• ErPasoliniDeNoantri
    • ErPasoliniDeNoantri

    • 26 aprile 2014 in Vita

    Il Signore dei Bordelli: The “best” days of my life.

    The “best” days of my life.

    Se la mia infanzia era stata traumatica, la mia adolescenza era stata anche  peggio. A quattordici anni conobbi la mia prima fidanzatina, capelli neri lunghi ricci, all’epoca mi sembrava stupenda. Se ci penso oggi era proprio un cesso di “melanzana”, minuscole tette, culo piatto, una sorta di tavola da surf, ma allora le tipe fighe non le guardavo neanche, mi  accontentavo di avere lei. Già mi ero sparato il mio bel film, avevo trovato un surrogato di famiglia: io, lei e la comitiva di amici. L’idillio durò appena un anno, durante l’estate lei andò in vacanza con la madre. Io no al mare, non ci andavamo mai, mio padre aveva iniziato a investire tutti i suoi i risparmi di semplice impiegato, voleva fare l’imprenditore ed aveva coinvolto anche mia madre in questo progetto, io e mio fratello restavamo dai nonni. Quell’estate mio fratello se ne andò a studiare a Londra da mio zio, io rimasi coi nonni come al solito, aspettando il suo ritorno, contando i giorni, scrivevo bellissime lettere , volevo leggergliele una al giorno per ogni giorno che era stata via. Quando  finalmente tornò, quel giorno presi la moto di mio fratello, in tasca avevo la mia prima lettera, ci incontrammo e gliela lessi, lei mi guardò stranita e mi disse poche parole : “ tu sei troppo ingenuo, dobbiamo fare le nostre esperienze, siamo giovani  ed è meglio se ci lasciamo”. Quel periodo fu davvero dura, nessuno dei nostri amici mi fu vicino, anzi i ragazzi della comitiva facevano a gara a proporsi a lei, per prendere, quello che era stato un tempo il mio posto al suo fianco. Alcune settimane dopo uno degli amici più sinceri, Pippo,  mi mise in mano la prima canna e ci scolammo una Dreher mi disse “Fuma, bevi, questa vita è merda e le femmine sono tutte zoccole”. Per uno strano scherzo del destino mentre lei si ripassava tutta l’allegra comitiva, mio fratello tornò da Londra e si misero insieme, e ci restarono sette lunghi anni, e mi toccò subire oltre all’ilarità degli amici anche quello dei familiari. Fu in quel periodo che esplose il mio carattere ribelle, diventai ingestibile, alcolizzato cronico e cannabis dipendente. Andavo insieme a Pippo a Secondigliano a comprare le prime “panette” di fumo, lui era grande aveva la macchina poi al “cash and carry” del padre trafugavamo ogni genere di alcolico. Giocavamo io e Pippo a fare i cocktails i B52 da succhiare con la cannuccia insieme alla fiamma, poi lui partì per la Naja e all’improvviso mi trovai solo. Fu quel periodo che iniziai a farmi crescere i capelli e ad indossare una maglietta nera con una grossa A, quello divenne il mio simbolo, il simbolo dell’anarchia sempre in prima linea a disertare la scuola a fomentare occupazioni e a fare festini. Piacevo alle “tossiche”, alle ribelli come me ma non mi legavo mai con nessuna questo mi rendeva ancora più affascinante ai loro occhi. Non avevo amici e giravo sempre con una chitarra elettrica B.C. Rich modello Beast suonavo e cantavo in diversi gruppi Death metal improvvisati . Un giorno in un negozio di dischi conobbi quello che sarebbe diventato il mio miglior amico Morfeus. Lui  era proprio un “maranza”, vestiva “fresh”: scarpe Converse, levis 501, t-shirt di due taglie in meno, iper-palestrato, depilato fino alle sopracciglia, capelli neri  con mesh bionde.  Rappresentava tutto quello che odiavo in quel momento. Da poco aveva ricevuto una grossa delusione d’amore, era stato “sfanculato” da una tipa, o meglio, il suo miglior amico, si era proposto prima di lui e gliel’aveva “rubata”, si era dichiarato prima di lui e da uomo che non deve chiedere mai si era beccato un bel due di picche ed aveva fatto la figura del povero fesso. Quel giorno stava per comprare un cd degli iron maiden,” no prayer for the dying” mentre lo aveva tra le mani gli dissi : “ Cazzo sei un genio ha preso l’unico album dei Maiden che fa cagare” e gli misi in mano l’album Somewhere in Time “inizia ad ascoltarti questo” esclamai . Quando uscimmo dal negozio tirai fuori una mezza canna dalla giacca e gli dissi “ ti vuoi fare due tiri?”. Ci sedemmo sulle scale di un vicoletto, che da sul Corso principale della mia città, mentre lui tentava di farsi due tiri lo guardai ed esclamai “ cazzo di capelli ti sei fatto? Sembri Dragon Ball”, Morfeus rispose “ parli proprio tu sembri  Robert Smith ma molto molto più fatto” scoppiammo a ridere in quella risata condivisa avevamo capito che avevamo bisogno l’uno dell’altro. Diventammo inseparabili, conobbi la vera amicizia, amici per la “pelle” e insieme andavamo a svuotarci anche le palle. Prendevamo il treno fino a Roma la sera all’Alpheus o al Jungle ci passavamo e ripassavamo tutte le tipe dark, puntavamo le studentesse fuori sede, per “scroccare” un letto, alcune ce le pompavamo nei cessi dei locali. Certo in questi posti non erano molte e nemmeno carine, alcune neanche decenti, ma erano delle grandi porche e il pompino con l’ingoio ormai lo davamo quasi per scontato. Io le afferravo  per la testa le facevo inginocchiare e le sborravo dritto in gola senza chiedere nemmeno più il permesso.


    ErPasoliniDeNoantri ha scritto anche:




    • :)) :)) :)) Gli scritti del nostro oasiall vanno di default nella categoria “Follìa Assortita” :D :D :D
      :dreaming

         1 Mi Piace


      • oasiall

      • 26 aprile 2014 at 12:59

      tiè capità ti do anche una chicca l’audiotraccia Band: heaven’s gate canzone: best days of my life.

         2 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 26 aprile 2014 at 13:12

      :dreaming :dreaming :dreaming

         0 Mi Piace


      • oasiall

      • 26 aprile 2014 at 13:32

      dragodoro sto aspettando ancora la copertina AHAHAHAHAHAHAH un abbraccio

         0 Mi Piace


      • oasiall

      • 26 aprile 2014 at 13:32

      dragodoro:
      :dreaming:dreaming:dreaming

         0 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 26 aprile 2014 at 15:03

      LittleTruths,

      Vero CaVo Litte, e la categoria “Follia Assortita” qui dentro è la punta di diamante.

      Il nostro buon oasiall è davvero un ottimo acquisto :dreaming

         2 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 30 aprile 2014 at 18:06

      @oasiall :clap

         0 Mi Piace



    Post a Comment!