• ErPasoliniDeNoantri
    • ErPasoliniDeNoantri

    • 15 maggio 2014 in Vita

    Fingendo la poesia. L’angolo poetico di @Oasiall

    Listerine

     Sono lontano dai miei bordelli

    ( Non scrivo più )

    Soffro ogni giorno per i miei fardelli

    ( Sono mesi ormai )

    bramo il tuo corpo

    E il sapore della tua pelle.

    Tu sei la via più semplice

    (Tornare a Berlino)

    La mia dolce illusione complice

    (Tornare a Berlino)

    Per amarti

    Dimenticarti

    Odiarti

    Ricomprarti

    Li dove c’eri tu

    Adesso chi troverei?

    Posso dimenticarmi di te

    Con facilità

    La consapevolezza di ciò

    Nutre il mio stolto orgoglio

    E se non ci sarai tu

    Prenderò un’altra  novità

    E’ facile sai

    Sono anni ormai che funziona così

    Una finta voluttà mi accompagnerà

    In quelle camere dove ascolterò

    Gemiti e urla di piacere

    Forse aspetterò le diciotto

    Quando scendevi tu

    Resisterò al nuovo che avanza

    Per tre giorni ci sarà in me

    La speranza

    Per pochi attimi

    Di riempire la tua bocca

    Fino all’ultima goccia

    Mentre col listerine

    Cancellerai il sapore del mio seme

    Andrò via

    Sapendo che da te non tornerò più

    (mai più)

    ———————————————————————————————–

    Prima di partire.
    Scopare un’altra fica,
    sarà forse questa la bella vita?
    Tutto passa sarò scontato
    Ma questo viver va rinnovato

    Non so perché ma questa vita mi pesa
    ma devo terminare questa nuova impresa
    Chissà quando sarò pronto
    Il tempo passa e mi autoassolvo

    Il senso di colpa ho abbandonato
    Spoglie mortali e piaceri carnali
    La felicità è sempre più un miraggio
    E di questo corpo mi sento ostaggio

    ————————————————————————————————-

    Musa.

     

    Cerco un riparo e  mi abbandono al mio vizio

    Mentre scorgo dai tuoi occhi il pregiudizio

    Un muro spesso divide le emozioni

    Cliente e prostituta non fanno eccezioni

    Oh Musa concedimi un’altra fellatio

    Che di questa vita ormai son già sazio


    ErPasoliniDeNoantri ha scritto anche:



      • dragodoro
      • dragodoro

      • 15 maggio 2014 at 17:14

      …e forse la pioggia
      cancellerà ogni traccia
      sudati & disarmati
      attraverseremo la frontiera
      ancora una volta
      una volta ancora
      prenderti…rubarti
      & forse goderti
      E intanto il tempo che passa
      regala rose e cesti di mimose
      regala manette di cartone
      ed io qui che asciugo le tue labbra
      di carta vetro & silicone
      Mai più ti spruzzerò
      mai più…amore perduto
      cercato & ritrovato
      tra i vuoti scaffali
      Di questo vecchio supermercato.

      ps.” @Oasiall Scusa,ma m’e’ “venuta” di getto!” :D

         2 Mi Piace


      • oasiall

      • 15 maggio 2014 at 17:36

      bene @dragodoro l’idea di questa poesia era quella di suscitare ricordi. In questo caso il ricordo di un’emozione forse irripetibile però devo dire ci sono altri temi che volevo trattare come il simbolismo del muro (di Berlino). Prima o poi ci tornerò a mettere mano anch’io l’ho pubblicata così come m’è venuta :-)

         1 Mi Piace



    • :)) :)) :)) :dreaming
      Venghino sSiori, venghino!!!
      Follìa fresca gratis per tuttiiiii!!!
      Si faccino avanti dunque!
      :bz :doubleup :dreaming
      :clap

         2 Mi Piace


      • oasiall

      • 15 maggio 2014 at 17:49

      LittleTruths,

      capEtano lei è stato cosi vicino a questa poesia ma non ha saputo scegliere bene dal Mazzo si è fatto ammaliare dalle Rihanne di Barbados :-)

         1 Mi Piace



      • Fratello mio…e meno male, mi permetto molto umilmente di aggiungere!!! ;-)
        :)) :bz :devil :star :skull

           1 Mi Piace


      • aurelius
      • aurelius

      • 15 maggio 2014 at 17:58

      :)) …” Mentre col Listerine cancellerai il sapore del mio seme” :))

      well done cumpa’ @oasiall …nello Scrigno ad imperitura memoria !!! :doubleup

      :dreaming

         1 Mi Piace


      • oasiall

      • 15 maggio 2014 at 18:05

      beh sai compà @aurelius il signore dei bordelli non vuole discendenza ma sparge solo il suo seme che finisce in lavandini, cessi, pattumiere il dna malato va cancellato :-)

         3 Mi Piace


      • oasiall

      • 15 maggio 2014 at 18:36

      LittleTruths,

      ahahah Capità se la incontro a questa musa le devo leggere questa poesia. Scommetto che mi risponderà ” vedi che per scopare sono sempre 60 euro”. Piuttosto se si dovesse proporre la Rihanna le dirò ” mi dispiace ma ti ha già fatto il culo il CapEtano quindi passo”.

         2 Mi Piace



      • Bravo! :clap
        Quanto a Rihanna beh, penso che oltre al CapEtano il culo glielo abbian fatto anche almeno un’altro trilione di scappati di casa… :bz

           1 Mi Piace


      • oasiall

      • 15 maggio 2014 at 19:16

      ecco s’è persa la poesia

         1 Mi Piace


      • Leone Di Lernia
      • Leone Di Lernia

      • 15 maggio 2014 at 19:49

      …ma percàs avèt azzppàt la càp tùtt quànd aqquà sòpr?… ma che puttanàt sciàt scrivènn?!
      bòh?… chi v’ capìsc a’ vùie bbràv!

         3 Mi Piace


      • DrMichaelFlorentine
      • DrMichaelFlorentine

      • 15 maggio 2014 at 19:54

      CaVo oassiall come ti avevamo già detto in più di uno su PV sei come il cacio sui maccheroni :)) scusa ma anche questa mi è ventua così…..

      Il Listerine stupendo :)) anche perchè lo usano davvero :))

         2 Mi Piace


      • onegold
      • onegold

      • 16 maggio 2014 at 9:42

      Quoto, il listerine va alla grande nel settore :))

         1 Mi Piace


      • oasiall

      • 16 maggio 2014 at 10:57

      DrMichaelFlorentine,

      onegold,

      Vabbè sta poesia la chiamammo listerine

         1 Mi Piace


      • dragodoro
      • dragodoro

      • 16 maggio 2014 at 11:30

      ……..

         1 Mi Piace


      • AtiLeong
      • AtiLeong

      • 16 maggio 2014 at 14:11

      @oasiall e um fingidor,
      Finge tão completamente.
      Que chega a fingir que é dor.
      A dor que deveras sente.

      Abbiate pieta, ma con sto nuovo titolo non son riuscito a evitarvi la citazione di Pessoa.
      Bella comunque questa “Listerine”, come il “seguito di getto” del signor @dragodoro .

         0 Mi Piace


      • Zest
      • Zest

      • 16 maggio 2014 at 14:41

      Bravo @oasiall, mi hai appena ricordato una poesia che lessi tempo fa’ sfogliando il web ero in incappato appunto in questa opera letteraria :dreaming l’autore della poesia e un certo LORD PARANOIA e fa cosi’:

      Titolo: LECCATEMI

      Puttana bambola di gomma
      cosa fai stasera?
      Sei e sarai sua o del tuo dio?
      Tornare a casa potrebbe accecarti.
      Il mascara sul viso soddisfatto sbavato,
      profuma Chanel,
      e la puttana ha gli occhi d’oro.

      Stringe la tuta di lattice che è stronza come la vita lo è stata con te
      e con le tue labbra e la tua lingua che lecca
      ciò per cui è stata pagata.

      <> è la parola sottile
      con l’alito di sigaretta
      e in mano un preservativo
      nell’altro una frusta.

      <> le apre le gambe,
      sfila lo stiletto destro,
      il sinistro lo bacia.

      Il corpo sa di vaniglia
      e lui è incastrato in una vita griffata.
      Se mordessi la camicia urlerebbe,
      così gli mordi i genitali urlando.

      <> sorridi, bambola di gomma
      e i liquidi accoppiati
      le droghe ormai caramelle
      e il fumo.

      e altrove una donna obbliga il figlio ad usare il colluttorio.

      E attorno tutti ti bramano dentro i loro corpi plastificati
      e dei che utilizzano steroidi
      e ormoni che danno tono alle loro erezioni.

      E di nuovo su di te potrebbero esaltarsi
      e giochi di padroni
      e ballare quando non se ne ha voglia
      e avere voglia quando non si vuole
      che il cielo è rosso come le tue labbra
      il tuo smalto rovinato
      il mascara sul viso soddisfatto sbavato
      e loro ti leccano di nomi infantili
      e ti offri,
      e loro consumano i loro piaceri porno e stronzi senza chiedere il permesso
      tu sarai lì sporca e schifosa appagata
      lì sarai stata la loro puttana.

      Puttana bambola di gomma cosa farai stasera?
      Pregherai di non essere svegliata domani dal sole?
      O forse
      ti morderai le labbra
      e obbligherai tuo figlio ad usare il colluttorio.

      E poi di nuovo.

      http://www.writersdream.org/forum/topic/456-leccatemi/

         1 Mi Piace


      • oasiall

      • 16 maggio 2014 at 21:01

      dragodoro,

      meglio un bel pompino che il Bacardi decisamente :-)

         0 Mi Piace


      • oasiall

      • 16 maggio 2014 at 21:01

      DrMichaelFlorentine,

      grazie doc. ci proviamo a fare un po di poesia aspettando di fare il Cash :-)

         1 Mi Piace


      • oasiall

      • 16 maggio 2014 at 21:03

      AtiLeong,

      Grazie ma il vero poeta sei tu :-) Le mie sono povere elucubrazioni ignoranti. Pensieri di un povero bifolco in cerca di aiuto :-) spero si capisca la citazione

         0 Mi Piace


      • oasiall

      • 16 maggio 2014 at 21:05

      Zest,

      Bella anche questa Zest complimenti all’autore magari si iscrive a Pv :-) ti aspettiamo

         0 Mi Piace



    Post a Comment!