• Siete Free o siete Pay????

    stressato

    Buongiorno a tutti ragassuoli, mi siete mancati tantissimo.
    Sono appena tornato nell’Italica tristezza e vi chiedo ancora un po’ di pazienza per una bella, almeno spero, recensione sul mio viaggio nelle Filippine con tanto di foto.
    L’amico Leandrus mi chiedeva quali “qualità”/Risorse bisogna avere per essere un buon GnoccaFree e allora ho provato a mettere giù un paio di idee che spero arricchirete e condividerete con la vostra esperienza:

    Gnocca Free
    Tempo, Pazienza (TANTA), Intraprendenza, Alta Autostima, Simpatia, Empatia, Capacità di giudizio (aiuta anche a non confondere una donna Free con una…subdola Pay o peggio ancora…con un ladyboy ahaha), voglia di giocare al “conquistatore”, CULO. Quest’ultima è spesso la risorsa più importante per un buon GnoccaFree ehehe.

    GnoccaPay (e qui dovete aiutarmi)
    Disponibilità di Pecunia, Coraggio di spenderlo, Capacità di giudizio (non sempre la più BONA sarà la più…ABILE) e di selezione, Empatia.

    PS Caro Zest perdonami per non aver scritto nulla durante il mio soggiorno, ma preferisco tirare le somme alla fine del viaggio piuttosto che dare giudizi affrettati e spesso contraddittori.
    A presto!


    Tusci ha scritto anche:



      • aurelius
      • aurelius

      • 9 marzo 2015 at 15:00

      Carina la foto del cazZzo in vacanza!!! :D Poi sappi che esistono una varieta’ infinita di classificazioni della figa…ma ti rimando alle ineccepibili tabelline del Gufo Anacleto ™ :)) :quakquak :ohplease
      OK: anTiamo at incominciare. Interessante quesito @tusci …vediamo un po’.
      Io, IMHE ( nella mia modesta esperienza) ™ ;-) direi:
      – Free: TANTO Culo e pazienza, in primis. Poi guarda la simpatia e l’empatia o ce l’hai nella vita e ti servono ad affrontare molti aspetti della stessa, o non le tiri fuori dalla giacca a mo’ di gioco di prestigio. A meno di non risultare fake, ridicolo, quand’anche sconsolatamente ottuso.
      L’Autostima e’ quel non so’ che di positivo/negativo riguardo l’Ego che ad un certo punto serve solo a darti appunto fiducia in te stesso, a dirti “ancora ce la faccio” quando invece dovrebbe essere appunto cosa naturale, l’autostima io me la constatavo, e me ne cerco conferma in altre cose, in altri campi della relazione umana…non certo se scopo una figa in piu’ o meno! :-?
      Tra l’altro, e questo l’ho sempre detto, non capisco davvero come OGGI senti e vedi ragazzi dai 18/30 anni che “desperately seeking PAY pussy” !!! :dontsee Ma chi cazzo ci ha mai pensato all’eta’ loro, era sempre e solo FLee fLee, proprio perche’ non c’era il motivo del pay, ne occorreva: si scopava alla grande tra coetanei!!! Aldila’ delle seratacce in macchinate varie andando a sfottere le zoccole di strada, ancora coi copertoni bruciati accanto per cazzeggio. E qualche prima zoccoletta rumena o albanese o meglio ancora serba o bosniaca nei primi anni 90…quando ancora trovavi quelle che manco sapevano mette er cappuccio sur cazzo!!! :)) Ma erano sfizi sempre da testa bacata.
      Io penso che molti rinunciano al Free perche’ invece c’e’ poca autostima, pochi rapporti sociali e molta paura, chiusura, menefreghismo, competizione; e ancora titubanza, poca serieta’ nelle parole e nella fiducia verso l’altro: compreso nei rapporti uomo donna o di sesso esplicito. Si e’ impoverito e imbastardito e quantificato proprio uno dei pochi aspetti ludici che c’erano nella vita: la sana, vecchia scopata.
      E tant’e’. Ognuno adesso se porta la propria croce.
      ps: badando bene, che io ti dico che nei miei ultimi viaggi ho scopato free per contatti e rapporti intercorsi con le girls; et rivolto al pay giusto per avere idea del terreno e mercato locale…e poi non ti parlo anche di italiane, giovani come le altre estere, che mi sono scopato… ne quello che appunto mi dicevano, e dicono, dell’esemplare maschio giovane,itaGliano o meno. Altrimenti sembra che mi “autostimo” troppo. Ma la risposta e’ semplice…

      -Pay: lo stesso. Io adesso, a 49 cocuzze se mi voglio scopare una 20/25enne…logico che gli do’ 50E e vaffanculo!!! sarei ridicolo, o mi ci sentirei io e tanto basterebbe, a anTare a fare il mollicone in disco alle 2 di notte!!! O a Malta o sunny beach co la panza e la gamba matta!!! :-P O a stare a chattare infinite ore su FaisbuK o altro…maddeche’ aho’ !!! :watevz Ma a chi cazzo gli va’, ma siamo scemi( anzi…ci si diventa scemi, e si corrono i rischi di alienazione suesposti al FLee fLee…).
      Ma io sono molto piu’ in linea e coerente, con la mia eta’ e le mie visioni di vita rivolgendomi al pay adesso: e per inciso…sono single. E quindi non faccio male a nessuno, diciamo cosi e sono molto piu’ coerente e serio di molti altri, almeno non mento a me stesso che e’ sempre un bel risultato da portare a casa nella vita!!!
      Questo poi, fatto in un paese, o diciamo in un periodo dove ormai nessuno si scandalizza piu’ dell’ammmmmore mercificato, e dove molte “lavoratrici” sono comunque ben contente di vedere me, rispetto a qualcun’altro: sempre per i motivi suddetti. Beninteso, in situazioni libere e serene, scevre da sfruttamenti, da imposizioni e con totale accondiscendenza e liberta’ delle ragazze nel fare cio’ che fanno.
      Allora io ci trovo quel divertimento, quel giusto disinteresse, quella sollevante NON rottura di coglioni che non mi potrei permettere di affrontare; chiaramente perche’ non ho voglia e tempo, non assolutamente perche’ non ne sarei in grado, o non avrei chance. Anzi appunto, ripeto: ho avuto, e potrei avere quando voglio, occasioni e belle esperienze del cosidetto fLee fino a Novembre, avendo anche qua’ dei contatti ma che non seguo ne coltivo sempre per i motivi di mia rottura di coglioni ormai quasi istantanea a non sopportare tarantelle amorose, ecco.
      Ammesso e non concesso che spaziano, ripeto, dai 23 ai 35, dove andrei liscio come l’olio.

      – Una postilla: infatti io, volendo morire Democristiano, mi adatto molto piu’ facilmente at un InTy-pay con scappellamento a destra. Saltate le fasi amorose tipo anatra palmata dalle zampe blu, mi dedico subito alle varie posizioni tipo scimpanze’ Bonobo…ma in atmosfera rilassata e molto piu’ complice. Visto anche magari il perdurare di rapporti ormai solidi con 2-3 partner. Poi c’e’ l’aiutino? La cena e sauna? Un biglietto aereo per andarla a trovare? O una cifra ridicola rispetto a quello che chiede la girl al lavoro normale, se si tratta di una lavoratrice incontrata free time dopo lavoro? Beh va benissimo!!! Tanto magno, bevo e scopo pure io no?
      E perche’…quanti regali, spese, zerbinaggi, soldi a uffa ti escono con le fidanSate, o innamorate, mogli, o eventuali prede d’ammmmmmmore fLee? Ma dai, per cortesia…fLee sto’ cazzo.
      Detto cosi, e’ solo merda per il cervello d’un Ego appunto che non si vuole arrendere, o buono per le serate da cazzeggio al Bar!!!
      Il pay…sia benvenuto, certo sembrerebbe piu’ regolare per talune categorie d’uomini rispetto at altre!
      Amichette varie, con qualche regalino e tue soddisfazioni? Bene, Bravo…7 + !!! :)) :doubleup :dreaming
      AMEN :ar …E ho detto tutto… ™

         4 Mi Piace



    • Caro Aurelius la tua risposta è stata fantastica, esauriente, schietta, completa e soprattutto ONESTA.
      Io devo aggiungere che a parte in qualche occasione, specialmente con le Pinay, per avere un buono schema FREE-modello innamoratino come piace tanto a me, ho dovuto MENTIRE, spesso e volentieri. Me ne vergogno un po’, lo ammetto, ma queste ti fanno sempre domande da metterti con le spalle al muro: “hai conosciuto altre ragazze?”, “con quante hai fatto sesso nelle Filippine prima di me?(ovviamente lei era sempre la PRIMA e UNICA ahahah)Sei solo???” A quest’ultima domanda rispondevo sempre con un sincero YES e invece non mi credevano, manco fossi Brad Pitt.
      Oppure avrei dovuto essere un freddo scopatore e dire a TUTTE, come faceva il mio socio, che le avrei scopate e BASTA, punto, senza più rivederle…ma io non sono fatto così!
      Concludo dicendo che anni addietro ero un Flee integralista, Talibano, guai a pagare anche un gazzosino…con l’età per fortuna mi sono ammorbidito e se la ragazza merita, non solo a letto intendo, un bel TFR di 20, 30 o 50 cucuzze non glielo leva nessuno.

         2 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 10 marzo 2015 at 0:05

      Free… semifree …indpay…semipay…pay puro … come se fosse antani con la supercazzola con scappellamento a destra…
      Insomma … di tutto un po’ ….
      Diciamo che il free …a seconda del tempo , della tipa, e sopratutto della voglia di applicarsi o meno al gioco di tira e molla che inevitavilmente ne scaturisce e’sicuramente piu’divertente ed appagante dell’ego citato da gamba ..
      Sicuramente un free costruito bene dona anche un rapporto migliore … ed un maggior appagamento sessuale ..
      Ma appunto ci vuole testa e voglia da parte di entrambi…
      Per il pay … invece non ci vogliono doti particolari …. e si gioca sulla capacita’ di fuoco del soggetto attore .. ma se fatto bene e con la dovuta scaltrezza anch’esso dona grandi soddisfazioni ed un rischio minimo di problemi.
      Diciamo che vuoi per la scelta ConiuGale .. vuoi per la mancanza di tempo … vuoi perche’in fondo in fondo sono un misogeno di merda che si e’rotto il caxxo di sentire quel rumore di fondo che le donne chiamano “parlare” … preferisco di gran lunga il PAY …..
      Sinceramente a volte non ho la pazienza neanche per sopportare me stesso .. quindi ringrazio il pay e chi lo ha creato.
      Poi il tfr da 20 o 30 magari a pagarlo …. qua se non si parte dai 50 in su con il cacchio che si appliccano ste bimbe…

         2 Mi Piace



    • Beh, CaVo Tusci, per andare a fAiga direi che come base fondamentale ci vuole la voglia di farlo. Partendo da questo presupposto, per ottenere un buon esito con le Tonne in generale metà dell’opera sta nell’essere in possesso di qualcosa che loro vogliono…un bell’aspetto e/o sicurezza di sé e/o un pacco di soldi e/o un cazzo da cavallo. Se si è in possesso di almeno una delle qualità di cui sopra allora basta aggiungere un pizzico di intraprendenza e/o comunicazione e/o simpatia e/o fascino e/o scaltrezza ed il gioco è fatto. Poi insomma, in base alle carte che uno possiede ognuno fa (ed impara a fare) il proprio gioco, e ciò che funziona per uno può non funzionare per un’altro, così come ciò che funziona con una può non funzionare con un’altra ma alla fine della fiera ognuno impara a giocarsi al meglio le proprie carte e questo è quanto.
      Per le Buddhane invece altro non serve che la pecunia ed un pizzico di pragmaticità.
      Io francamente indugio senza impegno in ambedue le divisioni e con discreto successo direi, perché mi piace la fAiga e sono un uomo di mondo che non ci ha messo poi tanto a capire che non c’era bisogno tirarsi il cazzo fin dietro alle spalle pur di fare una pisciata.
      Sono capace di indossare il cappello MaGGico quando credo di aver incontrato una fanciulla Speciale (o presunta tale) a cui valga la pena dedicare un po’ di impegno, e allo stesso modo mi diverto alla grande ad andare a Troie di quelle a pagamento risparmiandomi così un sacco di rotture di balle e teatrini.
      Il mio ego, per strano che possa sembrare ad un ingenuo, non risulta assolutamente intaccato dal concetto di acquistare prestazioni sessuali…in quanto da quando ho superato l’epoca della pubertà ho una percezione abbastanza solida di me stesso e non saranno certo le scelte che compio quotidianamente in base a gusto e convenienza a minare la mia autostima ma anzi, piuttosto questa è compiaciuta dalla soddisfazione che trovo nel piacere che mi procuro in un modo o nell’altro. :ar

         3 Mi Piace


      • Stenka
      • Stenka

      • 10 marzo 2015 at 7:37

      Dal canto mio non mi dilungo sul pay in quanto mi pare una situazione scontata, e cioè, la tipa ti va, contratti, la scopi, la paghi e tutto finisce li. Non vedo complicazioni di sorta e neppure vedo altre “strade” da seguire. Ovviamente, si possono trovare delle “sorprese” tipo “la donna missile” e chi più ne ha più ne metta, ma questo fa parte del gioco e non vedo quindi come e perchè adombrarsi per questo. Per il Free è tutto un altro discorso dove, a mio avviso, il CULO ha una parte preponderante. Certo è, come già abbondantemente illustrato dagli Amici, che ci devi mettere del tuo ed avere, appunto, un vagone di pazienza. Insomma, è una scelta e quella del Free è una scelta dove ognuno deve giocare le carte che ha. Personalmente, ma non fa testo, una delle mie carte migliori è la MENZOGNA SOSTENIBILE e devo dire che sino ad ora, pur con gli inevitabili “pali”, mi è sempre andata piuttosto bene. Tanto, un “ti amo” od un “sei la donna dei miei sogni” oppure un “per me sei la più bella del mondo” non costa nulla e se ti credono il gioco è fatto. Fortunatamente per me non sono mai caduto/scaduto nello zerbinaggio (me ne vergognerei) ed in generale, ripeto, mi è quasi sempre andata di CULO. Altro dire non so.

         3 Mi Piace


      • CCSP
      • CCSP

      • 10 marzo 2015 at 8:50

      Bè, io aggiungerei alla categoria “gnocca pay” da te citata, la “capacità di farla partire”.
      Quando parlo con miei coetanei del argomento, ne trovo di duri e puri, integerrimi, mai andati a puttane, che mi tirano fuori la storia della scopata a pagamento meccanica a confronto di una che ti vuole davvero eccetera…..
      Io invece che son uomo di MonTo, nella top ten delle migliori scopate ci metto almeno 6 o 7 puttane.
      Intendiamoci, non mi riferisco alle troie da statale ™, ma a quelle dei paesi soliti noti.
      Se grazie al tuo mix di caratteristiche le piaci, la fai partire, le fai perdere un po’ di controllo….in branda è altamente probabile che ti diverti molto di più che con una regular.
      Parlo di sesso senza fronzoli eh…..poi se con la regular cè sentimento è un altro paio di maniche, ma non è quello che voglio dire qui.
      Per il resto anch’io mi adatto alle situazioni e alla convenienza : in quale paese mi trovo, se ho con me il Cappello Magico oppure l’ ho scordato a casa, cosa mi va di fare, come mi sento.
      Ambedue i fronti offrono situazioni piacevolissime e non vedo perchè una scelta debba precludere l’ altra con discorsi stile ” a destra o a sinistra, o con noi o contro di noi”…..ma vaffanculo! :))
      E poi a volte la linea che definisce il rapporto si sposta durante lo stesso e ci si confonde un po’…..anyway, meglio darci dentro duro su tutti i fronti finchè siamo a giro….

         3 Mi Piace


      • il sindaco
      • il sindaco

      • 10 marzo 2015 at 10:39

      Domanda a cui non so rispondere perche’ al mondo di free o aaggrattis non ce quasi niente tanto meno le fighe, oltre ai soldi in mano ci sono tantissimi altri modi per pagare, cene,regali,case, ecc ecc qundi…..non saprei….cmq come il sig. CCSP anch io le migliori trombate le go fatte con professioniste, dove oltre all empatia c era anche una notevole capacita’ tecnica dovuta all esperienza nel campo.

         3 Mi Piace


      • Matt
      • Matt

      • 10 marzo 2015 at 11:32

      Io tengo famiglia e quando viaggio da solo è per lavoro. Quindi non ho molto tempo e alla mia età (49 come il nostro @WoodenLeg) mi sentirei ridicolo a mettermi a corteggiare delle brave ragazze.
      Ne consegue che le mie “amiche” sono necessariamente delle zoccole, in senso piu’ o meno lato.
      In certi posti trovo ancora divertente il pay puro (ormai pochi per la verità), in altri ho stabilito delle amicizie regolari, li potremmo chiamare abbonamenti a chiamata, o leasing, o magari opzioni binarie.

         4 Mi Piace



    • Quelli che “Io, a puttane? Giammaaaaai!” Mi ricordano tanto quei nerd vergini che vedono la foto di una modella con le tette rifatte e sbottano “tette di silicone, che schifo…NON ME LA FAREI!” tutti inaciditi.
      :D :D :D

         3 Mi Piace


      • il sindaco
      • il sindaco

      • 10 marzo 2015 at 13:45

      La mia compagna o pseudo tale fa(oltre ai pompini)l’amministatrice di condominiale e ogni tanto mi parla delle tantissime ragazze 80% dell est che vivono in appartamenti intestati all avvocato sukkiapalle o al dottor vergamosia che fanno questi regalini da 600 euri e piu al mese piu bollette e cazzivari pagati…..loro sono tanto brave e buone e soprattutto innnammmorate

         3 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 10 marzo 2015 at 23:29

      Ho avuto per un istante il dubbio di essermi collegato all’ “aldilá” per sbaglio… :Whis che il tema quivi proposto é caratteristico di quelle contrade internettali ove giá fu, e suppongo continui ad essere ( vado solo di tanto in tanto a dare un occhiata e non son sicuro ) tema di dispute infuocate tra dotti ( e anche neanche tanto dotti, diciamocelo: non esageriamo in barocche ipocrisie ) gentiluomini che si infervoravano dietro a disquisizioni e sottili distinguo che neanche preti bizantini.
      I fautori del pay duro e puro contro gli schizzinosi del “solo e sempre free…cimancherebbealtro” e quelli che il free non esiste ma é tutto indypay.
      Ecumenicamente io papale dico che
      “le vie della figa sono infinite”
      ma sono altresí ben conscio che si possa sentrie la necessitá di una classificazione con scientifico rigore nella prassi del conseguimento di cotesto quotidiano diletto.
      Ed ecco allor questo proliferar di sigle e sottosigle fino alla succitata mirabile tabellina dell’ eccellentissimo signor Gufo Anacleto.
      è comunque, come é stato giá detto in commenti prima di questo, essenzialmente una questione di energia x tempo. La natura dell’ energia utilizzata é varia essendoci al esempio quella “economico-pecuniaria” tradizionalmente relazionata al “pay” fino allo “charme seduttivo” tipico del “free” che a alcuni esplode naturalmente senza sforzo e ad altri invece meno: che non siamo ovviamente tutti uguali….a Van Gogh bastavano quattro pennellate per fare capolavori che e a me neanche in tutta la vita.
      E i capolavori anche ai piu dotati non vengono sempre: anche l’incommensurabile genio di JS Bach ha composto parecchia robetta fiacca.
      Naturalmente le fonti energetiche, quali che esse siano, possono essere utilizzate profiquamente in combinazione tra loro assime talvolta all’ altro fattore: il tempo a disposizione.
      Che mi capitano settimane di merda che manco il tempo per andare a puttane ci ho.
      Detto questo vi é l’ altra faccia della medaglia che in termini termodinamici potremmo riassumere: questa energia che usiamo in cosa si trasforma ?
      Apparte le banconote trasferite comodino dell’onesta lavoratrice e alle calorie dell’ ottimo fruttosio contenuto nello sboro che la bisognosa milf ingoia…cosa rimane a “noi” ?
      Endorfine a inondare il nostro ( alle volte malandato ) sistema nervoso centrale.
      E si ritorna allora al ritornello che é il vecchio quesito che il caro signor @tusci ripropone: pay o free ?
      La domanda sottende cioé 2 questioni:
      Cosa ci da soddisfazione ?
      Ce lo possiamo permettere ( abbiamo a disposizione le risorse necessarie ) ?
      Vi é peró un fattore “distorsivo” tra i fautori del “free esclusivo” cui il signor Capitano ha fatto cenno: il ripudio del pay non tanto perché non “produttore di endorfine” ma in quanto considerato negativamente ( andare a puttane é da sfigati o andare a puttane é immorale..etc…).
      Io stesso in gioventú ammetto che ero culturalmente avulso alla frequentazione di professioniste anche se non ne ho mai condannato la pratica. Fino a trovarmi in Thay a 20 anni e rifiutarmi categoricamente di pagare e cercare invece di corteggiare con timida goffaggine commesse, recepcionist e cameriere guadagnando al piú qualche soave sorriso. :dontsee
      Mi consolano i versi del buon Guccini
      ” a vent’anni si é stupidi davvero, quante balle si ha in testa a quell’ etá” in una ballata che celebra il meglio( e il peggio ) di una storia di “free puro”.
      Ma in qualche modo continuo a ringraziare la morale monogama e bacchettona che mi danno quell’ irrinunciabile gusto di furtiva marachella tutte le volte che imbocco via del campo e salgo le scale della bocca di rosa di turno.

         3 Mi Piace



    • @AtiLeong :dreaming :clap :youdaman

         0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 11 marzo 2015 at 8:02

      @atileong ….. :youdaman :youdaman

      Insomma …che sia free che sia pay …. basta che la smollano ….siam sempre felici …

      :clown

         0 Mi Piace



    • Io sono tendenzialmente free, per me è importantissimo avere la “Ttchace”, ovvero la facoltà di eloquire, che si manifesta anche attraverso un finto interesse verso le cagate che una donna puo’ raccontare, che le fa sentire considerate, degne di attenzione anche quando non lo sono affatto :doubleup
      Ho provato anche il sesso a pagamento, ma più di 30 euro a botta non mi hanno dato :D

         2 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 15 marzo 2015 at 10:14

      aurelius:
      Carina la foto del cazZzo in vacanza!!! Poi sappi che esistono una varieta’ infinita di classificazioni della figa…ma ti rimando alle ineccepibili tabelline del Gufo Anacleto ™
      OK: anTiamo at incominciare. Interessante quesito @tusci …vediamo un po’.
      Io, IMHE ( nella mia modesta esperienza) ™direi:
      – Free: TANTO Culo e pazienza, in primis. Poi guarda la simpatia e l’empatia o ce l’hai nella vita e ti servono ad affrontare molti aspetti della stessa, o non le tiri fuori dalla giacca a mo’ di gioco di prestigio. A meno di non risultare fake, ridicolo, quand’anche sconsolatamente ottuso.
      L’Autostima e’ quel non so’ che di positivo/negativo riguardo l’Ego che ad un certo punto serve solo a darti appunto fiducia in te stesso, a dirti “ancora ce la faccio” quando invece dovrebbe essere appunto cosa naturale, l’autostima io me la constatavo, e me ne cerco conferma in altre cose, in altri campi della relazione umana…non certo se scopo una figa in piu’ o meno!
      Tra l’altro, e questo l’ho sempre detto, non capisco davvero come OGGI senti e vedi ragazzi dai 18/30 anni che “desperately seeking PAY pussy” !!! Ma chi cazzo ci ha mai pensato all’eta’ loro, era sempre e solo FLee fLee, proprio perche’ non c’era il motivo del pay, ne occorreva: si scopava alla grande tra coetanei!!! Aldila’ delle seratacce in macchinate varie andando a sfottere le zoccole di strada, ancora coi copertoni bruciati accanto per cazzeggio. E qualche prima zoccoletta rumena o albanese o meglio ancora serba o bosniaca nei primi anni 90…quando ancora trovavi quelle che manco sapevano mette er cappuccio sur cazzo!!!Ma erano sfizi sempre da testa bacata.
      Io penso che molti rinunciano al Free perche’ invece c’e’ poca autostima, pochi rapporti sociali e molta paura, chiusura, menefreghismo, competizione; e ancora titubanza, poca serieta’ nelle parole e nella fiducia verso l’altro: compreso nei rapporti uomo donna o di sesso esplicito. Si e’ impoverito e imbastardito e quantificato proprio uno dei pochi aspetti ludici che c’erano nella vita: la sana, vecchia scopata.
      E tant’e’. Ognuno adesso se porta la propria croce.
      ps: badando bene, che io ti dico che nei miei ultimi viaggi ho scopato free per contatti e rapporti intercorsi con le girls; et rivolto al pay giusto per avere idea del terreno e mercato locale…e poi non ti parlo anche di italiane, giovani come le altre estere, che mi sono scopato… ne quello che appunto mi dicevano, e dicono, dell’esemplare maschio giovane,itaGliano o meno. Altrimenti sembra che mi “autostimo” troppo. Ma la risposta e’ semplice…

      -Pay: lo stesso. Io adesso, a 49 cocuzze se mi voglio scopare una 20/25enne…logico che gli do’ 50E e vaffanculo!!! sarei ridicolo, o mi ci sentirei io e tanto basterebbe, a anTare a fare il mollicone in disco alle 2 di notte!!! O a Malta o sunny beach co la panza e la gamba matta!!! O a stare a chattare infinite ore su FaisbuK o altro…maddeche’ aho’ !!! Ma a chi cazzo gli va’, ma siamo scemi( anzi…ci si diventa scemi, e si corrono i rischi di alienazione suesposti al FLee fLee…).
      Ma io sono molto piu’ in linea e coerente, con la mia eta’ e le mie visioni di vita rivolgendomi al pay adesso: e per inciso…sono single. E quindi non faccio male a nessuno, diciamo cosi e sono molto piu’ coerente e serio di molti altri, almeno non mento a me stesso che e’ sempre un bel risultato da portare a casa nella vita!!!
      Questo poi, fatto in un paese, o diciamo in un periodo dove ormai nessuno si scandalizza piu’ dell’ammmmmore mercificato, e dove molte “lavoratrici” sono comunque ben contente di vedere me, rispetto a qualcun’altro: sempre per i motivi suddetti. Beninteso, in situazioni libere e serene, scevre da sfruttamenti, da imposizioni e con totale accondiscendenza e liberta’ delle ragazze nel fare cio’ che fanno.
      Allora io ci trovo quel divertimento, quel giusto disinteresse, quella sollevante NON rottura di coglioni che non mi potrei permettere di affrontare; chiaramente perche’ non ho voglia e tempo, non assolutamente perche’ non ne sarei in grado, o non avrei chance. Anzi appunto, ripeto: ho avuto, e potrei avere quando voglio, occasioni e belle esperienze del cosidetto fLee fino a Novembre, avendo anche qua’ dei contatti ma che non seguo ne coltivo sempre per i motivi di mia rottura di coglioni ormai quasi istantanea a non sopportare tarantelle amorose, ecco.
      Ammesso e non concesso che spaziano, ripeto, dai 23 ai 35, dove andrei liscio come l’olio.

      – Una postilla: infatti io, volendo morire Democristiano, mi adatto molto piu’ facilmente at un InTy-pay con scappellamento a destra. Saltate le fasi amorose tipo anatra palmata dalle zampe blu, mi dedico subito alle varie posizioni tipo scimpanze’ Bonobo…ma in atmosfera rilassata e molto piu’ complice. Visto anche magari il perdurare di rapporti ormai solidi con 2-3 partner. Poi c’e’ l’aiutino? La cena e sauna? Un biglietto aereo per andarla a trovare? O una cifra ridicola rispetto a quello che chiede la girl al lavoro normale, se si tratta di una lavoratrice incontrata free time dopo lavoro? Beh va benissimo!!! Tanto magno, bevo e scopo pure io no?
      E perche’…quanti regali, spese, zerbinaggi, soldi a uffa ti escono con le fidanSate, o innamorate, mogli, o eventuali prede d’ammmmmmmore fLee? Ma dai, per cortesia…fLee sto’ cazzo.
      Detto cosi, e’ solo merda per il cervello d’un Ego appunto che non si vuole arrendere, o buono per le serate da cazzeggio al Bar!!!
      Il pay…sia benvenuto, certo sembrerebbe piu’ regolare per talune categorie d’uomini rispetto at altre!
      Amichette varie, con qualche regalino e tue soddisfazioni? Bene, Bravo…7 + !!!
      AMEN …E ho detto tutto… ™

      :)) te voi morire democristiano e de fatto sei scappato a praga in mezzo alli comunisti :)) :bz

         1 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 15 marzo 2015 at 10:16

      ihihihihi cmq mi aizzate qsta è una discussione che m è sempre piaciuta ,do una mia prima versione ,il freista è romantico ed idealista il paysta è machiavellico e come diceva proprio macchiavelli non conta il mezzo ma solo il risultato ;-) :ar

         1 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 15 marzo 2015 at 10:21

      ci aggiungerei un altra cosa (sopratutto se guardo a me stesso)il freeista in un certo senso è adulta prende la vita seriamente,lavoro casa sempre a modino il paysta è un peter pan ù(per la signora @whitestyle ho trovatoil mio profilo psicolocolo ho la sindrome di peter pan)per lui la vita è tutta un gioco quindi come si paga per qualsiasi divertimento non ritiene un peso pagare per chiavare :ar

         1 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 15 marzo 2015 at 10:56

      AtiLeong:
      Ho avuto per un istante il dubbio di essermi collegato all’ “aldilá” per sbaglio… che il tema quivi proposto é caratteristico di quelle contrade internettali ove giá fu, e suppongo continui ad essere ( vado solo di tanto in tanto a dare un occhiata e non son sicuro ) tema di dispute infuocate tra dotti ( e anche neanche tanto dotti, diciamocelo: non esageriamo in barocche ipocrisie ) gentiluomini che si infervoravano dietro a disquisizioni e sottili distinguo che neanche preti bizantini.
      I fautori del pay duro e puro contro gli schizzinosi del “solo e sempre free…cimancherebbealtro” e quelli che il free non esiste ma é tutto indypay.
      Ecumenicamente io papale dico che
      “le vie della figa sono infinite”
      ma sono altresí ben conscio che si possa sentrie la necessitá di una classificazione con scientifico rigore nella prassi del conseguimento di cotesto quotidiano diletto.
      Ed ecco allorquesto proliferar di sigle e sottosigle fino alla succitata mirabile tabellina dell’ eccellentissimo signor Gufo Anacleto.
      è comunque, come é stato giá detto in commenti prima di questo, essenzialmenteuna questione di energia x tempo. La natura dell’ energia utilizzata é varia essendoci al esempio quella “economico-pecuniaria” tradizionalmente relazionata al “pay” fino allo “charme seduttivo” tipico del “free” che a alcuni esplode naturalmente senza sforzo e ad altri invece meno: che non siamo ovviamente tutti uguali….a Van Gogh bastavano quattro pennellate per fare capolavori che e a me neanche in tutta la vita.
      E i capolavori anche ai piu dotati non vengono sempre: anche l’incommensurabile genio di JS Bach ha composto parecchia robetta fiacca.
      Naturalmente le fonti energetiche, quali che esse siano, possono essere utilizzate profiquamente in combinazione tra loro assime talvolta all’ altro fattore: il tempo a disposizione.
      Che mi capitano settimane di merda che manco il tempo per andare a puttane ci ho.
      Detto questo vi é l’ altra faccia della medaglia che in termini termodinamici potremmo riassumere: questa energia che usiamo in cosa si trasforma ?
      Apparte le banconote trasferite comodino dell’onesta lavoratrice e alle calorie dell’ ottimo fruttosio contenuto nello sboro che la bisognosa milf ingoia…cosa rimane a “noi” ?
      Endorfine a inondare il nostro ( alle volte malandato )sistema nervoso centrale.
      E si ritorna allora al ritornello che é il vecchio quesito che il caro signor @tusci ripropone: pay o free ?
      La domanda sottende cioé 2 questioni:
      Cosa ci da soddisfazione ?
      Ce lo possiamo permettere ( abbiamo a disposizione le risorse necessarie ) ?
      Vi é peró un fattore “distorsivo” tra i fautori del “free esclusivo” cui il signor Capitano ha fatto cenno: il ripudio del pay non tanto perché non “produttore di endorfine” ma in quanto considerato negativamente ( andare a puttane é da sfigati o andare a puttane é immorale..etc…).
      Io stesso in gioventú ammetto che ero culturalmente avulso alla frequentazione di professioniste anche se non ne ho mai condannato la pratica. Fino a trovarmi in Thay a 20 anni e rifiutarmi categoricamente di pagare e cercare invece di corteggiare con timida goffaggine commesse, recepcionist e cameriere guadagnando al piú qualche soave sorriso.
      Mi consolano i versi del buon Guccini
      ” a vent’anni si é stupidi davvero, quante balle si ha in testa a quell’ etá”in una ballata che celebra il meglio( e il peggio ) di una storia di “free puro”.
      Ma in qualche modo continuo a ringraziare la morale monogama e bacchettona che mi danno quell’ irrinunciabile gusto di furtiva marachella tutte le volte che imbocco via del campo e salgo le scale della bocca di rosa di turno.

      cosa mi da soddisfazione???semplice una scena troppoo ganza accaduta la scorsa estate al meto(locale di lap dance di massarosa versilia) un mio amico robertina guardava arrapato una ballerino sul cubo e mi dice ah claudio una cosi un me la sono mai trombata e io gni rispondo a roberti io cosi ne ho trombate a decine :)) :bz ps tanto per cambiare anche quella sera ne avevo bevuto un secchio :)) :bz

         1 Mi Piace



    • :dreaming :dreaming :dreaming :)) :doubleup

         0 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 15 marzo 2015 at 18:02

      sarei curioso di sentire l opinone di @DeeJay sempre che la fdp non abbia preso il sopravvento e me lo ritrovo a battere come trans a migliarino :))

         0 Mi Piace


      • DeeJay
      • DeeJay

      • 16 marzo 2015 at 21:05

      “Siete Free o siete Pay????”
      Al netto di cesse, racchie, culone, scassacazzi, il Free non esiste.
      La scelta non s’impone.
      Sukaaaaaaaaaaaaaaaa!

         1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 17 marzo 2015 at 11:45

      O @pelato …a questi de commmunista j’e’ rimasto solo er Museo pe li turisti, fidete!!! Questi sono piu’ Consumisti dell’Ammmericani: che poi tanto, e’ la stessa cosa.
      Proprio la gGgente non ci riesce a non essere schiava di qualcosa, qualcuno o qualche ideologia…qualunque essa sia. ;-)
      MeTitate gente, meTitate… :ar

         0 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 17 marzo 2015 at 21:19

      aurelius:
      O @pelato …a questi de commmunista j’e’ rimasto solo er Museo pe li turisti, fidete!!! Questi sono piu’ Consumisti dell’Ammmericani: che poi tanto, e’ la stessa cosa.
      Proprio la gGgente non ci riesce a non essere schiava di qualcosa, qualcuno o qualche ideologia…qualunque essa sia.
      MeTitate gente, meTitate…

      a zietto @aurelius e lo so de gia che a praga de comunisti un c è piu nulla quelli so rimasti solo a livorno :))

         0 Mi Piace


      • pelato
      • pelato

      • 17 marzo 2015 at 21:20

      @tusci ma te fai pure qste domande qua so tutti pay perchè so brutti come lo peccato :)) :bz

         0 Mi Piace


      • dionisio
      • dionisio

      • 18 marzo 2015 at 22:50

      pelato:
      @tusci ma te fai pure qste domande qua so tutti pay perchè so brutti come lo peccato

      :rotfl :rotfl :rotfl grande pelataccio :youdaman :youdaman :youdaman

         1 Mi Piace


      • luporosso
      • luporosso

      • 20 marzo 2015 at 13:23

      Matt:
      Io tengo famiglia e quando viaggio da solo è per lavoro. Quindi non ho molto tempo e alla mia età (49 come il nostro @WoodenLeg) mi sentirei ridicolo a mettermi a corteggiare delle brave ragazze.
      Ne consegue che le mie “amiche” sono necessariamente delle zoccole, in senso piu’ o meno lato.
      In certi posti trovo ancora divertente il pay puro (ormai pochi per la verità), in altri ho stabilito delle amicizie regolari, li potremmo chiamare abbonamenti a chiamata, o leasing, o magari opzioni binarie.

      @Matt, se puede decir más alto, pero no más claro!

         1 Mi Piace



    • Io sono piu’ per un free indipay, se voglio fare il fidansatino a tempo determinato, mentre se si tratta di una botta e via senza troppi scazzi, diamo mano al portafoglio e svuotiamoci i coglioni senza troppe pretese….

         0 Mi Piace



    Post a Comment!