uscimmo da li che era quasi l’alba e dopo aver svuotato una bottiglia di chivas regal innaffiata da lattine di tonic water e coke. 

    Ci dirigiamo in Hotel ancora distrutti, io mi butto direttamente a letto a scopare non ci pensavo minimamente, stavo accusando i colpi seriamente, dopo questo tour de force in terra taiwanese, senza un attimo di sosta e respiro come quei giapponesi che si vedono l’itaglia in una settimana facendo sosta in 50 citta’  ecco io mi sembravo tale e quale  ci addormentammo come dei fachiri imbalsamati fino a quando l’housekeeping non ci busso la porta, era la donna delle pulizie che doveva riasettare la camera, e si erano fatte le 10 passate, tra 2 ore avevo il check out. Doccia veloce, colazione giu’ in Hotel rimaniamo in giro fino alle 3 del pomeriggio, dopodiche’ mi accompagna al bus che mi portera’ in aeroporto, lontano da questa inusuale avventura seppur breve, ma che comunque mi ha portato quei giorni a vivere bei momenti in compagnai di 2 persone che mi hanno regalato momenti di intensita’ sessuale ma anche emotiva ai massimi livelli. 

    Anche lei per fare la scena fino alla fine di questo meraviglioso GFE film paramount  si sforzo a farsi scendere qualche lacrima , ed  io con il mio fazzoletto in mano che la salutavo dal finestrino del bus, come in quei film di vecchio stampo :-)). L’aereo era per le 6.30 , arrivai in aeroporto verso le 4 del pomeriggio, ci volle quasi un ora dalla citta’ all’aeroporto. 

    L’aeroporto di Taipei e’ uno dei piu’ brutti che abbia mai visto, praticamente non c’e’ nulla , una volta passato l’immigration si va nella zona cosiddetta duty free , dove ci sono gli shop m, bar, e ristoranti, ecco ora immaginatevi un lungo corridoio lungo 700,800 metri ci saranno una decina di shop, un bar e una tavola calda, questo e’ l’aeroporto ,da una citta’ come Taipei mi sarei aspettato un aeroporto tipo Seoul o Bangkok, non so quanti arrivi e partenza faccia questo aeroporto ma comunque si parla sempre di una citta’ importante in Asia, potevano sprecarsi un po’ a fare qualcosa di piu’ moderno. 

    Conclusioni finali: 

    A Taipei e Kahosyuan si puo’ girarae benissimo di notte e anche soli, nessuno vi fara’; nulla, i taiwanesi sono gente molto friendly, ti siutano a trovare quello che cerchi si adoperano a darti le giuste informazioni, insomma sono meno cafoni e robotizzati confronto ai loro cugini cinesi, i taiwanesi sono westernizzati in tutto e di piu’. 

    l’Isola e grande , chi la vuole visitae almeno almeno una settimana ci vuole, come minimo , con i bus turistici si possono fare tappe intermedie partendo da sud e arrivando a nord, il caro vita molto piu’ caro che della Cina senz’altro, ma anche della Thai delle Filippine, Laos e Cambodia, accettano tutte le carte di credito., fatevi una sim locale appena arrivati in aeroporto, comprensivo di data package. 

    Le ragazze taiawanesi anche sono molto friendly, ti sorridono spesso, e se ci rivolgi la parola non la rifiutano, anzi… sono molto dolci…. 

    Se la consiglio Taiwan ? senz’altro per chi vuole vedere qualcosa di diverso che non siano le solite mete conosciute quali Thai, Phils, Indonesia, Japan e Cina,. 

    Il viaggio si conclude Lunedi 9 Dicembre 

    ore 24,00 , dopo un ora e’ mezza di volo, atterro’ ad Hong Kong , da li prendo il bus che mi portera’ al confine con la Cina e da li prendo un taxi che mi portera’ 

    diretto nel mio Hotel…..


    Zest ha scritto anche:



      • dragodoro
      • dragodoro

      • 28 aprile 2014 at 6:50

      :clap :clap :clap …anche questa da raccogliere e rilegare,con copertina in pura pelle di gnocca!

         4 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 28 aprile 2014 at 8:01

      Bellissimo reportage come sempre Zest. DiTaiwan ho dei bei ricordi, ma adesso sono bel po’ di anni che non ci vado. Purtoppo quasi tutti miei clienti hanno dovuto spostare le loro fabbriche in Cina “mainland” per ridurre i costi, e io non ho piu un pretesto per andarci.

         3 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 28 aprile 2014 at 9:43

      A Taiwan una cosa che mi ha colpito molto a parte la bellezza dei vari posti e le citta’ nel suo insieme e’ stato il cielo, di un azzurro incredibile forse perche’ da quando vivo qui in Cina e una delle cose che mi manca tanto, vedere un bel cielo limpido, qua e sempre opaco, grigio, i colori qua non esistono….

         2 Mi Piace


      • magic_mirror
      • magic_mirror

      • 28 aprile 2014 at 12:08

      Questo Oriente…
      Prima o poi dovrò decidermi ad inserirlo nei miei piani di viaggio…
      :ar

         0 Mi Piace


      • onegold
      • onegold

      • 28 aprile 2014 at 13:28

      Mi fai sempre venir voglia di partire!

         0 Mi Piace



    Post a Comment!